VIDEO – Mastella ai commercianti dell’area UNESCO: “Bisogna avere più attenzione al decoro pubblico, pronto ad emettere provvedimenti”

VIDEO – Mastella ai commercianti dell’area UNESCO: “Bisogna avere più attenzione al decoro pubblico, pronto ad emettere provvedimenti”

AttualitàBenevento Città

“I commercianti devono allinearsi ai dettami dell’Amministrazione comunale e della Sovraintendenza”, così il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, avvisa i commercianti del centro storico in merito all’arredamento e il posizionamento sul suolo pubblico dei dehors.

Il primo cittadino ha sottolineato come prendendo i caffè per il centro storico e lungo Corso Garibaldi si sa reso conto di quanto gli arresi dei locali commerciali non siano adeguati rispetto alla zona, ricordando come si stia parlando di patrimonio UNESCO.

Mastella, evidenziando di aver timore di ricevere rimproveri dalla soprintendenza in materia di decoro pubblico, ha quindi invitato gli esercenti a prestare attenzione al decoro urbano nelle aree pubbliche.

Sicurezza e salvaguardia delle attività commerciali: le priorità nell’agenda politica di Zinzi (Lega)

Sicurezza e salvaguardia delle attività commerciali: le priorità nell’agenda politica di Zinzi (Lega)

Politica

Investire in assunzioni, professionalità e qualifiche, oltre che potenziare i servizi di videosorveglianza nelle aree sensibili. Sono tutti interventi necessari per garantire la sicurezza dei cittadini”.

Così il candidato alla Camera nel collegio plurinominale di Campania 2, Gianpiero Zinzi.
I recenti episodi di microcriminalità ai danni delle attività commerciali, e in particolar modo ai tabacchi della zona, sono un segnale da non sottovalutare.

Come ha spiegato proprio poche ore fa Matteo Salvini, la Lega non promette certo che con la vittoria del centrodestra scompariranno furti e rapine.

Abbiamo dimostrato però, con i fatti, che è possibile contrastare concretamente la recrudescenza dei reati predatori.

Gli organici delle forze dell’ordine vanno rimpinguati e i sistemi di videosorveglianza vanno implementati nelle aree a rischio.

Condivisibile anche la proposta della Fit (Federazione italiana tabaccai) sugli sgravi fiscali ad hoc per l’acquisto di sistemi di sicurezza efficaci.

Tra bollette aumentate e furti, non possiamo permettere che le attività commerciali abbassino le serrande perché esasperate, lasciando senza lavoro migliaia di persone. I piccoli commercianti hanno già resistito troppo finora”.