Salernitana, il Presidente Iervolino punta sul duo Inzaghi-Foggia per la prossima stagione in Serie B

Salernitana, il Presidente Iervolino punta sul duo Inzaghi-Foggia per la prossima stagione in Serie B

Benevento CalcioCalcio

La Salernitana, dopo la sconfitta di questo fine settimana contro il Lecce, si trova ormai con più di un piede e mezzo in Serie B: la diciassettesima posizione in Serie A, che varrebbe la salvezza, è occupata al momento dell’Empoli, a 11 punti di distacco con nove giornate ancora da disputare.

Tutto può succedere nel calcio, certo, ma il Presidente Iervolino sta già pensando a programmare la prossima stagione in cadetteria. Per questo, stando a quanto riportato da SportItalia, avrebbe incontrato Filippo Inzaghi. L’ex allenatore del Benevento, ancora sotto contratto con i granata, potrebbe condurre la squadra fino al termine del campionato e per la stagione successiva, subentrando Fabio Liverani (che ne aveva preso il posto l’11 febbraio scorso).

Sul taccuino del patron degli Ippocampi però, per rendere la Salernitana protagonista nella Serie B 2024-25, sarebbe fino anche un altro ex Strega. Si tratta del DS Pasquale Foggia, richiesto proprio da SuperPippo probabilmente nel ricordo del fantastico campionato 2019-20 del “Benevento dei record”. Il ruolo, attualmente ricoperto da Walter Sabatini che sembra però prossimo all’addio, potrebbe restare vacante fino al termine dell’attuale stagione grazie a una deroga per poi essere ricoperto proprio dall’ex Direttore Sportivo giallorosso.

Napoli, un ex Benevento nello staff del nuovo allenatore Calzona

Napoli, un ex Benevento nello staff del nuovo allenatore Calzona

Benevento CalcioCalcio

Ci sarà anche un ex Benevento nello staff tecnico di Francesco Calzona, nuovo allenatore del Napoli, chiamato a sostituire l’esonerato Walter Mazzarri.

Si tratta di Simone Bonomi, ex calciatore proprio degli azzurri con cui ha lavorato anche come collaboratore tecnico ai tempi di Maurizio Sarri, proprio insieme a Calzone che del tecnico della Lazio è stato il secondo.

Bonomi, dicevamo, ex terzino sinistro, ha, però, un passato anche in giallorosso: difatti, è stato collaboratore tecnico di Pippo Inzaghi nella stagione della promozione in A (2019/2020) e in quella della retrocessione in B del 2020/21.

Coda e quell’aneddoto su Inzaghi ai tempi del Benevento: “Un giorno mi ha detto che…”

Coda e quell’aneddoto su Inzaghi ai tempi del Benevento: “Un giorno mi ha detto che…”

Benevento CalcioCalcio

L’ex attaccante del Benevento, oggi in forza alla Cremonese in Serie B, nell’intervista rilasciata a Cronache di Spogliatoio ha ricordato un aneddoto del suo rapporto con Filippo Inzaghi che lo ha allenato proprio all’ombra della Dormiente nella stagione 2019-2020.

Un giorno Inzaghi mi ha detto: ‘Ti hanno fatto credere che tu non potessi giocare in Serie A, ma avresti potuto fare come Caputo. Avresti dovuto farla per 10 anni‘”, ricorda Massimo Coda, riconosciuto da tutti come il bomber di Serie B.

L’attaccante di Cava de’ Tirreni ha conquistato più volte la massima serie italiana con le maglie di Benevento, Lecce e Genoa, ma puntualmente poi l’ex centravanti giallorosso tornava in cadetteria dove dominava e domina tutt’ora a suon di gol. Sono 9 le reti segnate dall’Hispanico in 11 partite con la maglia grigiorossa in Serie B.

In merito alla sua avventura in Serie A con la Strega, nell’annata 2017-18, ha affermato: “Quell’anno feci la prima doppietta in Serie A, alla Samp (il 6 gennaio 2018 al Vigorito, ndr). Il primo gol è stato il più bello della mia carriera in massima serie”.

Foto: Getty Images

Benevento, l’ex DS Foggia nel mirino di Sampdoria e Salernitana

Benevento, l’ex DS Foggia nel mirino di Sampdoria e Salernitana

Benevento CalcioCalcio

L’ex Direttore Sportivo del Benevento, dopo l’esperienza nel Sannio culminata con l’esonero dello scorso febbraio, è pronto a una nuova avventura.

Stando a quanto raccolto da TMW, infatti, una realtà di Serie B e una di Serie B sarebbero sulle tracce di Pasquale Foggia.

Si tratterebbe della Sampdoria e della Salernitana. L’ex DS della Strega ha vestito la maglia blucerchiata nella stagione 2011-12, culminata con la promozione in massima serie. A Salerno invece, in caso di addio dell’attuale Direttore De Sanctis, Foggia ritroverebbe Filippo Inzaghi, con lui a Benevento tra il 2019 e il 2021.

Salernitana, ecco Inzaghi: “Aspettavo la chiamata giusta, pensavo che questo calcio non meritasse più la mia onestà”

Salernitana, ecco Inzaghi: “Aspettavo la chiamata giusta, pensavo che questo calcio non meritasse più la mia onestà”

Calcio

Adesso è davvero ufficiale, Filippo Inzaghi riparte dalla Salernitana. L’ex tecnico giallorosso, dopo la piccola pausa forzata dovuta al fallimento della Reggina, torna in panchina.

E lo fa in Serie A, dopo la delusione della retrocessione con il Benevento, ultima sua esperienza da tecnico in massima serie.

Ringrazio il presidente, la società e tutti coloro che mi hanno chiamato” – dichiara il tecnico nella conferenza di presentazione – . Volevo riposarmi ma non ne potevo già più. Aspettavo la chiamata giusta, non sapevo più se questo calcio meritasse la mia onestà. Io e il mio staff torniamo a lavorare come ci piace. In bocca al lupo a Sousa, perché secondo me ha fatto molto bene e cercherò di salvare questa squadra perché credo di potercela fare. Abbiamo bisogno di voi. Ho fatto 300 e passa gol e ancora oggi mi dicono che non sapevo stoppare…”.

Ci possiamo salvare – spiega Inzaghi -, oggi l’unica promessa che posso fare è che se la mia squadra non lotta andrò a casa. Dobbiamo essere bravi a vincere anche quando giochiamo male. Ora dimostriamo sul campo che possiamo salvarci, anche perché una squadra con 10 nazionali non può lottare per la salvezza. Dai miei giocatori pretendo impegno. Reggio Calabria è ancora una ferita aperta, ma so del buon rapporto con i nostri tifosi e saranno i nostri primi tifosi”.

Benevento, l’ex Inzaghi prima scelta per la Salernitana

Benevento, l’ex Inzaghi prima scelta per la Salernitana

Benevento CalcioCalcio

Filippo Inzaghi è sempre più vicino al ritorno in Campania e in Serie A.

L’ex allenatore del Benevento infatti, dopo l’annata dei record in B con la Strega nel 2020, potrebbe tornare sul palcoscenico della massima serie italiana a seguito dell’ancora cocente retrocessione dell’anno successivo in giallorosso.

SuperPippo, dopo l’esperienza sulla panchina della Reggina (ora fallita e ripartita dalla Serie D), è la prima scelta per la panchina della Salernitana. Positivo l’incontro tra Inzaghi e il Presidente granata Iervolino, in attesa dell’esonero di Paulo Sousa.

Qualora quindi la Salernitana dovesse decidere (come appare) di dire addio al tecnico portoghese, l’ex allenatore del Benevento sarebbe in pole per la panchina degli Ippocampi, nel tentativo di risollevare una stagione granata fino a questo momento deludente.

Benevento, la convinzione dell’ex allenatore Inzaghi: “Sicuro che tornerete presto dove meritate”

Benevento, la convinzione dell’ex allenatore Inzaghi: “Sicuro che tornerete presto dove meritate”

Benevento CalcioCalcio

L’ex allenatore del Benevento, attuale tecnico della Reggina nonostante le vicissitudini extra-campo e un futuro ancora da definire, ha inviato un video-messaggio ai tifosi giallorossi in occasione dell’evento di prestazione delle nuove maglie della Strega, tenutosi ieri sera al Vigorito.

Ecco le parole che Filippo Pippo Inzaghi, artefice della stagione dei record in Serie B nell’annata 2019-20 e protagonista suo malgrado dell’inspiegabile retrocessione dalla A l’anno seguente, ha rivolto ai tifosi sanniti:

Per me è sempre un piacere ritrovare voi tifosi e ricordare quell’annata straordinaria in un momento difficile per l’umanità ma che ci ha fatto tornare nel calcio che conta a suon di record. Sono sicuro che il Benevento tornerà presto dove merita. Per noi tifosi giallorossi nulla è impossibile. Siete parte del mio cuore, vi faccio il mio in bocca al lupo per la stagione“.

Morte Berlusconi, l’ex giallorosso Inzaghi: “Porterò sempre nel cuore la sua intelligenza”

Morte Berlusconi, l’ex giallorosso Inzaghi: “Porterò sempre nel cuore la sua intelligenza”

Benevento CalcioCalcio

Anche l’ex allenatore del Benevento ha voluto esprimere il suo cordoglio per la morte di Silvio Berlusconi, Presidente di quel Milan che proprio con Filippo Inzaghi in avanti ha dominato in Europa.

Di seguito, quindi, le parole di SuperPippo, affidate al suo profilo Instagram:

Dopo oltre un decennio al suo fianco, sono certo che tra tutte le foto che La ritraggono avrebbe scelto proprio questa.
Porterò per sempre nel cuore la sua intelligenza, la sua capacità di circondarsi sempre di persone valide e perspicaci, la sua esuberanza e la sua fame di vittoria: i segreti del suo successo!
Insieme a Lei abbiamo scritto tante pagine speciali del calcio Italiano e Lei per me rimarrà sempre e solo l’unico, grande Presidente.
Con affetto
Pippo
“.

Foto: Matteo Gribaudi/Image Sport

Serie B, ufficiale la seconda penalizzazione della Reggina: calabresi fuori dai play-off

Serie B, ufficiale la seconda penalizzazione della Reggina: calabresi fuori dai play-off

Calcio

Il Tribunale Federale Nazionale, dopo la penalizzazione del 17 aprile scorso, quest’oggi ha inflitto alla Reggina una nuova penalità.

Il club calabrese, infatti, si è visto sottrarre altri 4 punti oltre ai 3 precedentemente tolti  dopo i rilievi della Covisoc per il mancato pagamento di stipendi ad alcuni tesserati e del mancato versamento delle ritenute Irpef. Inibito 3 mesi, poi, l’amministrazione delegato e rappresentante legale pro tempore della società Paolo Castaldi.

La formazione di Mister Inzaghi, quindi, passa da 46 e 42 punti in classifica, abbandonando l’ottavo posto e la zona play-off e scendendo in quattordicesima posizione.

Questo il comunicato della FIGC in merito alla sentenza odierna: “Il Tribunale Federale Nazionale, presieduto da Roberto Proietti, ha sanzionato la Reggina 1914 (Serie B) con 4 punti di penalizzazione in classifica da scontare nella corrente stagione sportiva, disponendo anche l’inibizione di 3 mesi per l’amministratore delegato e rappresentante legale pro tempore del club Paolo Castaldi. La società, già sanzionata dal TFN con 3 punti di penalizzazione il 17 aprile scorso, era stata deferita per responsabilità propria e responsabilità diretta per una serie di violazioni in materia gestionale ed economica”.

L’11 maggio, davanti la Corte Federale d’Appello, è previsto il ricorso della Reggina. Una settimana dopo, il 18 maggio, verranno discussi i precedenti 3 punti di penalizzazione, ma tale data potrebbe essere anticipata.

Foto: Profilo Facebook Reggina 1914

Handanovic riparte dalla Serie B? Il portiere sloveno è il sogno di un club cadetto

Handanovic riparte dalla Serie B? Il portiere sloveno è il sogno di un club cadetto

Calcio

Samir Handanovic, relegato a secondo portiere dell’Inter dopo l’arrivo quest’estate di Onana e con il contratto in scadenza, rappresenta il sogno della Reggina per la porta.

Il portiere sloveno, classe 1984, potrebbe dunque lasciare la corte di Simone Inzaghi per approdare in Calabria dal fratello dell’attuale tecnico neroazzurro, Filippo Inzaghi, almeno fino al termine della stagione in corso.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, gli amaranto sono alla ricerca di un portiere e i nomi papabili sono Berisha del Torino e Radu, sempre dell’Inter ma ora in prestito alla Cremonese.

La società calabrese, seconda in classifica al termine del girone d’andata, avrebbe messo nel mirino vari giocatori per la sessione di calciomercato ormai alle porte. Tra i nomi, spicca quello di Francesco Forte, attaccante del Benevento corteggiato anche dal Modena.

Foto: Image Sport/Insidefoto