Appello al voto del senologo Carlo Iannace, candidato al senato della Repubblica per il centrosinistra

Appello al voto del senologo Carlo Iannace, candidato al senato della Repubblica per il centrosinistra

Politica

Appello al voto di Carlo Iannace, candidato al Senato della Repubblica per il centrosinistra, Collegio Uninominale Avellino - Benevento.

Senologo, una vita dedicata a chi soffre trasformando il suo operato come una missione. La sua notorietà legata da sempre all’impegno incessante  per la cura e la prevenzione del tumore al seno, alla campagna di sensibilizzazione che ogni anno ha il proprio epilogo nella “Camminata Rosa” che coinvolge quasi diecimila donne irpine e sannite e che quest’anno è in programma domenica 2 ottobre.

Più di un mese fa ho accettato con orgoglio questa sfida - afferma Iannace - e debbo dire che è stata un’esperienza bellissima.

Come ho detto sempre per me la politica è fatta di rapporti umani e per dare risposte ai tanti problemi che attanagliano la vita delle persone.

Anche stavolta voglio mettere le mie competenze al servizio della sanità: il diritto alla salute deve essere uguale per tutti, dal Nord al Sud.

In Campania - aggiunge Iannace - siamo usciti dal commissariamento durato dieci anni grazie al Presidente De Luca e sono stati fatti diversi passi avanti come, ad esempio, il miglioramento della Rete Oncologica Regionale. Non basta!

C’è bisogno anche di una nuova e più forte rete territoriale di medici di base. Alcuni cittadini, sia sanniti che irpini, - dichiara ancora - sono in enorme difficoltà per mancanza proprio dei medici di base e per ottenere la prima assistenza sanitaria devono recarsi ai comuni limitrofi”.

Afferma ancora Iannace: “Io rappresento la sintesi di due territori, che hanno bisogno di camminare uniti.

Il Sannio e l’Irpinia hanno tante cose in comune, tante eccellenze che devono essere valorizzate, da quelle storiche a quelle enogastronomiche.

Molto dipenderà da come saranno spesi i Fondi Europei che il centrodestra vorrebbe sottrarre al Sud. Fondi - continua Iannace - che devono servire per valorizzare il nostro patrimonio artistico, i nostri monumenti, le nostre aree interne e i nostri meravigliosi paesaggi agricoli.

Ho girato e sto continuando a girare tantissimi paesi, stringendo le mani a migliaia di persone.

Sto attraversando territori per costruire comunità. Siamo  una grande squadra ricca valori con programmi concreti e zero slogan: il lavoro ai giovani, l’ambiente e i diritti civili”.

Iannace si avvia a concludere: “Domenica c’è in ballo l’Italia e l’Europa del futuro. Vogliamo che per i giovani ci siano le stesse opportunità che si trovano in tante altre parti del mondo altrimenti lo spopolamento continuerà.

Il vento sta cambiando, lo percepisco ogni ora e ogni minuto. Ce la sto mettendo tutta e ringrazio davvero tutti coloro che hanno deciso di darmi fiducia. Vincerà chi avrà un voto in più.

Mi appello dunque a tutti - conclude Carlo Iannace - andate a votare, perché quello degli indecisi, purtroppo, è il partito più grande. E se anche stavolta sarà così abbiamo fallito tutti: destra, sinistra e centro”.