Benevento 5, Roberto Carabellese è un nuovo giocatore giallorosso

Benevento 5, Roberto Carabellese è un nuovo giocatore giallorosso

Calcio a 5

Il GG Team Wear Benevento 5 è lieto di annunciare che Roberto Carabellese è un nuovo giocatore giallorosso.

Bergamasco, classe ’93, può essere impiegato da centrale o da laterale. Comincia il suo percorso a rimbalzo controllato nel 2015 nella squadra della sua città, restando in Cadetteria fino al 2017 quando si lega al Milano in serie A. Di nuovo B con il Saints Pagnano e annessa promozione: seguono due annate in A2 fino al 2021, a cui segue il trasferimento in Inghilterra. In terra britannica gioca in prima divisione con la maglia del Manchester. L’anno dopo riabbraccia la compagine lombarda con cui disputa nuovamente l’A2 fino alla categoria élite di quest’ultima stagione.

“Sono molto felice di aver accettato questa chiamata e non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi al PalaTedeschi con i miei compagni – dice. – Indubbiamente la voglia di tornare in A dopo tempo ha fatto la differenza, come quella con cui il club sannita mi ha cercato facendomi sentire importante. Inoltre sono molto curioso di lavorare con mister Centonze e il suo staff al fine di toglierci quante più soddisfazioni possibili”.

“Aspettative? Sono quelle di lottare in ogni partita per dimostrare di valere la categoria, sarà una competizione diversa rispetto a quella che il Benevento ha disputato l’anno scorso ma conto sull’entusiasmo della promozione”.

Benevento 5, confermato prof. Nicola Nappa: sarà il preparatore atletico anche in Serie A

Benevento 5, confermato prof. Nicola Nappa: sarà il preparatore atletico anche in Serie A

Calcio a 5

Il GG Team Wear Benevento 5 comunica che è stato trovato l’accordo con il prof. Nicola Nappa: resterà lui il preparatore atletico anche la prossima annata in serie A. 

Non si può non essere soddisfatti del rinnovo, il Benevento ha meritato la massima serie ed è un onore per me poter provare a contribuire nella buona riuscita della prossima stagione – dice Nappa.- La scorsa stagione? Ad inizio preparazione era davvero un sogno. Vincere è sempre bello, non dimenticherò mai l’urlo di gioia al PalaTedeschi al suono della sirena nella gara contro il Melilli“. 

La serie A è un campionato arduo e pieno di insidie – conclude – insieme al mister, alla dirigenza e allo staff cercheremo di non farci trovare impreparati“.

Benevento 5, prima sconfitta dell’anno: vince la Futura 2-1. Mister Centonze: “Brutta accoglienza, ci servirà da lezione. Ora testa al Canosa”

Benevento 5, prima sconfitta dell’anno: vince la Futura 2-1. Mister Centonze: “Brutta accoglienza, ci servirà da lezione. Ora testa al Canosa”

Calcio a 5

l 2024 in trasferta parte con una sconfitta di misura per il GG Team Wear Benevento 5. La squadra di Andrea Centonze cede il passo alla Polisportiva Futura (2-1) nell’anticipo della quindicesima giornata.

Rispetto alla gara di venerdì scorso, il coach partenopeo recupera Milucci dalla squalifica ed opta per lo starting five composto da Matheus, Botta, Lolo Suazo, Arvonio e Bobadilla. Il principio della partita è molto equilibrato, con il Benevento a condurre. Ma al 5′ si stappa l’incontro: Labate, servito da Pannuti, fa 1-0. I giallorossi non riescono a reagire e creare pericoli dalle parti di Parisi. Al tramonto del 12′ arriva il raddoppio della Futura tra le proteste ospiti: contatto molto dubbio in area di rigore su Milucci, in transizione arriva il raddoppio di Pizetta. Nella ripresa arriva l’arrembaggio del Benevento verso la porta di Parisi: il portiere compie un miracolo su Milucci, ma capitola su Botta sugli sviluppi del corner successivo (24′). Il Benevento cinge d’assedio la porta della Futura: Lolo Suazo colpisce un palo clamoroso, poco dopo viene murato successivamente da Parisi. De Crescenzo viene schierato come power play e l’ultima grande occasione, a quindici secondi dal termine, è per Arvonio che sfiora sotto porta il 2-2 sul suggerimento di Lolo. Termina così: arriva la prima sconfitta del 2024 del Benevento. 

“Abbiamo iniziato bene, creando nei primi minuti delle occasioni per sbloccarla – le parole di Andrea Centonze – poi inspiegabilmente abbiamo avuto un calo: il campo era molto scivoloso e i ragazzi avevano difficoltà nel controllare la sfera. Da una nostra palla persa è nato il loro vantaggio e il match si è complicato: il Futura l’ha messa sulla cattiveria agonistica, con la bolgia del pubblico. Noi siamo cascati in questa trama, ci siamo innervositi e giocato molto male. Il gol del 2-0 ci ha tagliato le gambe, dove l’azione parte da un rigore non fischiato ai danni di Milucci. Molto meglio nella ripresa, abbiamo meritatamente accorciato e sfiorato a più riprese il pareggio che meritavamo. Questo ci serva da lezione per le prossime. Onestamente dico che non siamo stati trattati bene: ho visto cose che non vedevo da anni. Abbiamo fatto riscaldamento con soli tre palloni (anche malconci) ed è una cosa che ho detto tranquillamente al loro allenatore e allo staff tecnico, senza alcuna remora. Non è assolutamente la motivazione del kappaò, fa parte di un percorso di crescita: ora testa alla gara col Canosa”.

POLISPORTIVA FUTURA-GG TEAMWEAR BENEVENTO 2-1 (2-0 p.t.)
POLISPORTIVA FUTURA: Parisi, Honorio, Pizetta, Cividini, Pannuti, Iannarella, A.Labate, Scopelliti, A.Squillaci, G.Squillaci, F.Labate, Falcone. All. Fiorenza

GG TEAMWEAR BENEVENTO: Matheus, Botta, Arvonio, Suazo, Bobadilla, Lepre, De Crescenzo, Fetta, Imparato, Milucci, Guerra, Avventurato. All. Centonze

MARCATORI: 05’15” p.t. Labate (P), 12’41” Pizetta (P), 03’53” s.t. Botta (B)
AMMONITI: Bobadilla (B), De Crescenzo (B), Imparato (B), Centonze (B), Arvonio (B), Milucci (B)

ARBITRI: Stefano Billo (Schio), Angelo Tasca (Treviso) CRONO: Cosimo Di Benedetto (Lamezia Terme)

Benevento 5, domani l’insidiosa trasferta del “PalaPansini” contro il Giovinazzo

Benevento 5, domani l’insidiosa trasferta del “PalaPansini” contro il Giovinazzo

Calcio a 5

Dopo il turno di sosta individuale, la vice capolista GG Team Wear Benevento 5 (16) è pronta a tornare in campo nell’insidiosa trasferta del «PalaPansini». La squadra di mister Centonze domani (fischio d’inizio alle 16) andrà a fare visita al Giovinazzo (11), in un match da affrontare con grande attenzione alla luce di una classifica che vede i pugliesi a -3 dalla zona playoff.

Carlotta Filippi (Bergamo) e Salvatore Freccia (Catanzaro) saranno gli arbitri della sfida. Mirko Girolamo Cantatore (Molfetta) il crono. La gara sarà trasmessa in diretta sul sito futsaltv.it.

«Il gruppo – dice Mario Imparato, centrale difensivo dei sanniti – sta bene. Abbiamo approfittato della sosta sia per recuperare e sia per migliorare alcune situazioni di gioco. La squadra à pronta per questa trasferta. L’attuale secondo posto? Già dalla preparazione estiva ho capito quello che era il valore dell’organico. Tuttavia non scendiamo in campo con un obiettivo prefissato, ma ragionando gara dopo gara e alla fine tireremo le somme». A Giovinazzo il centrale difensivo incontrerà di nuovo il suo ex allenatore Luigi Bernardo: «Loro sono una squadra valida – sottolinea Imparato – e per noi sarà una gara difficile in un campo caldo. Il mister è un amico. Ovunque è stato ha sempre fatto benissimo e sarà un piacere rivederlo». 

Calcio a 5| Che esordio per il Benevento in A2: sbancata Cesena per 5-4

Calcio a 5| Che esordio per il Benevento in A2: sbancata Cesena per 5-4

CalcioCalcio a 5
“Siamo molto contenti della vittoria, c’è tantissimo da lavorare perché sono stati commessi troppi errori”, spiega coach Centonze a fine match.

Il Benevento non tradisce le attese, e come due anni fa all’esordio assoluto in A2 in trasferta, bagna con una vittoria il debutto nella nuova A2 Èlite sbancando il Mini-Palazzetto di Cesena per 5-4 in una gara di sorpassi e contro-sorpassi.

IL MATCH – Andrea Centonze deve rinunciare a Botta squalificato, Caliendo infortunato e Bobadilla ancora sprovvisto di transfer, e si affida al quintetto formato da Matheus, Imparato, Morad, Arvonio e Guerra. L’inizio dei giallorossi è veemente: Morad sfugge via sulla fascia e trova il tocco di Pieri che sblocca il punteggio al 2′. Cinque minuti più tardi il Benevento raddoppia: Virenti è bravo a ripartire e trafiggere Nardino.

Non si fa attendere, però, la risposta del Cesena che già nel primo tempo ribalta il punteggio con le realizzazioni di Dentini (10′), Barreno (15′) e Gardelli: si va al riposo sul 3-2. Nella ripresa il Benevento reagisce alla grande: Guerra impatta (31′), Arvonio completa il contro-sorpasso tre minuti dopo. Morad trova la prima gioia con la maglia del Benevento (35′) firmando l’allungo decisivo del 3-5. Dentini accorcia a tre secondi dal termine, ma non basta: la gara termina 4-5 per gli uomini di mister Centonze.

POST-GARA – «Abbiamo iniziato bene, sia nella fase di possesso che non possesso, bravi nell’uno contro uno, e siamo andati sul doppio vantaggio – le parole del tecnico Andrea Centonze.- L’1-2 è arrivato in maniera inaspettata e ci siamo disuniti, subendo il pari e lo svantaggio: abbiamo sofferto soprattutto in fase di possesso perché non riuscivamo a tenere palla e non eravamo pericolosi.

Loro sono una squadra molto fisica e gli arbitri, pur avendo diretto bene, erano molto ‘permissivi’ e non riuscivamo ad uscire dalla loro pressione. Ad inizio ripresa abbiamo corretto gli errori, crescendo anche fisicamente. Un paradosso, pensando che avevamo tre assenze importanti (Botta, Bobadilla e Caliendo, ndr).

Dopo il pareggio, l’inerzia del match è passata dalla nostra parte, il Cesena è calato un po’ e siamo riusciti ad allungare. Siamo molto contenti della vittoria, c’è tantissimo da lavorare perché sono stati commessi troppi errori. Nel futuro ci sono da fare accorgimenti importanti, è chiaro che partire con tre punti ti dà stimolo a fare sempre meglio».

Impegno casalingo per il Benevento 5, al PalaTedeschi arrivano le Aquile Molfetta

Impegno casalingo per il Benevento 5, al PalaTedeschi arrivano le Aquile Molfetta

CalcioCalcio a 5

Dopo il pareggio di Bovalino, impegno casalingo per il GG Team Wear Benevento 5 per l’ultimo turno del girone d’andata. Oggi alle 16 al «PalaTedeschi», i giallorossi affronteranno le Aquile Molfetta. Gli arbitri del match saranno Fortunato Zangara (Roma 2) e Michele Bomboletti (Città di Castello), mentre il crono sarà diretto da Umberto Mancaniello (Nola).

«A Bovalino – dice il laterale Ciro Caliendo – abbiamo sofferto molto nel primo tempo a causa delle dimensioni del campo. Poi, siamo stati bravi a riprenderla e potevamo anche vincerla, ma ovviamente dovevamo fare meglio dal primo minuto. La gara con il Molfetta? Dobbiamo restare concentrati e lucidi. Sarà difficile e inoltre stiamo giocando ogni tre giorni: c’è da rimanere sul pezzo con testa e gambe».

Prosegue Caliendo nella sua analisi: «Un bilancio del girone d’andata? Il Benevento ha dimostrato di giocarsela con tutti, ma si può e si deve migliorare sempre. Nel girone di ritorno mi aspetto un ulteriore step di crescita sul piano del gioco e del gruppo, oltre a fare sicuramente qualche punto in più».

Benevento 5, la doppietta di Toro regala il pari contro l’Itria

Benevento 5, la doppietta di Toro regala il pari contro l’Itria

CalcioCalcio a 5

È arrivato quasi sul suono della sirena un importante 2-2 per il GG Team Wear Benevento 5, bravo a riacciuffare l’Itria che si era portato sul 2-0.

Proprio l’avvio più cinico degli ospiti ha seriamente rischiato di complicare la serata dei giallorossi, sotto di due gol dopo appena sette giri di lancette (Bruno e Fanelli). Poi, con il passare dei minuti, la squadra di Nitti ha iniziato a macinare gioco riducendo lo svantaggio al 14’ con Toro dopo aver sciupato un numero importante di occasioni.

Nella ripresa ci si è messa anche la sfortuna a rendere difficile la gara per il Benevento 5, con ben tre legni colpiti dai padroni di casa. Nel finale, poi, è arrivato il meritato 2-2 ancora di Toro che ha controllato il pallone in una frazione di secondo al limite dell’area spedendo la sfera in fondo al sacco. Sanniti ora a 19 punti, sempre in piena corsa per un posto nei play off quando mancano due giornate prima del giro di boa.

Nel prossimo turno, in programma mercoledì prossimo, la squadra di mister Nitti andrà a fare visita al fanalino di coda Bovalino.

Benevento 5, Mambella: “Con il Cosenza gara difficile ma vogliamo riscattare la sconfitta con Sala Consilina”

Benevento 5, Mambella: “Con il Cosenza gara difficile ma vogliamo riscattare la sconfitta con Sala Consilina”

CalcioCalcio a 5

Impegno in trasferta per il GG Team Wear Benevento 5. La squadra di Lorenzo Nitti, oggi alle 19, sarà ospite del Pirossigeno Cosenza: Cristoforo Corsini (Taranto) e Antonio Carnazza (Taranto) saranno gli arbitri della sfida.

L’estremo difensore dei giallorossi, Francesco Mambella analizza la vigilia del match: «Gara molto difficile quella di questa sera, arriviamo a questo appuntamento con tanta voglia di portare a casa un risultato positivo dopo la sconfitta con il Sala Consilina che, a mio avviso, non meritavamo – le sue parole.- In settimana abbiamo lavorato tanto, nonostante qualche piccolo acciacco, ma daremo l’anima come sempre abbiamo fatto dall’inizio della stagione, perché sappiamo che andremo ad affrontare una squadra che gioca con grande ritmo e con qualità».

Mambella traccia un piccolo bilancio: «Penso che dall’inizio dell’annata io mi sia fatto trovato pronto, cerco sempre di dare il massimo dato il ruolo fondamentale che ricopro e posso ritenermi di essere soddisfatto, anche se solo in parte perché penso che avremmo meritato di avere qualche posizione in più in classifica viste le ottime prestazioni fatte da tutti in determinate partite in cui è non arrivato il risultato da noi sperato. Fa parte del gioco, lo accettiamo ma allo stesso tempo lo prendiamo come stimolo per dare sempre quel qualcosa in più che ci aiuterà a crescere».

Benevento 5, Nitti: “Oggi vedremo una squadra vogliosa di fare punti”

Benevento 5, Nitti: “Oggi vedremo una squadra vogliosa di fare punti”

CalcioCalcio a 5

Turno infrasettimanale per il GG Team Wear Benevento 5. La squadra di mister Lorenzo Nitti, oggi alle 17, ospita il Futsal Canicattì. Natalia Bernardino (Terni) e Vito Matera (Molfetta) saranno gli arbitri dell’incontro, il crono sarà diretto da Sante Garofalo (Battipaglia).

“Sabato era una partita che dovevamo vincere – esordisce subito Nitti – ma non siamo stati capaci di incanalare la gara dalla parte nostra: quando siamo riusciti a passare in vantaggio, abbiamo, come capita spesso, subito il gol dell’1-1 poco dopo. Su questo dobbiamo lavorare molto: complimenti anche al Capurso per aver giocato una grande sfida, abbiamo utilizzato il portiere di movimento alla fine per vincerla, rischiando anche di perderla. C’è rammarico, ora testa al match con il Canicattì”.

«Oggi vedremo un Benevento assolutamente voglioso di far punti, non solo per la classifica ma anche per il morale e la fiducia- conclude Nitti.- Non abbiamo fatto prestazione negative, ma puntualmente manchiamo l’appuntamento con la vittoria ed abbiamo bisogno di sbloccarci e non c’è occasione migliore di farlo davanti al nostro pubblico”.

Benevento 5, Felice De Matteo nuovo personal trainer della scuola calcio

Benevento 5, Felice De Matteo nuovo personal trainer della scuola calcio

CalcioCalcio a 5

Il GG Team Wear Benevento 5 comunica che Felice De Matteo è il nuovo istruttore e personal trainer della scuola calcio. Il club augura a Felice buon lavoro.

PROGETTO – “Prima di tutto, colgo l’occasione per ringraziare la società per aver creduto in me – dice subito De Matteo.- Antonio Collarile lo ha sempre fatto, dai tempi del calcio a 11. Il mio obiettivo è anche conoscere il mondo del futsal. Per me è un’esperienza nuova, sono molto contento di aver incontrato Lorenzo Nitti, tecnico della prima squadra. Obiettivo? Far crescere tutti i ragazzi che intraprenderanno questa avventura e potranno capire l’importanza non solo di imparare a giocare, ma di svilupparsi nella vita”.

BAGAGLIO – “Personalmente mi aspetto di poter arricchire il mio bagaglio personale e continuare a migliorare. Partire e arrivare il più lontano possibile: sono molto intraprendente e voglio continuare su questo percorso. Ringrazio ancora la dirigenza per aver creduto nel mio lavoro e nella mia figura”.