Mastella: “Scuola dell’infanzia San Vito, complimenti per il risultato in tema di tutela ambientale”

Mastella: “Scuola dell’infanzia San Vito, complimenti per il risultato in tema di tutela ambientale”

Politica

“Complimenti all’Istituto comprensivo Bosco Lucarelli che con la scuola dell’infanzia di San Vito (Colletti Verdi 5 anni) è risultato l’unico vincitore nella provincia di Benevento riuscendo a vincere una borsa di studio per un valore di euro 2.000,00 assegnata dall’osservatorio regionale sulla gestione dei rifiuti”, lo dice in una nota il Sindaco Clemente Mastella.

“I ragazzi sono stati straordinari nel confrontarsi, con originalità e competenza con il tema della tutela dell’ambiente. Mi congratulo con il dirigente scolastico Domenico Zerella e con il corpo docente per questo pregevole risultati educativo e formativo”.

3° Borsa di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize”

3° Borsa di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize”

AttualitàBenevento Città

La Borsa di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize”, rivolta agli studenti campani delle classi terminali della scuola superiore di secondo grado, giunge con l’anno scolastico 2023/2024 alla sua terza edizione.

Il professore Mazzone, in quanto finalista Top 10 del Global Teacher Prize, giornalisticamente noto come il Nobel dei docenti, è ambasciatore internazionale di tale premio e, grazie alla generosità del vincitore Ranjitsinh Disale, che ha diviso il proprio premio con gli altri finalisti, ha avuto la disponibilità in denaro di 55.000 dollari per un periodo di 10 anni. Con tali fondi il docente sannita ha istituito un premio in denaro con cadenza annuale indirizzato a 10 studentesse o studenti che si siano particolarmente distinti per aderenza ai principi del Nobel dei docenti. 

Lo spirito della borsa di studio del professore Mazzone è in comunione con quello del Global Teacher Prize che vuole appunto esaltare l’importanza dell’educazione come speranza per la creazione di un mondo migliore.

La selezione dei candidati avverrà grazie alla segnalazione da parte dei dirigenti scolastici delle scuole secondarie di secondo grado che parteciperanno, individuando, come detto, una studentessa o uno studente dell’ultimo anno che si sarà distinto in relazione a criteri quali il suo bisogno materiale di sostegno economico, al proprio comportamento etico e solidale con il prossimo, alla sua dimensione morale ma anche rispetto a qualche specifico episodio o situazione in cui si sia particolarmente distinto così come in relazione a caratteristiche di eccellenza scolastica.

Come per la scorsa edizione, anche per quest’anno ci sarà un’ulteriore undicesima borsa di studio per un alunno o un’alunna del comprensorio di Ceppaloni, paese natale del professore Mazzone il quale vuole dare così un segno di vicinanza al proprio territorio.

Gli studenti selezionati saranno premiati durante il mese di maggio 2024 in una giornata a loro dedicata patrocinata dal Comune di Benevento, dalla Provincia di Benevento e dalla Regione Campania. Insieme a un assegno in denaro di 400 euro, gli studenti saranno premiati con una pergamena ricordo con le motivazioni del riconoscimento.

Due giovani studentesse si aggiudicano la borsa di studio intitolata a Enza Cappabianca

Due giovani studentesse si aggiudicano la borsa di studio intitolata a Enza Cappabianca

AttualitàBenevento Città

In occasione del JA Day 2023 l’Associazione Junior Achievement Italia, la Fondazione Coca-Cola HBC Italia, l’associazione JA Alumni Italia hanno bandito, in collaborazione con l’Istituto Lucarelli di Benevento, l’Università degli Studi del Sannio, Sei Ventures srl e Geolumen srl hanno indetto un concorso per l’attribuzione di due borse di studio, ciascuna del valore di 3mila euro, intitolate ad Enza Cappabianca, studentessa e Alunna JA italia.

Enza era una giovane universitaria che si è dedicata instancabilmente a Benevento, alla sua scuola superiore, l’ ITI Lucarelli, all’Università del Sannio, al mondo dell’innovazione e delle STEM, di cui era ambasciatrice tra le ragazze, mettendo a disposizione, con dedizione, la sua passione e la sua profonda competenza, coltivando una visione concreta sul futuro della città e del territorio beneventano in termini di sviluppo sociale ed economico con i giovani e le giovani quali protagonisti attivi.

Ieri, 5 dicembre, si è svolta la cerimonia di premiazione presso la Galleria Campari a Milano. Hanno ottenuto questo prestigioso riconoscimento due giovani studentesse, Giovanna di Meo e Chiara Rustici, le quali hanno dimostrato di avere una forte determinazione a perseguire una carriera di studi e lavorativa in ambito STEM e un importante potenziale di ispirazione per tante giovani studentesse.

In rappresentanza dell’Amministrazione di Benevento, all’’evento ha preso parte il consigliere comunale Alboino Greco, che dichiara: “Onorato di aver rappresentato il Comune di Benevento. Come Amministrazione siamo da sempre a sostegno dei giovani e di iniziative come quella di JA Italia. Le aree interne hanno bisogno di opportunità come quelle offerte dalle iniziative dell’Associazione. Lo straordinario potenziale dei nostri studenti deve essere sostenuto e supportato con determinazione dalle Istituzioni”, conclude il consigliere Greco.

L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Benevento bandisce tre borse di studio

L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Benevento bandisce tre borse di studio

AttualitàBenevento Città

L’OMCeO di Benevento, da sempre, persegue l’obiettivo di essere al fianco dei Colleghi neo iscritti nelle prime fasi del loro ingresso nel mondo del lavoro.

In tale ottica il Consiglio ha deliberato la istituzione, per l’anno 2023, di tre borse di studio, il cui premio ammonta a € 5.000,00 cadauna, finalizzate a supportare i vincitori nell’avvio della professione e/o formazione professionale.

Le borse ha dichiarato il presidente Giovanni Pietro Ianniello, sono riservate a due neolaureati in Medicina e Chirurgia e ad un neolaureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria iscritti all’OMCeO di Benevento negli anni 2022 e 2023.

La domanda di ammissione al concorso, comprensiva di allegati, deve essere presentata, nelle modalità previste dal bando, entro e non oltre le ore 12.00 del 30 ottobre 2023.

L’importanza di questa iniziativa, ha concluso il presidente Ianniello, è dimostrata dalla presenza nella Commissione giudicante del Presidente della FNOMCeO, Dr. Filippo Anelli, e del Presidente della CAO Nazionale, Dr. Raffaele Iandolo.

SSML di Benevento, a Simone Di Franco e Annachiara Pegno una prestigiosa borsa di studio presso la Lehigh University

SSML di Benevento, a Simone Di Franco e Annachiara Pegno una prestigiosa borsa di studio presso la Lehigh University

AttualitàBenevento Città

Grande soddisfazione per la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici – Internazionale; due suoi studenti, infatti, hanno vinto una prestigiosa borsa di studio presso la Lehigh University.

Si tratta di una importante Università di ricerca privata, situata a Bethlehem, nella regione della Lehigh Valley (Pennsylvania orientale – USA), che vanta ben cinque college : il P.C. Rossin College of Engineering and Applied Science, il College of Arts and Sciences, il College of Business, il College of Education e il College of Health.

Tra gli alunni ed i docenti della Lehigh University figurano Premi Nobel per la pace, vincitori del Premio Pulitzer, Fulbright Fellows, membri dell’American Academy of Arts & Sciences e della National Academy of Sciences, vincitori della National Medal of Science.

Ad aggiudicarsi due delle quattro “Borse di Studio” assegnate dalla Fondazione “Iacocca Institute” nell’ambito del progetto Iacocca Global Village 2023, sono stati  SIMONE DI FRANCO e  ANNACHIARA PEGNO.

I due studenti, iscritti al terzo anno del corso di laurea della SSML Internazionale di Benevento, beneficeranno di un soggiorno di 5 settimane presso la Lehigh University in Bethlehem, Pennsylvania (USA) per attività formative.

Si tratta della 27esima edizione della “Conferenza dei Futuri Leader: seminario multiculturale internazionale di formazione alla leadership”, che prevede la possibilità di essere coinvolti in progetti pratici di consulenza aziendale con clienti internazionali e di svolgere sessioni esecutive con professionisti locali ed internazionali. Essa, inoltre, offre l’opportunità di networking globale per costruire reti personali e professionali fondamentali per  aumentare la comprensione multiculturale e migliorare le capacità di leadership e gestione.

La Conferenza, in programma presso il Campus della Lehigh University dal 24 giugno al 29 luglio 2023, coinvolgerà tra 60/70 partecipanti provenienti da 30/35 Paesi del Mondo.

I partecipanti sono stati selezionati tra candidati espressi da 140 diverse nazioni.

La Borsa di studio include la quota del programma, l’alloggio, i materiali, i pasti dell’evento, le visite in loco, i viaggi a New York City e Washington D.C. e le attività relative al curriculum.

Deliveroo offre borse di studio ai rider

Deliveroo offre borse di studio ai rider

AttualitàDall'Italia
Stanziati più di 100 mila euro per circa 80 progetti.

C’è Alessio, 32 anni, che vuole coronare il sogno di conseguire la laurea e Nicolò, 24 anni, che quel sogno lo sta costruendo senza voler pesare troppo sui genitori. E poi Filippo, 33 anni, che sta studiando per diventare medico. Ma anche Francesco, 38 anni, che vuol fare della passione per la cucina il suo mestiere e diventare uno chef. Michele, 44 anni, che vuole diventare pizzaiolo e Fabio, 36 anni, che vuol tornare a studiare per mettersi a disposizione degli altri come operatore sanitario. E poi, chi pensa ad un sostegno per i famigliari, come José, 33 anni, che vuole aiutare suo fratello con disturbi nell’apprendimento a tornare finalmente a scuola e completare il ciclo di studi.

Protagonisti di queste storie sono alcuni rider che collaborano con Deliveroo. Le loro storie, così come quelle di tanti altri colleghi, avranno finalmente la possibilità di concludersi a lieto fine proprio grazie al supporto messo a disposizione dalla piattaforma leader dell’online food delivery. In che modo? Grazie al programma di formazione volontaria che Deliveroo ha dedicato agli stessi rider, con l’obiettivo di supportarli in attività formative e percorsi di studio capaci di innalzarne il livello delle conoscenze e delle competenze per sfruttare al meglio ogni opportunità personale e professionale.

L’iniziativa rientra all’interno delle attività messe in campo dalla piattaforma per il supporto ai territori e alle comunità nelle quali opera, finanziate – a livello globale – dal Community Fund lanciato nel 2021 dall’azienda. In Italia, tra le altre attività, Deliveroo ha deciso di sostenere la formazione volontaria dei rider. Per farlo ha istituito un fondo destinato a finanziare il percorso di formazione dei rider, o di un loro familiare, con un contributo da 500 a 2.000 euro utili a coprire le spese di formazione sostenute, fino ad un massimo del 75% delle stesse.

Nello specifico, i rider hanno avuto la possibilità – su base volontaria – di presentare domande per accedere a percorsi formativi finalizzati a:

– completare gli studi della scuola secondaria;
– completare gli studi universitari;
– aiutare le famiglie in condizioni di necessità a coprire i costi della formazione di un familiare;
– intraprendere altri percorsi formativi e professionali.

Deliveroo ha esaminato le richieste pervenute, con l’obiettivo di sostenerne il maggior numero possibile. A conclusione della selezione, sono stati stanziati più di 100.000 euro per circa 80 “borse di studio”. Circa il 40% delle richieste accettate hanno riguardato spese per completare un percorso universitario, poco più del 20% le richieste per coprire i costi di formazione di un familiare, circa il 35% delle richieste hanno riguardato percorsi formativi e professionali, meno del 5% il completamento degli studi della scuola secondaria.

“Ho iniziato a collaborare con Deliveroo nel 2020, quando in piena pandemia ho scelto di rimettermi in gioco con una nuova mansione” dice Alessio M., 32 anni, di Cagliari. “La diagnosi di dislessia avuta da piccolo ha purtroppo fatto sì che abbandonassi gli studi presto, iniziando un percorso lavorativo nella ristorazione. Solo quest’anno grazie alla flessibilità del lavoro con Deliveroo ho potuto concludere le scuole superiori con il Diploma. Questo contributo per me è fondamentale perché mi permetterà di raggiungere il mio sogno, ovvero quello di conseguire il titolo di laurea”.
“Sono appassionato di pizza, questo corso mi permetterà di acquisire nuove conoscenze e capacità per poter lavorare in questo settore. Voglio aprire una mia attività in questo settore” ha detto Michele M., 44 anni, di Alessandria, che ha scelto di seguire un corso per diventare pizzaiolo.

Seconda Borsa di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize” anno scolastico 2021/2022

Seconda Borsa di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize” anno scolastico 2021/2022

AttualitàBenevento Città

La Borsa di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize”, rivolta agli studenti sanniti delle classi terminali della scuola superiore di secondo grado, giunge alla seconda edizione.

Come si ricorderà, si tratta di un premio in denaro con cadenza annuale indirizzato a 10 studentesse o studenti che si siano particolarmente distinti per aderenza allo spirito del Nobel dei docenti.  Il professore Mazzone, in quanto finalista Top 10 del Global Teacher Prize, giornalisticamente noto come il Nobel dei docenti, è ambasciatore internazionale di tale premio e, grazie alla generosità del vincitore Ranjitsinh Disale, che ha diviso il proprio premio con gli altri finalisti, ha avuto la disponibilità in denaro di 55.000 dollari per un periodo di 10 anni.

La Borsa di Studio istituita dal professore Mazzone è così un premio che i vincitori possono usare per qualsiasi formazione post diploma ed è destinata a studenti che si siano particolarmente distinti per aderenza allo spirito del Nobel dei docenti il quale vuole appunto esaltare l’importanza dell’educazione come speranza per la creazione di un mondo migliore dando l’opportunità a tutti i bambini e giovani del Pianeta di avere un’educazione di valore.

La selezione dei candidati avverrà con il supporto dell’USR Ambito Territoriale di Benevento grazie alla segnalazione da parte dei dirigenti scolastici delle scuole secondarie di secondo grado che parteciperanno, individuando, come detto, una studentessa o uno studente dell’ultimo anno che si sarà distinto in relazione a criteri quali il suo bisogno materiale di sostegno economico, al proprio comportamento etico e solidale con il prossimo, alla sua dimensione morale ma anche rispetto a qualche specifico episodio o situazione in cui si sia particolarmente distinto così come in relazione a caratteristiche di eccellenza scolastica.

Come per la scorsa edizione, anche per quest’anno ci sarà un’ulteriore undicesima borsa di studio per un alunno o un’alunna del comprensorio di Ceppaloni, paese natale del professore Mazzone il quale vuole dare così un segno di vicinanza al proprio territorio.

Gli studenti selezionati saranno premiati durante il mese di settembre in una giornata a loro dedicata patrocinata dal Comune di Benevento e dalla Provincia di Benevento. Insieme ad un assegno in denaro di 400 euro, gli studenti saranno premiati con una pergamena ricordo con le motivazioni del riconoscimento.