De Rienzo (FI): “Il turismo dovrebbe essere un volano per l’economia, ma purtroppo Benevento è in preda all’incuria”

De Rienzo (FI): “Il turismo dovrebbe essere un volano per l’economia, ma purtroppo Benevento è in preda all’incuria”

Politica

“Troppe volte, negli ultimi anni a Benevento, sono state tentate manovre poco mirate e ragionate per pubblicizzare il nostro territorio, le nostre ricchezze culturali e la nostra storia. Mi trovo costretto a constatare, a tal proposito, quanto la salvaguardia dei beni culturali della nostra città – elemento imprescindibile per l’appeal turistico – sia totalmente approssimativa”.

Così in una nota a sua firma Massimo De Rienzo, responsabile organizzativo e della segreteria provinciale di Forza Italia – “Le recenti installazioni di luci architetturali per la valorizzazione delle Mura Longobarde tra Port’Arsa e Via Torre della Catena, ad esempio, stridono con l’incuria generale e alcuni tratti delle stesse mura che ancora necessitano di restauro o di interventi di messa in sicurezza. Non dimentichiamo, poi, la situazione grottesca di Piazza Santa Maria: il rischio è quello di perdere, ancora una volta, una grande occasione di rivalutazione storica della città di Benevento, e di rinunciare ad investire sul futuro anche economico di Benevento”. 

“Un trend positivo del turismo porterebbe infatti ad una crescita dell’economia locale non indifferente: il commercio e le strutture ricettive, in primis, potrebbero risentirne positivamente, tanto più in un periodo storico complicato come quello che stiamo vivendo. Per far sì che questo accada, però, non possiamo di certo accontentarci di qualche manifestazione culturale o di pochi eventi folkloristici – spesso mal gestiti o poco sponsorizzati – ma dobbiamo lavorare su specifici piani di marketing turistico, sulla valorizzazione del nostro patrimonio artistico, sul verde pubblico, sui servizi; solo in questo modo potremo rendere la nostra città una meta storico-artistica imprescindibile all’interno degli itinerari turistici del Sud Italia” ha concluso De Rienzo.  

Caserta-Benevento, il Senatore Matera (FI): “Ben venga il confronto, no alle barricate”

Caserta-Benevento, il Senatore Matera (FI): “Ben venga il confronto, no alle barricate”

Politica

Ben vengano il confronto e le osservazioni, l’importante è che non si alzino sterili barricate”.

Il Senatore di Fratelli d’Italia, Domenico Matera, anche Presidente del Comitato per la Legislazione del Senato della Repubblica, è intervenuto nella giornata di ieri a Forchia, per l’occasione data dal Dibattito pubblico connesso al progetto di realizzazione del primo lotto della Marcianise-Rotondi, e a San Felice a Cancello, su invito di una locale associazione, sempre sulla stessa tematica.

Ritengo – prosegue Matera – che questa sia un’opera fondamentale per la Valle Caudina, pertanto sono assolutamente favorevole. E’ un’idea che già era emersa circa venticinque anni fa ma che poi era tramontata a causa di resistenze dei territori. Adesso siamo riusciti a far riprendere il percorso.
Mi auguro, quindi, che vi sia una fase di sano dibattito ma non una “opposizione” a prescindere.
E’ questo un pò il consiglio che sto dando ai sindaci delle aree interessate
”.

Le attività di ascolto che si stanno conducendo sono, per così dire, preliminari alla redazione dello stadio definitivo della progettualità e sono finalizzate a comprendere quali possano essere esigenze particolari da tenere presenti. “Dobbiamo porci fondamentalmente una domanda: la strada la vogliamo o no? Questa è la discriminante. Ogni grande opera determina necessariamente un impatto sul territorio ma questo impatto va certamente bilanciato con le potenzialità in termini di crescita per le zone interessate. Questa fase di ascolto è finalizzata a smussare le criticità, è una fase molto importante. Ma alla base ci deve essere costruttività. Tante volte si parla di isolamento delle aree interne, di limiti infrastrutturali. La crescita passa anche per migliori collegamenti. Voglio augurarmi che vi sia soprattutto serenità nella dialettica tra le parti.
Io, da parte mia – conclude il parlamentare – sto facendo lavoro di sinergia con i territori, cerco di ascoltare e di trasferire le istanze della base presso le deputate sedi ministeriali
”.

Il prossimo appuntamento con un altro incontro della procedura del dibattito pubblico è fissato per  il 27 Giugno a Santa Maria a Vico.