Pd, Fioretti: “Da piazza del Popolo di Roma l’inizio di un percorso nuovo”

Pd, Fioretti: “Da piazza del Popolo di Roma l’inizio di un percorso nuovo”

Politica

“Una splendida giornata di democrazia e partecipazione”. Così Floriana Fioretti, capogruppo al Comune di Benevento e componente della Direzione Nazionale del Partito Democratico commenta la manifestazione del Pd tenutasi sabato pomeriggio a Roma. “Eravamo in 50mila, la fotografia di una comunità che si è rimessa in cammino e che con entusiasmo è pronta a lottare per un Paese migliore”.

“Il PD si è ripreso la piazza e insieme alla nostra gente – prosegue l’esponente Dem – abbiamo urlato a gran voce che esiste un’altra Italia. Che vuole battersi per la dignità del lavoro, per contrastare ogni forma di disuguaglianza, per rendere concreto il diritto di tutti a una buona scuola e a una sanità pubblica, per uno sviluppo al passo coi cambiamenti climatici”.

“Inizia il percorso per la costruzione di un’alternativa di governo alle destre – conclude Floriana Fioretti. Percorso che ci vedrà anche nel Sannio  protagonisti, assieme alle altre forze politiche che si riconoscono nel centrosinistra e assieme alle tante realtà civiche disposte a spendersi per il bene della nostra comunità”.

Pd: “Debiti fuori bilancio rappresentano spia malfunzionamento Amministrazione”

Pd: “Debiti fuori bilancio rappresentano spia malfunzionamento Amministrazione”

Politica

Di seguito nota stampa del gruppo del Partito Democratico al Comune di Benevento.

“Il segnale lanciato dagli esponenti della maggioranza che in occasione dell’ultimo Consiglio comunale si sono astenuti sul riconoscimento di ulteriori debiti fuori bilancio rappresenta la spia di un malfunzionamento dell’amministrazione comunale.

Tema serio che meriterebbe un approfondimento altrettanto serio perché parliamo di migliaia e migliaia di euro che potrebbero essere investiti per migliorare la qualità della vita dei beneventani: strade, decoro urbano, welfare. E invece la risposta dell’amministrazione è la solita, quella cioè riservata in passato anche a noi rappresentanti dell’opposizione: si agita lo spettro dei complotti politici e bla bla bla e si evita di discutere il merito delle questioni. Proprio lunedì in Aula, d’altronde, l’amministrazione ha dato ulteriore prova della scarsa considerazione che nutre nei confronti del Consiglio Comunale.

Mai, fino ad ora, avevamo assistito ad una sospensione legata ad aspetti tecnici riguardanti l’argomento in discussione in Consiglio ma riservata ai soli esponenti della maggioranza. Come se il Comune fosse proprietà di una parte politica e non di tutti. Sappiamo, però, che non è servito a nulla. Perché le chiacchiere stanno a zero e la formula “è colpa di quelli di prima” non convince più nessuno dopo oltre sette anni di governo.

Ma non si può nascondere l’evidenza e cioè che sui debiti fuori bilancio le responsabilità sono tutte in campo a chi amministra oggi la Città e che su questa vicenda – come su tante altre – si può  e si deve cambiare passo. Nell’interesse della comunità tutta e non di una parte. Noi operiamo così.

L’auspicio – per tornare all’iniziativa messa in campo dai due consiglieri di maggioranza, e da noi sostenuta anche in commissione – è che non si tratti di un fuoco di paglia ma che davvero stia maturando la consapevolezza che i problemi vanno affrontati a prescindere dalle appartenenze.

Poi certo, ci sarà sempre chi alza la voce, si auto-congela per poi allinearsi al primo diktat calato dall’alto ma quella è un’altra storia. Che poco o nulla toglie alla questione di fondo: cresce lo scontento nei confronti del governo Mastella, anche tra i suoi sostenitori”.

Alloggi Capodimonte, Pd: “Doveroso esprimere vicinanza e solidarietà agli assegnatari”

Alloggi Capodimonte, Pd: “Doveroso esprimere vicinanza e solidarietà agli assegnatari”

Politica

I consiglieri comunali del gruppo del Partito Democratico al Comune di Benevento hanno diffuso una nota stampa esprimendo vicinanza e solidarietà agli assegnatari degli alloggi di Capodimonte.

Doveroso, oggi, esprimere vicinanza e solidarietà agli assegnatari degli alloggi di Capodimonte, nuove vittime della sciatteria e dell’approssimazione che caratterizzano il modus operandi dell’amministrazione comunale di Benevento“.

Per evitare strumentalizzazioni, nell’auspicio potesse giungere presto il lieto fine, non avevamo commentato gli ultimi ritardi registrati sulla consegna delle chiavi, annunciata per dicembre, poi slittata a primavera fino all’ennesimo rinvio, quello intervenuto nelle ultime ore. E adesso restarsene in silenzio non è più possibile. Non dinanzi alla notizia che soltanto ora ci si è resi conto che manca ancora l’esproprio di un terreno per completate correttamente le procedure. Una situazione paradossale, ingiustificabile e mortificante per le famiglie che giustamente chiedono la consegna delle chiavi. La loro rabbia è comprensibile, il comportamento di Acer e Comune no. Né si può risolvere tutto con le solite rassicurazioni o peggio ancora con il continuo gioco allo scaricabarile ‘.

Benevento| Pd, ieri la Direzione provinciale: verso Alleanza Progressista per le elezioni provinciali

Benevento| Pd, ieri la Direzione provinciale: verso Alleanza Progressista per le elezioni provinciali

Politica

Riceviamo a pubblichiamo la seguente nota stampa a firma della Responsabile Comunicazione Federazione Provinciale Pd di Benevento.

“Ieri (14 giugno) – si legge nella nota – abbiamo ripreso le riunioni classiche presso la nostra bella sede con la celebrazione della Direzione Provinciale del Partito Democratico, caratterizzata per la presenza, oltre dei dirigenti PD, anche dei nuovi ingressi rappresentativi del mondo del lavoro, delle associazioni, della cooperazione e della cultura.

Una ripartenza che è anche un rilancio del lavoro, politico ed organizzativo sul territorio.

Sul piano politico, intendiamo convocare il tavolo del Centro Sinistra, allargato alle espressioni del civismo e dell’associazionismo locale, per riprendere e rilanciare l’Alternativa nel governo del territorio. Il Sannio paga da tempo lo scotto di una gestione sterile ed inconcludente.

Prova ne sono, tra gli altri, i fallimentari esempi di (non) gestione dei Cicli dei Rifiuti (ATO) e delle Acque (EIC). I cittadini/utenti Sanniti purtroppo pagano la tariffa sui rifiuti (TARI) più cara della Campania e soffrono le pecche e i costi di un servizio idrico integrato medioevale, a partire dalla città di Benevento, l’unico capoluogo d’Europa ancora privo di depurazione. Il tempo è scaduto, è ora che gli organi preposti commissarino l’Ato e l’Eic della Provincia di Benevento.

Pertanto, quella di un’ampia ed inclusiva Alleanza Progressista, politico-civica, è una necessità storica che si impone anche in vista delle probabili elezioni provinciali del prossimo anno, finalmente ricondotte nelle mani dei Cittadini elettori.

Sul piano organizzativo, invece, abbiamo già avviato un’importante opera di apertura, strutturazione e riconnessione territoriale che porteremo avanti senza lesinare impegno e passione ma rifuggendo la smania dei riflettori”.

Cura del verde, Direzione cittadina e gruppo consiliare Pd: “Intervenire a San Modesto”

Cura del verde, Direzione cittadina e gruppo consiliare Pd: “Intervenire a San Modesto”

Politica

“Bene l’intervento dell’assessore Rosa per la pulizia delle aree verdi nelle zone da noi segnalate. Continueremo a sollecitare iniziative utili a migliorare il decoro della Città e la vivibilità dei luoghi, così come ci è richiesto da tanti cittadini.

In tal senso, l’ultimo sopralluogo lo abbiamo effettuato al rione Libertà, zona San Modesto dove è sotto gli occhi di tutti lo stato di abbandono dell’area.

Occorre pertanto un intervento coordinato e continuativo delle singole autorità preposte alla risoluzione delle problematiche che vanno dalla cura e dalla manutenzione del verde e delle strutture in disuso alle iniziative di sviluppo aggregativo e di associazionismo sociale”. Così la direzione cittadina e il gruppo consiliare Pd Benevento.

Segreteria cittadina PD: “La pratica del “non è colpa mia” non è consentita a chi ricopre la carica di Sindaco della città”

Segreteria cittadina PD: “La pratica del “non è colpa mia” non è consentita a chi ricopre la carica di Sindaco della città”

Politica

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma della segreteria cittadina del Partito Democratico di Benevento.

Ci dispiace davvero dover essere noi a doverglielo ricordare, ma tocca fare presente al sindaco Clemente Mastella che è stato eletto per governare la città di Benevento.

Lui è la figura all’apice di una squadra di governo che, sempre lui, ha messo in piedi. Lui ha la responsabilità dei fallimenti di questa amministrazione: i continui ritardi nella costruzione del depuratore, i cantieri subito bloccati perché si vuol costruire dove non si può costruire, le tabelle portate in consiglio comunale in cui la somma non fa il totale.

Ci sembra corretto che all’interno della squadra di governo e dell’apparato burocratico vengano identificati responsabilità più precise, ma ciò non toglie che tutto è riconducibile sempre e comunque alla massima carica istituzionale; funziona così ovunque, nel pubblico come nel privato.

È il sindaco Mastella che ha la responsabilità di scegliersi i collaboratori e di affidare loro le giuste responsabilità. È il sindaco Mastella che dà gli ordini ai marinai che porteranno la nave a schiantarsi contro l’iceberg.

È inutile che Mastella cerchi di puntare il dito contro funzionari, dirigenti, tecnici della soprintendenza o commissari governativi.

Ad una certa età il sindaco dovrebbe aver ormai imparato che quando si ricoprono ruoli di comando bisogna prendersi delle responsabilità: gli adulti responsabili di solito fanno così.

Benevento, il gruppo Pd: “Nei Cd-Rom sul bilancio file di altri comuni e persino un film”

Benevento, il gruppo Pd: “Nei Cd-Rom sul bilancio file di altri comuni e persino un film”

Politica

Di seguito nota stampa del gruppo del Partito Democratico al Comune di Benevento.

“La superficialità con cui opera questa Amministrazione comunale non si evidenzia soltanto nell’errore di formulazione delle tariffe Tari che ha impedito al Consiglio l’approvazione del piano tariffe.

Anche sulla consegna dei documenti utili ai consiglieri per svolgere il proprio mandato si verificano “incidenti” che segnalano il grado di approssimazione che regna a Palazzo Mosti. In proposito è emblematico quanto accaduto con il materiale in formato elettronico contenuto nei Cd-Rom sul bilancio consuntivo: oltre ai documenti relativi al Comune di Benevento sono presenti quelli relativi al Comune di Pratella (provincia di Caserta)!

Inoltre, probabilmente per allietare il tempo libero dei consiglieri, nel cd è presente anche un film, un vero “Gioiellino”. Magari più utile a un cineforum che a un Consiglio. Ma tant’è… “.

Piazza Cardinal Pacca, Segreteria PD: “Maggioranza mastelliana in preda alla sindrome del Fonzarelli” 

Piazza Cardinal Pacca, Segreteria PD: “Maggioranza mastelliana in preda alla sindrome del Fonzarelli” 

Politica

“Sono mesi che spieghiamo ai consiglieri e agli assessori mastelliani che a piazza Cardinal Pacca non si poteva fare un parcheggio per autobus. Non si poteva fare perché quella piazza era logisticamente troppo delicata e perché sotto all’asfalto si trovava un tesoro archeologico che sarebbe emerso subito.

Solo la settimana scorsa, il vicesindaco De Pierro e il consigliere De Pierro dichiaravano: “Il progetto andrà avanti. Proprio nella giornata odierna comuni riflessioni con la Soprintendenza hanno confermato che non esiste nessun pericolo che il piano progettuale possa subire limitazioni.”

Oggi, invece, i mastelliani ci fanno sapere che il “piano progettuale” ha subito una limitazione e quel parcheggio si costruirà fuori dalle mura della città antica. È un evento lieto per la città e, come abbiamo ribadito ieri mattina durante una conferenza stampa in piazza Cardinal Pacca, siamo contenti che il buonsenso abbia prevalso.

Ci dispiace, invece, leggere una lunga e fumosa nota sempre a firma del duo De Pierro e Picariello in cui, tra le quasi tremila battute usate per non dire nulla, mancano le poche e semplici parole che avrebbero dovuto avere il buon gusto di pronunciare: scusate, abbiamo sbagliato, ma serve comprensione!

La sindrome del “Fonzarelli”, meglio conosciuto come Fonzie, tra i protagonisti della serie di successo Happy Days degli anni ‘70, è una brutta gatta da pelare (tra le caratteristiche più spiccate di Fonzie c’era quella di non riuscire a pronunciare il termine “sbagliare” anche quando aveva torto marcio)”.

Così in una nota stampa la segreteria cittadina del Partito Democratico di Benevento.

Pd, Cacciano: “Celebrata bella pagina di democrazia, Schlein l’onore di rilanciare il partito”

Pd, Cacciano: “Celebrata bella pagina di democrazia, Schlein l’onore di rilanciare il partito”

Politica

“Nella giornata di ieri, 26 febbraio, il PD Sannita ha celebrato una bella pagina di democrazia e partecipazione popolare, atto conclusivo di una lunga vicenda congressuale avviata 3 mesi orsono che ha visto coinvolti militanti, simpatizzanti, iscritti ed infine elettori democratici”, esordisce così il segretario provinciale Dem, Giovanni Cacciano.

“Diecimila cittadini – prosegue -, sfidando anche condizioni meteo poco favorevoli, si sono recati presso gli oltre 50 seggi allestiti su tutto il territorio provinciale per scegliere, con «metodo democratico», il Segretario nazionale del PD. Mi preme anzitutto ringraziare i nostri Militanti che, con passione ed eccezionale impegno, hanno reso possibile tutto ciò.

Grazie ai Segretari di Circolo e ai membri dei Seggi per la dedizione organizzativa messa in campo. Grazie alla commissione provinciale per il congresso per il paziente ed equilibrato lavoro di supervisione territoriale.

I migliori auguri ai tre eletti Sanniti all’Assemblea Nazionale, Italia Valentino, Giuseppe Addabbo ed Antonio Iavarone. Tutti alla prima esperienza in tal senso”.

“Congratulazioni e buon lavoro a Elly Schlein, neo Segretaria Nazionale del Partito Democratico.
A lei l’onore e l’onere di rilanciare il Partito Democratico, condizione essenziale per dare prospettiva politica all’alternativa di governo nel nostro paese. Noi saremo al suo fianco”, conclude Cacciano.

<strong>Pd, Carlo Iannace: “Scelgo Bonaccini per una vera svolta nel Partito Democratico”</strong>

Pd, Carlo Iannace: “Scelgo Bonaccini per una vera svolta nel Partito Democratico”

Politica

Sono convinto che domenica sera avremo Stefano Bonaccini segretario nazionale del Partito Democratico”.

Così Carlo Iannace, ex consigliere regionale e candidato del PD alle scorse politiche nel collegio Uninominale “Sannio-Irpinia”.

Prima di tutto invito le tante mie amiche ed amici ad andare a votare domenica 26 febbraio alle Primarie del PD.

Può votare chiunque – aggiunge Iannace – non solo gli iscritti, ma qualsiasi cittadino che ritiene di poter dare il proprio contributo e spero che ci sia tanta gente domenica ai seggi per una grande festa democratica. 

Io sostengo Bonaccini, lo conosco da diverso tempo, gli ho riparlato ultimamente ed ha l’esperienza e le qualità per guidare questo partito, per unirlo, e per costruire un nuovo centrosinistra con l’obiettivo di tornare tra qualche anno al Governo.

Il PD è il perno del centrosinistra e senza il PD non esiste un’alternativa alla destra”.

Conclude Carlo Iannace:

C’è bisogno di un nuovo Pd davvero popolare che torni fra le persone, che le ascolti e che dia risposte ai tanti problemi che ogni giorno affliggono le persone. C’è bisogno di un Pd che sia guidato da un nuovo gruppo dirigente. Serve una vera svolta nel PD e sono certo che, con Stefano Bonaccini segretario nazionale e con Rosetta D’Amelio segretario regionale, i risultati positivi arriveranno partendo già dai nostri territori”.