San Giorgio del Sannio, furto in un bar la scorsa notte

San Giorgio del Sannio, furto in un bar la scorsa notte

CronacaDalla Provincia

Questa notte a San Giorgio del Sannio, in via dei Sanniti, dei ladri si sono infiltrati in un bar per rubare il registratore di cassa, il cui incasso è ancora da quantificare.

I malviventi avrebbero forzato ed aperto un infisso per accedere ai locali. Sul posto le Forze dell’Ordine, chiamate a effettuare i sopralluoghi del caso e a identificare i malviventi.

Foto di Repertorio

Benevento, furto nel Bar del centro: denunciati un 41enne e una 35enne

Benevento, furto nel Bar del centro: denunciati un 41enne e una 35enne

BeneventoCronaca

Nella mattinata odierna, personale dipendente della Stazione Carabinieri di Benevento unitamente a quello del Nucleo Operativo e Radiomobile di Benevento hanno deferito un 41enne del posto ed una 35enne residente nell’agrigentino ma da alcuni mesi domiciliata in Benevento, per il reato di furto aggravato in un noto locale di questo centro avvenuto nella nottata di ieri.

L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, era sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altri precedenti furti.

I due agivano alla prime luci dell’alba dopo essersi assicurati che non vi fosse nessuno nei paraggi. L’uomo, con un sasso ha mandato in frantumi la vetrata dell’ingresso di un noto bar ubicato in questo Corso Garibaldi e, dopo aver forzato il registratore di cassa, ha sottratto la somma di 70 euro, mentre la donna fungeva da palo per poi, darsi alla fuga. La segnalazione al 112 del proprietario all’apertura dell’esercizio ha però consentito alle pattuglie dell’Arma dei Carabinieri di recarsi immediatamente sul posto per accertare quanto accaduto. I militari attivatisi subito per le ricerche dei colpevoli, dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza presenti in zona, li hanno identificati nel 41enne e nella 35enne, che sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Benevento.

L’odierna operazione rientra nell’ampio dispiegamento di pattuglie disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento, finalizzato ad un mirato e articolato controllo del territorio, per prevenire e reprimere i reati, con particolare riguardo ai delitti contro il patrimonio, al fine di consentire lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività economiche e sociali.

Benevento, inaugurato il Bar Frediani in Villa Comunale (FOTO)

Benevento, inaugurato il Bar Frediani in Villa Comunale (FOTO)

AttualitàBenevento Città

Il Sindaco Mastella ha inaugurato stamane, in Villa comunale, il bar Frediani. Il gioiellino dell’architettura razionalista è stato ristrutturato con i fondi Pics.

“Questo meraviglioso esempio di essenzialità architettonica, opera di un esponente di pregio della scuola razionalista, viene restituito alla città. Questo luogo, in cui si è quasi accecati da un verde rigoglioso e rigenerante, si arricchisce ancora. Una bella giornata per la città”, ha spiegato il Sindaco a margine del rituale taglio del nastro.

“Per i Pics – ha affermato il vicesindaco con delega ai Pics Francesco De Pierro – è arrivato il momento delle inaugurazioni, dopo i sacrifici delle fasi di progettazione ed esecuzione. Abbiamo rispettato i rigidi parametri temporali, ottenendo dalla Regione una premialità finanziaria. Oggi riconsegniamo alla città un luogo di ristoro e aggregazione che sarà vivificato dal nuovo gestore che è già stato individuato”.

Controlli Movida, sanzionato pub a San Giorgio del Sannio e due bar a Ponte

Controlli Movida, sanzionato pub a San Giorgio del Sannio e due bar a Ponte

CronacaProvincia

Continua a produrre risultati positivi l’attività preventiva di controllo svolta dai militari della Compagnia Carabinieri di Benevento. Nell’ambito della giurisdizione di competenza, è stato predisposto un minuzioso controllo del territorio nel weekend appena trascorso con servizi intensificati al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività economiche e sociali.

L’attiva ispettiva, inserita nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Benevento per la movida sicura è stata finalizzata a garantire ai cittadini una maggiore percezione di sicurezza e contribuire al divertimento responsabile e senza pericoli per i tanti giovani che hanno preso parte ad eventi musicali e serate nei locali, evitando le cosiddette stragi del sabato sera.

Nel fine settimana, i centri abitati della giurisdizione, in particolar modo le piazze principali e gli stessi locali pubblici prospicienti le aree residenziali dei centri di San Giorgio del Sannio e Ponte, sono stati oggetto di controllo da parte dei carabinieri della Compagnia del capoluogo, supportati dai colleghi delle specialità del Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Benevento. Gli accertamenti sono stati effettuati nei locali maggiormente frequentati dai giovani.

Per il titolare di un pub a San Giorgio del Sannio è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Benevento per l’assenza del DUVR (documento valutazione rischi per i lavoratori), oltre ad un’ammenda di oltre 9.000 euro e la sospensione differita dell’attività imprenditoriale. A Ponte i militari della locale Stazione Carabinieri hanno sanzionato amministrativamente due bar poichè non avevano rispettato gli orari di chiusura, in arco notturno, disposti da ordinanza sindacale.

L’uomo destinatario della denuncia in stato di libertà è, pertanto, allo stato indagato e quindi presunto innocente fino a sentenza definitiva.

Benevento, controlli dei Carabinieri nei locali della Movida: maxi multa di 50.000 euro per un locale

Benevento, controlli dei Carabinieri nei locali della Movida: maxi multa di 50.000 euro per un locale

BeneventoCronaca

Ieri sera i Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento, con l’ausilio di personale del NAS di Salerno e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento, nonché di personale dell’ASL di Benevento, hanno effettuato una serie di controlli ai locali della “movida” del capoluogo sannita.

L’attività ispettiva, che ha interessato gli esercizi di vendita e somministrazione di alimenti e bevande, è stata finalizzata a garantire la sicurezza alimentare, la tutela della salute dei consumatori e prevenire/reprimere i fenomeni legati allo sfruttamento del lavoro, nonché a verificare il rispetto della normativa sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Oggetto dei controlli dei militari dell’Arma sono stati alcuni bar e pub maggiormente frequentati dai giovani che animano la “movida” beneventana durante i fine settimana. Diverse le irregolarità riscontrate, che hanno comportato, tra l’altro, l’applicazione di sanzioni amministrative di:

  • 52.000 euro nei confronti del proprietario di un locale, per gravi carenze igienico-sanitarie riscontrate in un’area di deposito di alimenti, con conseguente sospensione “ad horas” dell’area;
  • 9.700 euro per il titolare di un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande, per aver impiegato due dipendenti irregolari (cd. lavoro nero).

Lievi carenze igienico-sanitarie sono state rilevate in un altro esercizio pubblico, il cui titolare è stato diffidato e sanzionato con una multa di 2.000 euro. Nello stesso locale i militari dell’Arma hanno rilevato, inoltre, la mancata redazione del Documento di Valutazione Rischi, con conseguente sospensione differita dell’attività imprenditoriale, sanzione amministrativa di 2.500 euro e ammenda di oltre 7.000 euro.

Nel corso della serata i Carabinieri hanno verificato anche il rispetto della normativa relativa alla somministrazione al pubblico di bevande alcooliche, con particolare attenzione al divieto di vendita di alcolici ai minori.

I controlli, che si inseriscono nel quadro delle iniziative concordate in seno al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto del Prefetto di Benevento, proseguiranno nei prossimi fine settimana per dare risposte concrete alla cittadinanza in tema di sicurezza urbana e garantire un divertimento responsabile per i giovani.

Entra in un bar con mazza da baseball e distrugge bicchieri: scattano gli arresti domiciliari

Entra in un bar con mazza da baseball e distrugge bicchieri: scattano gli arresti domiciliari

CronacaProvincia

All’esito di attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, gli investigatori del Commissariato di Telese Terme, in data odierna, hanno dato esecuzione alla sostituzione della misura dell’obbligo di dimora con quella più afflittiva degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Benevento, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un soggetto gravemente indiziato della commissione del reato di cessione di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso di operazioni di polizia, il prevenuto, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in Telese Terme, veniva ritrovato insieme ad altri soggetti nel Comune di Puglianello ove con l’ausilio di una mazza da baseball distruggeva alcuni bicchieri all’interno del bar di un’area di servizio.

Alla luce di quanto sopra il Tribunale di Benevento, accogliendo la richiesta della Procura, emetteva il provvedimento applicativo della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico dell’indagato, aggravando la precedente misura, ritenendola non più idonea a salvaguardare le esigenze di tutela del caso concreto, avendo il prevenuto evidenziato un atteggiamento totalmente incurante degli obblighi impostigli.

Il provvedimento oggi eseguito è una misura cautelare, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e il destinatario della stessa è allo stato indagato e quindi presunto innocente fino a sentenza definitiva.

VIDEO – Mastella ai commercianti dell’area UNESCO: “Bisogna avere più attenzione al decoro pubblico, pronto ad emettere provvedimenti”

VIDEO – Mastella ai commercianti dell’area UNESCO: “Bisogna avere più attenzione al decoro pubblico, pronto ad emettere provvedimenti”

AttualitàBenevento Città

“I commercianti devono allinearsi ai dettami dell’Amministrazione comunale e della Sovraintendenza”, così il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, avvisa i commercianti del centro storico in merito all’arredamento e il posizionamento sul suolo pubblico dei dehors.

Il primo cittadino ha sottolineato come prendendo i caffè per il centro storico e lungo Corso Garibaldi si sa reso conto di quanto gli arresi dei locali commerciali non siano adeguati rispetto alla zona, ricordando come si stia parlando di patrimonio UNESCO.

Mastella, evidenziando di aver timore di ricevere rimproveri dalla soprintendenza in materia di decoro pubblico, ha quindi invitato gli esercenti a prestare attenzione al decoro urbano nelle aree pubbliche.

Furto in un bar di Benevento: 26enne ruba 200€ dalla cassa

Furto in un bar di Benevento: 26enne ruba 200€ dalla cassa

BeneventoCronaca

Proseguono i controlli disposti dal Comando Provinciale di Benevento ed eseguiti nella serata di ieri dai militari della Compagnia Carabinieri di questa città, supportati dal Nucleo Cinofili Carabinieri di Sarno.

Il servizio istituzionale è stato mirato a prevenire e reprimere qualsiasi forma di illegalità diffusa ed in particolare a contrastare il fenomeno dei furti in abitazione e dello spaccio di sostanze stupefacenti nei Comuni di Benevento, San Giorgio del Sannio e Calvi.

A Benevento, un uomo, tramite forzatura della serratura della porta d’ingresso, si era introdotto all’interno di un bar asportando dal registratore di cassa la somma di 200€. Le immediate indagini, permettevano di identificare l’autore in un 26enne di Benevento, deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per furto aggravato.

Le misure precautelari disposte dalla polizia giudiziaria in sede di indagini preliminari, sono state sottoposte alla convalida dell’AA.GG. avverso cui sono ammessi mezzi d’impugnazione. Le persone coinvolte sono da ritenersi sottoposte alle indagini e pertanto presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Inoltre sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti  alla locale Prefettura nr.5 giovani in possesso di hashish e marijuana per fini personali.

Nei predisposti posti di controllo alla circolazione stradale, eseguiti lungo le principali vie di comunicazione, sono stati controllati 22 veicoli e 28 persone, riscontrando violazioni per l’importo complessivo di circa 500,00 euro.

Benevento, in fiamme bar di Corso Garibaldi: s’indaga

Benevento, in fiamme bar di Corso Garibaldi: s’indaga

BeneventoCronaca

Ancora un incendio nel Sannio: mentre ieri sera ad andare a fuoco è stata un’autovettura parcheggiata lungo via De Caro a Benevento, nei pressi del Tribunale (guarda VIDEO), questa notte le fiamme hanno praticamente distrutto un bar lungo il Corso Garibaldi.

L’allarme è scattato intorno alle 4 quando alcuni passanti hanno notato le fiamme divampate nella struttura. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco del comando provinciale e i carabinieri.

Sono ora in corso le indagini per accertare le cause che hanno determinato l’incendio, gli inquirenti non escludono alcuna pista.

Controllava i dipendenti con una telecamera: ammenda per titolare di un bar

Controllava i dipendenti con una telecamera: ammenda per titolare di un bar

CronacaProvincia

Nell’ultimo week-end e nel giorno della “Festa dei Lavoratori” i Carabinieri della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nei comuni della Val Fortore, controllando 107 persone, 91 veicoli e 19 esercizi pubblici.

In particolare i militari della Stazione di Colle Sannita ed i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento hanno denunciato in stato di libertà il titolare di un bar locale per aver installato un impianto di videoripresa con finalità di controllo dei lavoratori dipendenti in assenza della prevista autorizzazione della Direzione Territoriale del Lavoro, con un’ammenda prevista di oltre millecinquecento euro. Al termine delle verifiche è stata contestata al gestore del locale pubblico – da considerarsi persona sottoposta alle indagini per il predetto reato e presunta innocente fino a sentenza definitiva – anche una sanzione amministrativa di oltre tremilacinquecento euro perché un lavoratore  era  impiegato nell’attività lavorativa senza la prescritta comunicazione al Centro per l’impiego “in nero”.

Nel corso dei controlli alla circolazione stradale, eseguiti anche mediante l’etilometro, sono state elevate 7 sanzioni amministrative, relative a violazioni del Codice della Strada. In particolare, è stata sequestrata amministrativamente un’automobile poiché circolava senza assicurazione e sono state elevate contravvenzioni per: circolazione con dispositivi di segnalazione audiovisiva non funzionantieccesso di velocità ed omessa revisione.

Il controllo del territorio da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento è stato rafforzato nel fine settimana e nel giorno della “Festa dei Lavoratori” per prevenire particolarmente i reati predatori e gli incidenti stradali.