De Luca firma petizione di Coldiretti contro il cibo sintetico

De Luca firma petizione di Coldiretti contro il cibo sintetico

Politica
Il Governatore campano al fianco degli agricoltori per il “No”.

A sostegno di agricoltori e consumatori, il governatore della Campania Vincenzo De Luca, su invito del vicepresidente nazionale di Coldiretti Gennarino Masiello, ha firmato in mattinata la petizione di Coldiretti a sostegno del processo legislativo aperto dal disegno di legge, approvato in Consiglio dei Ministri, che prevede il divieto di produzione e di immissione sul mercato di alimenti e mangimi sintetici in mancanza di adeguate garanzie per la sicurezza alimentare e ambientale.

La sottoscrizione è avvenuta a Benevento in occasione di un convegno sul tema che si è tenuto nell’ambito di “Campanialleva Expo 2023”, la più grande fiera zootecnica del Sud, che si chiude questa sera.

La Campania, già nel novembre scorso, aveva espresso un secco no al cibo sintetico con l’approvazione all’unanimità del Consiglio regionale di un ordine del giorno proposto dalla giunta.

Una scelta politica forte e bipartisan che conferma l’attenzione della Regione al valore strategico del settore agroalimentare. Un immenso patrimonio di biodiversità e di cultura del cibo che è riconosciuto in ogni angolo del pianeta.
   
La Campania esprime ben due patrimoni Unesco legati al cibo: la Dieta Mediterranea e l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani. 

Al via “Campania Alleva Expo 2023”: questa mattina il taglio del nastro (FOTO)

Al via “Campania Alleva Expo 2023”: questa mattina il taglio del nastro (FOTO)

AttualitàBenevento Città

Sono oltre 600 gli animali, tra ovini, bovini e suini, presenti a “Campania Alleva Expo 2023”, l’evento dedicato alla zootecnica organizzato dall’Associazione Allevatori Campania Molise, con il patrocinio della Regione Campania.

Questa mattina il taglio del nastro presso la Cecas, struttura che ospita l’evento, con la tradizionale benedizione ad opera di Mons. Felice Accrocca.

Un evento dai numeri imponenti ed inediti: 15 mila metri quadrati espositivi coperti, 10 mila scoperti, 300 aziende coinvolte da 7 regioni del centrosud, 600 animali in esposizione, 3 mostre nazionali, 2 mostre interregionali, 3 mostre regionali, 4 esposizioni, 5 ring per valutazioni morfologiche e prove attitudinali.

Nella maxi fiera, di contrada Olivola, una vera e propria arca di Noè della biodiversità animale italiana: 4 razze bovine, 5 ovine, 5 caprine, 2 suine, 4 equine, 20 di conigli, 50 avicole, 50 canine.

Di seguito le foto dell’inaugurazione.