Anteprima edizione estiva Sannio Music Fest: il 19 giugno concerto di Paolo Fresu e Rita Marcotulli

Anteprima edizione estiva Sannio Music Fest: il 19 giugno concerto di Paolo Fresu e Rita Marcotulli

Eventi
Appuntamento per mercoledì 19 giugno, alle ore 21, presso il Teatro Romano di Benevento.

Cresce l’attesa per il Sannio Music Fest versione estate e quindi, per venire incontro alla voglia di buon jazz, gli organizzatori della rassegna cult dell’estate beneventana, nell’attesa di svelare al più presto l’intero cartellone del festival, organizzano per mercoledì 19 giugno un gran concerto al Teatro Romano di Benevento.

Alle ore 21:00, dunque, saliranno sul paco due icone del jazz PAOLO FRESU (tromba, flicorno, effetti) & RITA MARCOTULLI (pianoforte, effetti).

Benché i due artisti si conoscano e si stimino da moltissimo tempo e, benché abbiano spesso incrociato i propri strumenti in diversi progetti, Rita e Paolo non avevano ancora pensato ad un incontro in duo che ha tutte le carte in regola per affascinare e conquistare il grande pubblico. Ovvio che con un tale progetto si giochi “in casa”; ovvio che si giochi sul quale famoso tocco mediterraneo i due sceglieranno, ma resta il fatto che il concerto in questione è, a tutti gli effetti, un concerto da non perdere che ha come protagonisti due grandi interpreti della musica contemporanea.

Ciò che li accomuna è sicuramente la ricerca del bello, dell’arte musicale, ricreata talvolta in maniera semplice, diretta, acustica; talvolta filtrata da un pizzico di elettronica che fa sconfinare il progetto nell’immensa tavolozza dei colori della musica contemporanea. Fresu e Marcotulli hanno  bene in testa la capacità di improvvisare e conquistare territori impensati; hanno bene in testa il jazz che li ha fatti crescere e specialmente tutto ciò che è buona musica. Il loro, quindi, è un incontro fatto di grazia, sensibilità ed emozioni, architettato con sapienza e proposto con stile ed eleganza. Questo è un concerto di quelli che servono alla testa ma da lasciare scendere nel cuore!

Ricordiamo ancora che a breve sarà comunicato il programma completo della rassegna che, anche quest’anno, si terrà a luglio al Teatro Romano di Benevento e, ad agosto, nello splendido borgo di Baselice.

Auto d’epoca al Teatro Romano, divieto di sosta domani in piazza Ponzio Telesino 

Auto d’epoca al Teatro Romano, divieto di sosta domani in piazza Ponzio Telesino 

AttualitàBenevento Città

In occasione della manifestazione ‘Una domenica al Teatro romano in auto d’epoca’, nella giornata di domani, 5 maggio, un’ordinanza ha disposto il divieto di sosta, con rimozione coatta, in piazza Ponzio Telesino dalle ore 08:00 alle ore 14:00.

Dal divieto sono esonerati i veicoli partecipanti alla manifestazione.

Premio Strega, il 5 giugno appuntamento con i 12 finalisti al Teatro Romano

Premio Strega, il 5 giugno appuntamento con i 12 finalisti al Teatro Romano

CulturaEventi

Il sindaco Clemente Mastella, l’assessore alla Cultura del Comune di Benevento, Antonella Tartaglia Polcini, e il coordinatore artistico degli eventi, Renato Giordano, sono lieti di annunciare che anche quest’anno Benevento ospiterà l’evento di annuncio dei finalisti al Premio Strega.

L’incontro con i 12 candidati e la selezione dei finalisti alla LXXVIII edizione del Premio Strega si terrà a Benevento, presso il Teatro Romano, il prossimo 5 giugno alle ore 18:30. L’appuntamento con uno dei momenti più importanti del prestigioso premio letterario d’Italia conferma l’indissolubile legame tra la nostra Città e il Premio Strega, promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, con il sostegno di Roma Capitale e Camera di commercio di Roma, in collaborazione con BPER Banca. 

È scaduto oggi alle ore 12 il termine per presentare i libri alla LXXVIII edizione del Premio Strega, il riconoscimento letterario promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, con il sostegno di Roma Capitale e Camera di Commercio di Roma, in collaborazione con BPER Banca.

Gli Amici della domenica, il nucleo storico della giuria, hanno proposto 82 libri di narrativa in lingua italiana pubblicati tra il 1° marzo 2023 e il 29 febbraio 2024.

Spetta ora al Comitato direttivo – composto da Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Dacia Maraini, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine – il compito di selezionare i dodici titoli ammessi a concorrere.

Il Comitato si riserva inoltre di valutare l’ammissibilità del libro proposto da Laura Massacra, L’ultima spiaggia di Carmen Laterza, autopubblicato tramite Amazon Kindle Direct Publishing.

Venerdì 5 aprile sarà annunciata la dozzina in una conferenza stampa che si terrà presso la Camera di Commercio di Roma nella Sala del Tempio di Vibia Sabina e Adriano.La proclamazione della cinquina finalista si terrà il 5 giugno a Benevento, al Teatro Romano, mentre l’elezione del vincitore si svolgerà il 4 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

A partire da oggi è online il sito del Premio, all’interno del quale è possibile visionare tutti i libri proposti dagli Amici della domenica e le relative motivazioni. Il 21 marzo e il 5 aprile saranno completate rispettivamente le sezioni Premio Strega Poesia e Premio Strega Europeo.

Qui di seguito i nuovi titoli proposti.

  1. Sonia Aggio, Nella stanza dell’imperatore (Fazi), proposto da Simona Cives.
  2. Maria Gabriella Anglani, Efrossini di Lefkada (Edizioni Giuseppe Laterza), proposto da Massimo Gramellini.
  3. Pierdomenico Baccalario, Il grande manca (Il Castoro), proposto da Loredana Lipperini.
  4. Laura Buffoni, Un giorno ti dirò tutto (HarperCollins), proposto da Serena Dandini.
  5. Viola Di Grado, Marabbecca (La nave di Teseo), proposto da Daria Bignardi.
  6. Paolo Di Paolo, Romanzo senza umani (Feltrinelli), proposto da Gianni Amelio.
  7. Vladimir Di Prima, Il buio delle tre (Arkadia), proposto da Saverio Simonelli.
  1. Paola Fabiani, Le cronache di Dora Mattei. La rosa rosso crèmisi (Helicon), proposto da Ignazio R. Marino.
  2. Eleonora Geria, Un senso di te (La Corte Editore), proposto da Giulia Ciarapica.
  3. Fabrizio Guarducci, Eclissi (Lorenzo de Medici Press), proposto da Simonetta Bartolini.
  4. Marco Lodoli, Tanto poco (Einaudi), proposto da Elena Stancanelli.
  5. Marco Mantello, Marie Gulpin (Neri Pozza), proposto da Lorenzo Pavolini.
  6. Michela Marzano, Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa (Rizzoli), proposto da Simonetta Sciandivasci.
  7. Maria Masella, Tunnel (La Corte Editore), proposto da Marcello Ciccaglioni.
  8. Daniela Matronola, In piena luce (Les Flâneurs Edizioni), proposto da Francesca Pansa.
  9. Eleonora Mazzoni, Il cuore è un guazzabuglio. Vita e capolavoro del rivoluzionario Manzoni (Einaudi), proposto da Filippo La Porta.
  10. Raffaele Messina, L’azzurro dentro (Marlin), proposto da Diego De Silva.
  11. Diego Millefoglie, Tutti vivi (Mondadori), proposto da Dario Buzzolan.
  12. Valentina Mira, Dalla stessa parte mi troverai (SEM), proposto da Franco Di Mare.
  13. Paola Musa, Umor vitreo (Arkadia), proposto da Ilaria Catastini.
  14. Fiammetta Palpati, La casa delle orfane bianche (Laurana Editore), proposto da Gioacchino De Chirico.
  15. Andrea Pamparana, Un condominio (Bibliotheka Edizioni), proposto da Angelo Piero Cappello.
  16. Morena Pedriali Errani, Prima che chiudiate gli occhi (Perrone), proposto da Maria Ida Gaeta.
  17. Carmen Pellegrino, Dove la luce (La nave di Teseo), proposto da Gad Lerner.
  18. Antonio Rezza, Il fattaccio (La nave di Teseo), proposto da Aurelio Picca.
  19. Maria Pia Romano, Controluce (Besa Muci), proposto da Maria Cristina Donnarumma.
  20. Alessandra Sarchi, Il ritorno è lontano (Bompiani), proposto da Marco Antonio Bazzocchi.
  21. Raffaele Simone, Jazz Café (La nave di Teseo), proposto da Elisabetta Mondello.
  22. Ezio Sinigaglia, Grave disordine con delitto e fuga (TerraRossa), proposto da Paolo Ruffilli.
  23. Chiara Valerio, Chi dice e chi tace (Sellerio), proposto da Matteo Motolese.
  24. Marcello Veneziani, Vico dei miracoli. Vita oscura e tormentata del più grande pensatore italiano (Rizzoli), proposto da Paolo Mieli.
  25. Marco Vichi, Il ritorno (Guanda), proposto da Gabriele Ametrano.

Ecco l’elenco completo dei libri proposti

  1. Fulvio AbbateLo Stemma (La nave di Teseo), proposto da Sandra Petrignani.
  2. Sonia Aggio, Nella stanza dell’imperatore (Fazi), proposto da Simona Cives.
  3. Fabienne AgliardiAppetricchio (Fazi), proposto da Luca Doninelli.
  4. Giuseppe AloeLe cose di prima (Rubbettino), proposto da Arnaldo Colasanti.
  5. Maria Gabriella Anglani, Efrossini di Lefkada (Edizioni Giuseppe Laterza), proposto da Massimo Gramellini.
  6. Pierdomenico Baccalario, Il grande manca (Il Castoro), proposto da Loredana Lipperini.
  7. Cristina BattoclettiEpigenetica (La nave di Teseo), proposto da Helena Janeczek.
  8. Nicoletta BianconiUn invincibile inverno (Manni), proposto da Cesare Milanese.
  9. Nicola BottiglieriAssalto alla collina (Bertoni), proposto da Natale Antonio Rossi.
  10. Adrián N. BraviAdelaida (Nutrimenti), proposto da Romana Petri.
  11. Paolo BuchignaniLa spilla d’oro. Memorie da un secolo sterminato (Arcadia Edizioni), proposto da Silvana Cirillo.
  12. Franco BuffoniIl Gesuita (FVE), proposto da Antonella Cilento.
  13. Laura Buffoni, Un giorno ti dirò tutto (HarperCollins), proposto da Serena Dandini.
  14. Romolo BugaroI ragazzi di sessant’anni (Einaudi), proposto da Tiziano Scarpa.
  15. Alberto CapittaLa tesina di S.V. (Il Maestrale), proposto da Giuseppe Conte.
  16. Nevio CasadioLe stanze dei giardini segreti (Vallecchi), proposto da Paolo Ferruzzi.
  17. Marco CassardoEravamo immortali (Mondadori), proposto da Marco Missiroli.
  18. Giulio CavalliI mangiafemmine (Fandango Libri), proposto da Lisa Ginzburg.
  19. Filippo D’AngeloLe città e i giorni (nottetempo), proposto da Gianluigi Simonetti.
  20. Antonella Di Fabio, L’omicidio di Valle Giulia (Frilli), proposto da Massimiliano Minerva.
  21. Viola Di Grado, Marabbecca (La nave di Teseo), proposto da Daria Bignardi.
  22. Paolo Di Paolo, Romanzo senza umani (Feltrinelli), proposto da Gianni Amelio.
  23. Donatella Di PietrantonioL’età fragile (Einaudi), proposto da Vittorio Lingiardi.
  24. Vladimir Di Prima, Il buio delle tre (Arkadia), proposto da Saverio Simonelli.
  25. Costanza DiQuattroL’ira di Dio (Baldini+Castoldi), proposto da Roberto Barbolini.
  26. Paola Fabiani, Le cronache di Dora Mattei. La rosa rosso crèmisi (Helicon), proposto da Ignazio R. Marino.
  27. Peppe FioreGli innamorati (Einaudi), proposto da Marco Cassini.
  28. Olga GambariIl nome segreto (Miraggi Edizioni), proposto da Carlo D’Amicis.
  29. Giuseppe GennaIl true crime (Bompiani), proposto da Ferruccio Parazzoli.
  30. Fabio GenovesiOro puro (Mondadori), proposto da Concita De Gregorio.
  31. Eleonora Geria, Un senso di te (La Corte Editore), proposto da Giulia Ciarapica.
  32. Angela GiannitrapaniNella casa accanto (Progedit), proposto da Raffaele Nigro.
  33. Tommaso Giartosio, Autobiogrammatica (minimum fax), proposto da Emanuele Trevi.
  34. Davide GrittaniIl gregge (Alter Ego), proposto da Wanda Marasco.
  35. Fabrizio Guarducci, Eclissi (Lorenzo de Medici Press), proposto da Simonetta Bartolini.
  1. Ginevra LambertiIl pozzo vale più del tempo (Marsilio), proposto da Jonathan Bazzi.
  2. Antonella LattanziCose che non si raccontano (Einaudi), proposto da Valeria Parrella.
  3. Marco Lodoli, Tanto poco (Einaudi), proposto da Elena Stancanelli.
  4. Laura MagniStoria swing intorno a Fernandez (Morellini), proposto da Vito Bruschini.
  5. Francesco MainoI morticani (Italo Svevo), proposto da Maria Teresa Carbone.
  6. Giuseppe Mancusi BaroneLe mie icone (Guida), proposto da Cesare de Seta.
  7. Marco Mantello, Marie Gulpin (Neri Pozza), proposto da Lorenzo Pavolini.
  8. Michela Marzano, Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa (Rizzoli), proposto da Simonetta Sciandivasci.
  9. Maria Masella, Tunnel (La Corte Editore), proposto da Marcello Ciccaglioni.
  10. Daniela Matronola, In piena luce (Les Flâneurs Edizioni), proposto da Francesca Pansa.
  11. Annarosa MatteiLa regina che amava la libertà. Storia di Cristina di Svezia dal Nord Europa alla Roma barocca (Salani), proposto da Mirella Serri.
  12. Eleonora Mazzoni, Il cuore è un guazzabuglio. Vita e capolavoro del rivoluzionario Manzoni (Einaudi), proposto da Filippo La Porta.
  13. Raffaele Messina, L’azzurro dentro (Marlin), proposto da Diego De Silva.
  14. Diego Millefoglie, Tutti vivi (Mondadori), proposto da Dario Buzzolan.
  15. Valentina Mira, Dalla stessa parte mi troverai (SEM), proposto da Franco Di Mare.
  16. Eugenio MurraliMarguerite è stata qui (Neri Pozza), proposto da Aldo Cazzullo.
  17. Paola Musa, Umor vitreo (Arkadia), proposto da Ilaria Catastini.
  18. Stefania NardiniL’ultimo treno da Kiev (Les Flâneurs Edizioni), proposto da Gianni Maritati.
  19. Fiammetta Palpati, La casa delle orfane bianche (Laurana Editore), proposto da Gioacchino De Chirico.
  20. Andrea Pamparana, Un condominio (Bibliotheka Edizioni), proposto da Angelo Piero Cappello.
  21. Melissa PanarelloStoria dei miei soldi (Bompiani), proposto da Nadia Terranova.
  22. Morena Pedriali Errani, Prima che chiudiate gli occhi (Perrone), proposto da Maria Ida Gaeta.
  23. Enrico PellegriniInfinito (La nave di Teseo), proposto da Furio Colombo.
  24. Carmen Pellegrino, Dove la luce (La nave di Teseo), proposto da Gad Lerner.
  25. Andrea PivaLa ragazza eterna (Bompiani), proposto da Nicola Lagioia.
  26. Christian Raimo e Alessandro ColtréWilly. Una storia di ragazzi. Il delitto di Colleferro: inchiesta su un massacro (Rizzoli), proposto da Martina Testa.
  27. Antonio Rezza, Il fattaccio (La nave di Teseo), proposto da Aurelio Picca.
  28. Luca RicciGotico rosa (La nave di Teseo), proposto da Massimo Onofri.
  29. Daniele RielliIl fuoco invisibile. Storia umana di un disastro naturale (Rizzoli), proposto da Antonio Pascale.
  30. Alberto RivaUltima estate a Roccamare (Neri Pozza), proposto da Giorgio Montefoschi.
  31. Raffaella RomagnoloAggiustare l’universo (Mondadori), proposto da Lia Levi.
  32. Maria Pia Romano, Controluce (Besa Muci), proposto da Maria Cristina Donnarumma.
  33. Marco RossariL’ombra del vulcano (Einaudi), proposto da Claudia Durastanti.
  1. Ilaria RossettiLa fabbrica delle ragazze (Bompiani), proposto da Paolo Petroni.
  2. Evelina SantangeloIl sentimento del mare (Einaudi), proposto da Marcello Fois.
  3. Alessandra Sarchi, Il ritorno è lontano (Bompiani), proposto da Marco Antonio Bazzocchi.
  4. Eduardo SavareseLe Madri della Sapienza (Wojtek), proposto da Riccardo Cavallero.
  5. Gennaro SerioLudmilla e il corvo (L’orma), proposto da Giuseppe Lupo.
  6. Raffaele Simone, Jazz Café (La nave di Teseo), proposto da Elisabetta Mondello.
  7. Ezio Sinigaglia, Grave disordine con delitto e fuga (TerraRossa), proposto da Paolo Ruffilli.
  8. Piero TrelliniR4. Da Billancourt a Via Caetani (Mondadori), proposto da Francesco Caringella.
  9. Chiara Valerio, Chi dice e chi tace (Sellerio), proposto da Matteo Motolese.
  10. Marcello Veneziani, Vico dei miracoli. Vita oscura e tormentata del più grande pensatore italiano (Rizzoli), proposto da Paolo Mieli.
  11. Marco Vichi, Il ritorno (Guanda), proposto da Gabriele Ametrano.
  12. Dario VoltoliniInvernale (La nave di Teseo), proposto da Sandro Veronesi.
  13. Paolo ZardiLa meccanica dei corpi (Neo Edizioni), proposto da Marco Zapparoli.
  14. Mirko Zilahy, Nostra signora delle nuvole (HarperCollins), proposto da Roberto Ippolito.
Benevento, al Teatro Romano si festeggia San  Valentino

Benevento, al Teatro Romano si festeggia San Valentino

AttualitàBenevento Città

Mercoledì 14 febbraio si festeggia San Valentino, un giorno secondo la tradizione dedicato all’amore, agli innamorati. Le origini della festa si intrecciano alla tradizione pagana e, soprattutto, a quella romana, ma poi la sua storia è stata in parte riscritta, fino ad essere inserita nel calendario nel modo in cui oggi tutti conosciamo: la festa degli innamorati.

L’Area Archeologica del Teatro Romano, in collaborazione con il Liceo Scientifico Statale G. Rummo di Benevento, per l’occasione, mercoledì 14 febbraio dalle ore 10,00 alle ore 12,00, nella suggestiva cornice del Teatro beneventano, propongono la narrazione teatralizzata di antichi miti greci, la declamazione di poesie di Catullo in latino e in traduzione, nonché la lettura di testi di autori del mondo classico sul tema dell’amore.

Nel giorno degli innamorati parlare d’amore è la cosa più bella che si possa fare e poi, mutuando Benigni: Ci dobbiamo affrettare. / Affrettiamoci ad amare. / Noi amiamo sempre troppo poco e troppo tardi. / Affrettiamoci ad amare. La partecipazione è compresa nel biglietto di ingresso al museo.

Grande successo dell’anteprima di ‘XCorrere la Storia’

Grande successo dell’anteprima di ‘XCorrere la Storia’

AttualitàBenevento Città

Pepe (UsAcli): “Sport e cultura un connubio perfetto”.

“E’ stata davvero una splendida e suggestiva serata quella che si è svolta poche sere fa nel magnifico scenario del Teatro Romano di Benevento nel corso dell’anteprima di ‘Xcorrere la storia’ con brindisi, spettacoli e show a cura delle Asd affiliate all’UsAcli di Benevento”.

Così Alessandro Pepe, presidente UsAcli Benevento, commenta  l’anteprima di ‘XCorrere la storia’ che ha avuto appunto il patrocinio dell’ente di promozione sportiva, in collaborazione con la Proloco Samniun e con il patrocinio del Comune di Benevento e della Provincia di Benevento.

Non solo spettacoli sportivi ma anche musicali con il tributo a Renato Carosone. Originariamente questo evento doveva svolgersi a Piazza Roma in occasione della manifestazione podistica saltata poi per l’indisponibilità dello spazio antistante all’Arco di Traiano.

“Un grazie particolare – commenta ancora Pepe – va a tutti gli addetti ai lavori per l’instancabile lavoro svolto, in particolar modo a Gianfranco Pacchiano dell’ASD Podismo Benevento e poi al Presidente della Proloco Samnium Pino Petito. Un grazie anche alle istituzioni presenti, il Comune e la Provincia di Benevento, e naturalmente alla direzione del Teatro Romano, con in testa il professore Ferdinando Creta sempre disponibile a concedere una location davvero unica.

Ed infatti – conclude Alessandro Pepe – credo che in futuro faremo alte manifestazioni all’interno del Teatro Romano perchè cultura e sport sono un connubio perfetto. E i nostri eventi potranno essere un’occasione per vivere una giornata all’insegna della cultura, dello sport e del divertimento, unendo la passione per lo sport alla scoperta delle bellezze culturali del nostro territorio. Ecco, bisogna fare sinergia tra l’offerta culturale e quella sportiva. Noi, come UsAcli, ci saremo sempre”! 

VIDEO – Venerdì 22 settembre ‘Aspettando Xcorrere la Storia’ con il tributo a Carosone

VIDEO – Venerdì 22 settembre ‘Aspettando Xcorrere la Storia’ con il tributo a Carosone

AttualitàBenevento Città

Venerdì 22 settembre presso il meraviglioso e suggestivo Teatro Romano di Benevento, nell’ambito di ‘Aspettando Xcorrere la Storia’, ci saranno diverse attività, anche sportive, svolte da Asd affiliate all’UsAcli di Benevento e che termineranno con il concerto Tributo al Maestro Renato Carosone “Tu vuo’ fa l’americano”.

Nel corso della serata ci saranno anche visite guidate nel bellissimo Teatro Romano.

“Quest’anno abbiamo pensato di fare un’anteprima di ‘Xcorrere la Storia’ nel meraviglioso Teatro Romano coinvolgendo le diverse Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate con noi per mettere in evidenza che sport e cultura camminano sempre insieme”. Così Alessandro Pepe presidente dell’UsAcli di Benevento.

Ascoltiamo l’intervista a Ferdinando Creta dell’Area Archeologica del Teatro Romano.

Venerdì 22 settembre ‘Aspettando Xcorrere la Storia’ con il tributo a Carosone e la visita al Teatro Romano

Venerdì 22 settembre ‘Aspettando Xcorrere la Storia’ con il tributo a Carosone e la visita al Teatro Romano

AttualitàBenevento Città

Venerdì 22 settembre presso il meraviglioso e suggestivo Teatro Romano di Benevento, nell’ambito di ‘Aspettando Xcorrere la Storia’, ci saranno diverse attività, anche sportive, svolte da Asd affiliate all’UsAcli di Benevento e che termineranno con il concerto Tributo al Maestro Renato Carosone “Tu vuo’ fa l’americano”. Nel corso della serata ci saranno anche visite guidate nel bellissimo Teatro Romano.

“Quest’anno abbiamo pensato di fare un’anteprima di ‘Xcorrere la Storia’ nel meraviglioso Teatro Romano coinvolgendo le diverse Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate con noi per mettere in evidenza che sport e cultura camminano sempre insieme”. Così Alessandro Pepe presidente dell’UsAcli di Benevento.

“E poi sabato 23 settembre alle ore 20.30 la manifestazione podistica, organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Podismo Benevento, che attraverserà i maggiori punti di interesse storici cittadini su un percorso lungo 10 km: dal teatro Romano alla chiesa di Santa Sofia, passando per i caratteristici vicoli in un’atmosfera unica e suggestiva che culminerà con l’arrivo all’Arco di Traiano.

Questo evento sportivo e culturale – conclude Pepe – è una grande occasione per contribuire alla promozione e diffusione del patrimonio culturale e storico di Benevento e sono convinto che anche stavolta, sia all’anteprima del 22 sera che alla corsa del 23 sera, avremo moltissimi appassionati di podismo. Vi aspettiamo numerosi”.

VIDEO – Unifortunato, ieri Graduation Day per 300 laureati

VIDEO – Unifortunato, ieri Graduation Day per 300 laureati

AttualitàBenevento Città
Consegnato anche il Premio Traiano al giornalista Ferruccio De Bortoli.

Grande successo anche quest’anno per il  “Graduation Day 2023”, cerimonia organizzata dall’UniFortunato e dalla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici internazionale nella splendida cornice del  Teatro Romano di Benevento, dedicata alla consegna delle pergamene ai neo laureati provenienti da tutta Italia e degli attestati di abilitazione alla professione di psicologo per i laureati  Unifortunato che hanno superato il tirocinio obbligatorio e la prova valutativa, e per la  IV  edizione del Premio Traiano conferito al giornalista Ferruccio De Bortoli.

“E’ una grande soddisfazione aver portato a compimento un’opera educativa con  circa 300  laureati che hanno vissuto l’emozione di questo grande evento – ha dichiarato il Magnifico Rettore dell’UniFortunato Giuseppe Acocella.

Noi non procediamo soltanto nella direzione della  trasmissione del sapere e delle conoscenze, ma anche in quella della qualificazione professionale che ci viene riconosciuta da tempo.

Gli studenti che hanno ricevuto la pergamena che sancisce con il valore legale del titolo di studio il loro ingresso nel mondo del lavoro, testimoniano gli ottimi risultati raggiunti in breve tempo  dall’ Università telematica più a Sud del sistema universitario italiano.

Abbiamo ritenuto – ha proseguito il Rettore Acocella – che fosse questa l’occasione per congiungere la quarta  edizione del Premio Traiano, importante riconoscimento culturale che nasce su iniziativa del Centro di ricerca e applicazione tecnologica sul patrimonio culturale dell’Università Giustino Fortunato con  l’obiettivo di valorizzare chi si distingue nelle attività di diffusione della cultura, assegnato quest’anno al giornalista  Ferruccio de Bortoli già direttore del Corriere della Sera e de Il Sole 24 Ore.

“Per me è un onore  essere a Benevento, ospite dell’UniFortunato che mi ha voluto conferire  il  Premio Traiano – ha dichiarato il direttore Ferruccio De Bortoli nel suo intervento rivolto alla folta platea del al Teatro Romano. Ho avuto modo di verificare la qualità di questo giovane Ateneo che si sta facendo apprezzare per quanto di buono sta producendo. Questo è un giorno di festa non solo per il capoluogo sannita, ma anche per tutto il Paese. Purtroppo siamo la Nazione che fa registrare il minor numero di laureati, pochi giovani ed ognuno di loro con  una responsabilità maggiore rispetto ai propri padri. Da questo punto di vista l’UniFortunato lancia un messaggio di speranza a tutta la comunità. Questa Università ha i requisiti essenziali per poter fare altrettanto bene nei prossimi anni.

Alla cerimonia, presentata dal giornalista Alfredo Salzano, sono intervenuti anche il Sindaco di Benevento Clemente Mastella ed il Senatore Domenico Matera che hanno avuto parole di elogio per l’ottima organizzazione dell’evento e per quanto in questi anni ha prodotto l’Università Giustino Fortunato, apprezzata per la qualità accademica su tutto il territorio nazionale.

Ad introdurre la serata e a coordinare la consegna delle pergamene ai neo dottori dell’UniFortunato e della Scuola Superiore di Mediatori linguistici internazionale di Benevento è stato il prof. Paolo Palumbo, Delegato del Rettore per le attività di orientamento e placement – Vicario della SSMl di Benevento.

Nel corso della cerimonia sono intervenuti  anche il dott. Hosny Dennis Yasser – laureato in Scienze e Tecnologie dei trasporti all’UniFortunato e la dott.ssa Miriam Lemmo – Laureata alla SSML di Benevento.

Ad impreziosire la serata il Corpo di ballo del Centro studi di Carmen Castiello con coreografie di Sara Scuderi, primo ballerino Mirko Melandri e alla tammorra Carlo Corso.

Un ringraziamento particolare   alla  Direzione dell’Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento, all’Istituto “Le Streghe” di Benevento e all’Unione delle Pro Loco d’Italia di Benevento.

Unifortunato, domani il Premio Traiano a Ferruccio De Bortoli

Unifortunato, domani il Premio Traiano a Ferruccio De Bortoli

AttualitàBenevento Città
Graduation Day al Teatro Romano per gli studenti Unifortunato.

Venerdì 15 settembre alle ore 17.00, nella splendida cornice del Teatro Romano di Benevento, il Dott. Ferruccio de Bortoli, già Direttore del Corriere della Sera e  de Il Sole 24Ore, riceverà il Premio Traiano 2023. 

Si tratta di un importante riconoscimento che nasce su iniziativa del Centro di ricerca e applicazione tecnologica sul patrimonio culturale dell’Università Giustino Fortunato, che ha l’obiettivo di celebrare l’impegno di uomini e donne che si distinguono nelle attività di diffusione della cultura.

Nel corso della cerimonia saranno anche consegnate le pergamene ai laureati Unifortunato e SSML dell’anno 2022, provenienti da tutta Italia e gli attestati di abilitazione alla professione di psicologo per i laureati Unifortunato che hanno superato il tirocinio obbligatorio e la prova valutativa. 

La manifestazione è aperta a tutti. 

Si ringraziano per la collaborazione e la disponibilità l’Area Archeologica del Teatro Romano, il Centro Studi Danza di Carmen Castiello, l’Istituto “Le Streghe” di Benevento e l’Unione delle Pro Loco d’Italia di Benevento.

Notte al Museo del Sannio, aperte le prenotazioni

Notte al Museo del Sannio, aperte le prenotazioni

Cultura

L’Organizzazione del Festival “Benevento Città Spettacolo” informa che sono aperte le prenotazioni per le visite guidate gratuite che si terranno presso il Museo del Sannio il 26 agosto, inserite nel programma “Notte ai Musei” nell’ambito del Cartellone eventi del Festival.

Le visite si terranno presso il Museo del Sannio in quattro turni: 23:00 – 23:30 – 00:00 – 00:30.

Le prenotazioni possono essere effettuate inviando una mail a info@cittaspettacolo.it, specificando
in oggetto “Prenotazione Notte ai Musei – Museo del Sannio”.

Nella richiesta di prenotazione è necessario indicare quanto segue:
• – Numero di partecipanti
• – Giorno ed orario richiesta turno
• – Nome e Cognome dei visitatori
• – Recapiti e-mail e telefonico

I richiedenti saranno contattati telefonicamente e/o a mezzo mail da parte dello staff del Festival per la conferma di prenotazione.