Progetti messa in sicurezza territorio, 12 milioni per il Sannio. Matera “Grazie al ministro interno”

Progetti messa in sicurezza territorio, 12 milioni per il Sannio. Matera “Grazie al ministro interno”

Politica

“Desidero ringraziare il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, per questo nuovo attestato di attenzione alle esigenze dei nostri territori”.

Così il Senatore di Fratelli d’Italia Domenico Matera nel commentare il decreto posto in essere nella giornata del 17 Aprile con il quale il Dicastero in questione ha ammesso a finanziamento, per il Sannio, circa 12 milioni di risorse per finanziare la realizzazione di progettualità definitive ed esecutive relativamente ad opere di messa in sicurezza del territorio. Sono 45 i progetti finanziati, per la precisione, a pro di Fragneto l’Abate, San Nazzaro, San Bartolomeo in Galdo, Ginestra degli Schiavoni, Santa Croce del Sannio, Buonalbergo, Circello, Foiano Valfortore, Cerreto Sannita, Reino, Moiano, Pietraroja, Tocco Claudio e Arpaise (tre progetti cadauno).

“Questo Governo sta mettendo a disposizione strumenti ed elementi concreti al fine di incentivare lo sviluppo del Mezzogiorno perseguendo quello che è uno dei principali obiettivi dell’agenda programmatica dell’ottica di limare le distanze tra il nord ed il sud del Paese. Il Sannio ha ricevuto grandissima attenzione – commenta ancora il parlamentare sannita – Ancora una volta si va ad investire con un importante sforzo nell’ottica della messa in sicurezza del territorio con azioni di mitigazione del rischio idrogeologico che sono assolutamente centrali e rilevanti in un contesto territoriale fragile quale è il nostro. Lavorare in termini di prevenzione rappresenta motivo di grande saggezza da parte del Governo.

Similmente va anche rivolto a un plauso ai sindaci ed agli uffici delle varie realtà comunali che, con puntualità e lavoro, hanno saputo cogliere questa importante occasione che consentirà di realizzare, eventualmente, opere a costo zero per i rispettivi bilanci.

Come rappresentante in Senato del territorio sannita continuerò, per quel che mi riguarda, nel mio lavoro di costante interfaccia con la gente e con le Istituzioni alla fine di portare all’attenzione di chi preposto quelle che sono le reali esigenze delle Comunità”

Rubano (Forza Italia): “Pioggia di finanziamenti nel Sannio per la messa in sicurezza”

Rubano (Forza Italia): “Pioggia di finanziamenti nel Sannio per la messa in sicurezza”

Politica

“E’ doveroso registrare e sottolineare un’altra azione positiva del Governo recentemente portata a termine. In tal senso desidero ringraziare gli uffici del Ministero degli Interni guidato da Matteo Piantedosi per aver destinato consistenti risorse per la messa in sicurezza di 39 opere pubbliche distribuite in 13 comuni del nostro territorio.

Il Governo di centro-destra continua ad intervenire generosamente nel Sannio, confermando la propria attenzione per le esigenze territoriali tra le priorità dell’agenda governativa. Stiamo svolgendo un lavoro proficuo, mantenendo un costante dialogo con il territorio determinando fatti concreti”.

Così in una nota a sua firma l’onorevole Francesco Maria Rubano.

Di seguito le opere oggetto del finanziamento:

San Nazzaro: Euro 257.230,00 – area località Supportico interessata da dissesti idrogeologici*via Supportico*progettazione tecnico economica di fattibilità ed esecutiva

Euro 179.966,00- area Belvedere del comune di San Nazzaro interessata dal dissesto idrogeologico*via belvedere*servizio di progettazione tecnico economica di fattibilità ed esecutiva

Euro 192.240,29 – area in località Gianguarriello interessata dal dissesto idrogeologico *via Gianguarriello* servizio di progettazione tecnico economica di fattibilità ed esecutiva

San Bartolomeo In Galdo: Euro 373.591,12- messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico a ridosso del centro abitato versante occidentale località Mulino Pozzo Grande macchio *via Roma* messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico a ridosso del centro abitato

Euro 336.564,83 – messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico a ridosso del centro abitato località Vadoricci *via Roma* messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico a ridosso del centro abitato località Vadoricci

Euro 315.358,60- messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico a ridosso del centro abitato località Monachelle *via Roma* messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico a ridosso del centro abitato località monachelle

Ginestra Degli Schiavoni: Euro 421.510,00 – area piana Sant’Angelo *via Porta Nuova* interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico finalizzati alla messa in sicurezza dell’area piana Sant’Angelo 

Euro 514.496,00 – interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico finalizzati alla messa in sicurezza delle contrade Pilani e Cesi

Euro 463.828,00 – interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico finalizzati alla messa in sicurezza dell’area san martino fino al vallone Sant’Angelo

Santa Croce del Sannio: Euro 95.099,00- progetto di fattibilità tecnico economica dei lavori di sistemazione idraulica e riduzione del rischio idrogeologico del versante sud-est del centro antico *località delle Lame* progetto di fattibilità tecnico economica dei lavori di sistemazione idraulica e riduzione del rischio idrogeologico del versante sud-est del centro antico

Euro 151.133,28 – lavori di sistemazione e messa in sicurezza del dissesto idrogeologico in contrada Cardella *c.da Cardella* manutenzione straordinaria

Euro 305.751,30 – mitigazione del dissesto e messa in sicurezza del territorio e contrade colli Augusti e coste Martinelli *c.de Colli Augusti e coste Martinelli *manutenzione straordinaria

Buonalbergo: Euro 231.213,82 – sistemazione idrogeologico vallone Santo Spirito

Euro 512.911,66 – difesa idrogeologica regimazione acque superficiali

Euro 314.459,51 – sistemazione idrogeologica rione Sant’Janni

Circello: Euro 571.000,00 – sistemazione idrogeologica e messa in sicurezza del territorio in località Montefreddo *loc. Montefreddo* progettazione

Euro 260.000,00 – sistemazione idrogeologica e messa in sicurezza del territorio in località Fontana la guardia – San Biase – portelle progettazione

Euro 201.017,00 – messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico del versante Campanaro *loc. campanaro* progettazione

Foiano Di Val Fortore: Euro 305.000,00 – lavori di miglioramento della stabilità e sicurezza del territorio, interventi su movimenti franosi in atto e relativa regimazione delle acque superficiali del versante sinistro del torrente Zucariello, a ridosso dell’area pip *area pip* progettazione, geologia, indagini, verifica, ecc.

Euro 620.000,00 – lavori di sistemazione idrogeologica a difesa dell’abitato e mitigazione rischio frana in località Argaria e dell’area montagna, con inclusione dei torrenti Pesco Garofalo e San Giovanni *loc. Argaria* progettazione, geologica, indagini, verifica, ecc.

Euro 380.000,00 – lavori di messa in sicurezza del torrente Zucariello, ripristino spondale per stabilizzare movimenti franosi e riqualificazione ambientale *torrente  Cariello* progettazione, geologia, sondaggi, verifica, ecc

Cerreto Sannita: Euro 253.172,50 – lavori di messa in sicurezza e consolidamento idrogeologico in

Località Fontana Gagliardi: Euro 302.446,55 – messa in sicurezza del costone nord del centro storico di cerreto sannita;

Euro 283.689,00 – lavori di messa in sicurezza idrogeologica “strada Vecchia di Guardia” e consolidamento di 2 viadotti nel comune di cerreto sannita

Reino: Euro 310.000,00 – realizzazione di interventi di riassetto idrogeologico e recupero paesaggistico ed ambientale dell’area a valle del centro urbano in destra idraulica del torrente Reinello ed in prossimità del regio tratturo Pescasseroli-Candela *via centro urbano destra

Euro 268.000,00 – interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico e del torrente Reinello a valle del centro abitato *via San Paolo* interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico e del torrente Reinello a valle del centro abitato

Euro 1.378.000,00 – interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, regimentazione dei corsi d’acqua con accumulo della risorsa idrica* via intero comune*interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, regimentazione dei corsi

Moiano: Euro 200.151,26 – eliminazione di pericoli incombenti dovuti al dissesto idrogeologico del vallone vado degli anfratti e del reticolo idrogeologico minore alle località Soglio, Fontanelle, Tre masserie. *località tre Masserie* lavori finalizzati alla eliminazione del rischio

Euro 239.889,73 – mitigazione delle componenti di rischio idraulico e da frana per l’abitato di Moiano capoluogo. *centro abitato di Moiano capoluogo* l’obiettivo dell’intervento è quello di mettere in condizioni di sicurezza l’abitato di Moiano capoluogo

Euro 306.972,19messa in sicurezza dal rischio idrogeologico dell’abitato di Luzzano *centro abitato frazione Luzzano* lavori finalizzati alla eliminazione del rischio idrogeologico dell’abitato della frazione Luzzano del comune di Moiano

Pietraroja:  Euro 189.778,61 – sistemazione del dissesto idrogeologico lungo la strada “Ariola” di collegamento tra il centro abitato di Pietraroja e la contrada Filette con messa in sicurezza delle infrastrutture esistenti *c/da Ariola e c/da Filette* sistemazione del dissesto idrogeologico

Euro 155.114,29 – mitigazione del rischio idrogeologico del torrente Vallantica in prossimità dell’abitato alla contrada Mastramici e messa in sicurezza della rete viaria*c/da Mastramici *mitigazione del rischio idrogeologico del torrente Vallantica in prossimità dell’abitato

Euro 171.634,96 – lavori di messa in sicurezza per dissesto idrogeologico a ridosso delle strade comunali a monte del centro abitato *centro abitato* lavori di messa in sicurezza per dissesto idrogeologico a ridosso delle strade comunali a monte del centro abitato

Tocco Caudio: Euro 38.600,00 – sistemazione idrogeologica e messa in sicurezza viabilita’

Euro 308.148,34 – lavori di mitigazione del rischio idrogeologico del Vallone Bufuni – II tratti

Euro 126.256,80 -lavori di messa in sicurezza del vallone Lotola a rischio idrogeologico nel comune di Tocco Caudio alla contrada Lotola

Arpaise: euro 167.737,07 – lavori di sistemazione idrogeologica dei Valloni Terranova e San Giovanni *Valloni Terranova e San Giovanni* lavori di sistemazione idrogeologica dei valloni Terranova e San Giovanni 

Euro 163.872,83 – lavori di mitigazione del rischio idrogeologico con interventi di messa in sicurezza e consolidamento dell’area in frana alla località Covini del comune di Arpaise (Bn) *Covini* lavori di mitigazione del rischio idrogeologico con interventi di messa in sicurezza

Euro 374.387,10 – lavori di difesa idrogeologica e regimentazione delle acque superficiali delle zone rurali del comune di Arpaise (Bn) *via Varie* interventi di dissesto idrogeologico

Pd Sannio, solidarietà ad Antonio Decaro

Pd Sannio, solidarietà ad Antonio Decaro

Politica

“Il sindaco di Bari – si legge – sta l’onta di una commissione di accesso per verificare l’ipotesi di scioglimento del comune di Bari su una ipotesi di infiltrazione mafiosa che riguarda una consigliera comunale”.

“Il Sindaco Antonio Decaro, esempio di lotta contro i clan mafiosi del suo territorio, che vive sotto scorta da nove anni, sta subendo l’onta di una commissione di accesso per verificare l’ipotesi di scioglimento del comune di Bari su una ipotesi di infiltrazione mafiosa che riguarda una consigliera comunale, eletta nel centro destra, e l’area soste dei parcheggi a pagamento gestita dalla locale azienda dei trasporti.

Il ministro dell’interno, Piantedosi, ha assunto tale iniziativa anche su pressione di diversi parlamentari del centrodestra.

Tutto ciò non è altro che un vile gioco di potere, avviato da un illustre rappresentante del governo Meloni, per colpire una persona perbene, amata e apprezzata, oltre i confini della sua regione.
Un uomo che rappresenta per la destra di governo un imminente pericolo elettorale, quindi un avversario da colpire.

Come donne e uomini del suo partito, anche qui nel Sannio vogliamo gridare forte la nostra vicinanza ad Antonio Decaro, dirgli che gli siamo vicini e lo sosterremo sempre, perché tutte le città meriterebbero un sindaco eccellente come lui”.

Lo dichiarano Rosa Razzano e Giovanni Cacciano, Presidente e Segretario provinciale del Pd, Giovanni Cacciano.

Benevento, il Ministro Piantedosi oggi in città: “Orgoglioso di ciò che ha fatto il Governo sull’immigrazione”

Benevento, il Ministro Piantedosi oggi in città: “Orgoglioso di ciò che ha fatto il Governo sull’immigrazione”

Politica

Giornata beneventana per il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ospite questa mattina al Teatro Romano della kermesse Sud Invest, organizzato dal Consorzio Asi.

Diversi i temi toccati dal Ministro nel corso del suo intervento, tra i quali quello dei flussi migratori: “Sui flussi migratori l’Italia soffre del problema di come si presentano, sono arrivi non prevedibili nelle loro dinamiche, che impongono attenzione circa la pericolosità del transito. Non è il numero complessivo delle persone a preoccupare, ma il fatto che siamo costretti a gestirlo in modo non sempre del tutto prevedibile. Sono orgoglioso di ciò che ha fatto il Governo, insieme ai territori e ai sindaci, con una grande disponibilità da parte della rete dei Comuni.

Noi, finora, abbiamo tenuto seppur tra mille difficoltà. Il Governo ha adottato nei suoi primi due mesi di lavoro un decreto flussi e nei primi dieci mesi un decreto di programmazione triennale di ingressi regolari, sono atti concreti che dimostrano attenzione agli investimenti strutturali.

Faccio presente, infine, che la Commissione europea ha annunciato lo sblocco di risorse che rientrano nell’attività negoziale avviata dall’Italia con l’Europa e che alimenta l’attuazione del memorandum con la Tunisia”.

Presente all’incontro odierno anche il sindaco di Bari e Presidente AnciAntonio Decaro che si è concentrato principalmente sul Pnrr: “Siamo preoccupati rispetto a una situazione in cui il comparto dei Comuni si è sempre dimostrato efficace nella realizzazione di opere pubbliche. I Comuni nel 2019 hanno speso gran parte delle risorse complessive del Paese, siamo una stazione appaltante affidabile. Ci siamo ritrovati cifre incredibili da destinare al Sud Italia, per realizzare interventi di riqualificazione e rigenerazione soprattutto nelle periferie. Questo è il Pnrr e noi sindaci ci siamo messi subito a lavorare per dare risposte concrete, accogliendo i bisogni dei cittadini e portando a casa importanti risultati”.

Secondo Clemente MastellaSindaco di Benevento e Presidente della Commissione per il Mezzogiorno e per le Politiche di Coesione Anci“I consorzi industriali hanno assunto un ruolo notevole nell’architettura istituzionale. In questa fase vivono un momento di gloria e possono svolgere un ruolo attrattivo molto importante. Occorre incoraggiare le iniziative innovative sotto il profilo imprenditoriale eliminando la burocrazia e intervenendo sulle difficoltà oggettive del territorio attraverso infrastrutture adeguate, in linea con lo sviluppo delle aree interne”.

Ringrazio la Ficei, il presidente Antonio Visconti per aver accolto la mia proposta di organizzare il seminario nazionale Sud Invest e il sindaco di Benevento Clemente Mastella per averla sostenuta con fermezza” – ha dichiarato il portavoce nazionale della Ficei e presidente del Consorzio Asi della Provincia di BeneventoLuigi Barone. “Abbiamo avuto circa cento relatori, tra Governo, Parlamentari, rappresentanti delle Regioni e dei Comuni, Associazioni di imprenditori e sindacali, delle università e della giustizia amministrativa e tributaria, che si sono alternati sul palco del Teatro Comunale per discutere sui temi più attuali legati ai Consorzi Industriali, al Pnrr, alle ZES e allo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia”.

Barone ha proseguito, spiegando che “è opportuno rafforzare la sinergia fra pubblico e privato, coinvolgendo le Aree di Sviluppo Industriale al fine di rendere tali enti pubblici economici i soggetti beneficiari dei fondi Pnrr. Urgono, quindi, misure di semplificazione e interventi a supporto delle amministrazioni comunali per favorire lo sblocco dei cantieri e la ‘messa a terra’ delle opere strategiche, a partire dagli investimenti a tutela del territorio e a sostegno della transizione digitale. È dunque impensabile ipotizzare una ZES unica per il Mezzogiorno che andrebbe a confondere le aree metropolitane maggiormente sviluppate con quelle più depresse”.

Dopo il grande successo della kermesse di Benevento, il Presidente Luigi Barone, nel ringraziare e salutare coloro che hanno partecipato a questa prima edizione, ha rinnovato l’appuntamento al prossimo anno per il secondo seminario nazionale Sud Invest 2024, tra Roma e Benevento, per discutere di innovazione, economia, occupazione e Mezzogiorno.