Nuovo appuntamento itinerante per il codice degli Appalti

Nuovo appuntamento itinerante per il codice degli Appalti

Economia
ANCE Benevento a ad Apice, venerdì 24 novembre, per un nuovo incontro.

È organizzato per il prossimo 24 novembre presso la sede del Comune di Apice il secondo appuntamento itinerante organizzato da ANCE Benevento in merito al codice degli appalti.

L’iniziativa nasce a seguito del percorso avviato da ANCE Benevento nel mese di giungo presso la Provincia di Benevento e proseguito a Settembre in Valle Caudina  al fine di  portare avanti un percorso di collaborazione con le amministrazioni comunali.

“Stiamo promuovendo un modello di collaborazione e confronto  – spiega il presidente Mario Ferraro –  tra stazioni appaltanti ed imprese. Un luogo in cui definire le priorità ed affrontarle congiuntamente. Il nuovo codice degli appalti rappresenta una grande occasione di confronto su cui costruire una rete strutturata di esperti, tecnici referenti delle stazioni appaltanti ed imprese. Solo partendo dal confronto possiamo migliorare continuamente ed in questo percorso le amministrazioni comunali rappresentano un nostro importante interlocutore. Stiamo cominciando ad avere i primi positivi riscontri ma il lavoro che ci attende è ancora lungo e significativo ”

Il nuovo codice degli appalti mette in campo le precondizioni affinchè si possa lavorare con celerità partendo dalla semplificazione delle procedure ed il suo maggiore impatto si realizzerà in Campania dove gli appalti fino a 5 milioni, ossia quelli con le maggiori semplificazioni, rappresentano il 98% del mercato.

L’obiettivo è quello di creare una task force a stretto gomito con le amministrazioni al fine di raggiugere gli standard europei nella realizzazione delle opere. All’incontro parteciperanno i Sindaci dei comuni coinvolti, i Tecnici e le imprese interessate del territorio.”

L’evento vedrà la partecipazione  con il patrocinio e crediti formativi degli ordini degli ingegneri con il Presidente Verlingieri e degli architetti con il Presidente Tomaselli.

Parteciperà come relatore anche il Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per Benevento e Caserta Gennaro Leva

Il Programma dei lavori

Ore 10.30 Registrazione Partecipazione

Ore 10.45: Saluti

Ing. Angelo Pepe – Sindaco di Apice

Arch. Mario Ferraro – Presidente ANCE Benevento

Ing. Ivan Verlingieri – Presidente Ordine Ingegneri Benevento

Arch. Gennaro Leva – Soprintendente Archeologia belle Arti e paesaggio per Benevento e Caserta

Ore 11.45 – Avvio lavori

Intervengono i referenti dello Sportello Legale ANCE Benevento

Avv. Oreste di Giacomo – I motivi di esclusione

Avv- Raffaele Benevento – Aggiudicazioni Sotto – Soglia

Avv. Michela Villanova – Livelli di progettazione  e Appalto integrato

Ing. Francesco Riboldi – Verifica anomalia offerte e perizia di variante

Ore 12.30 – Dibattito e considerazioni con Sindaci, RUP, Uffici Tecnici e Professionisti.

Superbonus. “Si intervenga nella legge di bilancio”: appello della filiera edile

Superbonus. “Si intervenga nella legge di bilancio”: appello della filiera edile

Economia

“Ritorniamo sulla questione della proroga del Superbonus, già richiamata nei nostri ultimi comunicati in quanto in questi giorni l’intera filiera delle costruzioni si è mobilitata sulla questione. Sottolinea il Presidente di ANCE Benevento Mario Ferraro.

Le sigle più rappresentative del settore (Ance, Agci produzione e lavoro, Anaepa Confartigianato, Claai, Cna Costruzioni, Confapi Aniem, Confcooperative lavoro e servizi, Federcostruzioni, Fiae Casartigiani, Legacoop produzione e servizi, Rete Professioni Tecniche, Fillea CGIL, Filca CISL, Feneal Uil) hanno deciso di rilanciare in maniera forte ed univoca il messaggio e l’appello già rappresentato dalle aziende edili relativo alla richiesta di  proroga di qualche mese del Superbonus al fine di consentire la chiusura dei lavori in essere.

Si tratta di un appello che ANCE Benevento ha più volte lanciato – ricorda Mario Ferraro – in quanto si rischia di mettere a repentaglio la sicurezza a causa di una chiusura di lavori frettolosa conseguenza della imminente scadenza del bonus.

La soluzione risiede nella legge di Bilancio che potrebbe risolvere la questione  consentendo di concludere tutte le attività e di garantire il rispetto degli standard  richiesti per le opere edili.

Tale breve proroga sarebbe l’occasione per recuperare i ritardi accumulati a causa dell’aumento dei prezzi delle materie e dell’incertezza della normativa.”

Ferraro a Ferrante: “Raddoppio Telesina fondamentale per l’intero Mezzogiorno”

Ferraro a Ferrante: “Raddoppio Telesina fondamentale per l’intero Mezzogiorno”

Politica

“Il raddoppio della Statale Telesina rappresenta una delle opere di fondamentale importanza non solo per il Sannio ma per l’intero Mezzogiorno”. Spiega Mario Ferraro Presidente di ANCE Benevento

“Ringraziamo il Sottosegretario Ferrante  e tutti coloro che hanno favorito l’iniziativa odierna, segnale tangibile dell’attenzione che il Governo riserva al territorio”, prosegue.

“Per poter fruire dei benefici del raddoppio della Telesina bisogna accelerare la sua realizzazione e sbloccare le procedure incagliate.

In un documento consegnato al sottosegretario, ANCE Benevento ha  evidenziato l’importanza di non tralasciare le opere cosiddette “d’Arti” ossia di collegamento quali ponti, viadotti, ecc, la cui realizzazione viaggia di pari passo con l’intera opera viaria e rispetto ai quali vanno già stanziati fondi per evitare criticità in fase di esecuzione.

“Siamo convinti che la metodologi di lavoro che ci vede collaborare fattivamente sia il primo indispensabile passo verso il raggiungimento di un obiettivo comune”, conclude.

VIDEO – Teoria e Pratica nel Restauro, Ferraro: “Concluso percorso senza precedenti”

VIDEO – Teoria e Pratica nel Restauro, Ferraro: “Concluso percorso senza precedenti”

AttualitàBenevento Città
Questo pomeriggio, presso il Centro Formazione e Sicurezza di Benevento, l’ultimo appuntamento gemmato dal “Cantiere Scuola”.

Con l’appuntamento odierno si conclude il percorso dedicato a “Teoria e Pratica nel Restauro” gemmato dal “Cantiere Scuola” ed orientato a formare maestranze qualificate per il restauro architettonico e a porre le basi sul restauro.

L’iniziativa è stata organizzata da Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, Arcidiocesi di Benevento, ANCE Benevento, Confindustria Benevento, Ordine Architetti e il CFS (Centro Formazione e Sicurezza – ente bilaterale del settore edile) operanti nel territorio della provincia di Benevento.

L’ultimo appuntamento presso il centro di Formazione e sicurezza in via Pacifico  Benevento è stato incentrato sui materiali e sulle tecniche costruttive nell’edilizia storica del restauro.

Puntiamo a tramutare questo progetto in un appuntamento annualespiega Mario Ferraro Presidente di ANCE Benevento. “Abbiamo concluso un percorso importante mettendo in campo una iniziativa senza precedenti. Per la prima volta è stato dedicato un intero mese al tema del restauro considerandone varie aspetti e creando un sistema di interrelazioni tra operatori e professionisti del settore. E’ un segnale importante per un territorio come il nostro in cui il patrimonio artistico e culturale assume un ruolo significativo. Il Restauro è una tecnica di lavorazione che coinvolge aziende e professionisti e che richiede di essere valorizzata anche attraverso una formazione specifica. 

Si tratta però di un settore che richiede professionalità specifiche e competenze non sempre riconosciute. Come ANCE abbiamo sposato e fortemente creduto nel progetto presentando progetti e prodotti dall’alto tasso tecnologico e innovativo, penso alla riproduzione, sia in versione tattile che nella realtà aumentata, della porta in bronzo del Duomo di Benevento o l’utilizzo di Nanomateriali per la conservazione e protezione del patrimonio Architettonico, sia per le facciate che per gli interni. Per noi non si tratta di una iniziativa spot, bensì di un percorso che ha visto per ora solo la fase di start.”.

Il numero uno di Ance anticipa anche la volontà di creare una sinergia con le Catacombe di Napoli, per dar vita a un percorso comune per chi intende visitare San Gennaro, santo che unisce le due comunità.

 “Parlare di restauro vuole dire riferirsi ad un’attività pratica, in cui l’esperienza e le competenze di chi opera rappresentano il presupposto fondamentale per la salvaguardia di un bene”.  Spiega Albano della Porta Presidente CFS. “E’ proprio nella consapevolezza di quanto il bagaglio culturale e la corretta qualificazione delle risorse umane rappresentino gli elementi determinanti per il successo e il buon esito di un intervento di restauro, che il ruolo del CFS diventa chiave in questo percorso. Noi dal canto nostro come ente di formazione proveremo ad inserire questo percorso nell’ambito delle attività patrocinate e finanziate dal nostro ente nazional FORMEDIL, che da sempre è sensibile a questa tematica e con cui abbiamo partecipato quest’anno alla fiera del restauro a Ferrara.”

“L’iniziativa “Teoria e Pratica del restauro”– spiega l’arch. Amata Verdino –  ha rappresentato una tappa significativa nel dibattito sulla conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, storico ed archeologico anche della nostra città. Ideato come attività di divulgazione del “Progetto Cantiere Scuola” nato dalla interazione tra sei soggetti istituzionali, il progetto ha visto nella fase organizzativa l’appoggio e il coinvolgimento di divere Istituzioni ed Enti che ne hanno sposato le motivazioni e condiviso l’ideazione. In fase esecutiva, grazie soprattutto alla presenza di relatori qualificati, la manifestazione ha suscitato interesse e registrato un buon afflusso di pubblico. In qualità di curatori ci riteniamo soddisfatti dei risultati ottenuti in queste 5 giornate e riteniamo che il principale punto di forza della manifestazione sia da ricercare nel format che ha voluto indagare e divulgare criteri e modelli di intervento in materia di conservazione e recupero del patrimonio culturale illustrando un percorso che parte da una fase preliminare teorica (progetto) e si conclude con il momento della pratica in cantiere (esecuzione).”

Ascoltiamo le parole del presidente di Ance Benevento, Mario Ferraro, e della coordinatrice dell’evento, Arch. Amata Verdino, ai microfoni di BeneventoNews24.it.

VIDEO – Convegno “Teoria e pratica del Restauro”, Ferraro (presidente ANCE Benevento): “C’è bisogno di maestranze qualificate”

VIDEO – Convegno “Teoria e pratica del Restauro”, Ferraro (presidente ANCE Benevento): “C’è bisogno di maestranze qualificate”

AttualitàBenevento Città
Ascoltiamo di seguito le parole del presidente di ANCE Benevento, Mario Ferraro, ai microfoni di BeneventoNews24.it nell’intervista realizzata dal direttore, Gerardo De Ioanni, a margine dell’incontro di questa mattina.

Di seguito, invece, il resoconto del convegno tenutosi questa mattina al Centro La Pace.

Questa mattina, presso il Centro La Pace, con il Convegno “Teoria e Pratica del Restauro” prende il via il ciclo di cinque appuntamenti dedicati al restauro e alla valorizzazione del patrimonio artistico – culturale che parte dall’iniziativa “Cantiere scuola” avviata nel 2021 con la sottoscrizione del protocollo di riferimento.

Promotori ed organizzatori dell’iniziativa: Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, Arcidiocesi di Benevento, ANCE Benevento, Confindustria Benevento, Ordine Architetti e il CFS (Centro Formazione e Sicurezza – ente bilaterale del settore edile) operanti nel territorio della provincia di Benevento.

“Crediamo in questo modello che abbina la teoria alla pratica”, spiega Mario Ferraro Presidente di ANCE Benevento.

“Il nostro scopo – prosegue – è quello di approfondire tecnicamente gli aspetti legati al restauro con le visite presso i cantieri che consentiranno di vedere sul campo le singole fasi e le specifiche attività che richiede un intervento di restauro. Cerchiamo di mettere in campo iniziative capaci di costruire valore per l’intera filiera che vede coinvolti professionisti, tecnici, imprese ed istituzioni affinché sia sempre più semplice mettere in atto il processo di conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio.”

L’architetto Gennaro Leva, Soprintendente della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, si è detto, particolarmente soddisfatto del risultato ottenuto, frutto di un lavoro di diversi mesi messo in campo per rispondere all’esigenza concreta  “del fare”.

Sempre per Gennaro Leva bisogna formare una nuova classe di operatori in questo importante segmento collegato al restauro del patrimonio di pregio per evitare di perdere alcune importanti professioni.

L’Arcidiocesi di Benevento è tra i sottoscrittori del protocollo alla base del percorso avviato e,  per Monsignor Felice Accrocca Arcivescovo metropolita di Benevento la priorità è quella di preservare la bellezza del patrimonio di pregio artistico e architettonico in considerazione del fatto che la maggiore consistenza del patrimonio artistico è rappresentato da quello ecclesiastico.

I prossimi appuntamenti sono previsti per il 14, 15, 21 e 28 giugno occasioni per illustrare tutto ciò che gravita intorno alla materia del restauro analizzando numerose problematiche in materia di conservazione, valorizzazione del patrimonio culturale, nonché delle tecniche e dei materiali innovativi che conservano la caratteristica della reversibilità.

Le giornate saranno anche l’occasione di organizzare visite guidate presso cantieri di edifici restaurati o in corso di restauro (rispettivamente Santuario di San Ciriaco di Torre le Nocelle (AV) – Teatro Romano di Benevento – Museo Diocesano/Cattedrale di Benevento), per prendere visione e toccare con mano interventi di recupero e restauro di beni ed immobili di grande valore.