Primato per Paolisi: prima comunità energetica del Sannio

Primato per Paolisi: prima comunità energetica del Sannio

Politica
Il Comune dà la possibilità agli aderenti di partecipare gratuitamente.

È  stata costituita giuridicamente a Paolisi la prima Comunità Energetica con modello public lead della Provincia di Benevento. Un evento significativo ed importante, che ha mostrato la forte volontà del territorio di captare soluzioni che possano consentire uno sviluppo sociale, economico ed ambientale, partendo dalla condivisione di un bene comune, come l’energia.

Il risultato è frutto del lavoro che da oltre un anno l’Amministrazione comunale ha portato avanti insieme al supporto di una giovane startup innovativa beneventana, Koala, molto attenta al tema della condivisione energetica. Durante questi mesi, sono stati diversi gli incontri organizzati, coinvolgendo la popolazione e le imprese del territorio, analizzando le reali risorse esistenti in esso, ascoltando le esigenze locali e costruendo un progetto in grado di valorizzare e supportare una crescita circolare per esso.

Nei prossimi giorni si procederà alla chiusura delle attività propedeutiche, al fine di completare la presentazione del progetto sulle piattaforme del GSE, con lo scopo di accedere al contributo a fondo perduto del 40% previsto per la realizzazione di impianti di produzione da fonte rinnovabile.

Oltre 50 le adesioni pervenute fino ad ora, destinate a crescere in maniera importante già a partire dalle prossime settimane.

La Comunità Energetica Rinnovabile darà l’opportunità anche ai cittadini, privati o imprese, che vorranno partecipare come semplici consumatori (mettendo quindi a disposizione della CER i propri consumi energetici) di beneficiare di una riduzione dei costi energetici compresa tra il 20% ed il 40%. Ulteriori vantaggi vi saranno anche per coloro che si andranno a prefigurare come produttori, decidendo di realizzare nuovi impianti da fonte rinnovabile da mettere a disposizione della comunità.

Il Comune, grazie a un contributo regionale, ha dato la possibilità a tutti gli aderenti di partecipare gratuitamente al progetto, e lo stesso varrà per coloro che decideranno di entrare in un secondo momento.

L’obiettivo, reale e concreto, è rappresentato dalla costruzione di un progetto in grado di democratizzare localmente la realtà di Paolisi e del territorio limitrofo, traguardandola verso una crescente indipendenza energetica a totale vantaggio della popolazione.

Paolisi, Maietta si ricandida a sindaco

Paolisi, Maietta si ricandida a sindaco

Politica

Umberto Maietta, sindaco del Comune di Paolisi, ufficializza la sua candidatura alle prossime elezioni amministrative, in continuità con i traguardi che hanno caratterizzato gli ultimi cinque anni. Sfide, sacrifici e passione: l’Amministrazione Maietta aveva ereditato una pessima gestione economica, finanziaria e politica, ma la visione dell’intera squadra e i principi della buona politica hanno risollevato il Comune di Paolisi.

Migliorie evidenti e conti che (finalmente!) “respirano”. La serietà e la determinazione che hanno concretizzato questo piccolo grande miracolo sannita, rendendo Paolisi un modello su come si possa rimediare agli errori fatti dagli avversari politici dando nuova luce alla vita degli elettori, saranno alla base della prossima agenda politica. Vi sono ancora altri successi da raggiungere insieme alla Comunità. Paolisi ha bisogno del contributo di tutti i cittadini che hanno a cuore questo meraviglioso borgo.

L’Amministrazione Maietta ha sempre agito nell’interesse di tutti, senza far prevalere individualismi. “Già a partire dalle prossime settimane – ha dichiarato Maietta – inizierò a evidenziare, puntualmente, tutte le azioni poste in campo in questi anni. Sarà mia cura illustrare ai cittadini di Paolisi cosa abbiamo ereditato, in che condizioni abbiamo lavorato e quali sono i risultati ottenuti fino a oggi, ma, soprattutto, quali sono le aspettative per la Paolisi del futuro. Io e la mia squadra siamo già al lavoro per pianificare le tante cose da fare. Paolisi avrà un gruppo di amministratori pronti ad affrontare il rinnovato sogno di lavorare al futuro migliore che tutti meritano”.

COMUNICATO STAMPA

Paolisi, commerciante aggredito: identificati e denunciati i responsabili

Paolisi, commerciante aggredito: identificati e denunciati i responsabili

CronacaProvincia

Presieduta dal Prefetto dr. Carlo Torlontano, si è svolta nella mattinata odierna una Riunione Tecnica di Coordinamento Interforze con la partecipazione del Questore dr. Edgardo Giobbi, del Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri col. Enrico Calandro e del Comandante provinciale della Guardia di Finanza col. Eugenio Bua.

Il Consesso ha incentrato i suoi lavori sull’analisi dell’aggressione ai danni di un commerciante registratasi nel Comune di Paolisi nella notte del 2 giugno scorso, i cui responsabili (erano in due ndr) sono stati immediatamente identificati e denunciati dai militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio, che hanno anche tratto in arresto l’autore materiale del ferimento alla gamba sinistra della vittima.

Sebbene dall’analisi dei dati statistici sulla delittuosità non siano emerse criticità sotto il profilo della tenuta dell’ordine e della sicurezza pubblica nel citato Comune, è stata comunque concordata la sensibilizzazione dei servizi di vigilanza e di controllo del territorio interessato.

(Foto Edizione Caserta)

Due accoltellamenti nella notte nel Sannio

Due accoltellamenti nella notte nel Sannio

BeneventoCronaca
Il primo al Rione Libertà di Benevento, il secondo in provincia e precisamente a Paolisi.

Nel Sannio si sono registrati nel corso della notte due accoltellamenti, uno a Benevento città e l’altro a Paolisi.

Il primo ferimento è avvenuto al rione Libertà di Benevento, dove un giovane, tra i 20 e i 30 anni, si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli per farsi medicare una ferita alla schiena.

A Paolisi, invece, durante una furibonda lite, una persona sarebbe stata raggiunta da una coltellata alla gamba. Scattato l’allarme, il malcapitato è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Pio di Benevento.

Non gravi, in entrambi i casi, le condizioni dei feriti. Sull’accaduto indagano le forze dell’ordine. (Ansa)

Benevento, lavoratori Dema bloccano la Statale Appia (FOTO)

Benevento, lavoratori Dema bloccano la Statale Appia (FOTO)

CronacaProvincia

Blocco stradale di circa un’ora della Strada Statale 7 Appia, all’altezza dello svincolo di Paolisi (Benevento), da parte di 150 lavoratori della Cam di Paolisi del Gruppo Dema che protestano contro la decisione del fondo Mediobanca-Bybrook di chiudere le sedi pugliesi e di ridimensionare fortemente quelle campane. 

Ad annunciarlo Antonio Accurso, segretario regionale Uilm Campania. La manifestazione è stata decisa dopo l’assemblea di fabbrica alla quale hanno partecipato i sindacati regionali di Fim Fiom Uilm per discutere delle prospettive della vertenza in atto al ministero delle Imprese e del Made in Italy. 

“L’8 febbraio il tribunale di Napoli si pronuncerà in merito alla richiesta di concordato della società – ha detto Accurso – Non si può ragionare solo con logiche finanziarie e non industriali che porteranno alla disgregazione del gruppo e mettono a rischio tutti i lavoratori e le attività della Dema.

Il Governo e la Regione Campania devono intervenire in queste ore per scongiurare il peggio”, ha concluso il sindacalista. 

L’Autostrada Benevento-Caserta si farà: progetto da oltre un milione e mezzo di euro

L’Autostrada Benevento-Caserta si farà: progetto da oltre un milione e mezzo di euro

AttualitàDalla Regione

Benevento e Caserta collegate da un’autostrada: a breve potrebbe diventare realtà. Dopo circa trent’anni di attese, il fondamentale collegamento autostradale Caserta-Benevento vede finalmente la luce con un bando che avrà ad oggetto il primo lotto dei lavori.

Il ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile (M.I.M.S.), infatti, con nota PEC del 3 gennaio 2023 acquisita al protocollo generale dell’Ente al numero 100/2023, ha comunicato l’Avvio del Dibattito pubblico per la realizzazione del Primo Lotto relativo al collegamento autostradale Caserta-Benevento.

Il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica presentato dall’Anas e che ha determinato l’avvio del dibattito pubblico, consta di 587 elaborati grafici e fascicolati, articolari su 3 alternative progettuali di tracciato, ricadenti nella categoria B – strada extraurbana principale – estendendosi per una lunghezza complessiva di circa 24 km (dalla zona di Marcianise alla territorio di Paolisi).

Delle 3 proposte progettuali analizzate in termini di costi benefici, l’Anas ha evidenziato che il tracciato “tipo 2”, un tracciato totalmente alternativo rispetto all’esiste e che presenta 2 svincoli di connessione con il centro abitato di Santa Maria a Vico, rappresenta la migliore soluzione in termini di inserimento nella rete stradale dell’area, maggiore attrazione del traffico, vantaggio dei costi di realizzazione, per un costo complessivo dell’intervento stimato in 1 miliardo e 647 milioni di euro.

Al fine di inquadrare al meglio la dimensione dell’intervento si evidenzia che l’itinerario “tipo 2” presenta due carreggiate ognuna delle quali caratterizzate da due corsie per ogni senso di marcia. Ogni corsia presenta una larghezza di 3,75 metri, per un totale di 22 metri di larghezza complessiva della sede stradale (con 2,50 metri di spartitraffico interno minimo tra le due carreggiate) con l’alternanza di 12 viadotti in acciaio (per uno sviluppo di circa 10 km di lunghezza) e 4 gallerie (per uno sviluppo di circa 3 km di lunghezza).

L’intervento prevede la formazione di 3 cantieri base e 7 cantieri operativi, stimando circa 1825 giorni naturali consecutivi per la realizzazione dell’intervento, prevedendo l’impiego di 5 squadre di lavoro.

Auto contro fugone: 69enne in codice rosso al San Pio

Auto contro fugone: 69enne in codice rosso al San Pio

CronacaProvincia

Incidente questa mattina nel comune di Paolisi, dove lungo la stradale Appia si sono scontrati un furgone con una Fiat Panda, quest’ultima guidata da un 69enne.

Ad avere la peggio è stato proprio l’uomo alla guida della Panda, il quale è stato prima soccorso dai sanitari del 118 e poi trasportato in codice rosso al San Pio di Benevento. Il conducente del furgone, invece, è stato trasportato al Fatebenefratelli.

Nessuno dei due, fortunatamente, è in pericolo di vita.

Giornata contro la violenza sulle donne, operatori ed educatori di Casa delle Donne impegnati in cinque incontri di sensibilizzazione

Giornata contro la violenza sulle donne, operatori ed educatori di Casa delle Donne impegnati in cinque incontri di sensibilizzazione

AttualitàDalla Provincia

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne di venerdì 25 novembre, la cooperativa sociale di comunità iCare, da sempre impegnata nell’accoglienza, ospitalità ed accompagnamento di donne vittime di violenza, parteciperà a cinque momenti di sensibilizzazione, tre dei quali si svolgeranno proprio nella giornata di domani.

Si comincerà alle ore 15:30 a Paolisi, presso la Villa Comunale Giardini “Gino Strada”, dove un blocco di cemento sarà dipinto di rosso a simboleggiare una panchina rossa. L’iniziativa è promossa dall’assessorato alla Cultura di Paolisi, in collaborazione con la Fondazione Woman For Women.

A “Non una di meno”, titolo dell’iniziativa, l’attrice Ilaria Delli Paoli darà voce alle troppe donne vittime di violenze e tutti potranno leggeranno frasi, pensieri, ricordi per gridare Basta al femminicidio. Per Casa delle Donne interverrà l’operatrice di accoglienza Alessandra Cuozzo, che farà una breve presentazione del progetto.

Per la partecipazione si dovrà indossare un paio di scarpe rosse o, in alternativa, qualunque altro indumento rosso. Verrà, infine, realizzato un albero-opera d’arte condivisa, composta da sacchettini di tulle rosso, contenenti un messaggio amichevole di rivalsa contro l’atto violento subito, a simboleggiare la ferita ricucita.

A Dugenta alle ore 16 saremo presenti con l’avvocato Manuela Zuzolo alla manifestazione #IoRispetto presso il salone dell’Istituto Comprensivo di I° “Leonardo Da Vinci”, organizzata dall’amministrazione comunale e dai volontari del Servizio Civile Universale.

A Sant’Agata de’ Goti, ben due saranno gli appuntamenti dedicati a questa giornata. Alle 16:30 verrà inaugurata una panchina rossa in località Bagnoli, presso piazza San Sebastiano. Per iCare interverrà il presidente della cooperativa don Matteo Prodi.

Al termine della benedizione della panchina da parte del parroco don Andrea Ciervo, le conclusioni saranno affidate alla lettura di frasi di scrittori, poeti, attivisti e giornalisti. Alle 20:45 presso l’Auditorium Ilario Roatta andrà in scena lo spettacolo teatrale “Stai zitta – Storie di non amore”, preparato dall’Associazione Culturale Thàlia Ets. In quest’opera sei donne racconteranno le loro storie, storie di non amore. L’iniziativa è organizzata insieme al Centro Cinofilo “Campo di Rose” con il patrocinio morale del comune di Sant’Agata de’ Goti e la collaborazione della Dance Art Academy.

Al termine dello spettacolo, operatrici ed educatrici di Casa delle Donne daranno una breve testimonianza del servizio che svolgono. Così come saranno, infine, presenti a due attività organizzate da due istituti superiori scolastici: nella mattinata di mercoledì 30 novembre a Castelvenere, presso l’IIS Faicchio-Castelvenere e nella mattinata di venerdì 2 dicembre a Cerreto Sannita, presso il Carafa-Giustiniani. A quest’ultima interverrà anche il vescovo della Diocesi mons. Giuseppe Mazzafaro.

“Minacce  e violenza nei confronti di un pastore”, assolti in Appello padre e figlio

“Minacce e violenza nei confronti di un pastore”, assolti in Appello padre e figlio

CronacaProvincia

Si è tenuto innanzi alla Corte d’Appello di Napoli, il processo a carico di Pietro Cuozzo, di 55 anni, di Paolisi, e di Ettore Cuozzo, di 34 anni, anche lui di Paolisi, imputati di minacce gravi e di esercizio arbitrario delle proprie ragioni, assistiti dall’Avv. Vittorio Fucci.

In particolare i Cuozzo, padre e figlio, usavano minacce e violenza, nei confronti di un pastore, affinché non recintasse un terreno, ubicato in Airola, da utilizzare per il pascolo.

Il Tribunale di Benevento, in primo grado, nel 2016, aveva condannato i Cuozzo ad 1 anno e 6 mesi di reclusione.

La Corte d’Appello di Napoli ha riformato la sentenza del Tribunale di Benevento ed ha assolto Pietro ed Ettore Cuozzo.

Alla scoperta di Paolisi con «I Sentieri delle Emozioni», quattro giorni di eventi nel programma «Sentieri Aperti» in valle Caudina

Alla scoperta di Paolisi con «I Sentieri delle Emozioni», quattro giorni di eventi nel programma «Sentieri Aperti» in valle Caudina

Eventi

Si fa il pieno di arte e musica negli appuntamenti paolisani de «I Sentieri delle Emozioni – Dalla Parte dell’Arte», dal 25 al 28 agosto, terzo ciclo di appuntamenti dell’edizione 2022 del progetto «Sentieri Aperti», promosso dai comuni di Airola, Bonea, Bucciano, Moiano e Paolisi e finanziato dalla Regione Campania (con fondi a valere sul POC Campania 2014/20) e che animerà, fino a settembre, la valle Caudina.

IL PROGRAMMA

Quattro giorni di eventi, alle pendici del Partenio beneventano, vedranno alternarsi nella villa comunale di Paolisi, tutti i pomeriggi a partire dalle 17.00 street art, musica e teatro.

Giovedì 25 agosto alle 17.00 apre l’evento la street art di Naf-Mk (Caterina Ceccarelli e Domenico Tirino) seguita, alle 19.00, dallo spettacolo teatrale itinerante «Passeggiando con Alice» de La Mansarda Teatro dell’Orco ed, alle 21.00, Cloudia in concerto.

Venerdì 26, dopo la street art di Naf-Mk alle 17.00, spazio ancora una volta al teatro con «Le Favole della Saggezza» de I Teatrini ed, alle 21.00, Boomerang Street Band in concerto.

Sabato 27 agosto, alle 17.00 laboratorio di street art per i più piccoli con Naf-Mk ed, alle 21.00, FPM – Formazione Popolare Monouso in concerto.

Si chiude domenica 28 con l’inaugurazione del murales di Naf-Mk alle 21.00 seguita dallo spettacolo «Disintegrazione» di Electroshock Therapy Est (finalisti nella categoria performing art alla Biennale di Venezia 2022) per concludere, alle 23.00, con il dj set globalista di Pier Paolo Polcari degli Almamegretta.

LA PROPOSTA TERRITORIALE

«Abbiamo scelto di convogliare i quattro giorni di “Sentieri Aperti” a Paolisi nella villa comunale (che sarà, tra poco, dedicata a Gino Strada) – spiega Rosanna Gaddi, consigliere comunale con delega alla cultura – dando all’appuntamento paolisano un’identità ben precisa. La commistione delle arti ci permetterà di proporre una programmazione adatta a tutti rendendo viva la cultura e l’arte nel principale luogo di aggregazione sociale del comune».

«Paolisi si apre alla valle Caudina invitando alla riscoperta del principale territorio del Partenio beneventano – commenta il sindaco Umberto Maietta – fatto di percorsi antichi e di una natura in parte ancora incontaminata. La proposta artistica e culturale si integra con il progetto dei “Sentieri Aperti” e lo declina in modo innovativo, guardando a tutte le arti, nessuna esclusa».

Tutte le serate sono svolte in collaborazione con l’associazione Sylvatica APS e con il Forum dei Giovani del Comune di Paolisi e saranno allietate da stand enogastronomici che propongono i prodotti tipici del territorio, artigianato tipico e libri.