<strong>Vitulano, venerdì la presentazione del libro di Nardone “Il Bene Primario”</strong>

Vitulano, venerdì la presentazione del libro di Nardone “Il Bene Primario”

Eventi

Venerdì 16 dicembre alle ore 17.00, presso il Salone SS. Trinità di Vitulano, ci sarà la  presentazione del libro “Il Bene Primario” di Carmine Nardone, presidente di Futuridea, edito da IDEAS. Un lavoro che sottolinea l’importanza dell’agricoltura e della questione alimentare in un mondo devastato da guerre, povertà crescenti e pandemie. Sarà anche l’occasione per lanciare il messaggio forte e attuale che parte appunto da Futuridea e dal Presidente Nardone: Terra. Non Guerra!

Oltre all’autore interverranno: Raffaele Scarinzi, sindaco di Vitulano; Sebastian Limata, Agronomo; Pasquale Mormile, Ricercatore CNR; Luigi Panella, Dottorando di Ricerca in Filosofia. Al termine della presentazione del libro ci sarà l’imperdibile spettacolo ‘Il Canto di Cincinnato’, tratto dal libro “Racconti Contadini” di Carmine Nardone, a cura del trio: Eduarda Iscaro (fisarmonica e canto), Lello Campanelli (percussioni) e Raffaella Mirra (voce narrante).

Lo spettacolo narra la vita delle campagne del Sannio, a tratti autobiografiche, quasi leggendarie e che si tramutano talvolta in favole da raccontare, ancora oggi, ai nostri figli. Un libro, che senza nessuna remora, affronta la triste piaga della povertà delle nostre campagne. Parla della fame, dello sfruttamento, della sofferenza ma anche di riscatto, di presa di coscienza di rivincita nei confronti degli sfruttatori.

Pannarano | Nardone presenta “Bene Primario”e lancia “Terra. Non Guerra”

Pannarano | Nardone presenta “Bene Primario”e lancia “Terra. Non Guerra”

Eventi

Terra. Non Guerra”. Questo è il messaggio forte ed attuale che parte da Futuridea e dal Presidente Carmine Nardone, in occasione della presentazione del suo libro “Bene Primario”, per sottolineare l’importanza dell’agricoltura e della questione alimentare in un mondo devastato da guerre, povertà crescenti e pandemie.

Il libro, edito da IDEAS, sarà presentato giovedì 10 novembre alle ore 17.00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Pannarano.

Interverranno: Enzo Pacca, sindaco di Pannarano; Francesco Iovino Presidente del Parco Regionale del Partenio e Carmine Nardone, Presidente di Futuridea.

Concluderà il dibattito Nicola Caputo, Assessore Regionale all’Agricoltura. Modererà Peppino Vaccariello, Direttore de “Il Caudino”.
Il Comune di Pannarano ha già attivato in questi mesi uno sportello di assistenza, avvio e consolidamento di attività di impresa presso il Comune proprio con l’ ausilio di Futuridea, ente accreditato Invitalia per la Misura Resto al Sud. L’obiettivo è divulgare ed orientare al lavoro, all’ autoimpiego e all’imprenditorialità soprattutto i giovani e le donne del territorio.

La strategia generale della collaborazione è mettere in campo azioni di valorizzazione territoriale e di supporto utile in tempi di crisi come quelli attuali.

<strong>A Castelvenere si presenta il libro ‘Bene Primario’ di Carmine Nardone</strong>

A Castelvenere si presenta il libro ‘Bene Primario’ di Carmine Nardone

Eventi

Domenica 28 agosto alle ore 19:00 a Castelvenere, all’interno della Festa del Vino, nel Chiostro Comunale ci sarà la presentazione del libro del Presidente Carmine Nardone, edito da IDEAS,  “Bene primario: ritorno alla terra e possibile evoluzione sostenibile dei sistemi agricoli e alimentari’.

Un incontro da dove sarà lanciato anche il messaggio forte del Presidente Nardone ‘Terra. Non Guerra’, per evidenziare l’importanza dell’agricoltura e della questione alimentare in un mondo devastato da guerre, povertà crescenti e pandemie.

A Castelvenere si presenta il libro ‘Bene Primario’ di Carmine Nardone.

A Cusano Mutri e a Guardia Sanframondi si presenta il libro ‘Bene Primario’ di Carmine Nardone

A Cusano Mutri e a Guardia Sanframondi si presenta il libro ‘Bene Primario’ di Carmine Nardone

Eventi

Sono diversi gli appuntamenti nel mese di agosto di Futuridea con la presentazione del libro del Presidente Carmine Nardone, edito da IDEAS,  “Bene primario: ritorno alla terra e possibile evoluzione sostenibile dei sistemi agricoli e alimentari’. Incontri in programma in diversi centri sanniti da dove sarà lanciato anche il messaggio forte del Presidente Nardone ‘Terra. Non Guerra’, per sottolineare l’importanza dell’agricoltura e della questione alimentare in un mondo devastato da guerre, povertà crescenti e pandemie.

Si parte venerdì 5 agosto in piazza Roma a Cusano Mutri, alle ore 19:00. Un momento culturale che rientra nel progetto Borghi della Lettura “La Biblioteca animata: Letteratura, Cinema e Territorio” con il patrocinio del Comune di Cusano Mutri e della Regione Campania. Interverranno Carmine Nardone, autore e Ordinario dell’Accademia dei Georgofili; Antonio Casazza, presidente provinciale di Confagricoltura; Luigi Esposito del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione animali dell’Università Federico II di Napoli; Mario Festa di Ru.De.Ri – Associazione Promozione Sociale. Introduce e modera Vincenzo Di Biase, Consigliere comunale alla Cultura del Comune di Cusano Mutri. Al termine, alle ore 21.00, ci sarà la proiezione del film ‘La fattoria dei nostri sogni’. Introduzione al film e moderazione del dibattito post proiezione a cura di Antonio Vitelli.

Un altro appuntamento di presentazione del libro di Carmine Nardone, “Bene primario” sarà il 9 agosto alle ore 18:30 a Guardia Sanframondi all’interno dell’evento Vinalia presso la chiesa dell’Ave Gratia Plena. Con l’autore interverrà Titina Pigna, responsabile comitato Vinalia e modererà Sandro Tacinelli giornalista. 

Non solo Sannio, ma il Presidente Nardone parteciperà anche ad altri eventi nelle province del Mezzogiorno che saranno ufficializzate nei prossimi giorni.

Futuridea, a Napoli grande successo di “Terra. Non guerra”. Presentato il libro ‘Bene Primario’ di Nardone 

Futuridea, a Napoli grande successo di “Terra. Non guerra”. Presentato il libro ‘Bene Primario’ di Nardone 

AttualitàDalla Regione

Grande successo dell’evento ‘Terra. Non guerra’, a firma di Carmine Nardone Presidente di Futuridea, tenutosi ieri a Napoli, presso la Fondazione Mediterraneo con la presentazione del libro ‘Bene Primario. Ritorno alla terra e possibile evoluzione sostenibile dei sistemi agricoli e alimentari’.

Numerosi ospiti e autorevoli interventi si sono susseguiti, coordinati dal giornalista Angelo Cerulo, dopo la relazione introduttiva dell’autore del libro, Carmine Nardone, che si è soffermato sul tema dell’importanza dell’agricoltura e della questione alimentare in un mondo devastato da guerre, povertà crescenti e pandemie.

L’architetto Massimo Pica Ciamarra si è soffermato sulla necessità di parlare di conversione ecologica, anziché di transizione. Nando Morra, giornalista, ha auspicato invece un nuovo paradigma politico e Francesco Saverio Coppola, coordinatore AIM, ha ribadito una nuova idea di Sud contro l’idea dominante che vede il Sud solo come hub energetico. A seguire il giurista Tammaro Chiacchio si è soffermato sull’esigenza di un nuovo protagonismo sociale nel segno della solidarietà.  Ed infine le conclusioni di Michele Capasso, Presidente di Fondazione Mediterraneo e di Gianfranco Nappi, direttore di InfinitiMondi, che hanno sollecitato e auspicato una nuova aggregazione capace di incidere sui grandi temi che investono il futuro dell’uomo e del pianeta.

“Terra e non guerra! – ha esclamato Carmine Nardone -. Con i soldi per comprare un carro armato si possono comprare 100 trattori (compreso, aratro, fresa e pompa per irrigare) e lavorare 10 mila ettari di terra! Così si può produrre cibo per circa 50 mila persone!  La strategicità del cibo negli equilibri geopolitici – ha continuato – è stata colta  prima delle élite politiche da investitori legali e illegali  con colossali accaparramenti delle terre. Tutto questo in  un contesto crescente di disuguagliane globali e locali.  I cambiamenti climatici  provocano effetti  devastanti sulla popolazione mondiale più fragile (861.117.516 persone denutrite nel mondo) con aumento della mortalità giornaliera dei morti per fame.

Le ragioni di questa gigantesca crisi – ha spiegato Nardone – sono principalmente causate da fattori di carattere generale così riassumibili: insostenibilità crescente dei modelli di sviluppo del ‘900 e delle scelte tecnologiche prevalentemente orientate ai vantaggi immediati (beni economici) e rischi posticipati per le risorse non riproducibili;

scelta strategica della criminalità organizzata di mettere al centro (direttamente o indirettamente o in sinergia con altri settori) dei propri interessi la filiera del cibo e di stabilire connessioni criminali tra locale e globale (globalizzazione delle agro-mafie) ed infine – ha concluso Carmine Nardone – da ritardi delle istituzioni nell’approvare eco-regole in grado di guidare le trasformazioni verso obiettivi di equità sociale ed eco-sostenibilità e contemporaneamente la non applicazione di quelle approvate”. 

Intanto Futuridea continua nell’impegno sul tema strategico del cibo e dell’alimentazione e, nell’ambito della Rassegna Berlingueriana  a Napoli, organizzata in concomitanza con il centenario della nascita di Enrico Berlinguer, venerdì 3 giugno, il Presidente Nardone terrà un importante incontro con l’attivista e ambientalista indiana Vandana Shiva.