Tentano di truffare alcuni anziani con la tecnica del finto parente: intervengono i Carabinieri

Tentano di truffare alcuni anziani con la tecnica del finto parente: intervengono i Carabinieri

CronacaRegione

Tre i tentativi che si sono registrati nel pomeriggio di ieri.

Nel pomeriggio di ieri – nei comuni di Torre le Nocelle, Candida e Montemiletto – sono state tentate tre truffe ai danni di altrettante donne anziane.

La tecnica è quella oramai nota del finto parente che, attraverso una telefonata su numero fisso, dapprima carpisce la fiducia dell’ignara vittima e subito dopo – affermando di essere stato arrestato o di essere incappato in un fantomatico sinistro stradale – chiede di consegnare danaro e preziosi ad un suo incaricato.

Ma i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano, subito dopo la prima segnalazione, hanno saturato l’intero quadrante di interesse con quattro pattuglie che hanno perlustrato quei territori palmo a palmo.

Ma – soprattutto – attraverso le Stazioni territorialmente competenti, si è cercato di avvisare la cittadinanza e raggiungere così tutte le potenziali vittime. 

Proprio questa attività preventiva ha permesso ad altre due donne di rendersi conto del tentativo di truffa e di allertare nell’immediatezza il “112”. 

Adesso le indagini cercheranno di chiarire il luogo ed il numero dal quale le chiamate sono partite e, quindi, i responsabili.

Incendio Torre le Nocelle, scoperto accumulo rifiuti: due persone denunciate

Incendio Torre le Nocelle, scoperto accumulo rifiuti: due persone denunciate

CronacaRegione

Nella tarda serata di domenica, nell’area industriale di Torre le Nocelle, è divampato un incendio (domato dopo diverse ore) che ha interessato uno stabilimento in disuso da diversi anni.

Dopo aver garantito un’accurata cornice di sicurezza mentre i Vigili del Fuoco estinguevano le fiamme, i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano -operando in sinergia con i Carabinieri Forestali e con il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Avellino- hanno scoperto che all’interno di quell’area erano stati accumulati rifiuti di varia specie, pericolosi e non.

Due soggetti, un 40enne ed un 60enne, entrambi residenti nella provincia, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Avellino, per violazione della normativa ambientale.

Ad uno di loro è stata anche contestata la violazione di alcune norme in materia di sicurezza suoi luoghi di lavoro.

Il 60enne, titolare della società che stava eseguendo lavori di ripristino dell’area, avrebbe inoltre omesso di adottare alcuni accorgimenti contemplati dal D.lgs. 81/2008.

L’intera area è stata sottoposta a sequestro, ed i materiali (in parte carbonizzati) saranno analizzati anche con l’ausilio degli ispettori dell’ARPAC.

Un secondo incendio si è sviluppato ieri sera nella medesima area industriale, ed anche in questo caso i militari dei vari comparti dell’Arma sono a lavoro per valutare eventuali profili di responsabilità.

Deposito in fiamme a Torre le Nocelle

Deposito in fiamme a Torre le Nocelle

CronacaRegione

A Campoceraso, a Torre le Nocelle, in provincia di Avellino, un incendio ha scatenato il caos, provocando una densa e inquietante colonna di fumo nero che si è alzata nell’aria.

Questo evento ha visto coinvolti dei capannoni, e le autorità sono intervenute prontamente per gestire l’emergenza.

All’arrivo della notizia, due squadre di vigili del fuoco di Avellino si sono affrettate sul luogo per combattere le fiamme e stabilizzare la situazione, lavorando instancabilmente per contenere e spegnere l’incendio. Le strutture interessate dall’incendio si trovano in una zona rurale all’interno del piccolo comune di Torre le Nocelle, al confine con il territorio di Venticano.

Le cause di questo devastante incendio devono ancora essere chiarite e saranno oggetto di un’attenta indagine. Nel frattempo, i residenti del comprensorio sono stati testimoni della spettacolare colonna di fumo nero che si è sollevata nell’area, causando apprensione e preoccupazione generale.

Decine di chiamate ai vigili del fuoco sono giunte dai residenti allarmati, che hanno segnalato l’evento e richiesto assistenza.

L’incendio ha innescato un senso di emergenza nella comunità, ma grazie all’immediato intervento delle autorità, speriamo che la situazione possa essere gestita in modo sicuro e che non vi siano feriti o danni irreparabili. Lo riporta Avellino Today.

Manomette il contatore per non pagare l’energia elettrica: denunciato 60enne

Manomette il contatore per non pagare l’energia elettrica: denunciato 60enne

CronacaRegione

I Carabinieri della Stazione di Montemiletto hanno denunciato un 60enne di Torre le Nocelle, ritenuto responsabile di furto di energia elettrica.

All’esito di specifiche verifiche, eseguite unitamente a personale della società erogatrice del servizio, è stato accertato che presso l’abitazione del predetto era stato manomesso il contatore della corrente, eludendo così il pagamento dell’energia sottratta illecitamente.

In considerazione delle evidenze emerse, il presunto responsabile è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di “Furto aggravato”.

Torre Le Nocelle, smaltimento illecito di rifiuti: denunciato 50enne

Torre Le Nocelle, smaltimento illecito di rifiuti: denunciato 50enne

CronacaRegione

I Carabinieri della Stazione di Montemiletto hanno denunciato un 50enne del posto per violazione alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006.

L’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri all’interno di un terreno di Torre Le Nocelle, mentre smaltiva illecitamente rifiuti di varia natura (plastiche, polistirolo, guaine bituminose) mediante incenerimento.

Alla luce degli elementi raccolti, il 50enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Nel contempo, gli operanti hanno richiesto l’intervento dell’A.R.P.A.C. per la bonifica dell’area.