Campo da golf, Zoino (PD): “Più che di infantilismo politico io parlerei di maggioranza arruffona”

Campo da golf, Zoino (PD): “Più che di infantilismo politico io parlerei di maggioranza arruffona”

Politica

“E’ assolutamente condivisibile la scelta del gruppo consiliare Pd di Benevento e dell’opposizione di lasciare l’aula al momento della votazione sull’accordo di programma per il campo da golf, altro che infantilismo politico”. Lo dichiara il segretario cittadino del Partito Democratico, Francesco Zoino, che prosegue: “Se per il sindaco Mastella l’infantilismo politico si inquadra nella scelta di abbandonare l’aula, allora dovrebbe riguardare i video di una serie di sedute consiliari al fine di rivedere tutte le volte che è andato via durante la discussione, senza ascoltare né l’opposizione né i componenti della sua stessa maggioranza.

Ma in generale sul campo da golf bisogna ristabilire i termini reali della questione, che non sono quelli che questa maggioranza, maldestramente, vuol fare emergere.

Perché va detto in maniera inequivoca che se il campo da golf non si farà, e cioè l’imprenditore privato (persona assolutamente stimata e stimabile) deciderà che non ci sono più le condizioni per portare avanti l’investimento, non sarà, come Mastella e i suoi vorrebbero far trasparire, per una contrarietà del Pd che, peraltro, non c’è (ma su questo tornerò dopo), bensì per i pasticci combinati dalla maggioranza e dalla struttura che hanno portato i tempi a dilatarsi a dismisura.

Non è stato il Pd, né tantomeno l’opposizione a portare avanti  l’argomento senza Vas, in maniera frettolosa e con errori marchiani, tipo omettere di trascrivere emendamenti consiliari della stessa maggioranza. Tutti errori e pasticci che hanno causato problemi e ritardi, e su cui, per contro, si è registrato un atteggiamento responsabile dell’opposizione, che avrebbe potuto mandare a sbattere la maggioranza, facendo approvare atti irrimediabilmente compromessi e che avrebbero portato non pochi problemi ai firmatari, su tutti al sindaco. Invece,  ha avvisato dei problemi portando l’amministrazione a tornare indietro in autotutela.

Va ribadito, ma solo per ribaltare le mistificazioni di questa amministrazione, che il Pd non ha alcuna remora nei confronti del golf né dell’investimento privato: sfido chiunque a trovare un solo commento, atto o nota che dimostri il contrario. Se oggi la questione è diventata l’argomento preferito dei creatori di meme (peraltro geniali) è per quel che ha combinato la maggioranza.

La questione è che i meme, versione moderna di quella satira che con il “castigat ridendo mores” da millenni accompagna con ironia l’attività politica, come l’ironia, sono una cosa seria, così come gli investimenti privati e l’attività amministrativa, che con serietà andrebbero trattati…non come fa questa amministrazione quindi”.