Forte: “Orgoglioso della prestazione della squadra: ci risolleveremo”

Forte: “Orgoglioso della prestazione della squadra: ci risolleveremo”

Benevento CalcioCalcio

“E’ un momento che va così. Abbiamo una grande squadra e al di là della sconfitta sono orgoglioso della prestazione della squadra. Ora ci riprenderemo e faremo un campionato importante.

Bisogna mantenere un certo equilibrio: la squadra c’è, i giocatori sono forti e sono sicuro che da qui in avanti ci toglieremo le nostre soddisfazioni.

L’unica cosa che possiamo fare è lavorare sodo. Sono sicuro che questo momento passerà perché siamo una squadra forte”. Queste la parole di Francesco Forte ai microfoni di Ottochannel nel post Brescia-Benevento.

Foto: screen ottochannel

Caserta: “Perso immeritatamente, gli episodi ci girano contro. La mia panchina? Sono stanco, è da inizio stagione…”

Caserta: “Perso immeritatamente, gli episodi ci girano contro. La mia panchina? Sono stanco, è da inizio stagione…”

Benevento CalcioCalcio

Così il tecnico del Benevento, Fabio Caserta, nel post gara del Rigamonti dove il suo Benevento ha trovato la seconda sconfitta consecutiva: “Il Brescia ha solo avuto un po’ di palleggio in più nella ripresa. Non abbiamo mai rischiato azioni pericolose. Abbiamo provato a farli uscire e colpirli ma non ci è riuscito. Era una gara da pari. Perdere così fa davvero male. Classifica? Non serve a nulla guardarla. Abbiamo perso due gare immeritatamente”.

“In campo – prosegue – c’erano molti che non giocavano da tanto tempo: Schiattarella, Simy, Leverbe. Hanno fatto molto bene, soprattutto Schiattarella che poi non ne aveva più. Per me la squadra ha fatto una buonissima gara. Nel calcio le occasioni le paghi: spiace per i ragazzi che hanno dato tutto”.

“E’ dall’inizio dell’anno – sottolinea Caserta – che si parla solo di questo e sinceramente sono stanco. Non mi va di parlare sempre e solo di questo. Sono valutazioni che deve fare la società. Io devo pensare a fare ciò che devo fare. Siamo partiti in un modo, poi abbiamo rivoluzionato la rosa. Abbiamo vinto due gare, poi perso col Cagliari non meritando. Oggi abbiamo perso al 93′. Non mi interessa cosa scrivono i giornali: voglio parlare di calcio giocato”.

“Non ho visto nessun passo indietro rispetto alle ultime gare – il commento dell’allenatore -. Siamo venuti qui a giocare contro una squadra in gran forma. La squadra se l’è giocata a viso aperto. Nel primo tempo abbiamo creato diverse occasioni. Non puoi creare ogni partita 12/13 palle gol. Se ogni partita l’episodio ci gira contro non possiamo farci nulla. Non mi pare che il Brescia abbia creato di più. Tante volte sbagliamo l’ultimo passaggio: quelle sono occasioni; dobbiamo fare meglio in quelle situazioni. Un po’ la loro bravura, un po’ il non essere stati cinici e poi alla fine queste cose le paghi. Dopo due buone prestazioni torniamo a casa con zero punti”.

“La sosta ci può aiutare soprattutto per consentire ai nuovi di acquisire una migliore condizione fisica. Dobbiamo essere bravi soprattutto a livello mentale nel restare equilibrati. Non dobbiamo guardare la classifica, questo è un campionato difficile. Questa squadra ha dimostrato notevoli miglioramenti dopo Cosenza”, ha concluso il tecnico intervenuto ai microfoni di Ottochannel.

Aggredì steward durante Brescia-Benevento, Daspo di 5 anni per tifoso sannita

Aggredì steward durante Brescia-Benevento, Daspo di 5 anni per tifoso sannita

Benevento CalcioCalcio

Non potrà frequentare stadi e altre strutture sportive ove si disputano partite di calcio tra formazioni professioniste o dilettantistiche per ben 5 anni il tifoso del Benevento resosi autore di un’aggressione nei confronti di un steward in occasione della rete della Strega nell’ultima sfida del “Rigamonti” contro il Brescia.

Il sannita, 34 anni, è stato quest’oggi raggiunto dal provvedimento del Questore di Brescia, ma già in passato fu colpito da un analogo provvedimento da parte del Questore di Frosinone.

Oltre ad essere stato allontanato per cinque anni da tutte le strutture sportive d’Italia ed Europa e per la medesima durata ed in tutte le occasioni in cui si disputano le partite del Benevento in casa, l’uomo dovrà presentarsi negli Uffici della Questura di Benevento mezz’ora prima dell’inizio della partita e mezz’ora dopo la fine della partita.

Benevento, Glik sta meglio ma resta a Brescia: passerà la notte in ospedale

Benevento, Glik sta meglio ma resta a Brescia: passerà la notte in ospedale

Benevento CalcioCalcio

Arrivano buone notizie da Brescia: secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, sono in netto miglioramento le condizioni di Kamil Glik, colpito duramente alla testa nel corso della sfida con il Brescia di questo pomeriggio. Il calciatore, come riportato in precedenza (leggi QUI), è in ospedale ma è cosciente e sta nettamente meglio.

Glik portato fuori dal campo in barella

Il difensore, però, non è partito con la squadra verso il Sannio: resterà, infatti, in via precauzionale, in ospedale dove passerà la notte. Domani, poi, si valuteranno le sue condizioni al fine delle dimissioni e del ritorno a casa.

Foto: LaPresse

Benevento, le condizioni di Glik

Benevento, le condizioni di Glik

Benevento CalcioCalcio

Grande paura in casa Benevento nel corso del match di questa sera contro il Brescia, quando al 38′ del secondo tempo, il difensore polacco Kamil Glik si è accasciato a terra dopo aver subito un duro colpo alla testa da Leris. Il centrale ex Toro è apparso subito molto dolorante, al punto da non essere in grado di proseguire il match. A preoccupare, poi, sono state le immagini della sua uscita dal campo: Glik, infatti, è stato immobilizzato su di una barella e – sempre a quanto è parso dalla tv – aiutato nella respirazione dalla maschera dell’ossigeno.

Intanto, da Brescia sono giunte le prime notizie sulle condizioni del polacco, il quale nello scontro di gioco ha perso un dente (un altro è scheggiato), è ancora intontito e lamenta ancora dolori alla testa, che risulta ancora gonfia a causa della botta subita. Il calciatore, in questo momento in ospedale, sarà sottoposto ad accertamenti per scongiurare conseguenze più gravi. Da valutare se rientrerà con la squadra o resterà in osservazione.

Brescia-Benevento, le probabili formazioni

Brescia-Benevento, le probabili formazioni

Benevento CalcioCalcio

Dopo circa di 72 ore dalla sfida casalinga con il Crotone, è nuovamente tempo di scendere in campo per il Benevento: questo pomeriggio, i giallorossi saranno ospiti del Brescia dell’ex Filippo Inzaghi nel big match della 30° giornata del campionato di serie B.

E’ del tutto evidente come si sia arrivati al momento cruciale della stagione: le prossime tre (Brescia oggi, poi l’altra trasferta con il Frosinone e la gara in casa contro il Pisa) diranno molto sulle possibilità di lottare per la promozione diretta dei sanniti.

Ma per guardare al futuro ci sarà tempo e modo: il Benevento è adesso focalizzato sull’attualità, che si chiama Brescia. Al “Rigamonti”, la squadra di Fabio Caserta, ancora alle prese con diverse defezioni, cerca punti importanti per dare continuità alla vittoria di sabato contro il derelitto Crotone. Dall’altra parte, però, il Brescia, reduce da un punto in due gare, ha tutta l’intenzione di far pesare il fattore campo e ritornare al successo. “Nelle prossime tre gare vogliamo provare a fare un allungo in classifica”, chiaro, insomma, il messaggio del tecnico “bresciano”.

QUI BRESCIA – Per la sfida al suo ex Benevento, Pippo Inzaghi dovrà fare a meno dell’argentino Palacio; out per scelta tecnica Andreoli, Perilli e Spalek. Torna tra i disponibili, invece, Olzer.

Nella linea a quattro dinanzi a Joronen, dovrebbero esserci Karacic, Adorni, Cistana e l’ex giallorosso Pajac.  A metà campo dovrebbero giostrare Proia e Bertagnoli ai lati di Bisoli. In avanti spazio a Leris e Tramoni, con Morero vertice alto.

QUI BENEVENTOCaserta recupera Insigne ma perde Lapadula, fermato da un problema alla caviglia: questo l’ultimo aggiornamento dall’infermeria giallorossa, che conta ancora Letizia, Viviani, Barba e Sau. Out ma per squalifica anche Ionita. Per l’occasione, Caserta dovrebbe tornare al collaudato 4-3-3: tra i pali Paleari; Improta, Glik, Vogliacco e uno tra Foulon e Masciangelo in difesa; stante l’assenza di Ionita, Acampora dovrebbe tornare nel vecchio ruolo di mezzala, con l’inserimento di uno tra Calò – in vantaggio – e Petriccione al centro; a completare il reparto dovrebbe essere il colombiano Tello. In avanti, sicuro del posto Moncini; Insigne, Forte e Farias si giocano le altre due maglie, con i due esterni favoriti sull’ex Venezia. E’ chiaro che se la scelta dovesse, invece, ricadere sulla punta scuola Inter, si potrebbe ipotizzare un 4-3-1-2 con Insigne (o Farias) trequartista.

PROBABILI FORMAZIONI:

BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Karacic, Adorni, Cistana, Pajac; Proia, Bisoli, Bertagnoli; Leris, Tramoni; Morero. A disp.: Andrenacci, Sabelli, Papetti, Mangraviti, Huard, Behrami, Van de Looi, Olzer, Jagiello, Ayé, Bajic, Bianchi. All. Filippo Inzaghi

BENEVENTO (4-3-3): Paleari; Improta, Glik, Vogliacco, Foulon (Masciangelo); Acampora, Calò (Petriccione), Tello; Insigne, Moncini, Farias. A disp.: Manfredini, Tartaro, Gyamfi, Pastina, Masciangelo, Talia, Petriccione, Elia, Brignola, Forte.

ARBITRO: sig. Marco Piccinini della sezione di Forlì ASSISTENTI: sigg. Affatato e Marchi. QUARTO UOMO: sig. Perenzoni. VAR E AVAR: sigg. Ghersini e Bresmes. 

Brescia, Palacio non ce la fa: i convocati di Inzaghi per il Benevento

Brescia, Palacio non ce la fa: i convocati di Inzaghi per il Benevento

Benevento CalcioCalcio
Oltre all’esperta punta argentina, le Rondinelle contano altre due assenze. Sono, dunque, ventitré i calciatori convocati da mister Filippo Inzaghi.

Sono ventitré i calciatori convocati da Filippo Inzaghi, tecnico del Brescia, per l’incontro di domani pomeriggio contro il Benevento. Il tecnico piacentino dovrà fare a meno di Palacio, Spalek e Andreoli che, non al meglio, non figurano nella lista dei convocati.

Questo l’elenco completo:

Portieri: Joronen, Andrenacci,
Difensori: Karacic, Sabelli, Adorni, Mangraviti, Cistana, Pajac, Papetti, Huard
Centrocampisti: Van de Looi, Proia, Jagiello, Bisoli, Bertagnoli, Behrami, Leris, Olzer
Attaccanti: Moreo, Bajic, Bianchi, Ayé, Tramoni

Brescia, Inzaghi: “Ho ricordi bellissimi di Benevento, non sarà mai una partita normale ma domani…”

Brescia, Inzaghi: “Ho ricordi bellissimi di Benevento, non sarà mai una partita normale ma domani…”

Benevento CalcioCalcio

Incontrare il Benevento non sarà mai normale per me”, non usa giri di parole in conferenza stampa, Filippo Inzaghi, tecnico del Brescia, alla vigilia del match che lo porrà domani di fronte al suo recente passato: a quel Benevento che contribuì a riportare in Serie A, prima della cocente retrocessione in B della passata stagione. Sperava sicuramente in un finale diverso Super Pippo ma la delusione per gli ultimi difficili mesi trascorsi nel Sannio non potranno mai cancellare tutte le emozioni vissute nei due anni trascorsi ai piedi della Dormiente: “Lì ho lasciato molto di me, ho ricordi bellissimi fatti di luoghi, persone e traguardi importanti. Il calcio si sa, è fatto così, ti permette di conoscere realtà bellissime e di fare esperienze sempre diverse”.

Inzaghi ai tempi del Benevento

Non è tempo di sentimentalismi o di nostalgia, però, perché domani Brescia e Benevento si giocheranno chance importanti in chiave promozione. Inzaghi lo sa bene: “Ora sono a Brescia e per 90 minuti domani saremo avversari. Sappiamo tutti come ogni partita sia fondamentale arrivati a questo punto e come ogni punto potrebbe fare la differenza, quindi daremo il massimo per far divertire i nostri tifosi e scontrarci alla pari con una grande squadra come loro”.

Brescia, Inzaghi deve fare i conti con l’infermeria in vista del Benevento

Brescia, Inzaghi deve fare i conti con l’infermeria in vista del Benevento

Benevento CalcioCalcio

Domani, martedì 15 marzo ore 18:30, il Brescia di Pippo Inzaghi ospiterà il Benevento di Fabio Caserta al Rigamonti nel big match delle 30a giornata.

Uno scontro di notevole importanza per le zone alte della classifica, dove le prime sei squadre si trovano in un fazzoletto di appena cinque punti. I giallorossi hanno dalla loro il recupero della sfida contro il Cosenza, ma sarebbe fondamentale vincere gli scontri diretti rimanenti per centrare l’obiettivo promozione. Le rondinelle dell’ex Inzaghi, invece, hanno raccolto un solo punto nelle ultime due partite: frutto della sconfitta allo Zini contro la Cremonese e del pari esterno del Via del Mare contro il Lecce.

Per la sfida contro la sua ex squadra, però, Super-Pippo dovrà fare i conti con alcune assenze. Rodrigo Palacio, infatti, è uscito anzitempo nella sfida contro i salentini, rimediando una lussazione al gomito sinistro. Le condizioni dell’attaccante argentino sono ancora da valutare, ma un recupero per la sfida contro la Strega appare difficile. Da monitorare anche Spalek ed Andreoli, assenti nel match contro il Lecce ed a rischio per l’incontro di domani pomeriggio. Inzaghi, quindi, dovrà re-inventarsi la formazione lombarda nel tentativo di evitare uno sgradito sorpasso in classifica. L’ex tecnico giallorosso potrebbe riproporre la difesa a quattro rispetto alla retroguardia a tre vista al Via del Mare, proponendo quindi quel 4-3-2-1 che tanto ha utilizzato nel corso della sua avventura nel Sannio.

Foto: Brescia Calcio

Designato l’arbitro di Brescia-Benevento

Designato l’arbitro di Brescia-Benevento

Benevento CalcioCalcio

Sarà il sig. Marco Piccinini della sezione di Forlì a dirigere il match di domani tra Brescia e Benevento, valido per la 30a giornata del campionato di Serie B. Il direttore di gara romagnolo sarà coadiuvato dagli assistenti Affatato e Marchi. Quarto uomo Perenzoni. Al Var Ghersini e Bresmes

Sei i precedenti di Piccinini con i sanniti: l’ultimo risale al 30 settembre 2020, in occasione della sfida casalinga con l’Inter (finita 5-2 per i nerazzurri).

Il computo totale dei precedenti racconta di due vittorie del Benevento, due sconfitte e altrettanti pareggi.