Sudtirol, Bisoli: “Ottima partita, non abbiamo rischiato niente. I ragazzi vanno elogiati”

Sudtirol, Bisoli: “Ottima partita, non abbiamo rischiato niente. I ragazzi vanno elogiati”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Sudtirol ha commentato così, nella conferenza stampa post-partita, la vittoria dei suoi ragazzi contro il Benevento.

Queste, dunque, le parole di Pierpaolo Bisoli, dalla sala stampa del Vigorito:

SULLA VITTORIA CONTRO IL BENEVENTO: “Abbiamo disputato un’ottima partita, non abbiamo rischiato niente. Abbiamo avuto più situazioni per andare in gol. Senza guardare le statistiche, il Sudtirol ha vinto 2-0 oggi, abbiamo 44 punti e siamo quarti in classifica. Non abbiamo rischiato niente, è stata una delle poche partite in cui il nostro portiere non ha fatto neanche una parata. Sono stra-felice della prestazione, Schiavone è tornato dopo tempo è ha fatto una buona partita. Proseguiamo così, non ci culliamo mai ma andiamo avanti per la nostra strada, poi vedremo dove arriviamo“.

SUL DISCORSO SALVEZZA: “Penso possiamo archiviare il discorso salvezza, abbiamo messo un grosso mattone. Proseguiamo sulla nostra strada per continuare questa favola che i ragazzi meritano. Sono ragazzi splendidi, un gruppo fantastico che non cambierei con nessuno. Stamattina abbiamo fatto 50 minuti di allenamento, abbiamo provato delle situazioni. Ho detto che le mezz’ali avrebbero fatto gol e ciò è accaduto. Devono avere degli elogi“.

SUGLI OBIETTIVI DELLA SQUADRA: “Quando sono arrivato ho detto che ci saremmo dovuti salvare all’ultimo minuto dei play-out, questo è il mio obiettivo. Arriveremo alla fine. Adesso siamo davvero in una buona posizione, ma vogliamo festeggiare che sia una favola. I miei ragazzi meritano elogi fuori norma“.

SULLA FORZA DEL GRUPPO: “Non siamo grandi allenatori, sono i giocatori a essere grandi quando capiscono le nostre idee. Ho cercato di trovare l’abito giusto per questi ragazzi, di tirare fuori tutte le qualità che hanno. Hanno qualità umane fuori dalla norma. Non bastano i moduli per vincere le partite, vanno create mentalità e gruppo“.

SULLA LOTTA SALVEZZA: “Ci sono stato l’anno scorso per 12 partite. L’obiettivo era preparare una squadre che potesse vincere i play-out. Chi lavora laggiù non deve porsi degli obiettivi, la prima ancora di salvezza è il quart’ultimo posto e a quello si deve mirare. Poi si vedrà, partita per partita“.

Benevento-Sudtirol, i convocati di Bisoli: non c’è Odogwu, out in tre

Benevento-Sudtirol, i convocati di Bisoli: non c’è Odogwu, out in tre

Benevento CalcioCalcio

Il Sudtirol ha diffuso la lista dei calciatori convocati per la ventisettesima giornata di campionato contro il Benevento. La sfida, valida per il turno infrasettimanale, è in programma domani, con fischio d’inizio alle 20:30, al Ciro Vigorito.

Mister Bisoli, per il match tra giallorossi e biancorossi, non recupera il centrocampista Casiraghi e gli attaccanti Mazzocchi e Odogwu. Ci sarà, invece, Gabriel Lunetta, che ha già scontato la squalifica contro il Palermo.

Di seguito, dunque, la lista dei 23 calciatori altoatesini che prenderanno parte all’incontro di domani pomeriggio contro la Strega:

Portieri: Poluzzi, Minelli, Marano.
Difensori: Berra, Celli, Curto, De Col, Giorgini, Masiello, Vinetot, Zaro.
Centrocampisti: Belardinelli, Eklu, Fiordilino, Lunetta, Pompetti, Schiavone, Siega, Tait.
Attaccanti: Carretta, Cissé, Larrivey, Rover.

Foto: Profilo Facebook Sudtirol FC

Sudtirol, Bisoli: “A Benevento dovrò fare dei cambi, troveremo un ambiente ostico”

Sudtirol, Bisoli: “A Benevento dovrò fare dei cambi, troveremo un ambiente ostico”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Sudtirol ha preso parte alla consueta conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Benevento in programma domani, mercoledì 1° marzo, alle 20:30 al Ciro Vigorito.

Queste, quindi, le parole di Pierpaolo Bisoli, nella conferenza odierna a 24 ore dal turno infrasettimanale tra giallorossi e biancorossi:

SULLE CONDIZIONI DELLA SQUADRA: “Come tutte le squadre, ci sono dei problemi. Il Benevento ha dei problemi, noi anche. Odogwu non so se verrà convocato, Belardinelli ha preso una botta dove aveva già male. Poi c’è qualche affaticamento, dovuta alla partita intensa di sabato, ma non dobbiamo piangerci addosso. Dovrò fare delle scelte, ci saranno 3-4 giocatori che entreranno ma si sono sempre allenati con noi quindi problemi non esistono. Ovviamente è meglio avere tutti a disposizione, ma come tutte le squadre in questo periodo tra squalificati e infortunati ci sono delle difficoltà. Siamo un grande gruppo e una grande squadra.

SUL BENEVENTO: “Abbiamo rispetto per il Benevento, era stato costruito per vincere il campionato e poi ha avuto delle difficoltà. Troveremo un ambiente ostico, loro giocheranno per qualcosa di importante ma lo stesso faremo noi“.

SU LARRIVEY: “Larrivey gioca, non so quanti minuti ha nelle gambe ma è un campione e si sa gestire da solo, così come Masiello”.

SUI CAMBI DI FORMZIONE: “Dovrò cambiare qualcuno sugli esterni e in mezzo al campo, vedere se giocare con due punte o no. A centrocampo ci sono tutti ma tranne Schiavone sono tutti diffidati, devo stare attento sotto questo punto di vista. L’unico reparto che non toccherò è la difesa, i quattro di dietro più il portiere“.

SULL’ATTENZIONE DA CALCIO PIAZZATO E NON SOLO: “Se avessi capito le disattenzioni su calcio piazzato sarei un mago. Quando i ritmi si abbassano perdiamo un po’ di concentrazione. I 15 minuti dell’intervallo ci danno un po’ noia, sarebbe meglio fare un’ora e mezzo di fila perché così siamo abituati in allenamento. Con Pisa e Reggina abbiamo vinto su calcio piazzato, quindi non posso recriminare nulla“.

SU POMPETTI: “Potrebbe essere una partita da Pompetti, sta crescendo. Quando manca Casiraghi manca il battitore sui calci piazzati, Pompetti lo sa fare e può essere utile anche da questo punto di vista. Lo vedo non solo davanti alla difesa ma anche come mediano, ma dovrebbe avere qualcuno di tattico vicino a lui“.

SULLA PRESTAZIONE CONTRO IL PALERMO: “Vorrei ripetere tutte le partite da qui alla fine come contro il Palermo. Non dico che le vinciamo tutte, ma ci sarebbero tante possibilità. Ogni partita c’è da correggere qualcosa, lo faccio quotidianamente in allenamento. La prestazione contro il Palermo, specialmente il primo tempo, è stata forse la più bella“.

SUL TOUR-DE-FORCE: “Tutte le squadre giocheranno ogni 3-4 giorni, cambia l’approccio. Invece di fare allenamenti lunghi e intensi devi cercare di far recuperare i giocatori e lavorare sui particolari. Paradossalmente molte volte spremo i giocatori in allenamento, in questi momenti dovrò diminuire“.

Sudtirol, Bisoli: “Ai punti meritavamo di vincere, ma le qualità del Benevento verranno fuori”

Sudtirol, Bisoli: “Ai punti meritavamo di vincere, ma le qualità del Benevento verranno fuori”

Benevento CalcioCalcio

Il tecnico del Sudtirol ha commentato così, ai microfoni di Ottochannel, il pari del Druso contro il Benevento.

Queste, quindi, le parole di Pierpaolo Bisoli nel post-gara della sfida contro la Strega:

SUL PARI ODIERNO: “Questo pareggio vale tanto perché contro una squadra costruita per vincere il campionato. Loro sono grandi palleggiatori, ma nel secondo tempo i miei hanno avuto il possesso del gioco e Paleari ha salvato in più occasioni. Loro hanno fatto poco, recuperare un match così è bello ma ai punti, secondo me, meritavamo di vincere“.

SULL’IMPORTANZA DEI CAMBI: “Chi è entrato è stato molto bravo. Le sostituzione fanno parte di questo calcio e chi entra può svoltare la partita, oggi i miei sono stati bravi su questo“.

SUL SUO VIVERE LE PARTITE: “Siamo una neopromossa, tutti ci danno per spacciati ma abbiamo qualità. Mi piace vivere le partite così, come loro sono tesi anche io sono teso. Io urlo con i miei, rispetto gli avversari e non ho mai litigato con gli arbitri. Poi ci si fa la doccia e si è tutti contenti, anche in caso di sconfitta“.

SULLE QUALITA’ DEL BENEVENTO: “Non scherziamo, il Benevento ha giocatori fuori norma. Dovrà solo assimilare le idee di Cannavaro, ma ha giocatori fortissimi. I valori verranno fuori prima o poi, secondo me il Benevento è una grande squadra“.

SUGLI OBIETTIVI DEL SUDTIROL: “Quando sono arrivato eravamo ultimi, con il mio avvento l’obiettivo è salvarsi all’ultimo minuto dei play-out. Sappiamo cosa ci aspetta, ho dei ragazzi fantastici che non scambierei con nessuno perché so cosa mi danno. Noi non guardiamo gli altri ma solo a noi stessi. Giochiamo un calcio rapido e intenso che ci permette di rendere difficile la strada di squadre forti come il Benevento“.

Sudtirol, Bisoli: “Il Benevento ha giocatori di categoria superiore ma noi non abbiamo paura di nessuno”

Sudtirol, Bisoli: “Il Benevento ha giocatori di categoria superiore ma noi non abbiamo paura di nessuno”

Benevento CalcioCalcio

Tempo di conferenza stampa per mister Pierpaolo Bisoli, tecnico del Sudtirol, che domenica ospiterà il Benevento di Fabio Cannavaro.

“La squadra ieri era molto stanca – ha dichiarato il tecnico-, abbiamo fatto una partita con la Primavera, ma per i miei standard è stata una giornata di quasi riposo”.

“Purtroppo – ha continuato Bisoli – perdiamo Rover anche se abbiamo recuperato sia Belardinelli sia Nicolussi, ma non so ancora chi giocherà titolare perché devo valutare diversi aspetti”.

Il Benevento . ha concluso, come riporta Trivenetogol – è una squadra che lotta per vincere la Serie B, ha giocatori di categoria superiore e sono convinto che vorranno migliorare la loro classifica. Noi però non abbiamo paura di nessun avversario, ma ci aspetta una delle partite più complicate dall’inizio della stagione. Il nostro fine ultimo è quello della salvezza e tutto ciò che facciamo è rivolto a quell’obiettivo”.

Cosenza, i convocati di Bisoli per la sfida contro il Benevento

Cosenza, i convocati di Bisoli per la sfida contro il Benevento

Benevento CalcioCalcio

Il Cosenza ha diramato, sui propri canali social, l’elenco dei giocatori che prenderanno parte alla sfida contro il Benevento. Il match del San VitoLuigi Marulla, in programma domani alle 20:00, è valevole per il recupero della 28esima giornata di Serie B.

Pierpaolo Bisoli dovrà fare a meno di ben otto elementi, pur ritrovando i difensori Rigione e Camporese (ex della sfida). Assenti, invece, oltre i lungodegenti Voca e Millico, anche Gori, Kristoffersen, Tiritiello, Bittante, Pirrello e Boultam. Aggregato in rosa, invece, il giovane attaccante della primavera Zilli.

Questa, quindi, la lista dei 24 giocatori scelti dal tecnico rossoblù:

Portieri: 24 SARRI Edoardo, 26 VIGORITO Mauro, 31 MATOŠEVIČ Kristjan;

Difensori: 5 RIGIONE Michele, 15 VÄISÄNEN Sauli Aapo Kasperi, 16 VENTURI Michael, 18 SY Sanasi, 23 CAMPORESE Michele, 55 HRISTOV Andrea Rosenov, 94 LIOTTI Daniele;

Centrocampisti: 4 CARRARO Marco, 19 PALMIERO Luca, 21 VALLOCCHIA Andrea, 25 GERBO Alberto, 34 FLORENZI Aldo, 36 KONGOLO Rodney, 77 NDOJ Emanuele, 92 SITUM Mario, 99 DI PARDO Alessandro;

Attaccanti: 7 PANDOLFI Luca, 10 CASO Giuseppe, 32 LARRIVEY Joaquín Oscar, 40 ZILLI Massimo, 95 LAURA Gaëtan.