Randagismo, appello del sindaco di Puglianello: “Branchi sono pericolo per i cittadini, sinergia con l’Asl e tecnici sul posto”

Randagismo, appello del sindaco di Puglianello: “Branchi sono pericolo per i cittadini, sinergia con l’Asl e tecnici sul posto”

Politica

“Una squadra di tecnici e di accalappiacani è in azione a Puglianello su richiesta del Comune, siamo in costante contatto con l’Asl di Benevento per arginare il fenomeno del randagismo nel nostro territorio, speriamo possa riuscire a breve il recupero di branchi per scongiurare aggressioni ai cittadini”.

Lo dichiara il sindaco di Puglianello e deputato, Francesco Maria Rubano che sottolinea la necessità di una politica più stringente dal punto di vista della sterilizzazione dei cani randagi. Oggi pomeriggio un team, intanto, è già al lavoro.

“Il fenomeno di interi branchi di animali in giro, senza guinzaglio – continua Rubano – crea allarme sociale e pericolo sia per le persone ma anche per altri animali domestici. Nella zona urbana molti cittadini ci hanno segnalato la presenza di cani abbandonati o di cucciolate senza controllo. Noi non possiamo farcela soltanto con le nostre forze in dotazione del Comune.

Abbiamo chiesto al distretto sanitario di reagire con azioni necessarie. Purtroppo i molteplici interventi messi in campo in questi mesi mediante il servizio di accalappiacani non ha prodotto i risultati sperati. Ringrazio l’Asl per il lavoro prodotto fino ad ora. E’ importante anche la collaborazione con i cittadini. Firmerò un’ apposita ordinanza per disporre la microcippatura di tutti i cani presenti sul territorio, seguendo la legge.

Chi davvero ama gli animali deve rispettare le regole. Intanto, ho chiesto alla polizia municipale una mappatura delle aree con maggiore affluenza di gruppi di cani liberi in modo da poter fornire ai tecnici una localizzazione reale del pericolo”.

Contrasto al disagio psicologico, firmato protocollo tra Asl e Unisannio

Contrasto al disagio psicologico, firmato protocollo tra Asl e Unisannio

Politica

L’Università degli Studi del Sannio e l’Azienda Sanitaria Locale di Benevento firmano un protocollo d’intesa per il contrasto ai fenomeni di disagio psicologico della popolazione studentesca.

Il programma si propone di potenziare le iniziative volte alla promozione del benessere psicofisico degli studenti e delle studentesse dell’ateneo sannita e al contrasto ai fenomeni di disagio psichico ed emotivo in grado di generare fenomeni di rallentamento o di abbandono degli studi.

L’accordo è stato sottoscritto dal rettore, Gerardo Canfora, e dal direttore generale dell’ASL Benevento, Gennaro Volpe.

“Riconosciamo l’importanza cruciale del benessere psicofisico nel percorso accademico degli studenti e siamo consapevoli dei rischi che il disagio psicologico può rappresentare per il loro successo e il loro completamento degli studi – ha dichiarato il dottore Volpe -. Attraverso questo protocollo, ci impegniamo a potenziare le iniziative volte alla promozione della salute mentale e al contrasto ai fenomeni di disagio psichico ed emotivo”.

“Lo sportello di counseling psicologico UNISANNIO – ha spiegato il rettore Canfora -già da un paio di anni offre un servizio di accoglienza della richiesta di aiuto dei nostri studenti e rappresenta uno strumento per agevolare la risoluzione di crisi evolutive. Se si dovesse riscontrare una necessità di intervento di maggiore intensità il professionista darà indicazioni verso percorsi terapeutici ulteriori proprio mediante l’accesso al servizio di assistenza psicologica offerto dall’ASL”. 

Il servizio dedicato alla popolazione studentesca consentirà di fronteggiare lo stress nel contesto accademico, problematiche emergenti di tipo ansioso-depressivo e conflitti interni sulla definizione del sé; migliorare l’organizzazione e la pianificazione dello studio e la gestione strategica del tempo e delle energie, rafforzare le capacità autonome dello studente e la consapevolezza delle proprie risorse, così da evitare il rallentamento o l’abbandono del corsi di studi.

Disagio psicologico studenti, giovedì la firma della convenzione tra Unisannio e Asl

Disagio psicologico studenti, giovedì la firma della convenzione tra Unisannio e Asl

AttualitàBenevento Città

Giovedì 4 aprile, alle ore 12, presso il Rettorato di Palazzo San Domenico, l’Università degli Studi del Sannio e l’Azienda Sanitaria Locale di Benevento firmano un protocollo d’intesa per il contrasto ai fenomeni di disagio psicologico della popolazione studentesca.

Il programma si propone di potenziare le iniziative volte alla promozione del benessere psicofisico degli studenti e delle studentesse dell’ateneo sannita e al contrasto ai fenomeni di disagio psichico ed emotivo in grado di generare fenomeni di rallentamento o di abbandono degli studi.

L’accordo sarà sottoscritto dal rettore, Gerardo Canfora, e dal direttore generale dell’ASL Benevento, Gennaro Volpe.

Puglianello, Lavorgna: “Struttura sportiva affidata a privati, sì a una collaborazione con Asl per attività con bambini autistici”

Puglianello, Lavorgna: “Struttura sportiva affidata a privati, sì a una collaborazione con Asl per attività con bambini autistici”

Politica

“Stop a un uso indisciplinato del campo sportivo comunale. La struttura sarà affidata a una società privata e sul campo di calcio spero possa nascere una collaborazione con il centro per l’autismo”.

A dichiararlo è il consigliere delegato alle politiche per lo sport del comune di Puglianello, Arturo Lavorgna, che sta lavorando affinché sia dia il giusto spazio alle attività sportive, ai giovani e i bambini del territorio, ma anche alle persone con diverse abilità.

“Con la collaborazione degli uffici comunali e d’accordo con il sindaco Francesco Maria Rubano, fautore della proposta – ha dichiarato il consigliere – abbiamo in mente di chiedere all’Asl di Benevento di avviare una collaborazione con i bambini con autismo affinchè si possa creare una squadra di calcio con lo scopo di applicare l’inclusione anche dal punto di vista sportivo, oltre che sociale.

Per fare ciò è necessario, però, che il campo di calcio e l’intero complesso sportivo di Puglianello torni a non essere vandalizzato e utilizzato in maniera impropria. Così, si è pensato alla formula dell’affidamento ai privati in modo che venga garantita anche la pulizia dei luoghi e la guardiania.

L’accordo con società private avrà come vincolo l’utilizzo della struttura da parte dei cittadini residenti che potranno usufruire di una corsia preferenziale.

Con questo affidamento il pagamento delle utenze, la manutenzione dei locali e degli impianti, sgraveranno così sulle voci di bilancio e quindi non ricadranno sui cittadini”.

Casa di Jonas, approvato lo schema di contratto per la concessione all’Asl

Casa di Jonas, approvato lo schema di contratto per la concessione all’Asl

AttualitàBenevento Città

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Clemente Mastella, ha approvato questa mattina lo schema di contratto e l’autorizzazione alla firma per la concessione in comodato d’uso all’Asl dell’immobile denominato “La casa di Jonas”.

I dettagli della concessione e la destinazione d’uso dell’immobile saranno illustrati lunedì 5 febbraio alle ore 12:00 nel corso di una conferenza stampa a cui parteciperanno il sindaco Clemente Mastella, il direttore dell’Asl Gennaro Volpe e il vicesindaco e assessore con delega all’Attuazione dei PICS Francesco De Pierro.

Mastella e De Lipsis scrivono all’Asl e all’Ordine dei farmacisti: “Potenziare assistenza farmaceutica nei giorni festivi”

Mastella e De Lipsis scrivono all’Asl e all’Ordine dei farmacisti: “Potenziare assistenza farmaceutica nei giorni festivi”

Politica

 Riguardo la vicenda del potenziamento dell’assistenza farmaceutica in città nei giorni festivi, il sindaco Clemente Mastella e il consigliere delegato alle Politiche Sanitarie Luca De Lipsis hanno scritto una missiva al direttore generale dell’Asl Gennaro Volpe e al presidente dell’Ordine dei Farmacisti Maurizio Manna.

Nel testo si legge: “Le festività di fine anno hanno evidenziato l’esigenza di incrementare l’assistenza farmaceutica sul territorio cittadino nei giorni festivi. In particolare, nel giorno di Capodanno si sono registrate file considerevoli nell’unico presidio farmaceutico aperto in città, con conseguenti disagi per l’utenza. Ciò è avvenuto anche in ragione del picco di sindromi influenzali e respiratorie che si è registrato in concomitanza con le festività. Già in altre occasioni è stata presa in considerazione la possibilità di aumentare a due il numero di farmacie aperte nei giorni festivi, al fine di garantire la maggiore efficacia e ampiezza di un servizio che è di importanza fondamentale e che incide direttamente sulla tutela della salute e sulla qualità della vita della popolazione cittadina. Come Voi converrete, la farmacia è un riferimento indispensabile per la cruciale importanza dei servizi che assicura e un anello essenziale della catena di assistenza sanitaria sui territori”. 

“In ragione dell’alta valenza sanitaria e sociale delle farmacie – proseguono Mastella e De Lipsis –  Vi sollecitiamo a prendere in considerazione la proposta di incrementare il numero di presidi nei giorni festivi anche valutando la possibilità di distribuire la turnazione su zone geografiche differenti, allo scopo di coprire in maniera più efficace le diverse aree del territorio cittadino. Ciò consentirebbe anche di decongestionare il sistema d’assistenza e di alleggerire  il carico di lavoro che l’unica farmacia aperta si trova a dover fronteggiare. Siamo convinti che le ragioni espresse raccolgano la vostra condivisione e restiamo disponibili a studiare le modalità tecniche e logistiche per concretizzare un obiettivo che sarebbe di straordinaria utilità per la popolazione cittadina”, concludono il Sindaco e il delegato alle Politiche sanitarie. 

VIDEO – Confindustria e Asl Benevento insieme sulla prevenzione oncologica

VIDEO – Confindustria e Asl Benevento insieme sulla prevenzione oncologica

AttualitàBenevento Città

Sono 120 gli screening oncologici gratuiti prenotati e che saranno realizzati nel corso del terzo appuntamento dedicato alla prevenzione oncologica nato dalla sinergia in ambito sanitario tra Confindustria Benevento ed ASL.

Le attività di screening, organizzate nella zona industriale di Ponte Valentino nelle giornate del 5 Dicembre 2023 nello spazio antistante la sede dell’azienda Rummo S.p.a., fanno seguito alle esperienze di Limatola e di Montesarchio, che già in passato hanno trovato nelle imprese un ulteriore alleato nel diffondere la cultura della prevenzione attraverso azioni complementari.

La scelta della zona industriale di Ponte Valentino ha consentito di abbracciare un bacino importante di imprese, al fine di garantire la partecipazione di un gran numero di lavoratori a cui destinare la campagna di prevenzione, che ha come obiettivo finale quello della salvaguardia della salute.

La campagna di prevenzione è stata diretta a tutti i dipendenti delle aziende associate a Confindustria, alle loro famiglie e a tutti i cittadini residenti in provincia di Benevento che hanno avuto la possibilità di effettuare delle analisi mirate alla prevenzione di alcuni dei tumori più diffusi nella popolazione adulta: collo dell’utero, mammella e colon retto. 

L’iniziativa rientra nell’ambito della Campagna di Prevenzione Oncologica in linea con le direttive della Regione Campania che offre, grazie al personale sanitario qualificato, la possibilità di effettuare, su una stazione mobile itinerante, dotata di appositi ambulatori, alcuni esami previsti dal piano sanitario.

La campagna che già è periodicamente promossa dall’ASL, trova un ulteriore alleato nelle imprese che si impegnano nel diffondere la cultura della prevenzione attraverso azioni complementari.

Appalti pubblici, a Benevento Protocollo per la tutela della legalità nel settore degli appalti

Appalti pubblici, a Benevento Protocollo per la tutela della legalità nel settore degli appalti

AttualitàBenevento Città

Nel quadro della particolare attenzione riservata ai temi della sicurezza, è stato sottoscritto questa mattina presso il Palazzo del Governo dal Prefetto, dr. Carlo Torlontano e dal Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Benevento, dr. Gennaro Volpe, il Protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto delle infiltrazioni della criminalità organizzata nel settore degli appalti.

L’accordo prevede che l’ASL inserisca nei propri bandi e contratti apposita clausola che impone alle ditte contraenti di dimostrare l’iscrizione negli elenchi previsti per i settori di attività considerati a maggior rischio di infiltrazione mafiosa (white list) e di vigilare sul rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro, retributive e previdenziali.

Attraverso la sottoscrizione dell’atto, le parti firmatarie si sono inoltre impegnate a prevedere verifiche antimafia più stringenti estendendole anche ai contratti pubblici aventi soglie inferiori a quelle previste dalla normativa vigente.

Nel corso degli anni l’esperienza dei protocolli di legalità –  ha affermato il Prefetto –  ha consolidato l’utilità di tali strumenti pattizi quale mezzo in grado di innalzare il livello di efficacia dell’attività di prevenzione generale amministrativa a fini antimafia per scongiurare che eventuali infiltrazioni criminali nell’economia legale possano negativamente influire sul sano sviluppo del territorio”.

Alla firma del documento hanno presenziato il Questore, dr. Giovanni Trabunella, il Comandante provinciale dei Carabinieri, col. Enrico Calandro ed il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, col. Eugenio Bua.

UCCP, Volpe (ASL): “Nessun rischio chiusura, allarmismo incomprensibile”

UCCP, Volpe (ASL): “Nessun rischio chiusura, allarmismo incomprensibile”

AttualitàDalla Provincia

Nessun rischio di chiusura per l’UCCP di San Giorgio del Sannio, l’ex Unità Complessa di Cure Primarie, che l’ASL ha realizzato, tra le prime in Regione, come progetto sperimentale finanziato con fondi regionali. Sebbene la conclusione della sperimentazione recava la data del 19 giugno scorso, la Asl ha mantenuto l’attività e sostenuto la spesa con i fondi aziendali, nelle more di accordi  e protocolli organizzativi che si stanno realizzando in questi mesi.

“L’idea che stiamo perseguendo con forza e attenzione ad ogni dettaglio è il potenziamento del territorio – dichiara il direttore generale dell’ASL, Gennaro Volpe – e il modello “UCCP” che è per noi un fiore all’occhiello, sarà implementato e potenziato per rafforzarne e migliorarne ulteriormente l’efficacia.

Stiamo concentrando sforzi significativi in coordinamento e in collaborazione con diversi attori istituzionali, compresi i medici di medicina generale, per definire la migliore forma organizzativa, con apertura 24 h su 24 h, nel rispetto dei diversi contratti di categoria del personale coinvolto, per realizzare un impianto maggiormente rispondente ai bisogni della popolazione anche in funzione dell’attivazione delle Case di Comunità.

Non capisco – chiude Volpe – la posizione di chi sta cavalcando false voci allarmistiche, circa la presunta interruzione dell’attività, la cui genesi è poco chiara e che preoccupano inutilmente la popolazione”.

Bando Asl Medici 118, la soddisfazione del senatore Matera

Bando Asl Medici 118, la soddisfazione del senatore Matera

Politica

“Accogliamo con soddisfazione la notizia del bando Asl – e della successiva nomina della Commissione giudicatrice – con il quale si mira a colmare le carenze in organico per quel che riguarda i medici del servizio 118”.

Così il Senatore di Fratelli d’Italia Domenico Matera, anche Presidente del Comitato per la Legislazione presso il Senato della Repubblica, nell’apprendere dell’iniziativa intrapresa dalla Azienda sanitaria locale che consentirà di inserire nella pianta organica dieci unità di dirigente medico per la disciplina di medicina di emergenza e urgenza che verranno distribuite sulla rete di Benevento e provincia.

“E’ sicuramente un segnale di attenzione al territorio quello che mostra l’Azienda sanitaria di Benevento. Quello del 118 è un servizio prezioso, fondamentale. L’inserimento in organico delle professionalità in questione non potrà far altro che garantire una assistenza ancora più scrupolosa e capillare alle Comunità interessate oltre a recare beneficio al personale già operante.

Avevamo già sollecitato rispetto a questa soluzione – incalza ancora Matera – ed avevamo ribadito questo punto anche nel contesto dei recenti lavori del Congresso provinciale sviluppatosi appena Domenica scorsa a Benevento. E’ un’ottima iniziativa che, ripeto, non potrà che innalzare i livelli di tutela sanitaria a pro della popolazione sannita.

Speriamo che, ora – chiude il Senatore Matera – l’iter procedurale continui a  muoversi velocemente, così come fino ad ora, per sopperire alle carenze”