Zoino replica a Lepore: “Dobbiamo ridere o piangere?”

Zoino replica a Lepore: “Dobbiamo ridere o piangere?”

Politica
“Da candidato alle primarie per guidare la coalizione di centro sinistra contro Mastella a coordinatore cittadino di Ncd?”, scrive il segretario cittadino Dem, Francesco Zoino.

“Non sta certo a me difendere Francesco Farese, che peraltro credo non ne abbia neppure granché bisogno.

Tuttavia mi incuriosisce l’analisi politica che l’amico Cosimo Lepore fa riguardo alla vicenda che vedrebbe Farese “vicino al Pd non per motivazioni politiche”.

E in particolare guardo con curiosità alle profonde motivazioni “politiche” che hanno, invece, visto Lepore fare il percorso (eventualmente) inverso. Perché deve essere folgorante, in effetti, candidarsi alle primarie per guidare la coalizione contro Mastella e poi ritrovarsi coordinatore cittadino del movimento di Mastella stesso. Un processo a dir poco “cacofonico” quanto strambo. Per carità c’è chi ha fatto di meglio, ma nel caso di Cosimo poi si assiste a qualcosa di ancor più singolare: essere stato l’assessore al bilancio dell’amministrazione Pepe, e dunque aver messo la faccia e la firma, soprattutto, sulle politiche economiche dell’amministrazione che ancora oggi si tira dietro le critiche più feroci di Mastella. E dunque Lepore, che va analizzando la profondità delle motivazioni altrui, oggi è coordinatore cittadino del Movimento che ha come cavallo di battaglia il disastro del bilancio prodotto dal suo assessorato in città. Potrebbe spiegarci, allora, le ragioni che lo hanno spinto ad abbracciare, incredibilmente, proprio chi è convinto che il suo operato da assessore sia stato una sciagura per Benevento? Alla base di questo suo inspiegabile cambiamento, che tipo di motivazioni ci sono ?  Di che natura ?

“Si evitino prediche e giustificazioni prive di fondamento”, dice Cosimo nel suo intervento…io sono profondamente d’accordo con lui, però, non so a questo punto se lui domani sarà d’accordo con se stesso”.

Così in una nota stampa il segretario cittadino del Pd Benevento, Francesco Zoino.

Cerreto Sannita| “Buongiorno Ceramica”: sabato e domenica appuntamento con l’antica tradizione ceramista

Cerreto Sannita| “Buongiorno Ceramica”: sabato e domenica appuntamento con l’antica tradizione ceramista

AttualitàDalla Provincia

Sabato 20 e domenica 21 maggio va in scena “Buongiorno Ceramica”, tradizionale appuntamento con la festa diffusa della ceramica italiana, celebrata in tutte e 57 le città che da sempre coltivano l’antica tradizione ceramista.

Anche quest’anno Cerreto Sannita sarà straordinaria protagonista: nel capoluogo sannita della ceramica si potranno andare alla scoperta di botteghe, laboratori, atelier in cui quotidianamente la ceramica viene pensata e realizzata.

I visitatori saranno coinvolti in prima persone nella attività con artigiani, giovani artisti, designers, vederli lavorare, toccare l’argilla, provare magari a mettersi al tornio, smaltare, capire il valore del fatto a mano.

Si potrà entrare nei musei, in gallerie, seguire percorsi di visita a tema, conoscere tradizioni secolari e scoprire le creatività più innovative.

Partecipare a laboratori collettivi o fare piccole sedute di lavoro individuali. Fare shopping di pezzi unici, scoprire a tavola quanto è più bello il cibo servito su un piatto artigianale o magari ascoltare musica usando in parte anche strumenti in ceramica. 

Il programma del weekend cerretese è fitto e molto intenso: si parte sabato mattina alle ore 10.00 presso con un laboratorio esperienziale aperto a tutti, nel corso del quale gli alunni e i docenti del Liceo Artistico “Carafa-Giustiniani” di Cerreto, che ospiterà l’evento, incontreranno l’Istituto Comprensivo “Mazzarella”, l’Istituto Comprensivo “Kennedy” di Cusano Mutri e tutti coloro che desiderano toccare da vicino l’arte della manipolazione dell’argilla.

A partire dalle ore 11.00 inizierà “Cerreto: Storia, Religione e Maioliche”, un percorso programmato per visitare la città a cominciare dal centro storico di Cerreto fino al Museo della Ceramica Cerretese, che si concluderà alle 16.00.

Alle 18.00, alla presenza dell’assessore regionale alla Formazione Professionale Armida Filippelli, è in calendario l’inaugurazione della mostra di Giancarlo Ianuario Solaris “Alchimie e forme astrali: terracotta e ceramica raku” presso il chiostro di Palazzo Sant’Antonio, in corso Marzio Carafa.

Dove, alle 19.00 ci sarà spazio anche per la musica: il Conservatorio Statale “Nicola Sala” di Benevento si esibirà in un favoloso concerto. Domenica 21 maggio la kermesse si aprirà con la visita dell’assessore al Turismo della Regione Campania, il prof. Felice Casucci.

Gli eventi cominciano alle 10.00 in piazza San Martino con “Tradizioni a confronto: porcellana di Capodimonte – maiolica cerretese”. Due scuole a confronto nelle dimostrazioni estemporanee curate dagli allievi del corso “Caselli di sera”, scuola serale dell’Istituto “Caselli Real Fabbrica” di Capodimonte di Napoli, guidati dai professori Mario Del Goleto e Alessandro Marchetiello, e dagli allievi del Liceo Artistico “Carafa-Giustiniani”, guidati dal professor Giuseppe Massarelli. Alla stessa ora, presso il Centro Polifunzionale in via Cavallotti, si svolgerà un lavoratorio di ceramica per bambini, con dimostrazioni pratiche al tornio e manipolazione di argilla a cura dell’associazione di promozione sociale “Noi al Centro” (su prenotazione). Alle 11.00 ci sarà ancora la possibilità di visitare il centro storico e il Museo della Ceramica.

Alle 12.00 è infine prevista l’inaugurazione della mostra “Dalla tradizione all’innovazione tra arte e artigianato” del maestro ceramista e scultore Antonino Maddonni, presso gli ex Carceri Feudali in piazza San Martino. Nel corso delle due giornale sarà possibile visitare le botteghe ceramiche (“Vecchia Cerreto”, “Ceramica Marina” e “De L’Art”) e osservare i maestri carristi all’opera.

Per info e prenotazioni 3281511086 e 3894408064. “A nome di tutta l’Amministrazione comunale – sottolinea il vicesindaco di Cerreto con delega al Turismo e alle Attività Produttive Claudia Meglio – desidero ringraziare tutti coloro che con la proficua collaborazione prestata hanno contribuito alla realizzazione dell’evento: la Pro Loco “Cominium”, il Forum dei Giovani i Cerreto, la Società Operaia di Mutuo Soccorso e l’APS “Noi al Centro”. Ringrazio altresì i dirigenti dei Licei Artistici “Carafa-Giustiniani” di Cerreto Sannita, e “Caselli” di Capodimonte, Giovanna Caraccio e Valter Luca De Bartolomeis, ed i docenti Giuseppe Massarelli, Mario Del Goleto e Alessandro Marchetiello insieme gli allievi di ambedue le scuole.

E ancora la Dirigente del “Mazzarella” di Cerreto Sannita, Annamaria Puca, e la dirigente del “Kennedy” di Cusano Mutri, Anna Filomena De Simone. Grazie a Caterina Meglio, presidente del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, per la ormai costante presenza, ai maestri ceramisti di Cerreto per la loro partecipazione, ai dipendenti comunali per il supporto che offrono.

Ed infine, ma non per ultimo, desidero ringraziare l’amico Lucio Rubano che anche questa volta ha saputo coordinare l’organizzazione di questa due giorni dedicata alla ceramica”.

Nel corso della manifestazione ci sarà anche un momento di commossa solidarietà per la città di Faenza, sede e capofila dell’AiCC (Associazione Italiana Città della Ceramica), colpita dal violento nubifragio delle scorse ore che ha prodotto ingenti danni e diverse vittime.