Controlli dei Nas presso le strutture socio-assistenziali delle province di Avellino, Benevento e Salerno

Controlli dei Nas presso le strutture socio-assistenziali delle province di Avellino, Benevento e Salerno

CronacaRegione
Riscontrati illeciti penali e criticità organizzative.

In concomitanza con il periodo delle Festività Natalizie, ove generalmente si rileva un aumento della domanda di ospitalità degli anziani, i Carabinieri del NAS di Salerno hanno intensificato i controlli presso le strutture socio-assistenziali allo scopo di verificare la corretta erogazione dei servizi di cura e di assistenza.

Nel corso delle ispezioni sono state individuate quattro strutture che presentavano, a vario titolo, alcune “non conformità” riconducibili a lievi carenze igienico-sanitarie, strutturali – organizzative o all’inosservanza delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Tra le difformità più diffuse sono emersi l’impiego di un numero di operatori non sempre corrispondente a quello statuito per il mantenimento di un elevato livello assistenziale, la presenza di anziani in numero superiore rispetto alla capienza massima autorizzata, l’assenza di campanelli di chiamata in corrispondenza dei posti letto, bagni con piatti doccia rialzati rispetto al livello della pavimentazione e la presenza di camere non contemplate o con superficie inferiore ai nove metri quadrati.

Le irregolarità nelle modalità di erogazione del servizio sono state comunicate ai competenti Piani di Zona affinché vengano immediatamente rimosse.

Nella provincia di Avellino, i controlli sono stati espletati unitamente ai Vigili del Fuoco del locale Dipartimento, constatando, in due casi, irregolarità, a vario titolo, anche sotto il profilo della sicurezza antincendio, come la presenza di arredi e tendaggi non omologati con idonee classi di reazione al fuoco, ritardi nei controlli dell’impianto di rilevazione dei fumi, mancato aggiornamento del piano di emergenza e di evacuazione, insufficienza di lavoratori formati e designati come addetti alla prevenzione incendi. Le violazioni della normativa antincendio sono state comunicate alla Procura della Repubblica di Avellino. Le persone deferite all’Autorità Giudiziaria sono da ritenersi presunti innocenti fino a un definitivo accertamento di colpevolezza in successiva sede processuale.

Addio a Sventola, l’ultimo randagio di San Giorgio del Sannio

Addio a Sventola, l’ultimo randagio di San Giorgio del Sannio

AttualitàDalla Provincia

Era un randagio molto amato Sventola, questo il suo nome per via delle grandi orecchie. Purtroppo, però, la sua storia, dal principio molto particolare e triste, non ha avuto un lieto fine. 

Cane fobico, al punto che era impossibile anche accarezzarlo, Sventola, ultimo randagio di San Giorgio del Sannio, era uno dei due fratelli abbandonati piccolissimi e di cui alcuni volontari dell’associazione “Ciotole piene, pance felici” si sono presi cura cercando di garantire loro pasti, cure e tanto amore. 

I due fratellini erano sempre in giro, apparivano solo per mangiare per poi immediatamente scomparire di nuovo. Ad un certo punto è rimasto solo lui, Sventola che, però, ben presto si è ammalato di leishmania. I volontari e chi gli ha voluto bene hanno cercato in tutti i modi di curarlo e di assicurargli l’assistenza necessaria ma non è stato facile, anzi. Col tempo, infatti, Sventola ha avuto un peggioramento fisico che lo ha reso ancora più schivo.

Si era pensato di farlo accalappiare per curarlo (cosa difficilissima atteso i suoi spostamenti) ma non c’è stato il tempo, perchè la sera del 10 dicembre uno dei volontari che si occupava di lui lo ha trovato morto, gettando nello sconforto tutti coloro i quali, nel tempo, si sono dedicati a lui con tanto amore.

Cane rischia di essere investito: salvato dai Carabinieri

Cane rischia di essere investito: salvato dai Carabinieri

CronacaRegione
All’arrivo dei militari, la povera bestiola era al centro della carreggiata, a rischio di essere investita dai veicoli in transito.

Ieri pomeriggio ad Aquilonia, lungo la SS 401, un cane meticcio di circa un anno, probabilmente abbandonato, è stato salvato dai Carabinieri grazie alla segnalazione al “112” da parte di un autotrasportatore.

Il pronto intervento di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, già impegnata in quell’area nell’ambito dei servizi di perlustrazione del territorio, ha evitato un destino incerto per l’animale.

All’arrivo dei militari, la povera bestiola era al centro della carreggiata, a rischio di essere investita dai veicoli in transito.

In un contesto di piena sicurezza, i Carabinieri hanno messo in salvo l’animale, adagiandolo sul ciglio della strada.

Il cane, apparentemente in buone condizioni fisiche, è stato rifocillato e trasferito presso una struttura adeguata. Il coordinamento con il personale dell’A.S.L. ha garantito il trasporto e il benessere dell’animale.

Questo episodio non solo evidenzia l’importanza della collaborazione dei cittadini ma è un esempio tangibile di come le Forze dell’Ordine siano parte integrante del tessuto sociale, pronte a intervenire sia per prevenire e reprimere i reati sia garantire la sicurezza e il benessere di tutti i cittadini, a due o quattro zampe.

Bonea, Falanghina al Borgo: venerdì 11 agosto il via

Bonea, Falanghina al Borgo: venerdì 11 agosto il via

Eventi

Le cantine del luogo, famose per la loro produzione, accompagneranno gli assaggi alle prelibatezze locali, tripudio di sapori genuini di un territorio fiero.

Il territorio, sua maestà la Falanghina. Bonea si accende di colori, profumi e sapori per la edizione numero cinque di “Falanghina al Borgo”, evento enogastronomico e folcloristico che avrà quale sua location la cittadina sita alle pendici del monte Taburno.

Venerdì 11, Sabato 12 e Domenica 13 Agosto la rassegna che esalterà – tra stand gastronomici ed approfondimenti vari – la cultura di un territorio che si declina attraverso millenni di storia e straordinarie tipicità. Degustazioni, musica e balli popolari, arredo e animazione i piatti forti di una kermesse che, anno dopo anno, ha visto crescere i suoi numeri attirando presenze anche da oltre il territorio della Campania.

Le cantine del luogo, famose per la loro produzione, accompagneranno gli assaggi alle prelibatezze locali, tripudio di sapori genuini di un territorio fiero. Nato dall’idea dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giampietro Roviezzo, l’evento è realizzato quest’anno da un’associazione di volontari del territorio, ad hoc costituitasi, animata da giovani volenterosi e laboriosi.

Il sodalizio culturale “Falanghina al Borgo”, nel dettaglio, è presieduto da Alfonso Pecchillo con membri del direttivo Patrizio Mirto, Andrea Costa, Francesco Barbato, Donato Roviezzo, Francesco Izzo e Carmine Cesare.  “Popolo Vascio”, “Sfessania”, “Duo Tiritera” ravviveranno con musica, canti e balli mentre diversi artisti di strada si esibiranno nei vicoli e nelle piazze del Centro storico, per l’occasione suggestivamente decorate. Ma anche mostre di foto antiche, arredi di un tempo, utensili obsoleti.

Sabato 11 taglio del nastro della tre giorni con il convegno “Tecniche di evoluzione assistita (Tea) nella viticoltura: lo stato dell’arte e le prospettive per il vitigno Falanghina”. Il dibattito si svilupperà presso la chiesa di San Sebastiano alle ore 18:30 e, per la moderazione dell’ex deputato Pasquale Maglione, vedrà intervenire il Senatore della Repubblica Domenico Matera non prima dei saluti che saranno recati dal sindaco Roviezzo.

In scaletta altresì le parole di Libero Rillo – Imprenditore agricolo e Presidente del Consorzio Tutela Vini del Sannio – e quelle di Riccardo Aversano – Professore di Genetica agraria presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Agraria. Nella medesima ubicazione sarà anche allestita la mostra in tema di Sorgenti del Fizzo e sull’acquedotto vanvitelliano, costantemente accessibile durante le tre giornate. Domenica 13, ancora, convegno conclusivo, sempre alle 18:30, sull’importanza naturale e storica del territorio.

VIDEO – Imprese Stellari, le eccellenze sannite sotto i riflettori nei giardini della Rocca dei Rettori

VIDEO – Imprese Stellari, le eccellenze sannite sotto i riflettori nei giardini della Rocca dei Rettori

AttualitàBenevento Città
Sono 26 i premi consegnati alle “Imprese Stellari”, 52 le nuove iscritte a Confindustria Benevento e 9 le imprese storiche che hanno ricevuto la targa.

Sono stati gli imprenditori i veri protagonisti dell’evento organizzato da Confindustria Benevento nella splendida cornice dei giardini della Rocca dei Rettori, accompagnati dalla conduttrice Fatima Trotta che li ha guidati nel racconto delle loro storie d’impresa.

Obiettivo della serata, fortemente voluta dal Presidente di Confindustria Benevento Oreste Vigorito, è stato quello di mettere in luce le eccellenze produttive del Sannio, valorizzando quelle imprese che portano in alto il nome del Sannio grazie alla loro capacità creativa, alla tenacia, alla resilienza, all’abilità di sollevarsi anche dopo le cadute.

A loro che contribuiscono quotidianamente a creare ricchezza e benessere, è andato il riconoscimento di “Imprese Stellari” la statuetta dorata, consegnata da autorità e istituzioni, che è stata ideata e realizzata per l’occasione come un vero e proprio “Oscar”.

Queste le motivazioni a base dei premi:

  1. Categoria “Imprese e Sport”. E’ un premio che viene conferito alle imprese che si sono particolarmente distinte per aver sostenuto e finanziato nel corso degli anni attività sportive, consentendone la crescita e ottenendo risultati importanti in campionati di alto profilo.

Premia il Presidente del Coni Mario Collarile.

Ritirano il premio: Miwa Energia srl e Titerno Latte srl.

  • Categoria “Investimenti sul territorio” viene conferito alle imprese che hanno aperto nuove unità produttive nel Sannio e hanno effettuato investimenti garantendo nuova occupazione e sviluppo.

Premia l’Assessore alle Attività Produttive e al Lavoro della Regione Campania Antonio Marchiello.

Ritirano il premio Bo Industries Srl; Relax spa; Romano srl.

  • Premio BPM”. Banco Popolare di Milano, sponsor dell’iniziativa, ha pensato ad un riconoscimento per le imprese che, in sinergia con l’istituto, hanno realizzato investimenti significativi in Italia e all’estero, garantendo nuova occupazione e benessere. 

PremiaGiuseppe Boscaino, responsabile del Mercato Corporate Centro Sud del Banco BPM.

Ritirano il premio IVPC Group; Rummo Spa; Gruppo Rillo Costruzioni; Sapa spa e Casa di Cura San Francesco.

  • Categoria “Imprese Innovative”. Il premio viene conferito ad imprese che si sono particolarmente distinte nell’attività di ricerca e innovazione, anche mediante la registrazione di marchi e brevetti.

Premia il Magnifico Rettore dell’Università del Sannio Gerardo Canfora

Ritirano il premio Agrisemi Minicozzi srl; B for Pet srl; Cavoto Costruzioni srl, G8 Mobili srl, Matter Economy srl e Texi srl , Nashira Hardmetals srl ; Tecnobios srl ; Ticke srl.

  • Categoria “Giovani e Start Up innovative”. Il premio viene conferito alle imprese che hanno ricevuto riconoscimenti come start up innovative e che si sono impegnate nella promozione dell’autoimprenditorialità, sostenendo i giovani nella realizzazione di attività di impresa

Premia l’Assessore Regionale alla formazione professionale Armida Filippelli,

Ritirano il premio SCP Holden SRL, Your Export Studio SRL.

  • Categoria “Orgoglio Sannita”. Il premio è conferito alle imprese che hanno dato lustro al Sannio con i riconoscimenti ottenuti fuori provincia, da parte di associazioni nazionali e internazionali, per la crescita, l’innovazione e la formazione.

Premia il Sindaco di Benevento Clemente Mastella

Ritirano il premio OFFTEC srl; Mangimi Liverini spa e La Tecnica srl.

  • Categoria “Imprese Resilienti”. Il premio viene conferito alle imprese che da più di 70 anni operano in provincia di Benevento, per la longevità e persistenza dell’attività.

Premia il Prefetto di Benevento Carlo Torlontano.

Ritirano il premio: Chiusolo Costruzioni SRL,  Fabbriche Riunite Torrone Benevento Spa; SIRFA Srl.

Il premio aziende storiche è quello conferito dal Presidente Oreste Vigorito alle aziende  iscritte da più tempo all’Associazione

Ca’ del Re srl, associata dal 1986; Centro Polidiagnostico Gammacord, associato dal 1993; Ciardiello ing.Pietro srl, associato dal 1992; Fibro spa, associato dal 1980;

LAER spa, associato dal 1992; Mangimi Liverini spa, associato dal 1981; Rillo Costruzioni srl, associato dal 1992; Tecno Bios srl, associato dal 1993; S.I.P.A. spa, associata dal 1963.

Ascoltiamo ora le parole del presidente di Confindustria Benevento, Oreste Vigorito, nell’intervista rilasciata ai microfoni di BeneventoNews24.it.

VIDEO – Benevento, presentata e consegnata la stampa tattile della porta di Bronzo “Janua major” del Duomo

VIDEO – Benevento, presentata e consegnata la stampa tattile della porta di Bronzo “Janua major” del Duomo

AttualitàBenevento Città
L’iniziativa “Ipogeo tra emergenze archeologiche e restauro nel Museo diocesano di Benevento” rientra nell’ambito degli incontri Teorie e Pratiche del restauro promossi da ANCE Benevento.

Questa mattina si è tenuto il Percorso “Ipogeo tra emergenze archeologiche e restauro nel Museo diocesano di Benevento”.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del percorso  “Teoria e Pratica del Restauro” avviata lo scorso 7 giugno e sviluppatasi attraverso una serie di appuntamenti che hanno visto alternarsi momenti di formazione a visite di approfondimento su casi pratici.

“Siamo arrivati alla quarta tappa di un percorso connesso al restauro che oggi rappresenta un settore di grande interesse e nel quale mancano professionalità. Spiega Mario Ferraro Presidente di Ance Benevento. Oggi sono in questa sede in una doppia veste, quella di promotore con gli altri partner dell’intero percorso  e quella di titolare della società Innovativa Matter Economy che assieme a Texi e al Cerict ha realizzato un modello di porta di Bronzo Janua Maior che doneremo alla Città”

L’ing. Antonio Iele ha spiegato che il Cerict  ha fornito il supporto scientifico alla realizzazione del modello della porta di Bronzo, tramite scanner e stampanti 3D presenti nei laboratori della struttura scientifica.

Alberto Orlacchio titolare di Texi srl ha ricordato che Janua Maior è il terzo progetto realizzato nell’ambito di ART UP finanziato dalla Regione Campania. I primi due sono stati la scansione in 3D della maschera funerea del Vanvitelli, e la presentazione ieri della riproduzione tattile del primo affresco post mortem di san Gennaro. Infine oggi è stata presentata e regalata  alla città una stampa tattile della porta di Bronzo che sarà esposta in modo permanente nel museo diocesano.

Ascoltiamo le parole del presidente di ANCE Benevento, Mario Ferraro, del numero uno di Texi srl, Alberto Orlacchio, e dell’ing. Antonio Iele di Cerict, ai microfoni di BeneventoNews24.it.

XX giornata di prevenzione cerebrovascolare gratuita

XX giornata di prevenzione cerebrovascolare gratuita

AttualitàDalla Provincia

“…Obiettivo centrato”…. E’ stato questo il primo ed energico commento del Cav. dott. Carlo Labagnara al termine della XX Giornata dedicata alla Prevenzione Cerebrovascolare gratuita, che si è svolta Sabato 6 Maggio presso la sala Consiliare del Municipio di Guardia Sanframondi, dallo staff medico specialistico riunitosi per conto dell’Associazione Guardiese Gli Amici del Cuore odv.

Con lo scopo di “fare” ed “estendere” la prevenzione in ambito cardio e cerebrovascolare, l’Associazione ha riunito ancora una volta una folta platea guardiese per ricevere visita medica specialistica dai medici Giovanni Pigna (Dottore di Ricerca in Malattie dei Lipidi), Antonio Renna (specialista Neurologo) assistito dalla professionalità di Pina Mancini, ed il dottor Aureliano Ciervo (Ricercatore Nutrizionista), ponendo punti fermi sui fattori di rischio già in essere per poi focalizzare sul controllo delle comorbidità. 

A tal proposito e per i possibili segni di danno vascolare asintomatici è stata adoperata l’ecocardiografia ecolordoppler come diagnostica strumentale non invasiva ed a titolo gratuito da parte del dott. Renna.

La nota di merito della “Giornata di prevenzione”, è stata quella di aver sollevato spunti di rivalutazione medica su aspetti clinici probabilmente sottovalutati che, per una piccola parte della coorte visitata, stava già producendo effetti silenti di malattia vascolare. 

La consulenza specialistica del dott. Giovanni Pigna sulla diagnostica delle forme metaboliche e/o eredofamiliari degli alti livelli di colesterolo e trigliceridi, il parere esperto e comprovato dall’attività di ricerca del dott. Aureliano Ciervo, risultato fondamentale per l’elaborazione di un adeguato programma dietoalimentare, hanno cementato le informazioni ecografiche refertate da Renna per creare gli obiettivi terapeutici e clinici di ciascun paziente ai fini della necessaria prevenzione dal rischio di danno più complesso. 

Nel ringraziare il Sindaco di Guardia Raffaele Di Lonardo, posso garantire che“…non finiremo di parlare e di adoperarci per la prevenzione” – ha concluso soddisfatto Carlo Labagnara, lasciando intuire nuove iniziative dell’Associazione Guardiese Gli Amici del Cuore odv”, rimarcando allo stesso tempo l’importanza di un investimento a rischio zero ma con gli utili accreditati sul “conto corrente della nostra salute”, ovvero la “Prevenzione”.

Benevento| Sosta gratuita in piazza Cardinal Pacca per i residenti interessati ai lavori

Benevento| Sosta gratuita in piazza Cardinal Pacca per i residenti interessati ai lavori

AttualitàBenevento Città

I residenti in via Santo Spirito, via San Gaetano, via San Gennaro, via San Filippo, via Manfredi di Svevia, via Carlo Torre, vico I° Triggio e via Teatro Romano (zone attualmente interessate dai lavori di valorizzazione del percorso storico-turistico dei monumenti di epoca romana), possono richiedere alla Ufficio Gestione Traffico del Settore Opere Pubbliche, il rilascio di un’autorizzazione provvisoria alla sosta in piazza Cardinal Pacca per ogni nucleo familiare.

Tale autorizzazione, contrassegnata dalla sigla “CP” e con scadenza il 30 ottobre, dovrà essere esposta in originale sul parabrezza dell’autovettura.

Povertà energetica, il Laboratorio per la felicità pubblica promuove un dialogo con il direttore della Caritas Ambrosiana

Povertà energetica, il Laboratorio per la felicità pubblica promuove un dialogo con il direttore della Caritas Ambrosiana

AttualitàBenevento Città

Il Laboratorio per la felicità pubblica, in collaborazione con BASE Benevento, promuove per martedì 29 novembre alle ore 17.30 un dialogo in videoconferenza con Luciano Gualzetti Direttore della Caritas Ambrosiana.

Il dialogo avrà come tema: “Povertà energetica: come aiutare le famiglie a contrastarla in un’ottica progettuale”.

A condurre i lavori sarà Ettore Rossi, coordinatore del Laboratorio per la felicità pubblica.

L’appuntamento sarà l’occasione per affrontare una delle questioni che in questo momento storico crea grandi problematicità a tante famiglie per la difficoltà a garantirsi il riscaldamento della propria abitazione, l’energia elettrica per la vita domestica e altri servizi basilari. “La povertà energetica – spiega Ettore Rossi – rischia di mettere in discussione per tante persone e famiglie vulnerabili una vita minimamente dignitosa, per cui è necessario attrezzare delle risposte adeguate”.

La videoconferenza sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Laboratorio per la Felicità pubblica.