Giugliano, Bertotto: “Nel computo totale un risultato diverso magari sarebbe stato più equo”

Giugliano, Bertotto: “Nel computo totale un risultato diverso magari sarebbe stato più equo”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Giugliano, sconfitto nel derby del De Cristofaro dal Benevento per 2-1, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel post-gara ai microfoni di OttoChannel.

Questa, dunque, l’analisi di Valerio Bertotto al triplice fischio del match tra gialloblù e giallorossi:

SULLA SCONFITTA CONTRO IL BENEVENTO: “Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene, magari avremmo dovuto fare un altro gol per incanalare ancora di più la partita. Nonostante l’attenzione messa in campo nella ripresa, poi, siamo stati ancora un po’ altalenanti. Siamo calati un pochino, forse sotto il profilo della determinazione, nonostante fosse stato rimarcato come aspetto. Peccato perché nel computo totale della partita, contro una squadra molto forte a cui vanno fatti i complimenti, un risultato diverso magari sarebbe stato più equo“.

SUGLI OBIETTIVI DI FINE STAGIONE: “L’obiettivo è migliorare sempre di più, io e la mia squadra giochiamo per vincere. Stiamo migliorando, il percorso che stiamo facendo è altamente positivo. Quando sono arrivato la squadra aveva fatto 5 punti in 7 partite, siamo cresciuti mentalmente in questo percorso lungo e pesante ma abbiamo anche raccolto soddisfazioni. Nasciamo per giocare e per vincere, per questo sono arrabbiato per la sconfitta“.

SULLE DIFFERENZE DEL BENEVENTO RISPETTO ALL’ANDATA: “Con rispetto per i miei colleghi, certamente posso dire che il Benevento è cambiato come è cambiato il momento della stagione. Ora gli obiettivi di tutti si stanno concretizzando, è normale che si alzi il livello di tutti e anzi sarebbe strano il contrario“.

SULLA CONDIZIONE DELLA SUA SQUADRA: “Stiamo bene, i ragazzi si stanno allenando alla grande quindi fisicamente stiamo bene. Anche tatticamente però, i ragazzi hanno capito l’idea di calcio che vogliamo proporre: da tifoso mi divertirei, da allenatore sono stra-felice per questo. Abbiamo espresso un grande calcio al di là del risultato di questa sera, nonostante giocassimo contro una squadra forte come il Benevento“.

Giugliano-Benevento, i convocati di Mister Bertotto: disponibili in 22

Giugliano-Benevento, i convocati di Mister Bertotto: disponibili in 22

Benevento CalcioCalcio

Il Giugliano ha diffuso la lista dei calciatori convocati per la sfida della trentaduesima giornata della Serie C 2023-24 contro il Benevento. Il match della tredicesima giornata del girone di ritorno è in programma questa sera, con fischio d’inizio alle 20:45, all’Alberto De Cristofaro.

Di seguito, dunque, la lista dei 22 calciatori gialloblù convocati dal Mister Valerio Bertotto, che non potrà contare sullo squalificato Romano oltre agli indisponibili Diop, Grasso e Zullo ma recupera Menna:

PORTIERI: Russo, Baldi, Coprean;

DIFENSORI: Yabre, Menna, Scognamiglio, Oyewale, Boccia, Valdesi, Caldore, Cargnelutti, Barba;

CENTROCAMPISTI: De Rosa, Gladestony, Berardocco, Giorgione, Maselli;

ATTACCANTI: Salvemini, De Sena, Ciuferri, Balde, Oviszach, Di Dio.

Foto: Profilo Facebook Giugliano Calcio 1928

Giugliano, Bertotto: “Benevento costruito per vincere, ma non siamo secondi a nessuno”

Giugliano, Bertotto: “Benevento costruito per vincere, ma non siamo secondi a nessuno”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Giugliano ha preso parte alla consueta conferenza stampa alla vigilia del derby contro il Benevento, in programma domani alle 20:45 al De Cristofaro e valido per la trentaduesima giornata del girone C della Serie C 2023-24.

Di seguito, dunque, le parole di Valerio Bertotto in vista della sfida tra giallorossi e gialloblù:

SULLA PARTITA CONTRO IL BENEVENTO: “Sarà l’ennesima gara bella e importante di un campionato che ci sta vedendo protagonisti, nel senso buono del termine, di una cavalcata importante e di un consolidamento di una volontà di idee, di fame e di crescita. Questo è l’orgoglio che ci deve muovere in questa bellissima avventura. Certo, il Benevento è una squadra forte e costruita per vincere, queste devono essere motivazioni ulteriori da far emergere e quindi ci aspettiamo una bella partita. Dobbiamo giocare con qualità, quantità e grande attenzione, mettendo in campo tutte le conoscenze che fino a questo momento ci hanno portato qui. Il Benevento è una squadra forte, con giocatori di categoria nettamente superiore che hanno una storia e un vissuto però da raccontare. Sarà bello, però, affrontare ragazzi che come noi hanno lo stimolo di giocare a calcio: vorremmo far vedere che non siamo secondi a nessuno, con rispetto“. 

SULLE COMPLICAZIONI DEL MATCH: “Non c’è mai nulla di scontato, sia che tu sia davanti sia dietro affrontare una squadra in questo girone è veramente tosta. Tutte le squadre, con le loro caratteristiche, ti fanno passare sempre un sabato o una domenica difficile, non c’è una realtà in cui puoi dire “oggi è facile”. Devi essere sempre fortemente motivato per vincere le partite“.

SUL PAREGGIO CONTRO IL BRINDISI: “Ho detto “bravi” ai ragazzi, abbiamo giocato una partita inizialmente come volevamo noi e con la possibilità di arrivare a concretizzare le nostre idee e il nostro cammino. I parametri iniziali poi sono cambiati, ma non è cambiato né l’atteggiamento né la foga nel voler determinare la partita. E’ una squadra che ha giocato nell’altra metà campo, che ha creato ed è stata bella da vedere. C’è rammarico perché volevamo portare a casa i tre punti, ma a questi ragazzi non si può dire nulla. Il pareggio va interpretato bene: una squadra che ha tenuto il campo in maniera totale, determinando in gran parte la partita e rischiando praticamente niente. Contro il Potenza sembrava scontato e facile perché in superiorità numerica, contro il Brindisi è stato il contrario perché potevamo vincere seppur in inferiorità“.

SUI CAMBIAMENTI GIALLOBLU’ RISPETTO AL GIRONE D’ANDATA: “Rispetto alla partita d’andata, anch’essa giocata bene, con solidità e atteggiamento giusto e positivo in cui magari potevamo garantirci qualcosina in più, c’è stato un grande consolidamento e i ragazzi devono essere orgogliosi di questo. Ora, con le stesse certezze di allora ma con un consolidamento di mesi, deve essere più facile sotto il profilo della convinzione“.

SULLA FORZA DEL GRUPPO: “Sono fiducioso della mia squadra, mi rende felice lavorare con loro perché hanno un approccio di crescita costante e continua. Per arrivare a certi livelli ci si deve spingere oltre ai canoni propri, io gli rompo le scatole h24 ma probabilmente questo atteggiamento ha fatto ragionare i ragazzi. In tanti hanno fatto già categorie importanti, ma per primeggiare e arrivare in alto nello sport c’è bisogno non solo di dedizione fisica ma anche mentale, intima“.

SUL FINALE DI STAGIONE: “Non mi metto a fare calcoli per speculare o per vedere quanto possa essere efficace un percorso. Faccio il computo totale: restano 7 partite, quindi 21 punti, e lavoro su quel traguardo lì. Le partite, poi, determineranno quanto si fa rispetto al massimo, ma l’obiettivo per un allenatore è portare a casa il bottino pieno. Si è alzata l’asticella di tutti, tutti vogliono racimolare punti: è un momento determinante quindi devi essere pronto a fare punti“.

SULLA CONDIZIONE DELLA SQUADRA: “Stiamo tutti bene, Romano è squalificato ma gli altri stanno bene. Diop sta recuperando ma ha bisogno ancora di tempo, comunque ha ripreso la parte di ri-atletizzazione. Potrebbe essere l’uomo in più, ha nelle sue corde il gol e lo stiamo aspettando a braccia aperte“.

Giugliano, Bertotto: “Meritavamo di vincere, soddisfatto della prestazione ma c’è rammarico”

Giugliano, Bertotto: “Meritavamo di vincere, soddisfatto della prestazione ma c’è rammarico”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Giugliano ha preso parte alla conferenza stampa post-partita al triplice fischio del derby contro il Benevento, terminato 2-2.

Questa, quindi, l’analisi del tecnico gialloblù dalla sala stampa del Vigorito al termine della sfida contro i giallorossi:

SUL PAREGGIO DI QUESTA SERA: “Sono soddisfatto della prestazione, non del risultato perché sono convinto che potessimo vincerla. Siamo venuti a giocare a calcio, con giocatori che sono capaci di giocare a calcio. I ragazzi hanno un’impronta su questa linea, la bravura è loro, quindi quando si può portare a casa il bottino pieno dobbiamo farlo, a maggior ragione contro una squadra decisamente ottima. Il rammarico c’è“.

SUL PRIMO TEMPO: “I primi minuti siamo stati un po’ imprecisi in uscita, sapevamo che il Benevento inizialmente potesse e volesse avere il predominio. Lo abbiamo pagato un pochino, ma abbiamo preso due pali creando diverse azioni da gol. I ragazzi stanno lavorando davvero bene, fisicamente stiamo bene, si tratta solo di capitalizzare le azioni che mettiamo in atto“.

SULLA REAZIONE DOPO IL 2-1: “E’ la dimostrazione del fatto che i ragazzi hanno assimilato il concetto del non arrendersi mai. Questa è la crescita di cui parlo sempre, i sintomi sono assolutamente positivi. Oltre a recuperarla in un paio di occasioni abbiamo rischiato di vincerla, voglio questa squadra e questa mentalità ma vorrei anche un po’ più di gol“.

Benevento-Giugliano, i convocati di Mister Bertotto: out per squalifica Berman

Benevento-Giugliano, i convocati di Mister Bertotto: out per squalifica Berman

Benevento CalcioCalcio

Il Giugliano ha diffuso la lista dei calciatori convocati per la sfida della tredicesima giornata della Serie C 2023-24 contro il Benevento. Il derby è in programma questa sera, con fischio d’inizio alle 20:45, al Ciro Vigorito.

Di seguito, dunque, la lista dei 27 calciatori gialloblù convocati dal Mister Valerio Bertotto, che dovrà fare a meno del difensore centrale Berman, ex dell’incontro:

PORTIERI: Russo, Baldi, Manrrique;

DIFENSORI: Yabre, Menna, Scognamiglio, Oyewale, Zullo, Caldore, Rondinella, De Francesco, Di Dio;

CENTROCAMPISTI: Eyango, De Rosa, Gladestony, Berardocco, Vogiatzis, Giorgione, Aruta;

ATTACCANTI: Bernardotto, Salvemini, De Sena, Ciuferri, Sorrentino, Oviszach, Stabile, Nocciolini.

Foto: Profilo Facebook Giugliano Calcio 1928

Giugliano, Mister Bertotto: “Benevento squadra capace. Non firmo per il pareggio, mi aspetto una grande partita”

Giugliano, Mister Bertotto: “Benevento squadra capace. Non firmo per il pareggio, mi aspetto una grande partita”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Giugliano ha preso parte alla consueta conferenza stampa a due giorni dal derby contro il Benevento, in programma lunedì ore 20:45 al Vigorito.

Di seguito, quindi, le parole di Valerio Bertotto in vista della sfida della tredicesima giornata tra giallorossi e gialloblù:

SULLA SCONFITTA IN COPPA ITALIA SERIE C CONTRO IL LATINA: “Abbiamo fatto una prestazione bellissima, nel contesto in cui abbiamo giocato con ragazzi che erano mesi che non vedevano il campo. Abbiamo fatto meglio su tanti aspetti rispetto anche ad altre partite. In alcuni frangenti è venuta meno la qualità fisica, con errorini di natura di posizione che sulle palle inattive ci pregiudicano qualcosa. Sono rimasto molto soddisfatto della prova dei ragazzi, sono stati attenti e ordinati e hanno dimostrato di volere la vittoria, anche se poi non è arrivata“.

SUL DERBY CONTRO IL BENEVENTO: “Mi aspetto una grande partita da parte nostra, ci sono tutte le caratteristiche perché affrontare in questo momento il Benevento e altre formazioni che sulla carta sono molto blasonate dà stimoli ulteriori rispetto a quelli che già abbiamo. Partita migliore non può esserci in questo momento. In Coppa Italia abbiamo vinto, al 90esimo era in parità ma ai rigori abbiamo vinto noi. Già lì ho percepito la volontà dei ragazzi, ho dato un input con un solo allenamento ed ero soddisfatto, ma era un’altra competizione e un’altra partita. La risposta è stata positiva all’epoca, ma lunedì sarà diverso. Non firmerei per il pareggio, mi aspetto una grande prestazione da parte nostra. Gioco sempre per il risultato pieno“.

SUI PUNTI DEBOLI DELLA STREGA: “Se dicessi su cosa abbiamo lavorato darei un vantaggio agli avversari. Sappiamo che il Benevento è una squadra capace, allenata molto bene e con giocatori capaci. Nella qualità e nell’errore possiamo essere immediatamente puniti, dobbiamo essere bravi a uscire con il pallone senza perdere palla immediatamente. I ragazzi sono attenti, ma ancora qualcosa viene sporco quindi in questo dobbiamo lavorare e migliorare, stare ancora più attenti. Loro sono capaci e cinici, sicuramente l’indirizzo che dovrà essere dato alla partita sarà sicuramente questo“.

SULL’EQUILIBRIO TATTICO: “Le caratteristiche dei singoli sono differenti. Menna non è Di Dio: uno garantisce più copertura, l’altro ha più estro e fantasia nel concretizzare una fase offensiva. L’importante è avere equilibrio, poi le scelte dipendono dalle situazioni e dalle condizioni. La differenza la fa la qualità dei singoli, noi abbiamo sempre equilibrio e questo è l’importante“.

SUGLI INDISPONIBILI: “L’unico che non abbiamo è Berman perché squalificato. Barba sta procedendo con il suo programma di recupero, Rondinella è tornato in gruppo. Stiamo tutti bene“.

SUI PROBLEMI DELLA SQUADRA: “Non vedo particolari elementi negativi. Ci sono situazioni che si vengono a creare e che servono a definire i valori della rosa, poi si fanno delle scelte in funzioni di chi sta meglio“.

SUL BILANCIO DEI PRIMI 40 GIORNI: “Meravigliosi, dal primo giorno che sono arrivato qui e che mi hanno accolto allo stadio per vedere le strutture e conoscere Presidente e altre persone con cui collaboro. Ho trovato una proprietà seria, che ha voglia di crescere, con individui professionalmente validi e capaci che stanno concretizzando le loro idee. I passi che si devono fare sono tanti ma c’è la volontà e la determinazione nel concretizzare i passi. La squadra è molto recettiva, lo dimostrano i dati e le partite. Siamo al 70% direi, la prova provata di ciò che si fa in settimana è la partita la domenica. Non potrei che essere che contento, ma non sarò mai totalmente contento perché devo chiedere sempre di più e i ragazzi mi devono sempre dare di più, lo sanno“.

SULLA SUO ARRIVO E SULLA SUA PERMANENZA SULLA PANCHINA GIALLOBLU’: “Ho rifiutato tante cose, anche realtà importanti all’estero. Uno dei miei desideri di vita è riuscire a esportare il mio know-how al di là dei confini nazionali, lo pensavo già da calciatore e il mix che ho ora penso sia qualcosa di buono e vincente. Se ho scelto di venire qui è perché Giugliano mi dava qualcosa che altre realtà non mi davano, qui sto ricevendo emozioni forti. Non ho un obiettivo ben definito, se non lavorare ora per questa società“.

SUL FUTURO DI BERMAN E DEGLI ALTRI GIOVANI: “Non sono il suo procuratore, non so se sia osservato da altri club. Oggi non potrebbe giocare in Serie A, ma può crescere in futuro. La cosa che mi auguro è che, visto l’input della società nell’avere giocatori giovani di proprietà, i fari si accendano sui nostri giovani. Ci sono tanti ragazzi che possono crescere, ma ci sono anche ragazzi già cresciuti che però possono fare un ulteriore upgrade nella loro carriera. Quando il volume di concetti e valori sarà ulteriore al 70% che ho detto prima, allora altri faretti si accenderanno. Oggi per la prima volta mi fermerò a guardare la Primavera, che per altri motivi non sono mai riuscito a guardare. Ci sarà un confronto con ex colleghi magari oggi allenatori“.

Foto: Profilo Facebook Giugliano Calcio 1928

Benevento-Giugliano, i convocati di Mister Bertotto: out in otto

Benevento-Giugliano, i convocati di Mister Bertotto: out in otto

Benevento CalcioCalcio

Il Giugliano ha diffuso la lista dei calciatori convocati per il Primo Turno Eliminatorio della Coppa Italia Serie C 2023-24 contro il Benevento. La sfida è in programma questa sera, con fischio d’inizio alle 20:45, al Ciro Vigorito.

Di seguito, dunque, la lista dei 23 calciatori gialloblù convocati dal neo Mister Valerio Bertotto:

PORTIERI: Russo, Baldi, Manrrique;

DIFENSORI: Yabre, Scognamiglio, Zullo, Caldore, Barba, De Francesco;

CENTROCAMPISTI: Eyango, Gladestony, Berardocco, Vogiatzis, Labriola, Aruta, Ciuferri, Oviszach, Di Dio;

ATTACCANTI: Bernardotto, Grasso, De Sena, Sorrentino, Stabile.

Indisponibili/Squalificati: Berman, De Rosa, Giorgione, Menna, Nocciolini, Oyewale, Rondinella, Salvemini.

Foto: Profilo Facebook Giugliano Calcio 1928

Serie C, Giugliano: ecco il nuovo allenatore. Dubbi sulla sua presenza in panchina questa sera al “Vigorito”

Serie C, Giugliano: ecco il nuovo allenatore. Dubbi sulla sua presenza in panchina questa sera al “Vigorito”

Benevento CalcioCalcio

Il Giugliano ha reso noto, dopo l’esonero di Mister Raffaele Di Napoli di fine settembre, l’arrivo del nuovo tecnico.

Sarà Valerio Bertotto il nuovo allenatore gialloblù, ma non è ancora noto se siederà in panchina questa sera al Vigorito nel Primo Turno Eliminatorio della Coppa Italia Serie C 2023-24 contro il Benevento visto che sarà presentato solamente domani.

Di seguito, quindi, il comunicato ufficiale del Giugliano in merito all’arrivo del nuovo allenatore:

Il Giugliano Calcio 1928, comunica di aver affidato l’incarico di Responsabile Tecnico della Prima Squadra al Sig. Valerio Bertotto. L’allenatore si lega al club con un contratto su base annuale con opzione di rinnovo. Il mister sarà coadiuvato dall’allenatore in seconda Claudio Bazeu. La società comunica inoltre che il nuovo allenatore sarà presentato domani, giovedì 5 ottobre, alle ore 17:30 direttamente presso lo Stadio Alberto De Cristofaro“.

Foto: Profilo Facebook Giugliano Calcio 1928