VIDEO – Benevento, conferita cittadinanza onoraria all’Ambasciatore Zazo: “Non ho mai dimenticato le mie origini sannite”

VIDEO – Benevento, conferita cittadinanza onoraria all’Ambasciatore Zazo: “Non ho mai dimenticato le mie origini sannite”

AttualitàBenevento Città
“Sono onorato e anche un po’ emozionato”, ha commentato ai nostri microfoni l’Ambasciatore.

E’ ufficialmente un cittadino onorario della città di Benevento, l’ambasciatore italiano a Kiev, Pier Francesco Zazo.

Questa mattina, infatti, Palazzo Paolo V ha fatto da cornice alla cerimonia di consegna della pergamena, da parte del sindaco di Benevento, Clemente Mastella, affiancato dal presidente del consiglio comunale, Renato Parente.

Zazo, che ha origini sannite essendo nipote di Alfredo Zazo, giurista e docente divenuto direttore dell’Archivio storico provinciale di Benevento nell’ottobre 1926, ha ricevuto questo riconoscimento perché è stato capace di coniugare la mitezza del diplomatico con il coraggio dell’uomo d’azione, fino a salvare vite umane con gesti di autentico eroismo.

Questa la motivazione posta alla base delle decisione di riconoscere tale onorificenza all’Ambasciatore, votata all’unanimità nel consiglio comunale dello scorso 29 luglio.

“Sono onorato e anche un po’ emozionato perché io sono nato a Benevento, anche se poi sono andato in giro per il Mondo da diplomatico”, ha ammesso l’Ambasciatore.

“Però – ha proseguito – , non ho mai dimenticato le mie origini sannite, anzi le ho rafforzate, soprattutto nella mia precedente esperienza in Australia, dove ho conosciuto tanti italiani emigrati lì dopo la Seconda Guerra Mondiale. Quello che mi colpii è che a distanza di così tanti anni, gli italo-australiani non hanno mai dimenticato le loro origini sannite, parlando ancora in dialetto”.

Sono stati mesi duri, gli ultimi, per l’Ambasciatore, trovatosi nel bel mezzo della guerra tra Russia e Ucraina, come ha sottolineato lui stesso ai nostri microfoni.

Ascoltiamo proprio le parole dell’Ambasciatore Pier Francesco Zazo e del sindaco di Benevento, Clemente Mastella, a margine della cerimonia di questa mattina.

Benevento| Pasquariello: “Nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2022-2024, interventi che cambieranno il volto della città”

Benevento| Pasquariello: “Nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2022-2024, interventi che cambieranno il volto della città”

Politica

L’assessore ai Lavori Pubblici, Mario Pasquariello, ha rilasciato questa mattina la seguente dichiarazione:

“Con l’approvazione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2022-2024 si dà la stura ad una serie di importanti interventi nel campo delle opere pubbliche che cambieranno il volto della città. In particolare, solo per limitarsi a quelli relativi alla prima annualità, già finanziati, va evidenziato che saranno completati tutti gli interventi previsti nel Piano delle Periferie e nel Programma Integrato Città Sostenibile (PICS).

Inoltre, si interverrà per l’adeguamento sismico e la ristrutturazione di alcune scuole cittadine, e cioè delle scuole Pietà, Pacevecchia e San Filippo, che si andranno a unire ai lavori prossimi ad iniziare alla scuola Bosco Lucarelli. Sarà, inoltre, completata anche la ex scuola Moscati al viale Principe di Napoli, dove è previsto il trasferimento del Settore Servizi Sociali, la cui attuale sede verrà ristrutturata e ospiterà un centro polifunzionale collegato al Parco Verde. La prima annualità del Piano contiene anche i fondi per l’adeguamento delle palestre scolastiche delle scuole Federico Torre, Sant’Angelo a Sasso e San Modesto, così come i lavori per l’estensione della rete idrica a contrada Piano Cappelle.

Questo solo per citare alcuni degli interventi che si andranno a realizzare nel 2022 e che attestano inequivocabilmente il proficuo impegno dell’Amministrazione Mastella nella programmazione, progettazione, capacità di reperire i finanziamenti e realizzazione di interventi che mirano a cambiare in meglio il volto della nostra città”.