Sostegno alle famiglie e alla natalità: approvato il piano regionale da 30 milioni di euro

Sostegno alle famiglie e alla natalità: approvato il piano regionale da 30 milioni di euro

Politica

«La Giunta Regionale, al termine di una riunione tecnica e del confronto avuto con il Presidente della Conferenza Episcopale Campana Mons. Di Donna, il Forum delle Associazione Familiari della Campania, la Caritas, la Diocesi di Napoli e le aggregazioni laicali, ha approvato il primo blocco di iniziative a sostegno della famiglia e della natalità. Misure importanti e concrete, a partire da un bonus di 600 euro per il secondo figlio.

1) Misure di conciliazione famiglia – lavoro – importo 10 milioni. L’obiettivo è dell’iniziativa è quello di rafforzare l’offerta dei servizi di welfare e la loro accessibilità per meglio conciliare i tempi vita-lavoro delle donne occupate e/o in cerca di occupazione. Sono previsti i seguenti servizi:- Babysitteraggio- Fruizione degli asili nido autorizzati per i bambini di età 0 – 3 anni- Fruizione di servizi di assistenza pomeridiana, ludoteca per i bambini di età 3-12 anni- Attivazione di sportelli di orientamento a lavoro per le donne disoccupate in cerca di occupazione.

2) Voucher per l’erogazione dell’assegno unico per i nuovi nati secondogeniti – importo 10 milioni. L’intervento, innovativo e sperimentale, prevede l’erogazione di voucher del valore complessivo di 600 euro in favore delle famiglie, in cui si ha la nascita di figli successivi al primo. La Regione provvederà ad effettuare accordi con le strutture ospedaliere e/o gli uffici di stato civile al fine di tracciare ogni nuova nascita per la tempestiva erogazione del voucher e ad attivare accordi e convenzioni con le strutture sanitarie e parasanitarie disponibili a fornire i servizi e le forniture per l’utilizzo del voucher che vale anche per l’acquisito dei prodotti per l’infanzia (latte in polvere, pannolini, etc).

3) Sostegno per spese sanitarie dei minori – importo 5 milioni. Anche questa misura ha carattere innovativo e sperimentale e prevede un sostegno economico alle famiglie con minori fino a 10 anni e un ISEE fino ad € 12.500, tramite il rimborso delle spese mediche odontoiatriche e delle cure e/o visite specialistiche non coperte dal Servizio Sanitario Nazionale sostenute per i minori per un massimo di € 500.

4) Voucher per l’accesso ai nidi destinati a famiglie aventi requisiti ISEE per l’abbattimento della retta – importo 5 milioni. La misura viene rinnovata anche per l’anno educativo 2023/2024 e prevede l’Erogazione di voucher fino a € 3.000 per il pagamento della retta prevista dai nidi e micronidi, rivolti alle famiglie con bambini di età compresa tra 0-36 mesi. Il valore del voucher viene modulato in ragione dell’indicatore ISEE delle famiglie partecipanti che verrà dettagliato nell’apposito Avviso Pubblico Regionale.

5) Promozione dell’affido e della bigenitorialità – importo 3 milioni. L’obiettivo dell’intervento è quello di rafforzare i centri per le famiglie valorizzando la prossimità al cittadino dei servizi territoriali e di supporto alla genitorialità mediante iniziative, nello specifico, tese alla tutela della bigenitorialità per i genitori separati, alla promozione delle procedure di affido familiare compresi gli affidi difficili, all’adozione e alla tutela dei minori»

‘Il bambino, oltre la diagnosi’, a Montesarchio si discute dei rischi sull’eccessiva medicalizzazione delle problematiche educative

‘Il bambino, oltre la diagnosi’, a Montesarchio si discute dei rischi sull’eccessiva medicalizzazione delle problematiche educative

AttualitàDalla Provincia
L’evento di sensibilizzazione è organizzato dal Centro Pollicino per il Sostegno al Minore e alla Famiglia: appuntamento lunedì 20 novembre, alle 17.

In occasione della Giornata internazionale dei diritti dei bambini e degli adolescenti, il Centro Pollicino per il Sostegno al Minore e alla Famiglia accreditato Ambito B3, organizza un evento di sensibilizzazione sui rischi connessi ad una eccessiva medicalizzazione delle problematiche educative. L’incontro, dal titolo ‘Il bambino, oltre la diagnosi’, si svolgerà lunedì 20 novembre – ore 17 – alla biblioteca comunale ‘Amicolibro’ di Montesarchio (Benevento).

All’iniziativa interverranno: Carmelo Sandomenico, sindaco di Montesarchio; Morena Cecere, vicesindaco di Montesarchio e assessore alla Cultura con delega all’Infanzia; Noemi Maccariello, psicoterapeuta Centro Pollicino per il sostegno al Minore e alla famiglia; Pasqualina Luciano, dirigente scolastico I.I.S. ‘Fermi’ di Montesarchio – Scuola Polo per la Formazione Ambito BN5; Simona Paradisi, psicoterapeuta e presidente associazione Kairòs Psicologia; Carmelo Sandomenico, psicoterapeuta e coordinatore scientifico Centro Pollicino per il Sostegno al Minore e alla Famiglia.

L’evento è organizzato in collaborazione con Kairòs Psicologia – Centro Clinico e di Ricerca e gode del patrocinio morale del Comune di Montesarchio e dell’Ordine Psicologi della Regione Campania.

Pollicino – Centro per il Sostegno al Minore e alla Famiglia, attivo presso la sede della APS Kairos Psicologia di Montesarchio, offre servizi che hanno come finalità lo sviluppo delle potenzialità evolutive del minore ed il rafforzamento della relazione minore/genitori: valutazione e sostegno psicologico di minori con disagio emotivo; laboratori ludico-esperienziali per piccoli gruppi; sostegno alla genitorialità. Tutti i servizi hanno due caratteristiche fondamentali: ai avvalgono di qualificati professionisti specializzati nel lavoro clinico e nell’affiancamento educativo di bambini ed adolescenti; sono offerti a tariffe calmierate rispetto a quelle praticate nel privato.

Benevento| Sostegno famiglie per campi solari, Megna: “Grazie all’assessore Coppola per aver accolto la richiesta”

Benevento| Sostegno famiglie per campi solari, Megna: “Grazie all’assessore Coppola per aver accolto la richiesta”

Politica

“Ringrazio l’Assessora Coppola e il Presidente di commissione Rosario Guerra per aver dato seguito alla richiesta di sostenere le famiglie con meno strumenti nella spesa dei campi solari, spesa che pesa in maniera anche consistente e per un lungo periodo dell’anno”. Così in una nota stampa la consigliera di Civico 22, Giovanna Megna.

“È stata indetta – prosegue – una procedura ad evidenza pubblica per l’individuazione di gestori che svolgano attività di Centri estivi-Campi solari, che stipuleranno una convenzione con il Comune e avranno diritto al rimborso delle spese di iscrizione e frequenza nel periodo 15 giugno-15 settembre 2023, per i minori appartenenti a famiglie in condizione di disagio economico o con entrambi i genitori che lavorano”.

“Un intervento che va incontro alla necessità di favorire i genitori che lavorano, soprattutto le donne, i cui tassi di occupazione al Sud sono fermi al 35%, come evidenziato dall’ultimo dato Svimez, dato decisamente preoccupante, su cui pesa l’assenza di servizi o i costi degli stessi.

A ciò si aggiunga il benessere dei bambini che possono usufruire di un’offerta educativa, ludica e all’aperto, dopo un periodo troppo lungo in cui tutto questo è stato a lungo sacrificato”, conclude Megna.

Montesarchio, Damiano: “Consegnati alloggi a 26 famiglie, mantenuto impegno preso con i miei concittadini”

Montesarchio, Damiano: “Consegnati alloggi a 26 famiglie, mantenuto impegno preso con i miei concittadini”

Politica

“Mi rende particolarmente orgoglioso in periodo natalizio consegnare a 26 famiglie di Montesarchio gli alloggi di bioedilizia popolare in Zona Cappuccini. Mi onora che nello scorcio finale del mio decennio da sindaco di Montesarchio venga mantenuto un impegno preso con i miei concittadini: con la mia amministrazione gli impegni li abbiamo mantenuti praticamente tutti, ma quello di dare una casa a chi ne ha il diritto rappresentava un punto d’onore, per me. Ringrazio per la presenza e la costante collaborazione l’arma dei carabinieri, oggi presente con il comandante della stazione di Montesarchio Mercaldo”. Così in una nota il primo cittadino di Montesarchio, Franco Damiano.

“In un periodo difficile e in cui l’emergenza abitativa è un tema concreto nell’agenda della politica Montesarchio è tra i Comuni che riesce a dare un segnale concreto, cogliendo una opportunità importante di costruire in chiave moderna e rispettosa dell’ambiente dando risposte ai cittadini. Ciò grazie a una macchina comunale efficiente, a un’interlocuzione franca, ma assolutamente collaborativa con la Regione Campania, e a un’amministrazione che in dieci anni ha dato risposte concrete e visibili, lasciando a zero le chiacchiere. Sì, perché questo anno si conclude con altri due risultati importantissimi portati a casa: il Puc, chiave per lo sviluppo del paese e l’ok al piano sanitario che porterà a Montesarchio oltre al nuovo distretto Asl anche l’ospedale di comunità e la casa di comunità.

Un risultato ottenuto grazie al forte impegno dell’amministrazione e alla collaborazione con la Regione Campania, che ringraziamo e con l’Asl di Benevento con il direttore Volpe e l’ingegnere Pucillo. Anche a loro va il nostro ringraziamento, naturalmente. La mia amministrazione, questo è evidente – conclude il primo cittadino -, continuerà in ogni caso a lavorare fino all’ultimo giorno per rendere Montesarchio un punto di riferimento del Sannio”.

Cervinara| Contributo alle famiglie per le spese relative ai servizi per la prima infanzia

Cervinara| Contributo alle famiglie per le spese relative ai servizi per la prima infanzia

AttualitàDalla Regione

Il Sindaco Caterina Lengua comunica che è stato indetto un bando per l’erogazione di un contributo economico in favore delle famiglie dei minori 3-36 mesi a titolo di rimborso per le spese sostenute per la fruizione dei servizi per la prima infanzia. 

L’intervento è finalizzato a favorire l’incremento del numero di bambini che può accedere al servizio asilo nido e/o servizi assimilabili, offrendo ai piccoli opportunità di crescita, ulteriori e diversificate, rispetto a quelle della famiglia, con particolare attenzione a quelle con basso reddito.  

I soggetti destinatari dell’intervento sono le famiglie dei minori 3-36 mesi, residenti nel Comune di Cervinara, che usufruiscono di micronidi/nidi d’infanzia e sezioni primavere, pubblici o privati o parificati (nel caso di sezioni primavere) autorizzati.
Criteri di accesso al beneficio:
Residenza del genitore richiedente e del minore nel Comune di Cervinara; ISEE in corso di validità; Iscrizione ovvero potenziale iscrizione a tali servizi;
 
Modalità di erogazione:
L’importo massimo del rimborso per l’anno scolastico 2022/2023, determinato in massimo 11 mensilità e in relazione all’effettiva frequenza, non potrà superare:
€ 2.000,00 per i nuclei familiari con Isee inferiore a € 15.000,00 per 11 mesi di frequenza;
€ 1.500,00 per i nuclei familiari con Isee da € 15.000,01 a € 25.000,00 per 11 mesi di frequenza;
€ 1.000,00 per i nuclei familiari con Isee da € 25.000,01 in poi per 11 mesi di frequenza.
Le risorse saranno distribuite nei limiti dell’importo spettante al Comune di Cervinara e nel caso le richieste dovessero superare la suddetta somma si procederà con la riduzione proporzionale degli importi richiesti.

Modalità e termine di presentazione delle istanze:
Il modello di domanda allegato all’Avviso, scaricabile sul sito istituzionale dell’Ente, dovrà essere debitamente compilato in ogni sua parte e corredato da fotocopia di un valido documento di riconoscimento dal genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta, e di tutta la documentazione richiesta dall’istanza.

Le domande a pena di decadenza devono essere presentate entro e non oltre il 23.12.2022. Non verranno considerate valide le istanze pervenute fuori termine. L’istanza potrà essere presentata dal richiedente, secondo le seguenti modalità: a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Cervinara Piazza Trescine in orario di ufficio dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00
a mezzo PEC inviandola all’indirizzo protocollo: ufficioprotocollo.cervinara@asmepec.it

In caso di difficoltà ad inviare l’istanza, si potrà chiamare i seguenti numeri di tel. 0824- 839835/ 839810 per riceve supporto per la compilazione.

“Giovani, matrimonio e famiglie”: il 17 novembre giornata di studi organizzato dal Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Benevento

“Giovani, matrimonio e famiglie”: il 17 novembre giornata di studi organizzato dal Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Benevento

AttualitàBenevento Città

Il 17 novembre, il Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Benevento in collaborazione con l’Arcidiocesi di Benevento, gli Uffici di pastorale familiare e giovanile, l’ISSR di Benevento e l’Ordine degli Avvocati di Benevento, organizza la Giornata di studi: “Giovani, matrimonio e famiglie” con l’obiettivo, a partire dai nuovi percorsi di catecumenato per la preparazione al matrimonio predisposti dalla Santa Sede, di proporre una riflessione interdisciplinare sul tema dei legami familiari e sulle principali problematiche che oggi  – anche partendo da quanto emerge dall’esperienza dei tribunali civili ed ecclesiali – affrontano le coppie e le famiglie. 

Due le sessioni di lavoro che vedranno la presenza di docenti ed esperti del settore.

La partecipazione è libera ed aperta a tutti.

SESSIONE PRIMA

IL “CATECUMENATO” MATRIMONIALE NEL CONTESTO ATTUALE

Ore 10.00- 13.00

Centro “La Pace”- Via Cifaldi – Benevento

Saluto introduttivo

S.E. Mons. Felice Accrocca

Arcivescovo Metropolita di Benevento

Introduce

Prof. Erasmo Napolitano

Presidente del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Beneventano

e di Appello

Intervengono:

Prof. Paolo Martuccelli

Docente Stabile di Teologia dogmatica e Direttore dell’ISSR “San

Giuseppe Moscati” di Benevento

Dott. Giorgio Varricchio

Giudice del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Beneventano e

di Appello

Dott. Nino Di Maio

Presidente Forum Regionale delle Associazioni Familiari

SESSIONE SECONDA

GIOVANI, MATRIMONIO E SOCIETA’.

L’ESPERIENZA DEI TRIBUNALI

Ore 15-30 – 18.30

Seminario Arcivescovile – Viale Atlantici, 69

Benevento

Intervengono:

Prof. Francesco Vespasiano

Associato di Sociologia nell’Università del Sannio

Dott. Geremia Casaburi

Presidente Sezione Civile del Tribunale di Nola (NA)

Prof. Paolo Palumbo

Giudice del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Beneventano e di

Appello

Prof. Raffaele De Luca Picione

Associato di Psicologia dinamica nell’Università Giustino

Fortunato

Prof. Michelangelo Riemma

Dirigente scolastico del Liceo “F. Durante” di Frattamaggiore (NA)

Conclude

S.E. Mons. Felice Accrocca

Arcivescovo Metropolita di Benevento

Elezioni | Decreto ter, Ianaro: “Il governo includa nella platea dei beneficiari anche il terzo settore”

Elezioni | Decreto ter, Ianaro: “Il governo includa nella platea dei beneficiari anche il terzo settore”

Politica

La deputata uscente del Pd e candidata democratica nel collegio plurinominale Campania 2, Angela Ianaro, attraverso una nota, esprime profonde perplessità circa parte del contenuto del decreto ter, asserendo l’urgenza di una modifica urgente relativamente alla platea dei beneficiari:

Il decreto ter sugli aiuti alle bollette per cittadini e imprese non può ignorare il Terzo settore escludendolo dai sostegni.

Anche il no profit sta risentendo pesantemente dei rincari energetici e servono dunque azioni adeguate e immediate.

Ecco perché chiediamo al governo di intervenire per sanare al più presto questa mancanza includendo nella platea dei beneficiari dei ristori anche quelle realtà che si prendono cura di anziani, minori, persone in difficoltà o con disabilità, altrimenti a farne le spese saranno le famiglie dei più fragili“.

Superbonus, Bilotti (M5S): “40mila aziende, lavoratori e famiglie dimenticati da tutti torneranno a respirare, promessa mantenuta”

Superbonus, Bilotti (M5S): “40mila aziende, lavoratori e famiglie dimenticati da tutti torneranno a respirare, promessa mantenuta”

Politica

“La Campania è una delle regioni italiane che ne ha beneficiato maggiormente registrando quasi 5000 nuove imprese fino al 2021”.

Oggi il Movimento 5 Stelle ha mantenuto una promessa fatta ai cittadini e a migliaia di imprese a rischio fallimento.

Quarantamila aziende, lavoratori e famiglie dimenticati da tutti potranno tornare a respirare. La nostra ferrea posizione alla fine ha pagato.

Ci siamo rifiutati di ritirare gli emendamenti al Dl aiuti bis, come invece aveva chiesto il Mef con l’accettazione delle altre forze politiche, e abbiamo ottenuto la riformulazione del nostro emendamento che consentirà di compiere un passo decisivo verso lo sblocco dei crediti legati al Superbonus e agli altri bonus edilizi.

Viene cancellata la cosiddetta ‘responsabilità solidale dei cessionari’ dei crediti d’imposta, ferma restando una responsabilità per dolo o colpa grave.

Il Superbonus è una misura innovativa, che ha saputo coniugare la salvaguardia dell’ambiente con il rilancio dell’edilizia. Nonostante il goffo tentativo delle altre forze politiche di attribuirsi qualche merito, oggi il M5S riesce a garantire una vittoria a migliaia di lavoratori e famiglie in difficoltà tra occupazione e speranza per i giovani imprenditori, messi in ginocchio da una crisi senza precedenti, anche e soprattutto in un territorio come quello del nostro Mezzogiorno, che prova a curarsi le ferite, rialzandosi.
La Campania – infatti – è una delle regioni italiane che maggiormente ne ha beneficiato, registrando 4.907 nuove imprese solo fino al 2021 ed un considerevole +6,96% che ne fanno la regione con il miglior incremento a livello nazionale.

Adesso si potrà guardare al futuro con altri occhi. C’è ancora tanto altro da fare e non ci risparmieremo, perché siamo dalla parte giusta, quella dei cittadini”.