Bct Music Festival, Mahmood in concerto il 27 luglio

Bct Music Festival, Mahmood in concerto il 27 luglio

Eventi

Mahmood, pseudonimo di Alessandro Mahmoud, cantante milanese di origini sarde da parte di madre ed egiziane da parte di padre, sarà uno degli ospiti dell’edizione 2024 del Bct Music Festival.

Il cantautore, reduce dal successo con Tuta Gold, brano presentato a Sanremo, si esibirà il prossimo 27 luglio 2024 all’Arena Musa di Benevento.

Mahmood Ha vinto due volte il Festival di Sanremo, nel 2019 con il brano Soldi e nel 2022 in duetto con Blanco con il brano Brividi. 

Bct Music Festival, la quotidianità descritta in forma di poesia con Mannarino (FOTO)

Bct Music Festival, la quotidianità descritta in forma di poesia con Mannarino (FOTO)

Cultura

Nella serata di venerdì 28, negli ampi spazi dell’Arena Musa di Benevento, Alessandro Mannarino, cantautore italiano di consolidato successo, si è esibito in concerto, con il suo nuovo tour “Corde 2023”, durante la rassegna BCT Music Festival, manifestazione di cui è Direttore artistico Antonio Frascadore.

Un pubblico di ammiratori molto numeroso e caldo ha accolto il cantante sul palco dove, insieme a Mannarino, si sono esibiti i suoi musicisti, Mauro Rofosco alle percussioni, Marco Bardoscia al contrabasso, Giovanni Risitano alla chitarra, Alessandro Chimienti, che si è esibito attraverso guitalele, banjio, chitarra portoghese e ronroco, Antonino Vitali alla tromba ed il coro composto da Simona Sciacca, Ylenia Sciacca e Azzurra Sciacca.

La musica di Mannarino ha subito coinvolto il pubblico con le sue composizioni che, nella serata in oggetto, hanno messo al centro soprattutto il suono degli strumenti a corda, percussioni nitide e trascinanti che hanno accompagnato i testi di Mannarino in un tour di temi delicati e tradizioni popolari, quasi panorama della quotidianità descritta in forma di poesia.

Musica acustic-rock con passaggi melodici che non potevano non trascinare i presenti ad accompagnarla in convinto coro, quasi a condividere pensieri, sentimenti, impulsi di rabbia e amore che catturavano e risvegliavano una percezione di sé spesso dimenticata.

Il cantautore ha aperto il suo concerto con il pezzo “Un’estate”, brano che racconta l’entusiasmo, la gioia di prendere parte al gioco della vita, quasi un’avventura quotidiana fatta di passi imprevisti, ma non per questo meno affascinanti. Il pezzo è stato accompagnato dalle voci affabili e dolci, quasi spirituali, del coro.

Tra suoni alti e bassi, capaci di sprofondare nell’anima di chi ha ascoltato, la voce di Mannarino, quasi roca, ma comunque squillante, ha rotto il silenzio del luogo durante la presentazione del pezzo “Fiume nero”, racconto di attimi di vita e di emozioni palpabili e corali sulla via della vita e del cielo.

Decisivo il coro di voci e strumenti cha hanno accompagnato l’esibizione, particolare l’uso dell’ukulele, strumento cordofono appartenente alla famiglia delle chitarre, che Mannarino utilizza durante la prima parte del suo spettacolo.  

Seguono l’esibizione dei brani “Deija”, fatto di parole ad un dio a cui chiedere il perché di tanta ingiustizia, tanto dolore e tanta guerra nel mondo, “Apriti cielo”, esortazione speranzosa ed esclamazione, testo blues-folk-etnico in cui si parla di fuga e di amore, quasi a chiedere al cielo di aprirsi perché c’è una vita sola.

Ha poi eseguito “Cantarè”, quasi canto di rabbia, resistenza, amore, come strumenti per superare l’ingiustizia, la delusione e l’impossibilità della vita.

Musiche, quelle di Mannarino, a forte impatto sociale ed emotivo, con temi che nascono dall’interiorità di ciascuno di noi e dai disinganni che la vita ci fa affrontare, dai sentimenti delicati agli impulsi irresistibili che ci caratterizzano, dalle ingiustizie quotidiane alle sofferenze dei più fragili, atti di denuncia accompagnati da parole di derisione per chi sbaglia.

Segue il brano “Maddalena”, canzone estremamente provocatoria, ricca di caratteri antireligiosi in cui si racconta una storia alternativa a quella di Gesù, vicenda ambientata ai nostri giorni in cui Maria Maddalena si innamora di Giuda Iscariota e, insieme, affrontano l’ira di Dio.

Seguono i brani “Scendi giù”, sostenuto dalla voce bassa e sicura del contrabasso, “Statte zitta”, testo romantico cantato con voce tra il sommesso e la voglia di urlare i problemi quotidiani e l’amore per una donna, “Gente”, accompagnato dalla voce decisa del coro e dell’andamento musicale degli strumenti a corda, “Marylou”, pezzo molto amato dal pubblico e cantato con l’artista, “Signorina” , brano che ha portato tutti i presenti ad alzarsi in piedi e a ballare al suono della musica.

Sono seguiti i pezzi “Serenata lacrimosa” e, soprattutto, “Scetate vajo”, e “Me so’ ‘mbriacato”, brani molto conosciuti dai presenti che hanno coinvolto tutti con applausi e voglia di cantare a squarciagola.

Uscito di scena, Mannarino è stato richiamato sul palco dal pubblico entusiasta che gli chiedeva di tornare a cantare. Ritornato ad esibirsi, egli ha eseguito i brani “Il bar della rabbia ”e “Vivere la vita”, pezzi che sembrano riecheggiare i testi del cantautore spagnolo Tonino Caronte,  in cui egli racconta il mondo difficile e le vite intense, le diversità in tutte le sue forme, quelle degli zingari sgombrati ed infelici, quelli degli esiliati e ribelli ed anche di chi si aggrappa ad una bottiglia di vino per dimenticare.  

Serata di musica molto piacevole e coinvolgente che non ha permesso, in maniera forse leggera, ma nello steso tempo forte, che si dimenticassero i temi più seri dell’esistenza, con momenti di delicatezza a volte ironica, ma anche con attimi di consapevolezza.

Benevento, varato il dispositivo traffico per i concerti di Mannarino e Tananai

Benevento, varato il dispositivo traffico per i concerti di Mannarino e Tananai

AttualitàBenevento Città

E’ stato varato dal Comune di Benevento il dispositivo traffico valido per i giorni 28 e 29 luglio, quando all’Arena Musa, nell’ambito del Bct Music Festival, si svolgeranno i concerti degli artisti Mannarino (28 luglio) e Tananai (29 luglio).

Si dispone pertanto con apposita ordinanza:

  • l’istituzione del divieto di transito, dalle ore 17,00 fino alla fine dei concerti, in contrada San Cumana dall’incrocio con contrada Cretarossa a quello con contrada Delle Monache; in contrada Cretarossa, agli incroci con via Dell’Esperanto e contrada Coluonni; in contrada Delle Monache, agli incroci con la Statale Appia, con contrada Piano Cappelle e con l’azienda Medical Center;
  • l’istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta in contrada San Cumano, contrada Delle Monache e Cretarossa dalle ore 16,00 fino alla fine dei concerti.
Benevento, Rampa Annunziata chiusa al traffico dalle 17 di oggi a domenica 25

Benevento, Rampa Annunziata chiusa al traffico dalle 17 di oggi a domenica 25

AttualitàBenevento Città

A partire da oggi 21 giugno e fino a domenica 25 giugno Rampa Annunziata resterà chiusa al traffico a partire dalle ore 17:00 fino al termine degli spettacoli in cartellone nell’ambito del BCT – Festival del cinema e della televisione.

A darne notizia è l’assessore al Traffico, Attilio Cappa.

Bct Music Festival, il 28 giugno arriva Mannarino a Benevento

Bct Music Festival, il 28 giugno arriva Mannarino a Benevento

Eventi

La settima edizione del BCT, nell’ambito della rassegna Music Festival, si arricchisce di un altro grande artista.

Dopo Tananai, che si esibirà all’Arena Musa di Piano Cappelle il 29 giugno alle 21:30, si aggiunge anche Alessandro Mannarino, venerdì 28 giugno.

Il cantautore romano, classe 1979, porterà all’Arena Musa i suoi più grandi successi tra cui Serenata lacrimosa, Me so ‘mbriacato, Apriti cieloScetate vajo con il nuovo tour Corde 2023.

Mannarino arriva nel Sannio dopo un 2022 ricco di concerti culminati nel gran finale dell’Arena di Verona ma che lo hanno visto protagonista in primavera ed estate tra live e set in situazioni naturalistiche.

I biglietti per gli eventi saranno disponibili su Ticketone e su GO2.

Foto: NoSilence

Bct Music Festival, il 29 luglio arriva Tananai a Benevento

Bct Music Festival, il 29 luglio arriva Tananai a Benevento

Eventi

Ufficializzato il primo nome del prossimo Bct Music Festival: sarà Tananai, reduce dai successi con Tango e Abissale, ad esibirsi il 29 luglio 2023 all’Arena Musa.

Dopo i sold out di Napoli, Milano e Roma, Tananai arriva a Benevento per un live meraviglioso.

Biglietti disponibili su TicketOne dalle ore 16:00 di oggi o presso tutti i rivenditori autorizzati TicketOne.

Tananai, nome d’arte di Alberto Cotta Ramusini, ha debuttato nel 2017 con il progetto musicale elettronico Not For Us pubblicando l’album To Discover and Forget. Nel 2019 invece sente la necessita di esplorare nuovi generi musicali ed inizia a scrivere e produrre brani con lo pseudonimo Tananai.

I primi singoli pubblicati da Tananai sono Volersi Male, Calcutta ed Ichnusa seguiti dall’EP Piccoli Boati del 2020 con il singolo Giugno che ha raggiunto il milione di ascolti su Spotify.

Nel 2021 Tananai è tornato con Baby Goddamn con cui ha ottenuto la partecipazione a Sanremo Giovani 2022. L’artista milanese è inoltre presente nell’album Disumano del rapper Fedez grazie alla collaborazione per il brano Le Madri Degli Altri mentre a settembre ha pubblicato il singolo Maleducazione.

Già nel 2022 Tananai aveva partecipato al Festival di Sanremo con il brano Sesso Occasionale che ha superato 1 milione e mezzo di streams su Spotify.

Prima dell’esplosione con “Abissale” e Tango, canzone con cui ha conquistato il quinto posto all’ultimo Sanremo.

Bilancio 2023-2025, Mortaruolo: “Ok a contributi per il Comune di Pietrelcina ed il BCT Music Festival”

Bilancio 2023-2025, Mortaruolo: “Ok a contributi per il Comune di Pietrelcina ed il BCT Music Festival”

Politica

Questa mattina il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Turismo, Lavoro e Attività Produttive della Campania Erasmo Mortaruolo ha reso noti i punti salienti del Bilancio di Previsione per il triennio 2023 – 2025 approvato nella giornata di ieri:

“Nella giornata di ieri abbiamo approvato il Bilancio di previsione per il triennio 2023-2025.

Il testo approvato rifinanzia i pilastri messi in piedi da questo governo regionale in materia di Politiche Sociali, Trasporti, Istruzione, Politiche giovanili, Voucher sportivi, interventi volti a contrastare la dispersione scolastica, la povertà educativa e il disagio minorile. Confermati i finanziamenti per la Cultura e per la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale della Campania. Sono stati approvati anche due emendamenti a mia firma come quello per il rifinanziamento della legge regionale 13 giugno 2003, n. 11 “Disposizioni a favore del Comune di Pietrelcina” con un contributo a favore del Comune di Pietrelcina di 70mila euro, in considerazione del notevole incremento del turismo religioso nella terra di Padre Pio. Approvato anche un contributo di 70mila euro per la terza edizione del BCT Music Festival, una rassegna dedicata alle aree interne che si propone di valorizzare il patrimonio ambientale attraverso la musica e l’arte”. 

“Il bilancio – prosegue Mortaruolo – introduce anche nuove misure nella sanità, per il potenziamento del sistema dell’Emergenza-Urgenza regionale e per il superamento del dumping contrattuale nella sanità privata.

Previste anche misure a favore dei medici di Pronto Soccorso e dei lavoratori del settore della riabilitazione e del sociosanitario, per la proroga dei mutui a favore dei Comuni per la realizzazione delle opere pubbliche, per incentivare le comunità energetiche rinnovabili, per l’adeguamento delle strutture sanitarie anche al fine della attuazione del PNRR, per il passaggio dei lavoratori dalla gestione idrico integrata alla gestione unica.

Ampio spazio è stato riservato poi alle comunità energetiche rinnovabili, alla realizzazione di una rete pubblica di ricarica di veicoli elettrici nelle aree interne e ai meccanismi di premialità per i Gal e per i Flag. Un bilancio che riordina, semplifica e conferisce maggiore efficacia ad alcune leggi regionali – sul commercio, sui sistemi idrici campani, sul turismo, per la proroga delle scadenze del PUC – in favore di tutti i cittadini campani”.

Bct, concerto di Irama annullato definitivamente: ecco le info per i rimborsi

Bct, concerto di Irama annullato definitivamente: ecco le info per i rimborsi

AttualitàBenevento Città

Per motivi logistici e di calendario non sarà possibile recuperare il concerto previsto a Benevento il 29 luglio. Si legge così nella nota stampa diramata dall’Ufficio stampa del BCT Musi Festival.

L’artista, diventato popolare grazie alla trasmissione di Canale 5 “Amici”, avrebbe dovuto esibirsi lo scorso 29 luglio nell’ambito dell’ultimo festival della musica organizzato dal Bct, presso la Musa.

Per motivi di salute del cantante, il concerto fu momentaneamente rinviato, in attesa di una data utile. Questo pomeriggio, invece, la notizia del suo annullamento.

I rimborsi – si legge nella nota – saranno disponibili a partire dalle ore 12:00 di domani mercoledì 10 agosto. Maggiori info su www.vivoconcerti.com

La grande musica all’arena MUSA: Venditti rapino salla sua bellezza

La grande musica all’arena MUSA: Venditti rapino salla sua bellezza

AttualitàBenevento Città

L’arena del MUSA (Museo della Tecnologia e del Lavoro Agrario) sfondo ideale per grandi eventi. Con un post su Facebook Antonello Venditti si dichiara rapito dalla sua bellezza unica. 

Soddisfatti Nino Lombardi (Presidente Provincia di Benevento) e Giuseppe Sauchella (Presidente di Sannio Europa): “Grandi eventi leva di promozione e valorizzazione del nostro patrimonio culturale”.

La bellezza del MUSA (Museo della Tecnologia e del Lavoro Agrario) come palcoscenico per i tre eventi musicali finali del BCT. Eventi che hanno fatto registrare grandi numeri e che hanno attratto pubblico anche da fuori provincia. Ieri sera, l’arena del Musa, uno straordinario spazio  di promozione culturale della storia dell’agricoltura e delle tecnologie agrarie nell’area di Piano Cappelle,  ha fatto da splendida cornice a uno dei concerti più attesi della stagione: sul palco due grandi artisti del panorama musicale italiano, Francesco De Gregori e Antonello Venditti. 

“Abbiamo riaperto l’arena del MUSA ai grandi eventi musicali e siamo contenti della bellezza, della felicità e dell’ottimismo che abbiamo contribuito a distribuire. La macchina organizzativa ha funzionato benissimo rispettando il sito – ha dichiarato  il Presidente della Provincia di Benevento, Nino Lombardi -. Un esempio di  strada che bisogna percorrere con ancora maggiore convinzione. Gli spazi della cultura, soprattutto dopo i due anni di pandemia, devono essere restituiti alla comunità. La provincia di Benevento – ha proseguito Lombardi – è un museo diffuso, a cielo aperto, abbiamo il dovere e l’opportunità di valorizzare il nostro patrimonio artistico e i siti di grande bellezza e valore che possono diventare luoghi di crescita economica, di attrazione di turismo e anche di creazione di posti di lavoro Grazie al direttore artistico del Bct, Antonio Frascadore, per aver acceso i riflettori sul nostro patrimonio culturale nel massimo rispetto dei luoghi.  Abbiamo insieme dimostrato come Benevento possa avere un posto sul palcoscenico nazionale. L’obiettivo resta quello di costruire sempre nuove opportunità di promozione, valorizzazione e visibilità,  per far conoscere le risorse artistiche e culturali del territorio e attrarre turisti. Il Sannio ha le carte in regola per tornare ad essere una piccola capitale della cultura: una consapevolezza forte che ci dà una grande determinazione a investire sempre di più  in cultura”.

“Dobbiamo pensare ai siti storici, culturali ed archeologici come a un pezzo di città, ricco di eventi, ovviamente nel rispetto dei monumenti e degli spazi – ha dichiarato Giuseppe Sauchella, Presidente di Sannio Europa, società in house che promuove e gestisce la rete museale -. L’arena del MUSA si è confermata, in questi ultimi giorni, lo sfondo ideale per eventi musicali anche di grande rilevanza artistica e mediatica come il concerto di Antonello Venditti e Francesco De Gregori. E’ in questa direzione che dobbiamo continuare a muoverci. Sannio Europa è impegnata nella valorizzazione del patrimonio artistico, storico architettonico della città e della provincia di Benevento,  senza tralasciare alcuna opportunità di valorizzazione.  I grandi eventi  sono un’ottima leva di marketing per promuovere, far conoscere e aumentare l’appeal di una destinazione sia nel breve che nel lungo periodo. 

Ieri pomeriggio Antonello Venditti ha sui suoi canali social descritto la bellezza unica del MUSA:  un’occasione di visibilità straordinaria se pensiamo ai milioni di fan che lo seguono in tutto il Paese. Sono convinto che attraverso la musica e l’arte si possa determinare una rinascita del territorio basata sulla valorizzazione delle sue straordinarie risorse culturali. Ringrazio il Bct per queste opportunità di promozione dei siti della Provincia di Benevento nel rispetto e nell’attenzione di luoghi di inestimabile valore”.

B.C.T. Music Festival, ecco il piano traffico

B.C.T. Music Festival, ecco il piano traffico

AttualitàBenevento Città

In occasione dei concerti in programma presso l’Arena Musa di Piano Cappelle oggi, domani (30 luglio) e dopodomani (31 luglio) nell’ambito del B.C.T. Music Festival 2022 sarà vigente il seguente dispositivo traffico:

  • istituzione del senso unico di marcia sulla via vicinale S. Cumana da incrocio con strada comunale Piano Cappelle – direzione Arena Musa – a intersezione Vallone delle Cornacchie, dalle ore 17 a fine concerto dei giorni 29, 30 e 31 luglio;
  • istituzione del divieto di sosta  con rimozione coatta sulla via vicinale S. Cumana dalle ore 16 a fine manifestazione dei giorni 29, 30 e 31 luglio.

Restano esclusi dal provvedimento i mezzi di soccorso ed emergenza.