Mobilità sostenibile, il 5 marzo la sottoscrizione del protocollo d’intesa presso Asi Benevento

Mobilità sostenibile, il 5 marzo la sottoscrizione del protocollo d’intesa presso Asi Benevento

In data 5 marzo 2024 alle ore 11,00, presso la Sala Conferenze del Consorzio Asi di Benevento, verrà siglato il “Protocollo d’Intesa per la Mobilità Sostenibile” promosso dal Comitato Consultivo Provinciale Inail di BN che annovera fra i sottoscrittori:

– l’INAIL –Direzione Territoriale di Benevento (Ente promotore dell’intesa)

– Consorzio Asi di Benevento

– CNA Campania Nord

– Confindustria Benevento

– CGIL Benevento

– CISL Benevento

– UIL Benevento

– Comitato Consultivo Provinciale INAIL di Benevento.

L’accordo in oggetto nasce dall’esigenza di dare attuazione al D.L. 34/2020 e nella fattispecie a quanto  previsto nell’articolo 229, “misure per incentivare la mobilità sostenibile”, ponendosi quale obiettivo la promozione ed elaborazione di un progetto di incentivazione della mobilità sostenibile finalizzato alla riduzione degli infortuni in itinere e delle sostanze inquinanti dei veicoli a motore.  

Per intraprendere una sperimentazione atta a favorire il decongestionamento del traffico in area urbana si è individuato l’agglomerato industriale di Ponte Valentino quale sito iniziale.  In una prima fase è previsto l’interessamento diretto delle Aziende ivi insediate per una partecipazione attiva dei “mobility manager”, mentre il proposito successivo sarà quello di coinvolgere le parti sociali e le maestranze del sito, affinché una volta verificate le condizioni esistenti si possa interloquire e con i soggetti istituzionali preposti – come il Comune, la Prefettura di Benevento ed altri, per definire gli interventi utili, tra cui di certo un programma di mobilità urbana sicuro e sostenibile, sia finanziariamente che per l’impatto ambientale.

Ginnastica Ritmica, va in scena a Benevento la Coppa Campania Asi

Ginnastica Ritmica, va in scena a Benevento la Coppa Campania Asi

Sport

Si è svolta, ieri, presso il PalaTedeschi di Benevento la Coppa Campania di Ginnastica Ritmica Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane), manifestazione che ha riunito nel capoluogo sannita oltre venti società sportive provenienti da tutto il territorio regionale con più di quattrocento atlete in gara che hanno realizzato oltre cinquecento esercizi.

L’evento, organizzato dal Comitato Regionale Asi della Campania, dalla Asd Asi Polisportiva Bellona ed in collaborazione della Ansmes Campania previsto coreografie, percorsi ed esercizi individuali, di coppia e di squadra – a corpo libero e con attrezzi – impegnando bambine e ragazza dai tre ai venti anni nelle categorie esordienti, allieve 1/4, junior 1/3 e senior 1/3.

La grande festa di sport ha pacificamente invaso il palazzetto beneventano con genitori ed atlete ospitati nella struttura di proprietà dell’Amministrazione Provinciale. Una importante ed innovativa sinergia è stata realizzata con la Rete Museale della Provincia di Benevento che ha messo a disposizione dei biglietti gratuiti per permettere alle giovani atlete ed alle loro famiglie di visitare lo splendido Museo del Sannio e la Collezione di Iside.

«Quest’anno Benevento accoglie il più importante evento regionale di ginnastica ritmica targato Asi – commenta Nicola Scaringi, presidente regionale dell’Ente – ed è, per noi, un piacere essere qui. La Coppa Campania Asi rappresenta, ormai, un appuntamento fisso nel nostro programma di promozione sportiva e si riconferma, anche quest’anno, come un evento tanto atteso quanto partecipato».

«L’atmosfera nella quale si svolge la Coppa Campania – dichiara Anna Aurilio, responsabile del Settore Ginnastica Ritmica Regionale Asi – è sempre una piacevole festa, una occasione di crescita per tutte le nostre atlete ma anche di confronto tra le varie realtà territoriali di questo sport. Il livello tecnico costantemente in crescita dimostra quanto questo sport si stia sviluppando in Campania e quanto l’Asi stia aiutando questa crescita attraverso questo ed altri eventi».

All’evento sono stati presenti Nino Lombardi, presidente della Provincia di Benevento, Francesco Maturi, presidente regionale Ansmes (Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo) ed Alfonso Pacilio, responsabile della Rete Museale della Provincia di Benevento.

Miasmi, Pd: “Sequestro Sanav sveglia l’Asi e il Comune di Benevento!

Miasmi, Pd: “Sequestro Sanav sveglia l’Asi e il Comune di Benevento!

Politica

“Meglio tardi che mai. Così viene da dire osservando che, quasi in concomitanza, il Consorzio ASI annuncia approfondimenti e misure sui miasmi di Ponte Valentino mentre il comune rinvia la questione al consiglio comunale fissato per il 4 marzo.

Posto che è sempre meglio del «mai», non possiamo non sottolineare che si tratti di un «tardi» gigantesco!

La nauseabonda vicenda è nota a Tutti dalla scorsa estate allorché iniziarono anche le varie segnalazioni di Cittadini, Associazioni e Consiglieri comunali (non solo del PD) sugli odori molesti e preoccupanti che rendevano l’aria quasi irrespirabile.

Auspicando che venga finalmente alla luce la causa del problema, ci auguriamo ancor più che questi ritardi di ASI e Comune sul fronte delle doverose contromisure non abbiano cagionato danni per l’Ambiente e per le Persone. Anche per questo, attenderemo con molto interesse il prossimo consiglio comunale. È quella la sede per comprendere le ragioni e le spiegazioni addotte dal sindaco Mastella e dal competente assessore all’Ambiente che, certamente, non si sarà lasciato distrarre o fuorviare da vincoli coniugali nel trattare il dossier SANAV”.

Così recita una nota del gruppo Pd cittadino di Benevento.

Miasmi, Asi predispone programma di controlli: due le aziende interessate al momento

Miasmi, Asi predispone programma di controlli: due le aziende interessate al momento

AttualitàBenevento Città
Il programma di controlli sarà effettuato “sia presso l’impianto di depurazione consortile gestito dalla Multiservice ASI Srl, che presso le aziende BoGroup e Sanav, oltre alle verifiche per  eventuali ed ulteriori fonti di emissione”, si legge nella nota.

Così come già anticipato dal neo presidente Vessichelli,  sulla massima attenzione che la nuova governance avrebbe dato alla tutela della salute dei cittadini, in occasione del Consiglio Generale del 12 febbraio u.s. convocato per le elezioni, appunto, del nuovo Presidente del Consorzio Asi, i consiglieri hanno avvertito l’esigenza di approfondire la problematica dei miasmi a Ponte Valentino con il consulente ambientale del Consorzio, Dott. Maurizio Galasso, anche in considerazione della richiesta pervenuta – con il protocollo n. 185 del 25 gennaio – dal Comune di Benevento, per il tramite della quale si invitava il Consorzio a “verificare le effettive emissioni presso l’area e ad individuare i necessari interventi.

Il sollecitato incontro con il Dott. Galasso si è svolto in data 13/02/2024, alla presenza del Presidente  Vessichelli unitamente ad una delegazione di consiglieri consortili, gli esiti che sono stati puntualmente verbalizzati sono stati integralmente confermati nella seduta dell’odierno consiglio generale.

Innanzitutto è stato proposto di estendere il rapporto di consulenza già in essere (delibera di CD n.70 del 03/11/2023) con il  Dott. Galasso per la predisposizione di un programma operativo di controlli da effettuare sia presso l’impianto di depurazione consortile gestito dalla Multiservice ASI Srl, che presso le aziende BoGroup e Sanav, oltre alle verifiche per  eventuali ed ulteriori fonti di emissione.

E’ stato predisposto inoltre, che l’attuazione del programma si suddivida in due fasi distinte in attività da porre in essere nell’immediato e attività a lungo termine, e più specificatamente:

•             Prima fase: provvedere all’istallazione di centraline presso le fonti di emissione già individuate, che oltre a intercettare le eventuali emissioni odorigene debbano monitorare anche i parametri previsti nelle singole autorizzazioni rilasciate; verificare la possibilità che le aziende coinvolte, come innanzi citate, possano contribuire fattivamente all’istallazione delle centraline, secondo la normativa vigente in materia;

•             Seconda fase: prevedere la verifica funzionale dell’impianto di depurazione, con la determinazione della capacità residua dei reflui da trattare, individuando le eventuali possibili implementazioni per una gestione più performante.

E’ inoltre stato previsto che i risultati delle attività succitate verranno trasmessi a tutti gli Enti preposti per legge ai controlli.

Vessichelli: “Mi dimetto dalla presidenza provinciale di Noi di Centro”

Vessichelli: “Mi dimetto dalla presidenza provinciale di Noi di Centro”

Politica

“D’intesa con il segretario nazionale di NdC Clemente Mastella, comunico ufficialmente che formalizzerò, nelle prossime ore, le dimissioni dalla carica di presidente provinciale di Noi di Centro.

La decisione per motivi di correttezza istituzionale e opportunità, dopo la mia elezione alla presidenza del Consorzio Asi. Resterò nel partito come parte integrante e partecipe della comunità politica guidata da Clemente Mastella”, è quanto scrive in una nota Domenico Vessichelli.

ASI Benevento, gli auguri di FdI a Vessichelli

ASI Benevento, gli auguri di FdI a Vessichelli

Politica

Fratelli d’Italia formula i migliori auguri a Mimmo Vessichelli per la sua elezione a presidente dell’Asi di Benevento. Auspichiamo che Vessichelli rappresenterà gli interessi del territorio e non solo di una parte politica, incentivando il confronto per il bene del nostro tessuto industriale“.

Lo scrive in una nota il Coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia Sannio. 

Auguri di buon lavoro a Mimmo Vessichelli per l’elezione al vertice del Consorzio ASI di Benevento“. Lo dichiara il consigliere provinciale di FdI Gaetano Mauriello, che prosegue: “Guidare l’ASI è un onore ma anche un onere, come consigliere provinciale mi farò subito promotore delle istanze del territorio per un dialogo proficuo“.

Il presidente Asi Domenico Vessichelli in visita istituzionale dal sindaco Mastella

Il presidente Asi Domenico Vessichelli in visita istituzionale dal sindaco Mastella

Politica

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella ha ricevuto stamane in visita istituzionale il presidente, neo-eletto, del Consorzio industriale Asi Domenico Vessichelli.

Nel corso del colloquio è stata ribadita la volontà di cooperare in maniera efficace e costruttiva nell’interesse del territorio. 

“Ho augurato al presidente Vessichelli buon lavoro – ha spiegato il sindaco Mastella – e gli ho sollecitato massimo impegno per rilanciare e potenziare il Consorzio, di cui il Comune è socio. L’Area industriale di Ponte Valentino resta un’area strategica per lo sviluppo economico, come testimonia l’investimento che effettuerà l’azienda lituana, player di livello internazionale nel campo delle energie rinnovabili, Solitek, confermato in un recente incontro con me qui a Benevento: genererà più di trecento nuovi posti di lavoro”, conclude il sindaco Mastella.  

Ponte Valentino, il sindaco Mastella ha disposto controlli per eventuali miasmi

Ponte Valentino, il sindaco Mastella ha disposto controlli per eventuali miasmi

AttualitàBenevento Città

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, a seguito di alcune segnalazioni pervenute da parte dei cittadini circa la sussistenza di emissioni di esalazioni maleodoranti provenienti dall’area industriale di Ponte Valentino, ha prontamente provveduto ad allertare il Comando della Polizia Municipale, l’Arpac, l’Asl e il Consorzio Asi affinché verifichino la presenza o meno di tali miasmi al fine di poter eventualmente approntare urgenti misure a tutela della cittadinanza.

Vicenda miasmi, la Regione: “Idrogeno solforato principale responsabile”

Vicenda miasmi, la Regione: “Idrogeno solforato principale responsabile”

AttualitàBenevento Città
“Fonti possibili dei lamentati miasmi possano riferirsi agli stabilimenti dell’azienda SANAV srl, del Depuratore del Consorzio ASI e della società BO Industries srl”.

Il dirigente regionale (Ciclo delle acque, rifiuti, autorizzazioni ambientali) Michele Rampone ha trasmesso al sindaco Mastella – che ha sollecitato tutti gli organi preposti a fare piena luce sulla vicenda, garantendo piena collaborazione inter-istituzionale – una relazione informativa circa la questione dei miasmi a ponte Valentino. 

Nel documento la Regione sottolinea che “la sostanza, principale indiziata a provocare disturbi olfattivi è l’idrogeno solforato o acido solfidrico e che dalle campagne di monitoraggio effettuate emergerebbe che fonti possibili dei lamentati miasmi possano riferirsi agli stabilimenti dell’azienda SANAV srl, del Depuratore del Consorzio ASI e della società BO Industries srl (quest’ultima è comunque riferita come una sorgente meno intensa)”.

La Regione ricorda poi che – a seguito della relazione dell’Arpac – “ha provveduto a diffidare con apposite prescrizioni le tre ditte affinché sia garantita la gestione dei rispettivi impianti in modo tale da eliminare le criticità che hanno comportato/comportano le emissioni odorigene rilevate dall’ARPAC”.

Con riferimento allo stabilimento gestito dalla ditta Sanav “a seguito di nuovi approfondimenti da parte dell’ARPAC”, la Regione scrive “di aver diffidato la società ad ottemperare, entro 30 giorni, rispetto ai nuovi rilievi dell’Agenzia, sottolineando in merito al Piano di gestione degli odori che, in occasione del rinnovo dell’autorizzazione AIA – il cui iter procedurale e stato già avviato – e successivamente al ripristino della normale funzionalità degli impianti di convogliamento e di abbattimento e all’adozione di tutte le soluzioni tecnologiche e gestionali per ridurre le emissioni olfattive, la SANAV srl dovrà presentare uno studio di impatto olfattivo mediante simulazione di dispersione, seguendo i requisiti previsti dal decreto ministeriale numero 309. La Sanav srl, inoltre, con nota acquisita lo scorso 2 novembre ha comunicato di aver già ottemperato ad alcune prescrizioni e che i controlli settimanali sulle emissioni in atmosfera del camino E2 certificano ii rispetto dei limiti normativi”. 

“La ditta Multiservice presso I’ASI – si legge ancora nel documento della Regione – ha riscontrato la diffida con nota del 18 ottobre 2023, allegando relazione tecnica e comunicando che sta effettuando una campagna di monitoraggio di 30 giorni per l’analisi delle acque allo scarico e la ricerca dei solfuri sia in soluzione sia in dispersione aerea, rappresentando che, a esito di tale monitoraggio, potrà essere avviata l’eventuale istruttoria per la regolamentazione delle emissioni odorigene”. La Regione ha preso atto di ciò, restando in attesa di esiti e provvedimenti conseguenti. 

Con riferimento alla ditta Bo Industries srl, la Regione scrive che “sulla scorta degli ulteriori approfondimenti dell’Arpac ha provveduto a nuova diffida con particolare riguardo all’adozione di tutte le modalità di conduzione dell’impianto atte al contenimento delle emissioni, come già prescritto in autorizzazione, con particolare riguardo alle emissioni odorigene; ad attuare tutti gli eventuali accorgimenti impiantistici per risolvere la problematica; ad adottare un piano di gestione degli odori per la prevenzione della produzione e mitigazione degli odori stessi”.

Vicenda miasmi, Mastella: “Asl conferma che non c’è pregiudizio per la salute umana”

Vicenda miasmi, Mastella: “Asl conferma che non c’è pregiudizio per la salute umana”

Politica
“Problema va eliminato. Ai cittadini dico di avere fiducia nelle attività delle istituzioni”, afferma il sindaco.

“Attraverso una lettera inviata stamane dal Direttore del Dipartimento di Prevenzione, l’Asl ha confermato che i livelli di concentrazione registrati dai rilievi olfattometrici non risultano pregiudizievoli per la salute umana, al contempo l’Azienda sanitaria comunica anche che provvederà alla vigilanza effettuando le verifiche di competenza”, lo scrive in una nota il sindaco di Benevento Clemente Mastella in merito alla vicenda delle emissioni maleodoranti avvertire in alcune aree della città.

“Dal primo momento, ho registrato su questa vicenda un clima di positiva ed efficace cooperazione istituzionale: ognuno nell’ambito delle rispettive competenze e professionalità segue con l’attenzione che merita la vicenda. Ringrazio l’Arpac e l’Asl per la tempestività che sta caratterizzando l’interlocuzione e lo scambio di informazioni utili con l’Amministrazione comunale”, prosegue Mastella.

“Prendiamo atto che la stessa Asl specifica che ‘il superamento della soglia olfattiva, con conseguente disagio per la popolazione, protratto nel tempo può compromettere la qualità della vita’. Il problema va eliminato: riteniamo imprescindibile che le aziende da cui origina la problematica correggano le disfunzioni e adoperino le migliori tecnologie per la prevenzione e mitigazione degli odori. E’ esattamente la direzione in cui ci siamo mossi dall’inizio, fino all’atto di diffida che abbiamo trasmesso ieri. Ai cittadini dico di confidare nelle azioni che le istituzioni stanno esercitando a tutela dell’ambiente e della salute pubblica, poiché c’è il fermo e comune intento inter-istituzionale di adottare tutte le misure utili per giungere alla soluzione del problema”.