Potenziamento del servizio di trasporto pubblico locale: arriva l’ok della Giunta

Potenziamento del servizio di trasporto pubblico locale: arriva l’ok della Giunta

Politica

La Giunta ha approvato la proposta di potenziamento del servizio di trasporto pubblico locale a servizio dei poli scolastici. “E’ una delibera importante – spiegano il sindaco Clemente Mastella e l’assessore ai Trasporti Luigi Ambrosone perché incrocia due diritti fondamentali, quello allo studio e quello alla mobilità. Affinché la Regione finanzi i maggiori costi derivanti dall’implementazione del servizio, abbiamo predisposto uno studio che tiene in debita considerazione alcuni elementi oggettivi che giustificano l’istanza di potenziamento.

In particolare, abbiamo registrato che il servizio presenta delle carenze nelle fasce orarie 10:00-13:00 e 15:00-18:00, particolarmente funzionali tanto alle esigenze degli studenti universitari che frequentano i poli accademici presenti in città, quanto agli allievi che frequentano i numerosi corsi sportivi, ludici, formativi e specialistici organizzati dagli istituti scolastici. Riteniamo dunque necessario adeguare il servizio alle nuove esigenze. Abbiamo esaminato, in maniera approfondita, l’impatto del prossimo spostamento del terminal extra-urbano, con specifica attenzione ai collegamenti sia con le scuole che con i presidi ospedalieri.

All’esito di quest’articolato approfondimento, la Giunta ha richiesto un maggior fabbisogno chilometrico di 480mila chilometri annui, da sommare all’attuale Piano Linee del Servizio Tpl. Siamo fiduciosi che la Regione Campania supporti questa proposta di rafforzamento del servizio di trasporto pubblico a servizio degli studenti, dei lavoratori e di tutti i cittadini di Benevento e della provincia.”

Abrosone: “Ruota panoramica, ottimo successo di pubblico e benefici per l’economia”

Abrosone: “Ruota panoramica, ottimo successo di pubblico e benefici per l’economia”

Politica

“Circa la vicenda della Ruota panoramica installata a piazza Risorgimento, sento la necessità di precisare che il bilancio di quest’iniziativa è considerato dall’amministrazione ampiamente positivo. Come avevamo preventivato, la valenza turistica di questa proposta privata è pienamente confermata dai numeri che ne attestano l’attrattività e l’appeal: fino al 24 dicembre erano più di seimila i ticket staccati e ad oggi risultano essere più di diecimila”, lo scrive in una nota l’assessore alle Attività Produttive Luigi Ambrosone. “Il volume di affluenza testimonia in maniera evidente che la Ruota panoramica ha potenziato l’offerta turistica e ludico-ricreativa della Città che è esattamente la ratio che sorregge anche i provvedimenti deliberativi adottati dall’Esecutivo guidato dal sindaco Mastella”, prosegue Ambrosone. 

“Chiarisco che nell’applicare uno sgravio percentuale alla società Hsc Event per la tassa di occupazione del suolo pubblico, la Giunta ha esercitato una facoltà normativa pienamente contemplata dalla Legge e dal Regolamento comunale vigente che all’articolo 23 contempla chiaramente riduzioni – e perfino esenzioni- qualora si ravvisino fattori di beneficio e di utilità per la collettività cittadina. Elementi che abbiamo individuato in questo caso specifico, in ragione dell’originalità dell’iniziativa e del potenziale turistico della Grand Roue (la terza più grande d’Italia) che peraltro costituisce anche uno straordinario fattore di promozione della bellezza cittadina, grazie alla possibilità, non comune, di ammirare il paesaggio cittadino da 34 metri di altezza. E infatti tanto i nostri concittadini quanto i visitatori sono accorsi in migliaia per godersi questo particolare spettacolo. La società privata ha mostrato particolare sensibilità offrendo tour gratuiti ai ragazzi con disabilità e a prezzo dimezzato per gli studenti, accolgliendo l’invito che le era stato rivolto dal sindaco Clemente Mastella”. 

“A fronte dei molteplici fattori positivi, apprendiamo di controlli della Polizia Municipale che hanno riscontrato uno sforamento rispetto alla superficie autorizzata. Sono fatti di natura tecnico-gestionale, di nessuna rilevanza politica e mostrano chiaramente come gli iter procedurali e le regole valgano naturalmente per tutti. Infatti, i funzionari e dirigente del Settore Attività produttive, cosi come previsto da ogni procedura autorizzativa,  trasmette la planimetria che ogni società allega alla richiesta di autorizzazione, alla Polizia Municipale che poi risulta deputata ai controlli insieme alla società di riscossione tributi, compiendo e definendo l’iter di accertamento. Pertanto la società di riscossione provvederà al recuperero della somma, nel caso ci fosse non conformità a quanto dichiarato, secondo il perimetro reale e del  previsto procedimento. Ma ciò non inficia la bontà dell’iniziativa: la Ruota ha riscosso un ottimo successo di pubblico e ha incrementato il potenziale di attrazionue della città, a beneficio delle attività commerciali, dell’indotto e di tutta l’economia cittadina”, conclude Ambrosone.

Caso ambulanza in centro storico, Ambrosone: “Passato il segno, procederemo contro mistificazioni” 

Caso ambulanza in centro storico, Ambrosone: “Passato il segno, procederemo contro mistificazioni” 

Politica

“Siamo allibiti dall’assenza di onestà intellettuale e dalla deriva strumentale e condita di falsità raggiunti in questo caso dallo pseudo-comitato di quartiere centro storico che, forse a causa di qualche esponente affetto da palese smania di protagonismo, stavolta ha davvero passato il segno”.

Lo scrive in una nota l’assessore alle Attività Produttive Luigi Ambrosone. “Eravamo abituati a leggere polemiche strumentali sui più disparati argomenti, dettate probabilmente da una smaccata, evidente ostilità politica nei confronti dell’amministrazione, tuttavia, questa volta, riteniamo che si sia andati abbondantemente oltre.

Speculare addirittura sulla salute dei cittadini e sulle forme di accessibilità del soccorso sanitario è inaccettabile: è stato distorto un caso di soccorso in ambulanza nei vicoli del centro storico, offrendo una ricostruzione, ‘da informazioni assunte’, non corrispondente al vero.

Ringraziamo il giornalista che con professionalità e onestà intellettuale ha offerto la ricostruzione veritiera dei fatti. É grave che siano addebitate pubblicamente al Comune responsabilità tanto pesanti, che non ha

Nessun tavolo, né nessuna sedia, né altro arredo commerciale hanno ostruito il soccorso che è stato effettuato nelle forme che il personale sanitario ha ritenuto più opportune. Chiamare in causa responsabilità dell’amministrazione è francamente troppo. Questa condotta che ha stancato tanti cittadini non è più tollerabile.

Il Comune procederà in ogni sede giudiziaria per tutelare la propria immagine e la correttezza del proprio operato contro queste ignobili mistificazioni ed accuse diffamatorie e calunniose”, conclude Ambrosone.

Danni ai vigneti per avversità atmosferiche o calamità naturali: ecco come richiedere il ristoro

Danni ai vigneti per avversità atmosferiche o calamità naturali: ecco come richiedere il ristoro

AttualitàBenevento Città

L’assessore alle Attività Produttive, Luigi Ambrosone, rende noto che con delibera n° 175 del  4 agosto 2023 la Giunta comunale ha approvato lo schema di domanda per la segnalazioni dei danni da avversità atmosferiche o calamità naturali finalizzato ad individuare, controllare e quantificare i danni subiti sul territorio locale dall’elevata e persistente umidità, unitamente al ristagno di acqua nei vigneti, con diffusione di infezioni da peronospora, sia della famiglia peronosporacee sia della famiglia piziacee.

Gli interessati potranno compilare il modulo presente sul sito dell’Ente e farlo pervenire consegnandolo a mano presso Uffici AA. PP. o inviandolo a mezzo Pec all’indirizzo: suap@pec.comunebn.it

Sarà cura dell’Ente inviare le segnalazioni alla Regione Campania affinché vengano attivate le procedure finalizzate a richiedere al Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste l’emissione del decreto di declaratoria per l’annualità 2023 della eccezionale avversità per le piogge del mese di maggio 2023, congiuntamente ai Comuni limitrofi, al fine di consentire agli aventi diritto, l’accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale, come previsto dal D.Lgs. n. 102 del 29/03/2004, ed alla dichiarazione di stato di calamità naturale, come previsto invece dall’art. 1 della legge regionale n. 55/1981.

S. Leucio del Sannio| Linea bus 14 bis, il sindaco Iannace incontra Ambrosone

S. Leucio del Sannio| Linea bus 14 bis, il sindaco Iannace incontra Ambrosone

Politica
Presenti all’incontro anche i tecnici della Trotta Bus.

Con l’obiettivo di rendere operativo un nuovo capolineain via Vigne, della linea bus 14 bis, si è svolto un incontro istituzionale a cui sono intervenuti il sindaco di San Leucio del Sannio Nascenzio Iannace, il presidente del consiglio comunale sanleuciano Luigi Ciullo, l’assessore alla Mobilità di Benevento Luigi Ambrosone e i tecnici della Trotta Bus

Il nuovo capolinea in via Vigne renderebbe molto più agevole per gli utenti sanleuciani, e in particolare per i ragazzi e gli studenti, il servizio di trasporto verso Benevento.

“Ci stiamo prodigando per recepire anche questa importantissima esigenza espressa dai nostri concittadini sanleuciani – commenta il sindaco Iannace -. Ci stiamo impegnando per poter fruire di un servizio di trasporto molto più comodo verso la città capoluogo di provincia.

In rappresentanza dell’Amministrazione comunale di San Leucio del Sannio, intanto, esprimo sentita gratitudine all’assessore Ambrosone e all’azienda Trotta bus, per la loro gentilissima disponibilità”.

Il sindaco Iannace evidenzia che l’attuale capolinea della linea bus 14 bis “è localizzato in contrada Madonna della Salute. Con il nuovo capolinea in via Vigne, che auspichiamo di ottenere in tempi brevi, il servizio si estenderà per altri tre chilometri all’interno del territorio di Benevento, con evidenti vantaggi per l’utenza”.

<strong>Cinque nuovi bus ecologici: oggi taglio del nastro e benedizione</strong>

Cinque nuovi bus ecologici: oggi taglio del nastro e benedizione

AttualitàBenevento Città

Con questi cinque, nuovi autobus che oggi inauguriamo abbiamo raggiunto un tasso di svecchiamento della flotta del trasporto pubblico urbano pari al 90 per cento.

Si tratta di mezzi con tecnologie a bassissimo impatto ambientale e quindi facciamo un ulteriore passo verso la transizione verde e il miglioramento della qualità dell’aria: la nostra amministrazione ha varato una rivoluzione della mobilità in senso ecologico.

Era dal 2003 che non arrivavano nuovi mezzi, poi con noi ne sono arrivati tredici in pochi anni. Faccio appello ai cittadini affinché sviluppino una maggiore sensibilità verso l’utilizzo del mezzo pubblico: a volte è meglio lasciare l’auto in garage e prendere l’autobus, soprattutto se – come a Benevento – sono confortevoli e hanno costi contenuti”, così il sindaco di Benevento Clemente Mastella durante la cerimonia d’inaugurazione dei nuovi cinque autobus che il Comune di Benevento ha concesso in comodato a Trotta Mobility, concessionaria del servizio di trasporto pubblico in città.

“Anche per i dipendenti di Trotta – ha chiosato l’assessore Luigi Ambrosone – si tratta di una rilevante novità: gli autisti, per i quali l’autobus è l’ufficio, il luogo di lavoro, potranno guidare un mezzo moderno e ben climatizzato sia d’estate che d’inverno“. 

Nel corso della cerimonia inaugurale che si è conclusa con il taglio del nastro e con la benedizione del parroco della chiesa dell’Addolorata don Gaetano Ilenge Kilumba, il sindaco Mastella ha concluso ricordando anche che “con questo rinnovamento della flotta e la dislocazione del terminal bus extraurbani alla Stazione centrale porteremo a compimento una strategia di combinazione intelligente del trasporto su gomma di cui beneficeranno i cittadini“.