Bonea, la Consigliera comunale Votino aderisce a Forza Italia

Bonea, la Consigliera comunale Votino aderisce a Forza Italia

Politica

La Consigliera comunale di Bonea, Antonella Votino, aderisce ufficialmente a Forza Italia. La dottoressa Votino, affermata imprenditrice, è stata eletta nel civico consesso caudino nelle recenti elezioni di giugno.

“Sono determinata nel voler intraprendere un percorso politico nel partito di riferimento per i moderati italiani, riconoscendo nel segretario nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, una garanzia. Questa scelta è coerente con il sostegno elettorale dato alle europee alla lista di Forza Italia, che proprio a Bonea è risultato il primo partito con 216 voti, pari al 26,90%. Anche il segretario regionale Fulvio Martusciello ha conquistato il primato quale candidato più votato. Un traguardo importante, conseguito grazie ai tanti amici che hanno creduto nel progetto centrista, guidato nel Sannio dall’onorevole Francesco Maria Rubano. Svolgerò il mio nuovo impegno partitico, guardando con grande interesse al nostro comprensorio” ha dichiarato Votino.

Sebastiano Votino, Commissario di Forza Italia a Bonea, ha espresso il suo entusiasmo per questa nuova adesione: “Avrò la responsabilità di coinvolgere nel partito tutti coloro che lo hanno sostenuto alle elezioni dell’8 e 9 giugno. Iniziando da Antonella, poiché eletta in Consiglio comunale. Nei prossimi giorni incontrerò gli altri amici per condividere le future scelte che ci porteranno a celebrare nei prossimi mesi il congresso cittadino con l’elezione degli organismi previsti dallo statuto. Sarà un partito che esprimerà valide donne e uomini che metteranno a disposizione della cittadinanza esperienza e passione”.

Anche l’onorevole Francesco Maria Rubano ha accolto con piacere l’ingresso del Consigliere comunale Antonella Votino: “Saluto con piacere l’ingresso del consigliere comunale Antonella Votino, che arricchisce la nostra classe politica , da primato , presente negli enti locali. Presterò particolare attenzione alla comunità di Bonea. Il risultato elettorale ottenuto alle europee è stato importante, ma rappresenta solo il punto di inizio di un percorso serio che coinvolgerà tanti amici che, sul piano locale, hanno creduto nel nostro impegno dedito al cambiamento. A Bonea genereremo prospettive straordinarie”.

Bonea, iniziati i lavori su via Fratta

Bonea, iniziati i lavori su via Fratta

AttualitàDalla Provincia

Hanno preso il via nella giornata di ieri i lavori aventi ad oggetto la messa in sicurezza della Strada provinciale numero 135 via Fratta, arteria di collegamento alla Statale numero 7 Appia. Si tratta di un intervento strategico per gli spostamenti della locale Comunità.

Ad annunciare l’inizio dei lavori il candidato sindaco Giampietro Roviezzo, leader di Liberamente per Bonea, unitamente agli altri esponenti Giampietro D’Apice, Carmine De Nitto, Pasquale Notariello e Rita Malfi. Ad essere realizzate saranno opere di regimazione delle acque meteoriche ruscellanti sulla strada provinciale che oggi defluiscono lungo i fondi privati, l’adeguamento della sede stradale con ampliamento della corsia, la realizzazione di banchina, impianto di pubblica illuminazione nonché la messa in sicurezza sul torrente Varco.

“Durante la nostra attività amministrativa – sottolineano ancora da “Liberamente per Bonea” – abbiamo riqualificato praticamente l’intera viabilità provinciale. Qualcuno voleva paralizzare lo sviluppo del paese ed avrebbe sperato che, tra gli altri, anche l’intervento su via Fratta non prendesse inizio. Ci spiace per loro ma siamo felicissimi per Bonea ed i boneani. Nessuno potrà fermare la crescita del nostro amato paese. Saremo più forti delle manie di protagonismo dei singoli”.

Bonea, la Risposta di Roviezzo, De Nitto, D’Apice, Malfi e Notariello “Hanno tradito amici, famiglia ed elettori”

Bonea, la Risposta di Roviezzo, De Nitto, D’Apice, Malfi e Notariello “Hanno tradito amici, famiglia ed elettori”

Politica

“Si tratta di uno sviluppo del tutto inatteso e che ci ha lasciati letteralmente basiti”.

Inizia così una breve nota sottoscritta da Giampietro Roviezzo, Carmine De Nitto, Giampietro D’Apice, Rita Malfi e Pasqualino Notariello all’indomani delle contestuali dimissioni presentate da tre consiglieri eletti in maggioranza e di tre eletti in minoranza che comportano lo scioglimento immediato del Consiglio comunale ed il conseguente commissariamento dell’Ente fino alle nuove elezioni fissate a Giugno di quest’anno. “Hanno preferito questo tradimento al confronto leale e costruttivo.

Prendiamo atto – proseguono i cinque – che gli interessi personali e la smania del potere hanno prevalso sull’interesse della Comunità di Bonea. Sono traditori degli amici, della famiglia e degli elettori”

Camminata Rosa: Montesarchio e Bonea insieme per la lotta contro i tumori

Camminata Rosa: Montesarchio e Bonea insieme per la lotta contro i tumori

AttualitàDalla Provincia
“La cultura della prevenzione è fondamentale”, sottolineano gli assessori alla cultura Morena Cecere e l’assessore alle politiche sociali Antonio De Mizio.

Nel mese di ottobre dedicato alla prevenzione del tumore al seno, il Comune di Montesarchio, con gli assessori Morena Cecere e Antonio de Mizio, e il comune di Bonea, con il consigliere Rita Malfi, sono scesi in campo per la Terza edizione della camminata rosa.

L’iniziativa, organizzata in sinergia con la Lega italiana per la lotta contro i tumori – Lilt sezione di Benevento, con il presidente Salvatore Francione, in collaborazione con le scuole e le associazioni del territorio, evidenzia l’importanza della diagnosi precoce.

L’assessore alla cultura Morena Cecere e l’assessore alle politiche sociali Antonio De Mizio del Comune di Montesarchio dichiarano: “Con questa importantissima iniziativa, giunta alla terza edizione, continua il costante impegno della nostra comunità a sostegno della prevenzione del tumore al seno.

Emozionante la grande presenza di giovani, un grazie particolare alle scuole del territorio per l’attenzione e la gestione sul piano educativo di un tema così delicato.

La cultura della prevenzione è fondamentale per diffondere il valore dei controlli periodici, della conoscenza dei fattori di rischio e l’importanza di uno stile di vita sano. Ringraziamo dunque il Comune di Bonea, tutte le associazioni che hanno partecipato, in particolare la Lilt del presidente Francione con cui da tempo si è stretta una collaborazione virtuosa, le scuole e soprattutto i ragazzi per la sensibilità dimostrata”.

E la consigliera delegata alla cultura del comune di Bonea Rita Malfi aggiunge: “La prevenzione è vita. Si attua perché è l’unica possibilità. Pertanto l’ accento è rivolto al valore della Conoscenza, che dà la duplice valenza di conoscere in tempo l’insidiarsi di una patologia così importante e quella della ricerca di cure sempre più risolutive e meno invasive”.

Il sindaco Carmelo Sandomenico sottolinea: “Credo che una delle sfide istituzionali più importanti degli anni che viviamo sia lavorare per diffondere la cultura della prevenzione. In ambito sociale come in quello della cura della persona. Ho partecipato per questo in maniera convinta alla terza edizione della Camminata Rosa, così come ho collaborato con entusiasmo all’organizzazione sul nostro territorio di altre iniziative di prevenzione a cura dell’Asl: forme di cooperazione del genere, che vedono protagonisti istituzioni a vario livello, associazioni e cittadini sono essenziali, oggi, per rispondere alle sfide che ci vengono poste”.

Un particolare ringraziamento per la partecipazione attiva alle associazioni del territorio e alle scuole: l’Istituto Fermi, con la dirigente Pasqualina Luciano, l’istituto Aldo Moro, con la dirigente Sonia Tangredi, l’istituto Comprensivo Ilaria Alpi, con la dirigente Mariagrazia Ceglia, l’I.C. 1 con la dirigente Mariarosaria Damiano.

Minacce di morte e violenza sui genitori per soldi: arrestato 21enne di Bonea

Minacce di morte e violenza sui genitori per soldi: arrestato 21enne di Bonea

CronacaProvincia

I Carabinieri di Montesarchio hanno arrestato, nella presunta flagranza di estorsione, lesioni aggravate e maltrattamenti, Stefano Perone, di 21 anni, di Bonea, difeso dall’Avv. Vittorio Fucci.

In particolare, secondo i militi, il Perone veniva colto nella flagranza di atti volti a costringere i genitori, minacciandoli di morte  e usando violenza nei loro confronti, a consegnargli somme di denaro.

Segnatamente in data 8 ottobre 2023, avendo ricevuto un rifiuto da parte dei genitori, prima li minacciava di morte e poi spintonava il padre e la madre, spaccando tutto nell’abitazione con i calci.

Poi si scaraventava contro il padre sferrandogli calci e pugni, tanto da farlo rovinare a terra. Non contento, il Perone calpestava il piede sinistro del padre, nonostante quest’ultimo avesse da poco subìto l’amputazione  dell’alluce del piede sinistro, cagionandogli gravi lesioni.

La condotta violenta ed estorsiva secondo gli inquirenti durava da circa 3 anni.

Nelle prossime ore vi sarà l’udienza di convalida innanzi al GIP dott. Nuzzo.

Bonea, Falanghina al Borgo: venerdì 11 agosto il via

Bonea, Falanghina al Borgo: venerdì 11 agosto il via

Eventi

Le cantine del luogo, famose per la loro produzione, accompagneranno gli assaggi alle prelibatezze locali, tripudio di sapori genuini di un territorio fiero.

Il territorio, sua maestà la Falanghina. Bonea si accende di colori, profumi e sapori per la edizione numero cinque di “Falanghina al Borgo”, evento enogastronomico e folcloristico che avrà quale sua location la cittadina sita alle pendici del monte Taburno.

Venerdì 11, Sabato 12 e Domenica 13 Agosto la rassegna che esalterà – tra stand gastronomici ed approfondimenti vari – la cultura di un territorio che si declina attraverso millenni di storia e straordinarie tipicità. Degustazioni, musica e balli popolari, arredo e animazione i piatti forti di una kermesse che, anno dopo anno, ha visto crescere i suoi numeri attirando presenze anche da oltre il territorio della Campania.

Le cantine del luogo, famose per la loro produzione, accompagneranno gli assaggi alle prelibatezze locali, tripudio di sapori genuini di un territorio fiero. Nato dall’idea dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giampietro Roviezzo, l’evento è realizzato quest’anno da un’associazione di volontari del territorio, ad hoc costituitasi, animata da giovani volenterosi e laboriosi.

Il sodalizio culturale “Falanghina al Borgo”, nel dettaglio, è presieduto da Alfonso Pecchillo con membri del direttivo Patrizio Mirto, Andrea Costa, Francesco Barbato, Donato Roviezzo, Francesco Izzo e Carmine Cesare.  “Popolo Vascio”, “Sfessania”, “Duo Tiritera” ravviveranno con musica, canti e balli mentre diversi artisti di strada si esibiranno nei vicoli e nelle piazze del Centro storico, per l’occasione suggestivamente decorate. Ma anche mostre di foto antiche, arredi di un tempo, utensili obsoleti.

Sabato 11 taglio del nastro della tre giorni con il convegno “Tecniche di evoluzione assistita (Tea) nella viticoltura: lo stato dell’arte e le prospettive per il vitigno Falanghina”. Il dibattito si svilupperà presso la chiesa di San Sebastiano alle ore 18:30 e, per la moderazione dell’ex deputato Pasquale Maglione, vedrà intervenire il Senatore della Repubblica Domenico Matera non prima dei saluti che saranno recati dal sindaco Roviezzo.

In scaletta altresì le parole di Libero Rillo – Imprenditore agricolo e Presidente del Consorzio Tutela Vini del Sannio – e quelle di Riccardo Aversano – Professore di Genetica agraria presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Agraria. Nella medesima ubicazione sarà anche allestita la mostra in tema di Sorgenti del Fizzo e sull’acquedotto vanvitelliano, costantemente accessibile durante le tre giornate. Domenica 13, ancora, convegno conclusivo, sempre alle 18:30, sull’importanza naturale e storica del territorio.

Valle Caudina| Violenta rissa in centro accoglienza: bengalese di 20 anni in codice rosso

Valle Caudina| Violenta rissa in centro accoglienza: bengalese di 20 anni in codice rosso

CronacaProvincia

Scena da far west, la scorsa in Valle Caudina: in un centro accoglienza di Bonea, infatti, è scoppiata una rissa tra due gruppi di immigrati. Da un lato tre bengalesi e dall’altro altrettanti senegalesi.

E’ accaduto tutto in tarda serata, quando i due gruppi, per motivi ancora al vaglio delle autorità inquirenti, sono venuti alle mani.

Ad avere la peggio sono stati i bengalesi: tutti e tre sono stati trasportati al Pronto Soccorso del San Pio, uno di loro, un ragazzo di 20 anni, in codice rosso. Gli altri due hanno 20 e 28 anni.

Sul posto sono giunti, oltre alle ambulanze del 118, i Carabinieri di Montesarchio che hanno dato avvio alle indagini del caso per chiarire movente e dinamiche dell’accaduto.

Bonea, nasce Forza Italia: Sebastiano Votino aderisce agli azzurri

Bonea, nasce Forza Italia: Sebastiano Votino aderisce agli azzurri

Politica

Sebastiano Votino, già Consigliere e Assessore comunale di Bonea, aderisce a Forza Italia.

“Interpreto la politica come servizio alla popolazione, ma soprattutto come un’occasione di dibattito e confronto con le diverse sfere politiche e sono onorato di entrare a far parte della famiglia di Forza Italia, rappresentata con grande lustro e merito dall’amico On.le Francesco Maria Rubano.

Sarà mio dovere fare da ponte tra le istanze dei cittadini e la politica in tutte le sue sedi, al fine di contribuire positivamente allo sviluppo del mio paese che mi onoro di rappresentare.”

Queste le parole di Sebastiano Votino, già Assessore comunale di Bonea

«Sentieri Aperti» in valle Caudina, un progetto di rete per la promozione del territorio

«Sentieri Aperti» in valle Caudina, un progetto di rete per la promozione del territorio

Eventi

Nella promozione turistica vince la rete. Poche parole per definire il brillante avvio dell’edizione 2022 del progetto «Sentieri Aperti», promosso dai comuni di Airola, Bonea, Bucciano, Moiano e Paolisi e finanziato dalla Regione Campania (con fondi a valere sul POC Campania 2014/20) e che animerà, fino a settembre, la valle Caudina.

LA RETE

Dopo tre giorni di eventi a Bucciano (il 4, 5 e 6 agosto che hanno visto grande presenza di pubblico) ed il testimone passato a Bonea (l’11, 12 e 13 per «Falanghina al Borgo») si tirano già le prime somme di un progetto pronto a fare scuola non solo tra i comuni partecipanti.

«La spinta turistica verso le aree interne cresce sempre di più – spiega Vincenzo Falzarano, sindaco di Airola, comune capofila del progetto – e gli accordi di rete sono l’unica strada per dare vita a circuiti appetibili e di grande valore, capaci di attrarre sia il turista di prossimità che il viaggiatore da fuori regione. Complice anche il nuovo indirizzo di promozione turistica della Regione Campania (che mette al primo posto i partenariati tra i Comuni) è subito nata un’intesa con i sindaci di Bonea, Giampietro Roviezzo, Bucciano, Domenico Matera, Moiano, Giacomo Buonanno, e Paolisi, Umberto Maietta, per dare nuova linfa alla promozione territoriale in valle Caudina».

IL PROGETTO

Sostenuto anche dalla partecipazione del mondo associazionistico territoriale, il progetto conta su diciotto appuntamenti principali da svolgersi in ognuno dei borghi partecipanti al progetto. Al centro grandi nomi dello spettacolo sia nazionale che territoriale ma anche tradizione, arte, storia, musica e gastronomia: dai percorsi montani agli eventi in piazza, dalla musica classica ai deejay, dalle tradizioni sacre alla antica cultura popolare, dagli artisti di strada alla letteratura agli inconti con i personaggi del mondo della cultura e dell’impresa territoriale.

«Racchiusi tra i parchi regionali del Taburno e del Partenio, il nostro è un territorio ricco di tradizioni – racconta Antonello Laudanna, consigliere delegato alla cultura del Comune di Airola – e, soprattutto di “sentieri”, percorsi montani che un tempo venivano utilizzate da povere famiglie il cui unico sostentamento era la pastorizia ed il lavoro nei campi. Oggi i sentieri hanno un valore diverso, un valore culturale apprezzato già nelle edizioni precedenti del progetto che ha dimostrato di poter trasformare il classico sentiero in un ricco programma unitario di eventi. Con questa nuova edizione valorizziamo ancora una volta le molteplici eccellenze storiche, naturalistiche ed enogastronomiche del territorio provando a suscitare la curiosità degli avventori ma anche delle nuove generazioni verso la scoperta o riscoperta delle antiche tradizioni del passato».

Con la direzione artistica di Gianrolando Scaringi e la direzione scientifica di Franco Napolitano – che si uniscono all’impegno degli amministratori – i cinque comuni della valle Caudina ripropongono, dopo la stagione dell’emergenza sanitaria, un progetto di rete che punta a fare scuola sul territorio, arricchendo le proprie tradizioni entro una sinergia di eventi che vede tutti amichevoli complici della crescita turistica di un’area della provincia di Benevento spesso sottovalutata ma capace di generale progettualità di grande valore, pari alle bellezze che racchiude.

I PROSSIMI EVENTI

Dopo Bucciano e Bonea tocca a Paolisi, dal 25 al 28 agosto, e ad Airola, dal 26 al 30 agosto. Chiuderà gli appuntamenti, nel mese di settembre, il borgo di Moiano.

Falanghina in festa al borgo di Bonea per il secondo weekend di “Sentieri Aperti 2022”

Falanghina in festa al borgo di Bonea per il secondo weekend di “Sentieri Aperti 2022”

AttualitàDalla Provincia

«Sentieri Aperti 2022» riparte da Bonea con tre giorni di eventi dedicati alla Falanghina del Sannio DOC: giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 agosto l’appuntamento è con «Falanghina al Borgo».

Dopo Bucciano, la programmazione turistica per il programma di eventi estivi in valle Caudina – promosso dai Comuni di Airola, Bonea, Bucciano, Moiano e Paolisi e finanziato dalla Regione Campania – prosegue nel caratteristico borgo antico di Bonea tra degustazione di prodotti tipici, artisti di strada e musica popolare.

Protagonista della tre giorni è la Falanghina del Sannio DOC, tra degustazioni e reinterpretazioni artistiche, ed, in particola modo, giovedì pomeriggio con il convegno «Falanghina verso la DOCG. Il nuovo piano, le nuove prospettive» alle 18.30 presso l’ex chiesa di San Sebastiano. Al tavolo siederanno Guido Invernizzi, docente dell’Associazione Italiana Sommelier (AIS), Libero Rillo, presidente Consorzio Sannio DOP, e Nicola Matarazzo, direttore del Consorzio Sannio DOP. Moder il giornalista Pasquale Carlo, saluti del sindaco di Bonea, Giampietro Roviezzo, del presidente del Parco Regionale del Taburno, Costantino Caturano, e del presidente della Comunità Montana del Taburno, Gennaro Caporaso.

Tutte le informazioni sono reperibili sui profili social di «Sentieri Aperti 2022».