Atripalda, incidente mortale: perde la vita 57enne

Atripalda, incidente mortale: perde la vita 57enne

CronacaRegione

I Vigili del Fuoco di Avellino alle ore 20’52 di oggi 23 aprile, sono intervenuti sulla SS 7 Bis, denominata Variante, al Km. 83,300 nel territorio del comune di Atripalda, per un grave incidente stradale che ha visto coinvolte due autovetture.

Nel violento impatto il conducente di un’utilitaria, di 57 anni originario di Santa Lucia di Serino, rimaneva incastrato tra le lamiere contorte del suo veicolo, e dopo averlo estratto purtroppo i sanitari del 118 intervenuti ne constatavano il decesso.

Sull’altra auto un uomo di 60 anni originario di Manocalzati, che rimaneva ferito e veniva trasportato presso l’ospedale Moscati di Avellino per essere sottoposto a cure mediche.

I Veicoli incidentati sono stati messi in sicurezza e si è dato assistenza per i rilievi dell’incidente effettuati dalla Polizia di Stato.

Tragedia ad Atripalda: 28enne stroncato da infarto fulminante

Tragedia ad Atripalda: 28enne stroncato da infarto fulminante

CronacaRegione

Tragedia ieri sera ad Atripalda, dove un giovane di 28 anni è stato stroncato da un infarto fulminante.

Il giovane, dopo aver trascorso la serata presso un locale di Atripalda, ha accusato un malore improvviso. Inutili i tentativi di soccorso, per il 28enne non c’è stato nulla da fare.

Sul posto sono giunti i Carabinieri della locale stazione, i quali hanno dato avvio alle indagini per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto.

Grande sconforto nella comunità per la scomparsa improvvisa del giovane, originario di Mugnano del Cardinale: l’infarto lo ha colpito in modo improvviso e devastante, portandolo via in modo tragico e prematuro.

Rubano uno scooter e attrezzi da alcuni garage: arrestato 67enne e denunciato giovane complice

Rubano uno scooter e attrezzi da alcuni garage: arrestato 67enne e denunciato giovane complice

CronacaRegione

Questa notte i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino hanno arrestato un 67enne di Montemiletto e denunciato in stato di libertà un giovane del posto, ritenuti responsabili in concorso dei reati di furto e tentato furto continuato.

L’azione criminosa è stata interrotta grazie all’intervento di alcuni cittadini, i quali avrebbero sorpreso i due individui mentre tentavano di rubare uno scooter da un garage di Atripalda.

A seguito di una segnalazione giunta al “112”, la Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ha disposto l’invio di due pattuglie, in servizio di perlustrazione nell’ambito della capillare attività di controllo del territorio.

Giunti sul posto, i Carabinieri, hanno arrestato l’uomo e sequestrato vari attrezzi da scasso, una torcia e dei guanti.

L’immediata attività ha consentito inoltre di rintracciare e bloccare il presunto complice, che si era dileguato poco prima dell’arrivo dei Carabinieri.

Secondo quanto emerso dalle prime indagini, i due individui, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine, avrebbero danneggiato e aperto diversi box, da cui hanno rubato lo scooter in questione e alcuni utensili elettrici.

Tutta la refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

L’arrestato è stato condotto in Caserma e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di comparire dinanzi al giudice nella mattinata odierna per essere giudicato con rito direttissimo.

Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette.

Costringe la madre a prelevare denaro per l’acquisto di droga: 31enne arrestato 

Costringe la madre a prelevare denaro per l’acquisto di droga: 31enne arrestato 

CronacaProvincia

Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto un 31enne del luogo ritenuto responsabile di “Maltrattamenti in famiglia”, “Tentata estorsione” e “Resistenza a pubblico ufficiale”.

I fatti si sono svolti questa notte nella città del Sabato.

Durante un servizio di perlustrazione del territorio, la pattuglia, interviene in aiuto di una donna presente nei pressi di uno sportello bancomat.

La stessa riferisce ai militari che per l’ennesima volta era stata costretta dal figlio (che l’attendeva poco distante) ad effettuare un prelievo di denaro necessario per l’acquisto di droga.

Quest’ultimo, in evidente stato di agitazione, non ha fatto mistero di non gradire la presenza dei Carabinieri e si è scagliato contro uno di loro, fortunatamente senza gravi conseguenze.

Prontamente bloccato, in un contesto di piena sicurezza, il 31enne è stato condotto in Caserma e, d’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino, tratto in arresto.

Truffe online, arrestato 37enne di Atripalda

Truffe online, arrestato 37enne di Atripalda

CronacaRegione

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto un 37enne del posto, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare agli arresti domiciliari disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino.

La misura cautelare è stata emessa all’esito di un’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, scaturita a seguito di querele sporte da alcuni cittadini irpini, vittime di truffe per acquisti di materiale elettronico su un famoso sito on line.

Nel corso dell’attività sono state rinvenute e sequestrate carte di credito prepagate e utenze mobili, verosimilmente utilizzate dall’ indagato per porre in essere il reato.

Evade i domiciliari e viene scoperto in piazza ubriaco, in carcere 24enne

Evade i domiciliari e viene scoperto in piazza ubriaco, in carcere 24enne

CronacaRegione

Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Tribunale di Avellino nei confronti di un 24enne di Atripalda, con la quale è stata disposta la sostituzione degli arresti domiciliari con la custodia in carcere.

Tale provvedimento è scaturito a seguito di denuncia per evasione: sabato scorso, il giovane, allontanatosi arbitrariamente dall’abitazione statuita per gli arresti domiciliari, veniva sorpreso dai Carabinieri ad Avellino, in piazza Duomo, in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’abuso di alcool.

La puntuale refertazione all’Autorità Giudiziaria ha fatto scattare l’aggravamento della misura cautelare.

Successivamente alla notifica del decreto, l’arrestato è stato tradotto alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Sostanze inquinanti nel fiume Sabato: denunciato  titolare azienda lavorazione castagne

Sostanze inquinanti nel fiume Sabato: denunciato titolare azienda lavorazione castagne

CronacaRegione

I Carabinieri Forestali di Avellino hanno denunciato un imprenditore 60enne per distruzione o deterioramento di bellezze naturali a seguito di scarico irregolare di acque reflue nel corso d’acqua.

L’indagine dei militari sono scattate dopo che il corso del fiume Sabato per un lunghissimo tratto di circa Km 15 appariva ricoperto da diffuse coltri di schiume che facevano presagire serie minacce all’ambiente fluviale ed alle specie ittiche che popolano il corso d’acqua.

È stato accertato che l’inquinamento era stato provocato da un’azienda di Atripalda dedita alla lavorazione delle castagne, i cui reflui venivano convogliati indebitamente nella rete fognaria senza essere sottoposti preventivamente ad adeguato processo di depurazione.

In tal modo pervenivano al depuratore pubblico quantità di sostanze inquinanti superiori a quelle ammesse dalla capacità dell’impianto con il conseguente scarico di reflui non depurati nel corso del fiume. La condotta del titolare dell’azienda ha comportato un’alterazione dell’integrità del corso d’acqua ed il rischio concreto di compromissione dell’ecosistema fluviale per cui è scattato il deferimento all’ A.G.

Sorpresi in possesso di arnesi da scasso e chiavi alterate: i Carabinieri denunciano cinque giovani

Sorpresi in possesso di arnesi da scasso e chiavi alterate: i Carabinieri denunciano cinque giovani

CronacaRegione

Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato in stato di libertà 5 persone per “Possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli”.

È accaduto stanotte nella Città del Sabato: la pattuglia, notata una Fiat 500 X con a bordo i predetti giovani, dopo averne osservato i movimenti sospetti, ha proceduto al controllo.

Si tratta di soggetti di età compresa tra i 17 e i 28 anni, provenienti dalla provincia di Salerno e già noti alle Forze dell’Ordine.

All’esito di perquisizione, nell’auto sono stati rinvenuti alcuni attrezzi atti allo scasso nonché dei dispositivi elettronici, notoriamente utilizzati dai ladri di autovetture.

Tali oggetti erano stati occultati nella plancia dell’auto, in uno spazio presente sotto l’autoradio, non fissato correttamente per facilitarne lo smontaggio.

I 5 giovani non sono stati in grado di fornire un valido motivo che giustificasse il possesso di quanto rinvenuto nel corso della perquisizione, per cui, attesa l’illiceità della condotta e l’ingiustificata presenza ad Atripalda, oltre alla denuncia in stato di libertà alle competenti Autorità giudiziarie, per loro è scattata la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Tale risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio svolta in Irpinia dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, ulteriormente incrementata negli ultimi giorni ed in linea con le direttive del Prefetto Dr.ssa Paola Spena.

Nell’ambito di tali servizi, volti alla prevenzione ed alla repressione di reati, in particolare quelli di tipo predatorio, il tempestivo intervento dei Carabinieri su segnalazione di un cittadino, ha anche impedito il furto in un’abitazione di Pietradefusi: i ladri, forse avvisati da vedette, sono stati costretti a precipitosa fuga, immediatamente prima dell’arrivo di alcune pattuglie della Compagnia di Mirabella Eclano.

Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette.

Tenta di portar via i figli alla ex: arrestato 38enne

Tenta di portar via i figli alla ex: arrestato 38enne

CronacaRegione
E’ accaduto ieri ad Atripalda: l’uomo è accusato di aver posto in essere reiterate condotte minacciose, intimidatorie e violenti aggressioni nei confronti dell’ex convivente.

Ieri 22 agosto, i Carabinieri della Stazione di Atripalda (AV) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Avelline su richiesta di questa Procura della Repubblica.

Il destinatario del provvedimento limitativo della libertà personale è un 38enne irpino, gravemente indiziato di aver posto in essere nei confronti dell’ex convivente reiterate condotte minacciose, intimidatorie e violenti aggressioni sia fìsiche che psicologiche al fine di sottrarre alla madre i due figli minori senza alcun permesso.

Il provvedimento si inquadra nell’ambito delle direttive impartite da questo Ufficio al fine di contrastare tempestivamente le condotte violente in danno di vittime vulnerabili e prevenire la commissione di più gravi atti.

Tentato omicidio: arrestato 31enne

Tentato omicidio: arrestato 31enne

CronacaRegione

E’ accaduto venerdì, nei pressi del parco delle Acacie di Atripalda.

I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno tratto in arresto un 31enne di Atripalda, ritenuto responsabile di tentato omicidio.

Nella tarda serata di venerdì, nei pressi del parco delle Acacie di Atripalda, al culmine di una lite scaturita da futili motivi, l’uomo, in preda ai fumi dell’alcool, avrebbe colpito con un coltello, in varie parti del corpo, un 47enne di Avellino.

Quest’ultimo, soccorso da personale medico del 118, è ricoverato all’ospedale Moscati di Avellino. 

Il tempestivo intervento di una pattuglia della Sezione Radiomobile e della Stazione di Avellino ha consentito l’arresto in flagranza di reato del presunto responsabile e il sequestro dell’arma bianca utilizza per il delitto.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino il 31enne è stato associato alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.