Play-off Serie C, Primo Turno dei Gironi: ok Taranto, Picerno e Cerignola. Fuori il Gubbio

Play-off Serie C, Primo Turno dei Gironi: ok Taranto, Picerno e Cerignola. Fuori il Gubbio

Calcio

Questa sera sono cominciati i play-off della Serie C 2023-24, con il Primo Turno dei Gironi che ha visto impegnate le squadre dei tre raggruppamenti che hanno terminato la regular season tra la quinta e la decima posizione (nell’ordine: 5°vs10°, 6°vs9°, 7°vs8°). Ecco, dunque, i risultati e i verdetti di questo primo turno degli spareggi promozione.

Accedono al Secondo Turno dei Gironi, dove si aggiungeranno le quarte classificate Triestina, Perugia e Casertana, in ordine di raggruppamento: A) AtalantaU23, Legnago Salus, Giana Erminio; B) Rimini, Pescara, Juventus Next Gen; C) Taranto, Picerno, Audace Cerignola. Definiti, conseguentemente, anche gli accoppiamenti: Triestina-Giana Erminio e AtalantaU23-Legnago Salus per il girone A, Perugia-Rimini Pescara-Juventus Next Gen per il girone B, Casertana-Audace Cerignola e Taranto-Picerno per il girone C.

GIRONE A. AtalantaU23-Trento 3-1: 6° Spalluto (T), 14° Cissé (AU23), 48° Bonfanti (AU23), 82° Jimenez (AU23).

Legnago Salus-Lumezzane 1-0: Svidercoschi (LS).

Giana Erminio-Pro Vercelli 3-0: 6° Fall (GE), 10° Marotta (GE), 72° Fall (GE).

GIRONE B. Gubbio-Rimini 0-1: Cernigoi (R).

Pescara-Pontedera 2-2: 4° Milani (PE, autogol), 35° Cuppone (PE), 38° Cuppone (PE), 67° Delpupo (PO).

Juventus Next Gen-Arezzo 2-0: 72° Savona (JNG), 90+9° Damiani (JNG).

GIRONE C. Taranto-Latina 0-0: /.

Picerno-Crotone 2-0: 22° Esposito (P), 90+7° D’Agostino (P).

Audace Cerignola-Giugliano 1-1: 27° D’Andrea (AC), 39° Salvemini (G).

Foto: Profilo Facebook AZ Picerno

ESCLUSIVA BN24 – Sabatini: “Sono simpatizzante del Benevento. Ferrante? Ha buone qualità”

ESCLUSIVA BN24 – Sabatini: “Sono simpatizzante del Benevento. Ferrante? Ha buone qualità”

Benevento CalcioCalcioSidebar intervista
“E’ tutto legato a una salvezza del Benevento e a Padre Pio…”, racconta il direttore sportivo.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Walter Sabatini, esperto dirigente sportivo ex tra le altre di Roma, Inter e Salernitana, oggi consulente di mercato in Europa per il club brasiliano dell’Athletic Club Esporte.

Salve Direttore, fu proprio lei a “scoprire” Alexis Ferrante, nuovo attaccante del Benevento, portandolo dal Piacenza alla Roma Primavera: che tipo di attaccante è?Erano tanti anni fa, c’è stata l’occasione di portarlo dal Piacenza alla Roma e l’ho fatto. Era un ragazzo giovane, con buone qualità aerobiche e fisiche. Ha fatto bene in Primavera, ha giocato anche se non troppo. L’anno dopo io sono andato via e lui ha iniziato a giocare in giro per l’Italia, facendo anche piuttosto bene. All’epoca era una promessa, un attaccante consistente. L’avevo preso perché pensavo potesse fare qualcosa, lo ha fatto anche se a livelli inferiori“.

Come valuta l’operato del D.T. Marcello Carli in questi primi mesi in giallorosso?Conosco benissimo Carli, ha iniziato molto giovane nell’Empoli e ci siamo incrociati parecchie volte in carriera. Vigorito ha fatto un’ottima scelta, lui è un ottimo dirigente che conosce tutte le categorie e farà sicuramente benissimo. Ho particolare simpatia per il Benevento, legata alla partita con l’Arezzo di cui io ero Direttore nella stagione 1999-2000 in C1. La famiglia Vigorito è generosa, Carli è un mio amico: consideratemi un simpatizzante, se non un tifoso, del Benevento“.

Ci vorrebbe raccontare questo aneddoto?Il Benevento doveva vincere per salvarsi, e noi dell’Arezzo tifavamo Benevento perché volevamo si salvasse. C’è stato un episodio molto divertente prima della partita: loro pregavano Padre Pio affinché facesse piovere per rinviare la gara, una danza non pagana ma cattolica. Alla fine la pioggia arrivò e ci fu lo spostamento della sfida, e intanto si disputavano le altre gare. Da quel giorno ho sempre avuto simpatia per Benevento, per questo episodio simpaticissimo fatto in totale buonafede“.

Tornando a noi, quanto è difficile per un dirigente provare a piazzare gli esuberi in rosa dopo una retrocessione del genere?E’ un lavoro arduo, il calcio tende a non assorbire i costi: chi ha i contratti se li tiene. Bisogna fare i salti mortali per liberarsene, ma Carli ci riuscirà in questi ultimi giorni di mercato. Sono certo che metterà le cose a posto“.

Che cosa si aspetta da questa stagione di Serie A, partendo dal Napoli detentore dello Scudetto a Roma, Inter e Salernitana, dove lei ha lavorato?Garcia è un uomo molto intelligente, sicuramente non farà rivoluzioni perché il Napoli è un congegno a orologeria. Farà bene, non gli conviene fare cambiamenti sostanziali. Il Napoli è candidato per il secondo Scudetto consecutivo, anche se la concorrenza è grande.

L’Inter è formidabile quest’anno, il Milan è sulla strada giusto, la Juventus sarà più combattiva dell’anno scorso.

La Roma, con l’acquisto di Lukaku, cambierà la geografica del suo campionato puntando alla zona Champions: con un attaccante come lui i rischi in difesa, emersi nelle prime due giornate, saranno minori, trovando equilibri nuovi e diversi.

Mi aspetto che la Salernitana già da quest’anno, dopo l’ottimo campionato dell’anno scorso, si attesti su posizioni di classifica che possano renderla la nuova Udinese o il nuovo Sassuolo. Hanno lavorato benissimo in questi due anni, mi aspetto molto da loro“.

Foto: Image Sport

Benevento, si muove anche il mercato dei giovani giallorossi

Benevento, si muove anche il mercato dei giovani giallorossi

Benevento CalcioCalcio

Oltre alla prima squadra, si registrano i primi movimenti anche per i giovani giocatori del Benevento.

Ieri l’attaccante giallorosso Bruno Umile, in prestito alla Sambenedettese nel girone F della Serie D, ha lasciato le Marche anzitempo dopo appena 15 presenze. Ora per il classe 2003 è cominciata ufficialmente una nuova avventura, sempre in prestito, all’Angri, attualmente decimo nel girone G.

Esperienza simile la sta vivendo il terzino Angelo Viscardi, perno anche lui della Sambenedettese nella prima parte di stagione. La società marchigiana è alle prese con una delicata situazione finanziaria e ciò ha spinto la Strega a delle riflessioni. Il promettente classe 2004 è a un passo dal trasferimento all’Arezzo, il cui DS in pectore è la vecchia conoscenza giallorossa Aniello Cutolo. Il club toscano è a -3 dal primo posto nel girone E e culla il sogno promozione in C.

Alla Sambenedettese, però, potrebbe finire in prestito qualche altro Under di proprietà del Benevento, come confermato dall’incontro al Mancini Park Hotel tra il DS giallorosso Foggia e il Presidente del club rossoblù Renzi.

Foto: Profili Social U.S. Angri 1927