Ceppaloni, ok al progetto per l’Anno delle Radici

Ceppaloni, ok al progetto per l’Anno delle Radici

Politica
Cataudo: “Nuova opportunità di turismo e legami”.

“Un altro finanziamento per il Comune di Ceppaloni è stato ottenuto. Si tratta del bando per la realizzazione di attività culturali in favore degli italo-discendenti nel mondo, da attuare in occasione del 2024 – Anno delle Radici Italiane”, così in una nota il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

“Il bando, che è stato voluto dal ministero degli Affari Esteri, nella persona dell’on. Antonio Tajani, che ringrazio, ci darà la possibilità, attraverso alcune iniziative, di sensibilizzare la comunità sul tema dell’emigrazione italiana e dei viaggi nelle radici. Il focus del progetto – aggiunge Cataudo – è la festa patronale di San Giovanni. È un bel risultato raggiunto se si considera, soprattutto, che in tutto il Sannio sono stati finanziati solo 12 progetti”.

“La voglia di puntare su questo bando – spiega Cataudo – è emersa dal forte legame di italianità avvertito dai connazionali che vivono all’estero nei confronti del paese di origine. Anche le seconde e successive generazioni, hanno il desiderio di conoscere i luoghi di origine della loro famiglia. Sarà pertanto rafforzato – prosegue il Primo cittadino – questo legame tra Ceppaloni e la comunità emigrata, permettendo agli italo-discendenti di intensificare il legame con la propria terra di origine, oltre che per cogliere l’opportunità di riallacciare i fili con il proprio passato e tesserne nuovi per il futuro”.

“Sarà utilizzata – aggiunge il sindaco Cataudo – tutta la potenza della comunicazione per permettere agli italo-discendenti di superare i confini nazionali immergendosi nelle tradizioni locali del Comune di appartenenza, in primis, partendo dalla festa patronale in onore di San Giovanni e dalle esibizioni della banda musicale. Le comunità di italiani all’estero, soprattutto le seconde e successive generazioni, avranno la possibilità di ricostruire la propria storia familiare e l’evoluzione della propria cultura di origine grazie ad un aggiornamento costante sul sito del Comune e alla creazione di pagine dedicate (Facebook)”.

“Per il Comune di Ceppaloni, quindi, il turismo delle radici non rappresenta solo una nuova opportunità di business turistico ma sarà l’occasione per recuperare un legame e per ridisegnare un immaginario nuovo, un comune sentire che definisce un sentimento di appartenenza non dettato dalla cittadinanza a uno Stato-nazione, tipico della moderna società, ma da una cultura di riferimento, da una visione del mondo, da uno stile di vita”, conclude il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

Protezione Civile, anche Ceppaloni nel Centro Operativo Intercomunale

Protezione Civile, anche Ceppaloni nel Centro Operativo Intercomunale

Politica
Il sindaco Cataudo: “Importante traguardo”.

Anche il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo, ed il presidente del consiglio comunale, Saverio Porcaro, hanno partecipato nella giornata di ieri, 15 febbraio, alla riunione per il Centro Operativo Intercomunale (C.O.I) di Protezione Civile presso il Comune di San Leucio del Sannio che è anche capofila del progetto.

“È un importante traguardo – commenta Cataudo – che il Comune di Ceppaloni, San Leucio del Sannio, Apollosa ed Arpaise, hanno unito le loro forze per dar vita ad una gestione in forma associata della funzione di pianificazione della Protezione Civile e di coordinamento dei primi soccorsi. Fin da subito – aggiunge il Primo cittadino di Ceppaloni – abbiamo sposato e fatto nostra questa iniziativa. La prevenzione, specie in territori fragili come i nostri, è fondamentale”.

Sabato 2 marzo ci sarà l’inaugurazione della sede operativa del C.O.I. di Protezione Civile individuato. La sede del Centro Operativo sarà collocata presso i locali dell’ex edificio scolastico Vardaro nel comune di San Leucio del Sannio.

“Ci sarà un bando sempre aperto – spiega il presidente del consiglio comunale di Ceppaloni e delegato alla Protezione Civile, Saverio Porcaro – per reclutare quanti più volontari sul territorio. Come Comune di Ceppaloni faremo la nostra parte al massimo delle nostre possibilità per far partecipare quante più persone ai corsi che verranno organizzati nel corso dei prossimi mesi. Crediamo fortemente in questo progetto”, conclude Saverio Porcaro.

Ceppaloni, niente più “Castello Incantato di Babbo Natale”. Cataudo: “Pronto un nuovo calendario di eventi”

Ceppaloni, niente più “Castello Incantato di Babbo Natale”. Cataudo: “Pronto un nuovo calendario di eventi”

AttualitàDalla Provincia

“Abbiamo ricevuto comunicazione dalla ditta che sta eseguendo i lavori al castello che, a causa dei ritardi nella consegna dei materiali ed il maltempo, non riusciranno a terminare i lavori come da cronoprogramma. Siamo costretti, quindi, ad annullare l’evento ‘Il Castello Incantato di Babbo Natale”. Così in una nota per la stampa il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

“Volevo ringraziare la Pro Loco ‘Samnium’ di Benevento – aggiunge il Primo cittadino – per averci sostenuto e per aver creduto quanto noi per quello che doveva essere l’evento di rilancio per il castello e per un’intera comunità che era già entusiasta di ospitare la manifestazione e quanti sarebbero accorsi in quei giorni nella nostra Ceppaloni. Voglio ringraziare anche le tante persone che ci hanno dato una mano per i preparativi. Il maltempo – spiega Cataudo – non è stato dalla nostra parte. Non solo non ha permesso alla ditta di lavorare con continuità e consegnare i lavori in tempo ma, ha anche causato ulteriori danni. I temporali e le forti raffiche di vento di novembre, ad esempio, hanno divelto dei finestroni, rendendo inospitale il castello”.

“La squadra organizzativa – aggiunge il Sindaco Claudio Cataudo – si è già messa in moto per organizzare un’alternativa ai mercatini di Natale. Il 9 dicembre, infatti, ci sarà un evento per i più piccoli in piazza C. Rossi, con tanta animazione. Il 16 e 17 dicembre – prosegue – ritorna la rassegna di ‘Tartufo al Borgo’ che saprà animare la piazza con buona musica e saprà soddisfare i palati con l’inconfondibile sapore del tartufo bianco di Ceppaloni. Il 21 dicembre, invece, ci sarà il concerto del coro gospel. Altre iniziative sono in cantiere da parte del Forum dei Giovani. Non mancheranno sorprese anche in occasione della festa dell’epifania”, conclude il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

Ceppaloni, Cataudo spegne la polemica della Pro Loco: “Nessun ostacolo ad altri eventi”

Ceppaloni, Cataudo spegne la polemica della Pro Loco: “Nessun ostacolo ad altri eventi”

Politica

“Tanto rumore per nulla. Il tentativo da parte della Pro Loco di Ceppaloni, di scatenare un polverone per una manifestazione che dovrebbe unire e coinvolgere tutti, mi sembra eccessivo e molto fantasioso”, così in una nota il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo, che chiarisce quanto sta succedendo per l’evento che vedrà il castello medievale illuminarsi per la manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Benevento ‘Samnium’ denominata “Il Castello incantato di Babbo Natale”.

“Innanzitutto – spiega Cataudo – voglio ringraziare la Pro Loco ‘Samnium’ di Benevento, guidata dal Presidente Giuseppe Petito che ha dimostrato da subito una passione smisurata per il suo ruolo e la voglia di arricchire e consolidare rapporti con i territori sanniti, per aver scelto Ceppaloni come location per questo magnifico evento.

È per noi importante restituire ai cittadini ceppalonesi, alle nuove generazioni e alle tantissime persone che verranno a farci visita in quei giorni di dicembre, la bellezza e la storicità di quel posto, abbandonato per troppo tempo.

Con la Pro Loco ‘Samnium’ – chiarisce la fascia tricolore – ci sono stati contatti già dal mese di settembre e la prima intenzione della Pro Loco ‘Samnium’, condivisa in pieno da questa Amministrazione, è stata quella di voler e dover coinvolgere tutte le realtà associative, che saranno promotori della manifestazione, e commerciali del Comune, in primis la Pro Loco di Ceppaloni.

Non a caso il Forum dei Giovani e l’Anpas sono in cartellone. Con la Pro Loco di Ceppaloni, invece, c’è stato un primo scambio di informazioni “per le vie brevi” per organizzare, successivamente, un incontro.

All’incontro, in cui si voleva intavolare un discorso serio e di prospettiva, la Pro Loco ci ha comunicato che intendeva organizzare un evento nel centro storico di Ceppaloni nelle stesse date. Il 12 ottobre, infatti, è stata inoltrata al Comune la nota con la quale la Pro Loco di Ceppaloni ci chiedeva di concedere l’utilizzo del suolo pubblico del centro storico per la manifestazione “ce ne iamm vic vic” negli stessi giorni, che il Comune, come già comunicato per le vie brevi, era ed è disposto a concedere”, spiega il sindaco Cataudo.

“È giusto ricordare – aggiunge il sindaco Claudio Cataudo – che sono anni che il castello medievale non è più location di eventi da parte della Pro Loco di Ceppaloni. Negli anni passati, però, quando sono stati proposti eventi natalizi e di qualsiasi altro genere al castello da parte di altre associazioni, la Pro Loco, che tanto polemizza, non ha avuto nulla da ridire. Non si comprende, pertanto, questa polemica innescata gratuitamente, che riteniamo essere strumentale.

Nessun ostacolo è stato posto alla realizzazione dell’evento nel centro storico che non farebbe altro che dare valore e risalto al nostro territorio così come faranno altre associazioni che saranno promotori di eventi sul territorio nelle stesse date della manifestazione al castello”, conclude il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

Ceppaloni, Cataudo diffida l’Alto Calore: “Situazione inaccettabile”

Ceppaloni, Cataudo diffida l’Alto Calore: “Situazione inaccettabile”

AttualitàDalla Provincia

“Sono costretto, ancora una volta, a diffidare l’Alto Calore Servizi s.p.a. per la mancata erogazione idrica che sta avvenendo in questi ultimi giorni, soprattutto alla frazione di Beltiglio e alla località Caseparenti alla frazione di San Giovanni. È una situazione inaccettabile”, così in una nota il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

“Durante lo scorso fine settimana – fa sapere Cataudo – il servizio idrico è stato del tutto assente ed ha creato forti disagi alla popolazione, in particolare ai residenti in via Catalani, Trocchia, Petrara e ai residenti della loc. Caseparenti di San Giovanni, che hanno riscontrato gravissimi disagi. In questi giorni di caldo torrido – aggiunge il primo cittadino – i residenti non hanno potuto nemmeno attendere alle più comuni norme di igiene personale o soddisfare le più basilari esigenze di vita, che comporta l’utilizzo dell’acqua”.

“Come è noto – prosegue il sindaco Cataudo – il servizio di erogazione idrica costituisce un servizio pubblico essenziale e la sua improvvisa interruzione configura gli estremi del reato previsto dal Codice penale. La cosa molto grave – precisa – è che non c’è stata fornita alcuna comunicazione e giustificazione sulle eventuali ragioni del disservizio”.

“E’ per tali ragioni – chiarisce – che mi trovo costretto a diffidare nuovamente l’Alto Calore Servizi affinché ripristini il servizio idrico nel territorio di Ceppaloni e che vengano adottate, in futuro, tutte quelle misure e cautele che consentano il normale vivere quotidiano alle famiglie, prevedendo anche l’eventuale attivazione di servizi alternativi di distribuzione dell’acqua. Oltre alla diffida – conclude il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo – ho provveduto anche a sporgere querela al gestore idrico per l’accertamento di ogni reato che dovesse ravvisarsi nelle condotte descritte”.

Ceppaloni, il Comune diffida l’Alto Calore

Ceppaloni, il Comune diffida l’Alto Calore

Politica
Il sindaco Cataudo avverte: “Se necessario agiremo per vie legali”.

Un bene così prezioso come l’acqua, non può essere al servizio di poche persone. L’ Alto Calore Servizi ci deve dare delle risposte e deve intervenire tempestivamente per ripristinare la corretta erogazione idrica su tutto il territorio”, così in una nota per la stampa il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo, che tramite una pec ha già diffidato l’Alto Calore Servizi S.p.a.,che gestisce la fornitura idrica sul territorio comunale, ad intervenire per ripristinare la regolare fornitura del servizio.

E’ già da diversi giornispiega Claudio Cataudo che a partire dalle tarde ore pomeridiane, e fino al giorno successivo, viene interrotto il normale flusso quotidiano di acqua, circostanza che causa forti disagi a tutta la popolazione. Nonostante non si siano verificati i casi in cui il gestore è obbligato a fornire il servizio sostitutivo, garantendo così la distribuzione dell’acqua potabile, ho provveduto a diffidare l’Alto Calore così che provveda, già a partire da oggi, al ripristino del normale servizio di erogazione d’acqua potabile per l’intera giornata nonché alla manutenzione ordinaria e straordinaria necessaria a garantire il corretto funzionamento del servizio”, spiega il Primo Cittadino.

Laddove le nostre richieste non dovessero trovare riscontro ci vedremo costretti ad adire le vie legali per la tutela dei diritti dei cittadini”, conclude il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

Ceppaloni, Cataudo: “L’opposizione scappa via, noi continuiamo a lavorare coesi”

Ceppaloni, Cataudo: “L’opposizione scappa via, noi continuiamo a lavorare coesi”

Politica

Se l’opposizione è quella che si è vista ieri, allora i 1080 elettori che hanno dato fiducia all’altra lista, saranno mal rappresentati oltre che delusi”, così in una nota per la stampa il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo, all’indomani del primo Consiglio comunale che ha visto il gruppo di minoranza, con il capogruppo Dott. Ettore De Blasio, abbandonare l’aula.

Il quarto punto all’orine del giorno del primo Consiglio comunale – spiega Cataudo – riguardava una semplice informativa, così come previsto dalla legge, in merito alle nomine ed alle deleghe della nuova Giunta. Cosa che, tra l’altro, era già stata resa pubblica sul sito Istituzionale e a mezzo stampa”.

Come più volte ribadito – prosegue il Sindacoquesta è una squadra coesa, unità, con spirito di abnegazione e che, a prescindere dal ruolo che ad ogni eletto è stato assegnato, lavorerà sempre insieme per un solo obiettivo comune. Abbandonare l’aula consiliare – incalza Cataudo – non è stato un bel messaggio da parte dei membri della minoranza. Non hanno avuto rispetto dei cittadini presenti in aula, degli Assessori e Consiglieri ma soprattutto dell’elettorato che li ha sostenuti”.

Il nostro lavoro sarà caratterizzato dalla trasparenza, una cosa che a loro è sicuramente sconosciuta. Mi fa sorridere, nello specifico, la Consigliera di minoranza Emanuela Barone, che ha abbandonato l’aula al grido di “questa è una dittatura”. Proprio lei che, durante la sua esperienza da Assessore di maggioranza, si è sempre limitata ad alzare il dito in segno di rispettosa ed acritica obbedienza a quanto probabilmente stabilito ‘altrove’ ”.

Il nostro lavoro è già iniziato dal giorno dopo le elezioni. La mia squadra è già all’opera per rispondere, con i fatti, alla fiducia che le è stata data, e non intende perdere tempo prezioso a reagire a provocazioni strumentali e pretestuose. Mi auguro che l’opposizione acquisisca velocemente consapevolezza del ruolo che le è stato assegnato dagli elettori e vorrà espletarlo con maturità e correttezza politica, evitando ‘coupe de theatre’ certamente scenografici ma poco funzionali agli interessi della comunità”, conclude il Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

Ceppaloni, scelta la Giunta. Cataudo: “Ora bisogna rimboccarsi le maniche”

Ceppaloni, scelta la Giunta. Cataudo: “Ora bisogna rimboccarsi le maniche”

Politica
“Da lunedì la macchina amministrativa sarà operativa a tutti gli effetti”, afferma il sindaco Cataudo.

Da lunedì la macchina amministrativa sarà operativa a tutti gli effetti”, è con queste parole che il neo sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo, eletto lo scorso 15 maggio, ufficializza la Giunta ed i consiglieri comunali, che si insedieranno, ufficialmente, domenica 28 maggio alle 17.00.

Il nostro lavoro – prosegue Cataudoè iniziato già prima delle elezioni amministrative. Abbiamo ascoltato le persone, le loro istanze e problemi. Ci siamo presi il tempo necessario per restituire a tutti gli elettori il miglior programma amministrativo possibile. In questi mesiprosegue il Sindaco Cataudoè prevalso solo il buonsenso e la voglia di restituire a Ceppaloni la centralità che merita”.

Sono entusiasta della mia squadra – aggiunge Cataudodi come ha condotto questa campagna elettorale appena trascorsa. Gli attacchi, le minacce e le intimidazioni, non li hanno fatti vacillare nemmeno per un secondo. Ora, però, è tempo di rimboccarsi le maniche e iniziare a lavorare per il bene di tutti”, conclude il neo Sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo.

Di seguito la Giunta comunale:

Elio Graziano Fiorillo – Assessore e Vicesindaco. Deleghe: Bilancio e Finanze, Tributi.

Francesca Calabrese – Assessore. Deleghe: Politiche Sociali, Contrasto alla Povertà e alle Discriminazioni, Terza Età, Minori, Politiche per la Disabilità, Rapporti con il Volontariato, Rapporti con il Coordinamento Istituzionale Ambito BN1, Politiche Sanitarie, Randagismo.

Lucia Catalano – Assessore. Deleghe: Ambiente, Ciclo dei rifiuti, Raccolta differenziata, Transizione Ecologica, Politiche cimiteriali.

Giuseppe Varricchio – Assessore. Deleghe: Urbanistica, Edilizia Privata, Edilizia Scolastica, Politiche Abitative, Gestione del Territorio, Sicurezza urbana, Arredo e decoro urbano, Gestione servizio idrico, Pubblica Istruzione, Servizi Scolastici, Famiglie, valorizzazione del territorio, Patrimonio Culturale Immateriale Unesco (Tartufo Bianco di Ceppaloni), Rapporti istituzionali con Enti locali, Province, Regione e Governo, Affari Istituzionali e generali, Semplificazione Amministrativa, Digitalizzazione e innovazione, Servizi al Cittadino, Politiche del Lavoro, Personale.

I consiglieri comunali:

Saverio Porcaro – Consigliere e Presidente del Consiglio. Deleghe: Valorizzazione Centri Storici, Patrimonio (Castello, Green Park, Casa Albergo per anziani), Sviluppo Economico, Commercio, Suap, Attività Produttive, Partite Iva, Imprenditoria femminile, Protezione Civile, Prevenzione e gestioni calamità naturali, Viabilità.

Stefania Pepicelli – Consigliere. Deleghe: Lavori Pubblici, Trasparenza, Legalità, Anticorruzione, Contenzioso.

Emilio Imbriani – Consigliere. Deleghe: Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, cultura e cooperative di comunità.

Lorenzo Catiello – Consigliere. Deleghe: Politiche giovanili e sport.

Ceppaloni Domani, Cataudo: “Basta favole, i cittadini hanno bisogno di verità”

Ceppaloni Domani, Cataudo: “Basta favole, i cittadini hanno bisogno di verità”

Politica

“Inizia la fase più avvincente, ma anche la più delicata, della campagna elettorale per le amministrative a Ceppaloni del 14 e 15 maggio. È il momento della chiarezza, di dire le cose così come stanno ai nostri cittadini che dovranno essere consapevoli della scelta che faranno all’interno della cabina elettorale”.

Inizia così la nota del candidato Sindaco Claudio Cataudo, della Lista ‘Ceppaloni Domani’.

“Io e la mia squadra – prosegue – leggiamo post sui social che descrivono il Comune di Ceppaloni come “guarito” e “green”. Piacerebbe anche a noi, per carità, ma la realtà dei fatti racconta, invece, tutt’altro”.

“Per quanto riguarda la raccolta differenziata – fa il punto Cataudo – nell’ultima nota dell’ORGR (Osservatorio Regionale sulla Gestione dei Rifiuti) del 2021, il Comune di Ceppaloni risulta n.c, ossia non certificato. Quindi, già sulla differenziata, del tanto sbandierato 70% raggiunto, non c’è traccia”.

“Soffermarsi su altri “risultati” della raccolta differenziata – prosegue il candidato Sindaco Cataudo – è angosciante, ma necessario per fare chiarezza. La raccolta RAEE e ingombranti è un obbligo di legge non una conquista e, ciò nonostante, a Ceppaloni resta un miraggio. L’abbandono illegale dei rifiuti è all’ordine del giorno, i nostri territori ne sono pieni”.

“Un capitolo a parte merita, inoltre, la ‘favoletta dei conti in regola’. Anche qui, purtroppo, c’è da smentire. Il bilancio consuntivo 2022 chiude con 2,5 mln (circa) di disavanzo. Questi, secondo qualcuno, sarebbero i conti in ordine per riprogrammare il futuro?”, incalza il candidato Sindaco di ‘Ceppaloni Domani’.

“Un’altra questione importante – prosegue Cataudo – riguarda il centro Alzheimer di San Giovanni. La cronistoria di questo centro inizia nel 2009 con il Comune di Ceppaloni che ottenne il finanziamento per 864.140,00 euro. Nel 2016, poi, fu confermata alla ASL Bn1, la disponibilità dell’edificio scolastico di San Giovanni per attività di carattere sociale e sanitario.

Nel 2018, infine, il Comune di Ceppaloni sottoscrisse, con l’ASL Bn1, il contratto per la concessione in comodato d’uso gratuito della ex scuola di San Giovanni. Ciò che non è stato detto, da chi ora sta sbandierando tutto ciò come un loro successo, è che il Sindaco di Ceppaloni in quegli anni, era il sottoscritto”, chiarisce Cataudo.

“Questo è il tempo della chiarezza, dell’onestà e della trasparenza. Vogliamo una campagna elettorale sana, sincera e leale. Le favole sono bellissime, ma in questo momento abbiamo bisogno di trasparenza”, conclude Claudio Cataudo.

Ceppaloni, Cataudo inaugura il comitato elettorale: “Emozionato nel vedere tanti giovani presenti”

Ceppaloni, Cataudo inaugura il comitato elettorale: “Emozionato nel vedere tanti giovani presenti”

Politica

“Sono entusiasta e ancora più carico per l’inizio di questa campagna elettorale. Ieri a Beltiglio ho ricevuto tantissimo effetto e supporto da chi è venuto a salutarci e a firmare per la presentazione della lista”, così il candidato Sindaco di ‘Ceppaloni Domani’, Claudio Cataudo, il giorno dopo l’inaugurazione del comitato elettorale in piazza Umberto I alla frazione di Beltiglio.

“Non è la mia prima campagna elettorale, non è la prima volta che inauguro un comitato, ma questa volta, l’affetto e la fiducia che stanno riponendo in me, e nella mia squadra, mi sta travolgendo. Sono emozioni – prosegue Cataudo – che mi spingono a dare sempre il massimo per il mio paese e per i miei concittadini”.

“Sono impaziente – aggiunge il candidato Sindaco – di mostrarvi il programma elettorale che abbiamo elaborato per la Ceppaloni di domani. L’ho detto più volte, e lo ribadisco ancora, è un programma realizzabile nel breve e medio periodo, ci sono tutti i presupposti per rilanciare il territorio, per ridestarlo dallo stato di torpore che lo attanaglia da un po’ di tempo”.

“La cosa che mi ha emozionato di più – prosegue – è aver visto tanti giovani davanti al comitato. Molti di loro si apprestano a vivere per la prima volta una campagna elettorale, si sentono coinvolti al cento per cento perché sanno che la loro scelta sarà determinante. Mi sento molto vicino ai giovani, perché in me resta vivo il ricordo delle sensazioni contrapposte di aspettativa e timore per il futuro che provavo e che avverto fortemente nei nostri ragazzi”.

“Ci vediamo – conclude il candidato sindaco di ‘Ceppaloni Domani’, Claudio Cataudo – nelle strade e nelle piazze. Sarà un momento di confronto che coinvolgerà ogni singolo cittadino, ad ogni angolo di questo paese. Siamo pronti a realizzare insieme a voi il nostro sogno”.