Rischio caduta dall’alto lavoratori: sanzione di 18.000 euro a imprenditore edile

Rischio caduta dall’alto lavoratori: sanzione di 18.000 euro a imprenditore edile

CronacaProvincia
Disposta anche la sospensione dell’attività.

I Carabinieri della Stazione di Solopaca e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento, nel corso degli ordinari controlli finalizzati alla verifica del rispetto della normativa della sicurezza sui luoghi di lavoro nonché al contrasto del lavoro irregolare, nella giornata di ieri, hanno sanzionato un imprenditore edile del luogo per aver commesso diverse violazioni della normativa sulla sicurezza sul lavoro in occasione della realizzazione di un immobile ad uso pubblico.

I militari al termine dell’ispezione hanno riscontrato diverse irregolarità, tra le quali: il rischio di caduta dall’alto dei lavoratori per mancata predisposizione di adeguate protezioni e per aver omesso le misure necessarie ad eliminare o ridurre i rischi elettrici.

All’imprenditore sono state elevate sanzioni per complessivi euro diciottomila, con contestuale sospensione dell’attività.

La sicurezza dei lavoratori e dei luoghi di lavoro, anche nel settore dell’edilizia pubblica e privata, continua ad essere una priorità nell’attività di vigilanza e controllo dei Carabinieri.

San Salvatore Telesino  Pro Loco, Pro-Life: in dono un defibrillatore per la sicurezza di tutti

San Salvatore Telesino  Pro Loco, Pro-Life: in dono un defibrillatore per la sicurezza di tutti

AttualitàDalla Provincia

La Pro Loco di San Salvatore Telesino è lieta di annunciare la donazione di un defibrillatore all’avanguardia alla comunità di San Salvatore Telesino. Questa iniziativa mira a migliorare la sicurezza e la prontezza di fronte a emergenze cardiache improvvise, fornendo alle persone uno strumento fondamentale per salvare vite.

Il defibrillatore di ultima generazione e facile da utilizzare anche per chi non ha esperienza medica, sarà posizionato nei pressi della sede della Pro Loco, rendendolo accessibile a tutti i membri della comunità che si trovano nelle vicinanze del centro storico, tra la Biblioteca, la Chiesa, le attività commerciali e l’Ufficio Postale.

La consegna del defibrillatore da parte del Presidente Egidio Cappella avverrà sabato 9 dicembre, alle ore 16.45, presso la sala conferenze dell’ex Municipio in Largo Plebiscito, alla presenza di Fabio Massimo Leucio Romano, Sindaco di San Salvatore; Renzo Mazzeo, Presidente dell’UNPLI Provincia di Benevento; Dott. Tommaso Cusano, Presidente Federfarma Benevento; Dott. Tommaso Masotta, Medico Chirurgo, Presidente Croce Rossa Italiana – Comitato di San Lorenzello; Dott. Luca Maturo, Medico Chirurgo, Segretario della Pro Loco San Salvatore Telesino; Dott. Antonio Parente, Dirigente Medico UOC Cardiologia Interventistica UTIC – A.O.R.N. San Pio di Benevento, Consigliere Regionale Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri – Sez. Campania; e Dott. Tommaso Pellegrino, Dirigente Medico Chirurgia Generale e Oncologica – Università Policlinico “Federico II” di Napoli, Consigliere Regionale della Campania. Modererà l’incontro Lorena Pacelli, Consigliere della Pro Loco San Salvatore Telesino.

La donazione del defibrillatore sottolinea l’impegno del Direttivo della Pro Loco verso la responsabilità sociale, contribuendo in modo tangibile alla salute e alla sicurezza della comunità in cui opera in nome di una responsabilità condivisa. La donazione di questo defibrillatore è un passo importante verso un ambiente più sicuro e protetto per tutti noi

S. Marco dei Cavoti| Legalità e interconnessioni mediterranee: i Carabinieri incontrano la scuola

S. Marco dei Cavoti| Legalità e interconnessioni mediterranee: i Carabinieri incontrano la scuola

AttualitàDalla Provincia

Questa mattina, nell’ambito degli incontri organizzati per promuovere la cultura della legalità, i carabinieri della compagnia di San Bartolomeo in Galdo e della stazione di San Marco dei Cavoti hanno incontrato gli studenti del liceo classico statale Medi-Livatino di San Marco dei Cavoti in occasione del primo giorno di gemellaggio con il liceo classico statale Pantaleo di Castelvetrano, organizzato nel progetto interconnessioni mediterranee, che prevede un’intensa ed istruttiva settimana per 13 giovani siciliani, ospiti delle famiglie di altrettanti studenti locali, con escursioni e visite a San Marco dei Cavoti, Benevento e Roma.

Ai saluti di benvenuto del sindaco, dott. Angelo Marino e della dirigente dell’istituto scolastico comprensivo Medi-Livatino, prof.ssa Maria Cirocco agli studenti locali ed a quelli ospiti, alla loro dirigente scolastica, prof.ssa Gaetana Barresi ed alle insegnanti che li accompagnano, il comandante della compagnia di San Bartolomeo in Galdo, capitano Gaetano Ragano, ha unito un momento di costruttiva e partecipata riflessione sul tema della legalità e su ogni curiosità espressa dai giovani studenti, che hanno potuto toccare con mano l’Alfa Romeo Giulia, gazzella dei Carabinieri in servizio di pronto intervento e simbolo di sicurezza per tutti i cittadini.

L’incontro odierno fa da cornice a quello di giovedì scorso, in cui i carabinieri hanno parlato di bullismo e cyber-bullismo con studenti e docenti dell’istituto scolastico sammarchese, rispondendo alle loro numerose domande su varie tematiche d’interesse.

Il comando provinciale dei carabinieri di Benevento promuove ogni iniziativa ed occasione d’incontro con le scuole di ogni ordine e grado della provincia al fine di diffondere nelle nuove generazioni la cultura della legalità!

Benevento| Videosorveglianza, il Viminale finanzia 250mila euro per la città di Benevento

Benevento| Videosorveglianza, il Viminale finanzia 250mila euro per la città di Benevento

AttualitàBenevento Città
Il sindaco Mastella: “Maggiore sicurezza in città per contrasto a teppisti e violenti”.

Nell’ambito dei programmi Pon (Programma operativo nazionale) e Poc (Programma operativo comunitario), ambedue finalizzati a promuovere e potenziare la legalità nei contesti urbani, il Comune di Benevento ha ottenuto un finanziamento pari a 250mila euro per l’estensione della rete di videosorveglianza cittadina.

“E’ un importante risultato, perché con queste risorse avremo la possibilità di incrementare gli standard tecnici delle videocamere esistenti ed estendere l’area geografica videosorvegliata.

Ciò consentirà una maggiore efficacia nella necessaria e doverosa azione di contrasto a comportamenti scorretti o peggio ancora criminosi: dalle violazioni del Codice della Strada al teppismo, dalla violenza di strada agli atti delinquenziali di ogni sorta. Aumenta il grado di sicurezza urbana, a vantaggio dei cittadini e dei visitatori della città.

Un passo importante in direzione della Benevento che cresce. Un particolare ringraziamento voglio rivolgere al prefetto Carlo Torlontano e al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica”, commenta il sindaco Mastella dopo il decreto di finanziamento del Viminale.

Benevento, pianificate le misure per la sicurezza durante le festività pasquali: maggiori controlli anche per la movida

Benevento, pianificate le misure per la sicurezza durante le festività pasquali: maggiori controlli anche per la movida

AttualitàBenevento Città

Si è svolta nella mattinata odierna, presieduta dal Prefetto, Dr. Carlo Torlontano, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica alla quale hanno preso parte il Vice Sindaco di Benevento, Avv. Francesco De Pierro, accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale, Col. Fioravante Bosco, il Vice Questore Vicario, Dr.ssa Bianca Lassandro, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Col. Enrico Calandro e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Eugenio Bua.

L’incontro è stato incentrato sulla pianificazione, in vista delle festività pasquali, delle misure finalizzate a garantire la tutela generale dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Nella circostanza, si è convenuto di intensificare i controlli nelle aree di maggiore traffico, agli snodi delle arterie stradali a scorrimento veloce e nelle località dove sono ubicate chiese, santuari, monumenti, musei e luoghi di interesse turistico.

Mirati servizi verranno disposti anche ai fini della prevenzione e del contrasto delle violazioni del codice della strada con l’obiettivo di assicurare la tutela della pubblica e privata incolumità in relazione al prevedibile incremento del traffico veicolare.

Ulteriore impulso sarà, inoltre, riservato alle attività di controllo delle aree di abituale ritrovo dei giovani e degli spazi pubblici più frequentati nonché degli esercizi pubblici e dei locali di intrattenimento, con particolare riferimento al rispetto del divieto di somministrazione di bevande alcoliche a minori.

Nel ringraziare le Forze dell’ordine per l’impegno finora profuso, il Prefetto ha chiesto uno sforzo straordinario per innalzare ulteriormente il livello di attenzione e porre in essere, nei prossimi giorni, un controllo ancora più incisivo del territorio provinciale anche al fine di assicurare il contrasto dei reati predatori, segnatamente nelle aree più sensibili sul piano della sicurezza.

Fatebenefratelli, ritorna il posto di polizia

Fatebenefratelli, ritorna il posto di polizia

AttualitàBenevento Città

“Abbiamo finalmente ottenuto un intervento risolutivo congiunto del Prefetto e del Questore di Benevento, i quali hanno ristabilito le condizioni di sicurezza presso l’ospedale Fatebenefratelli di Benevento re-istiuendo il posto di Polizia inattivo da molti, troppi anni. Parallelamente, è stata istituita una linea telefonica preferenziale per le emergenze di sicurezza, in grado di attivare il pronto intervento delle Forze dell’ Ordine nei casi di necessità.

Ringraziamo dunque il Prefetto e la Questura per questo risultato così importante per la sicurezza e la serenità non solo dei lavoratori e delle lavoratrici, ma anche di tutti gli avventori del Pronto Soccorso, ridiventato un luogo sicuro anche grazie alle battaglie che in questi anni non abbiamo mai smesso di portare avanti”.

Così in una nota congiunta il segretario della Fp Cgil, Domenico Raffa, e il coordinatore della Sanità privata, Pompeo Taddeo.

“In più occasioni – dicono le organizzazioni sindacali – abbiamo denunciato i numerosi episodi di aggressione verificatisi presso il pronto soccorso dell’ Ospedale Fatebenefratelli, dove in alcuni casi si sono sfiorate tragedie evitate solo grazie alla tenacia e alla lucidità degli operatori e alle operatrici in servizio che hanno, in ogni caso, esposto pericolosamente la propria persona agli attacchi ingiustificati e perpetrati al solo scopo di trovare una via di sfogo a quei violenti soggetti, impazienti e incapaci di percepire il lavoro dei sanitari come un servizio erogato a beneficio della collettività, nonostante le migliaia di difficoltà che attraversa il comparto”.

Sicurezza, siglato a Napoli accordo per esercizio congiunto funzioni di Polizia di Napoli e quelle Provinciali di Avellino, Benevento e Caserta

Sicurezza, siglato a Napoli accordo per esercizio congiunto funzioni di Polizia di Napoli e quelle Provinciali di Avellino, Benevento e Caserta

Politica

E’ stato siglato stamani in Napoli un Accordo per l’esercizio congiunto delle attività e delle funzioni della Polizia Metropolitana di Napoli e di quelle Provinciali di Avellino, Benevento e Caserta. L’accordo, che interviene per le indagini in tema di tutela ambientale, è stato firmato dal Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli, dal Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, dai Presidenti delle Province di Avellino, Benevento e Caserta, con l’adesione dei Procuratori della Repubblica e dai Prefetti dei territori interessati.

Nell’articolo 1 del Protocollo d’intesa si legge che le Amministrazioni convengono di aderire alle iniziative ed ai progetti finalizzati all’incremento della sicurezza, percepita ed attuata, in tutti i suoi ambiti, anche attraverso il migliore utilizzo delle risorse umane strumentali disponibili. I Corpi di Polizia delle Province saranno dunque impegnati in azioni di prevenzione, contrasto e repressione degli illeciti perpetrati ai danni dell’ambiente, promuovendo politiche di sicurezza integrate e convergenti, con il coordinamento e l’impulso delle Procure della Repubblica competenti per territorio. Le Amministrazioni sono altresì impegnate a mettere insieme energie e risorse, valorizzando e favorendo l’interscambio di professionalità e risorse umane e strumentali.

A sottoscrivere il Protocollo sono stati il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Gaetano Manfredi, e il Procuratore Generale, Luigi Riello, i Presidenti delle Province di Avellino, Rizieri Buonopane, Benevento, Nino Lombardi, e Caserta, Giorgio Magliocca, dai Procuratori della Repubblica di Avellino, Domenico Airoma, Benevento, Aldo Policastro, di Napoli f.f., Rosa Volpe, Napoli Nord, Maria Antonietta Troncone, Nola f.f., Arturo De Stefano, Santa Maria Capua Vetere f.f., Carmine Renzulli, e di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso, con l’adesione dei Prefetti di Napoli, Claudio Palomba, Avellino, Paola Spena, Benevento, Carlo Torlontano, e Caserta, Giuseppe Castaldo.

Il Presidente della Provincia di Benevento Nino Lombardi ha espresso la propria soddisfazione per l’intesa che, sotto il profilo istituzionale, riconosce ruolo e funzione delle Province per la tutela dell’ambiente. Il Protocollo ha quindi commentato il Presidente costituisce anche testimonianza dell’attenzione e dell’impegno delle Istituzioni per la tutela del territorio e della stessa legalità, rafforzando peraltro la cultura della legalità. 

Sicurezza e riqualificazione della s.p. 112: siglato protocollo d’intesa tra Provincia e Comuni interessati

Sicurezza e riqualificazione della s.p. 112: siglato protocollo d’intesa tra Provincia e Comuni interessati

Politica

Siglato il Protocollo d’intesa tra Provincia di Benevento ed i Comuni di Durazzano e Sant’Agata de’ Goti per gli interventi di messa in sicurezza e riqualificazione della Strada provinciale n. 112.

Il documento, che rientra  nel quadro delle intese raggiunte nei giorni scorsi tra gli enti, è stato siglato dal Presidente della Provincia, Nino Lombardi, e dai Sindaci di Sant’Agata e’ Goti, Salvatore Riccio, e di Durazzano, Alessandro Crisci.

L’arteria 112, che costituisce l’unico percorso che unisce il territorio di Durazzano agli altri Comuni della provincia, presenta una serie di criticità strutturali che rendono problematica almeno in alcuni tratti la percorrenza in sicurezza.

I Comuni di Sant’Agata de’ Goti e Durazzano hanno dunque posto in evidenza la necessità di interventi radicali e la Provincia di Benevento ha convenuto sulla necessità di avviare un’ azione di messa in sicurezza per il miglioramento integrato della viabilità provinciale e comunale di connessione.

Secondo l’intesa, Provincia e i Comuni di Sant’Agata de’ Goti e Durazzano si impegnano a ricercare fonti di finanziamento adeguate alle opere a farsi che saranno individuate con un apposito Tavolo Tecnico per un progetto integrato in un sistema a rete per la fruizione della viabilità su scale territoriali.

“Scuole sicure”, protocollo d’intesa tra Prefettura e comune di Montesarchio

“Scuole sicure”, protocollo d’intesa tra Prefettura e comune di Montesarchio

AttualitàDalla Provincia

Il Prefetto di Benevento dr. Carlo Torlontano e il Sindaco di Montesarchio dr. Francesco Damiano, hanno firmato, questa mattina, presso il Palazzo del Governo, un protocollo di intesa per la prevenzione  e il contrasto allo spaccio  di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici nell’ambito dell’iniziativa “Scuole sicure”, promossa dal Ministero dell’Interno e finanziata  dal “Fondo per la Sicurezza Urbana”.

Il Comune di Montesarchio, individuato tra gli enti potenzialmente destinatari delle risorse del Fondo per l’anno scolastico 2022/2023, aveva presentato lo scorso 30 agosto un elaborato progettuale,  che, valutato  favorevolmente  del Comitato  provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è stato poi accolto dal Ministero dell’Interno, nei limiti del finanziamento previsto, per un importo di circa 13.000 euro.

Con  la sottoscrizione del protocollo la Prefettura e il Comune hanno quindi formalizzato i rispettivi e reciproci impegni per l’attuazione del progetto che prevede il rafforzamento delle attività di controllo e vigilanza nei pressi degli istituti scolastici di secondo grado, con l’utilizzo di telecamere di videosorveglianza ed un’attività di monitoraggio, da parte della Polizia Municipale, in stretto raccordo con le Forze di Polizia.

Presenti alla firma del protocollo il Questore dr. Edgardo Giobbi, il Vice Comandante Provinciale dei Carabinieri col. Gaetano Restelli e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza col. Eugenio Bua.

Calitri | Contrasto al lavoro sommerso: emerse violazioni alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro in un cantiere edile

Calitri | Contrasto al lavoro sommerso: emerse violazioni alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro in un cantiere edile

CronacaRegione

Vigilare sulla sicurezza dei lavoratori costituisce uno dei compiti primari svolti dall’Arma dei Carabinieri, quotidianamente impegnata in un capillare controllo della legalità sui luoghi di lavoro.

Pertanto i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, unitamente al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e in stretta sinergia con i funzionari dei competenti Ispettorati Territoriali del Lavoro, hanno intensificato i controlli in ambito provinciale, effettuando dei servizi straordinari specificamente dedicati alla verifica del settore edile.

Nella circostanza, l’accesso ispettivo ad un cantiere edile di Calitri, effettuato dai Carabinieri della locale Stazione congiuntamente con personale dell’Ispettorato del Lavoro di Avellino, ha portato alla denuncia del titolare dell’impresa: all’esito delle verifiche, sono state rilevate alcune violazioni alle norme del Decreto Legislativo 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

In particolare, sono state riscontrate irregolarità sotto il profilo della formazione e della sottoposizione a sorveglianza sanitaria dei lavoratori e il Piano Operativo di Sicurezza (POS) è risultato privo di una specifica analisi e valutazione dei rischi fisici.

Tali controlli, finalizzati tra l’altro al contrasto del lavoro sommerso, proseguiranno anche nei prossimi giorni nell’intera provincia.