Settimana della Croce Rossa: il messaggio del sindaco di Telese Terme

Settimana della Croce Rossa: il messaggio del sindaco di Telese Terme

AttualitàDalla Provincia

Era il 24 giugno 1859, quando nella mente di Henry Dunant prese forma l’idea della Croce Rossa. Di lì a pochi anni, Dunant darà vita alla prima cellula di quello che sarà il Comitato Internazionale della Croce Rossa e il, 22 agosto 1864, 12 Nazioni firmeranno la prima Convenzione di Ginevra, fondamento dell’attività della Croce Rossa.

Intanto in Italia, il 15 giugno 1864 viene fondata a Milano la Croce Rossa Italiana, col nome di “Comitato dell’Associazione Italiana per il soccorso ai feriti ed ai malati in guerra”, sotto la presidenza del dottor Cesare Castiglioni.

Da allora sono passati 160 anni, la storia della Croce Rossa Italiana si è intrecciata con la storia d’Italia: nei momenti belli, nei grandi eventi, nei disastri che hanno interessato la Nazione ma anche – e soprattutto – le singole realtà locali. Oggi la Croce Rossa Italiana è parte integrante delle comunità locali nel sostegno ai più vulnerabili, opera per formare la cittadinanza in numerosi campi e con l’obiettivo di essere più resilienti e abbattere le discriminazioni, è ausiliaria dei pubblici poteri, opera in progetti all’estero, è parte del sistema nazionale di risposta alle emergenze.

Grazie al suo personale, ai suoi ideali, principi e valori, alla vocazione ad una azione umanitaria competente, neutrale, indipendente, è una risorsa per l’Italia.

Dal 4 all’11 maggio ricorre la Settimana della Croce Rossa ed è prevista la consegna e l’esposizione della bandiera dell’Associazione di Volontariato più grande del mondo al di fuori degli edifici comunali di tutta Italia. 

Telese Terme non è da meno con il Comitato CRI di Telese Terme nella figura del Presidente dott. Nino Fiorillo e del Consigliere Giovane Luca Martusciello che consegnano la bandiera al Sindaco dott. Giovanni Caporaso ed al Comandante della locale stazione di Polizia Municipale Cap. Pasquale Mario Di Mezza.

“La forza del volontariato, del servizio e dell’amore verso il prossimo è quella che, in un certo senso, decide il nostro destino – dichiara il sindaco di Telese Giovanni Caporaso -. Dunque sono grato alla Croce Rossa Italiana per la immensa opera di sostegno che mette in campo fin dalla sua fondazione, a tutti i livelli.

Anche qui a Telese l’associazione ha sempre fatto vedere e sentire la sua presenza, attiva, fondamentale, in ogni iniziativa in cui è stata coinvolta. La generosità e la preparazione di questi volontari sono una luce, un segno di speranza per tutti noi”. 

Valle Telesina, ampliati i controlli dei Carabinieri

Valle Telesina, ampliati i controlli dei Carabinieri

CronacaDalla Provincia

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita hanno effettuato un capillare controllo del territorio in tutti i ventuno Comuni di competenza, alcuni dei quali a ridosso delle Province di Caserta e Campobasso,  con lo scopo di prevenire principalmente i furti presso gli esercizi commerciali ed in abitazione nonché gli incidenti stradali, impiegando 21 pattuglie che hanno identificato complessivamente 173 soggetti, tra i quali alcuni già noti alle Forze dell’Ordinee controllato 133 veicoli.

I militari, oltre a pattugliare le aree più isolate e vulnerabili ai furti, hanno eseguito anche svariate perquisizioni personali e veicolari alla ricerca di strumenti di effrazione, armi e sostanze stupefacenti, lungo le arterie principali che attraversano il territorio.

Sono stati sanzionati quattro conducenti trovati alla guida dei propri veicoli già sottoposti a fermo fiscale ed altri quattro per la mancanza di copertura assicurativa, con contestuale sequestro dei mezzi. Altri sono stati sanzionati per la patente di guida scaduta di validità, mancato uso delle cinture di sicurezza ed uso del telefono cellulare alla guida, causa principale degli incidenti stradali per distrazione, per un ammontare complessivo di circa € 13.500.

In Amorosi, un motociclista della provincia di Caserta è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish e pertanto segnalato alla competente autorità per uso personale di sostanze stupefacenti. 

Continua incessante l’attività preventiva e di controllo del territorio, ma gli stessi militari ricordano ai cittadini che è gradita e necessaria la loro collaborazione nel segnalare al “112” persone e veicoli sospetti.

Rapina ai danni di una commerciante, obbligo di dimora per tre 20enni della Valle Telesina

Rapina ai danni di una commerciante, obbligo di dimora per tre 20enni della Valle Telesina

CronacaProvincia

Nella mattinata odierna, all’esito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, personale dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita e della Stazione di Telese Terme, ha dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica, che disponeva la misura cautelare personale dell’obbligo di dimora nel comune di residenza con prescrizione di non allontanarsi  dalle proprie abitazioni dalle ore 20,00 alle ore 7,00, nei confronti di tre giovani ventenni, tutti residente nella valle telesina, poiché ritenuti gravemente indiziati, in concorso tra loro, del reato di rapina commesso a Telese Terme il 6 febbraio 2024 in danno di una donna sessantaquattrenne commerciante del luogo.

In quella data alla donna era stata sottratta con violenza la propria borsa e la stessa, nell’opporre resistenza, cadeva rovinosamente a terra. Per le lesioni riportate, veniva soccorsa e trasportata in Ospedale ed in seguito sottoposta ad intervento chirurgico.

Le immediate indagini hanno consentito di identificare i tre giovani oggi raggiunti dal provvedimento e di recuperare la refurtiva consistente in monili in oro custoditi nella borsa sottratta unitamente a diversi documenti.  Molteplici sono stati gli elementi acquisiti, anche attraverso l’esame di immagini di videosorveglianza, nel corso delle successive indagini, tanto da raggiungere un quadro gravemente indiziario grave a carico dei tre giovani.  

Il provvedimento oggi eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari  avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, ed i destinatari della stessa sono persone  sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Sequestrati 90kg di prodotti ittici a pescheria sannita

Sequestrati 90kg di prodotti ittici a pescheria sannita

CronacaProvincia
Elevata sanzione amministrativa per un importo pari ad Euro 1.500,00.

Nell’ambito di controlli nel Settore Agroalimentare con particolare riguardo alla commercializzazione dei prodotti ittici, i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Telese Terme, congiuntamente al personale della Capitaneria di Porto di Torre del Greco (NA), nell’ultimo fine settimana  hanno accertato, presso una pescheria della Valle Telesina, inadempienze relative all’assenza di documenti appropriati e mancata etichettatura validi ai fini della tracciabilità della predetta merce destinata alla vendita.

Elevata sanzione amministrativa per un importo pari ad Euro 1.500,00 e sottoposti a sequestro amministrativo circa Kg. 90 di prodotti ittici.

Il pesce, su richiesta del Nucleo operante, è stato analizzato da dipendenti del settore veterinario della ASL di Telese Terme e giudicato idoneo al consumo umano, devoluto pertanto in beneficenza.

Già programmati ulteriori servizi di monitoraggio e prevenzione in ambito Agroalimentare a tutela dei cittadini.

10eLotto: a Telese Terme vinti 60mila euro

10eLotto: a Telese Terme vinti 60mila euro

AttualitàDalla Provincia

Festa grande a Telese Terme, in provincia di Benevento, grazie al 10eLotto. Nella località campana, come riporta Agipronews, vinti 60mila euro grazie a un “8 Doppio Oro” in un’estrazione frequente.

L’ultimo concorso del 10eLotto ha distribuito 23,9 milioni di euro, per un totale di 834 milioni da inizio anno.

Lotto: a Napoli vinti 13.500 euro.

La fortuna bacia Napoli nel concorso del Lotto di giovedì 14 marzo. Nel capoluogo campano, come riporta Agipronews, vinti 13.500 euro grazie al terno 13-87-88 sulla ruota di Napoli, in seguito a una giocata del valore di 3 euro.

L’ultimo concorso del Lotto ha distribuito 4,9 milioni di euro, per un totale di 263 milioni da inizio anno.

Furti in abitazioni e incidenti stradali: controlli dei Carabinieri in Valle Telesina e del Tammaro

Furti in abitazioni e incidenti stradali: controlli dei Carabinieri in Valle Telesina e del Tammaro

CronacaProvincia

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita hanno effettuato un servizio di controllo del territorio in tutti i 21 comuni di competenza, allo scopo di prevenire i furti in abitazione e gli incidenti stradali. Le 22 pattuglie impiegate hanno controllato complessivamente 170 soggetti, tra cui alcuni già noti alle Forze dell’Ordine e 130 veicoli, principalmente nelle zone periferiche più esposte alle azioni criminose.

I militari hanno eseguito anche perquisizioni personali e veicolari alla ricerca di armi e di sostanze stupefacenti.  

Nei Comuni di Telese Terme, Solopaca e Sassinoro  sono stati sanzionati i conducenti di tre veicoli sottoposti a fermo fiscale; a Morcone un automobilista è stato sanzionato per guida pericolosa con contestuale ritiro della patente; nei Comuni di Telese Terme, Castelvenere, Amorosi, San Salvatore Telesino, Faicchio, Pontelandolfo, Frasso Telesino, Melizzano, Morcone, Cusano Mutri e Cerreto Sannita numerosi automobilisti sono stati sanzionati per aver omesso di effettuare la prevista revisione periodica ai loro veicoli e per guida senza patente; nel Comune di San Lorenzello un cittadino è stato sanzionato perché sorpreso alla guida mentre era intento ad usare il proprio telefono cellulare, che è una delle principali cause degli incidenti stradali per distrazione, con contestuale sottrazione di cinque punti sulla patente di guida.

L’ammontare complessivo delle sanzioni elevate è di circa € 12.000.

Nel Comune di Telese Terme inoltre sono stati fermati due giovani del luogo trovati in possesso di quindici grammi di sostanze stupefacenti di tipo marijuana per uso personale e pertanto segnalati alla competente Autorità Amministrativa.  

E’ incessante l’azione di prevenzione dei Carabinieri in tutto il territorio, ma nel contempo si richiede anche la collaborazione di tutti i cittadini nel segnalare prontamente al “112” persone e veicoli sospetti.

Provincia e mancata convocazione del Distretto Commerciale Valle Telesina: ulteriore precisazione del sindaco di Telese Terme 

Provincia e mancata convocazione del Distretto Commerciale Valle Telesina: ulteriore precisazione del sindaco di Telese Terme 

Politica

“Voglio chiudere la polemica con il Presidente della Provincia sulla mancata convocazione del Distretto del Commercio “Valle Telesina”. Ho appreso solo ieri, infatti, che in Provincia le riunioni, l’oggetto e i partecipanti le fissano gli altri e dunque, certo, non conoscevo i fatti, né potevo immaginarli.

E tuttavia qualche sintetica precisazione va fatta. In primo luogo, per quanto concerne le Associazioni di Categoria, ricordo che nostri primi interlocutori sono state proprio le associazioni del commercio provinciali, meglio, una in particolare, che poi ebbe la revoca del mandato per problematiche interne che non conosco. A quel punto, decidemmo di muoverci direttamente con i vertici regionali, con le “principali associazioni del commercio, riconosciute a livello nazionale”, come recita il bando. Appunto: Confcommercio e Confesercenti. Tra l’altro, il colloquio con i vertici regionali di due prestigiose associazioni potrà solo portarci un vantaggio, aprirci a visioni diverse e stimolare il confronto.

Per quanto riguarda la scelta di guardare verso il territorio casertano, evidenzio che parliamo di commercio e non di turismo, dove il discorso potrebbe essere diverso; infatti Telese non ha esitato ad aderire al Distretto Turistico con i Comuni del Matese, ed è presente anche nel Gal Titerno, con gli stessi comuni, oltre che in altri enti sovracomunali, con finalità diverse.

Ma, proprio perché parliamo di commercio, ci è sembrato più proficuo il confronto con realtà, commercialmente omogenee, del Casertano, anche nel tentativo di aprire una via alternativa ed aggiuntiva ai soliti percorsi turistici. Insieme agli altri comuni della fascia Beneventana (Castelvenere, Solopaca, Amorosi e Puglianello) abbiamo strategicamente ritenuto di valorizzare il ruolo di cerniera tra le due provincie che geograficamente riveste il Distretto del Commercio “Valle Telesina” e lo stesso hanno fatto i colleghi casertani. Se ciò si dovesse tradurre in un concreto vantaggio economico, come tutti auspichiamo, la ricaduta produrrà benefici complessivi per tutti, anche per i comuni fuori dal Distretto. A maggior ragione sarebbe stato utile confrontarsi.

In ogni modo, comprendo il tentativo della provincia di riparare ad un errore. Magari si potevano utilizzare giustificazioni migliori, magari si poteva chiudere il comunicato ufficiale dicendo che ci sarebbe stata un successivo, più articolato incontro. Ce ne faremo una ragione. Noi proseguiamo per la nostra strada, sempre disponibili al confronto costruttivo, nella consapevolezza che in materia di Distretti Commerciali, il primo e fondamentale interlocutore è la Regione”.

Così il sindaco di Telese Terme, Giovanni Caporaso.

Pd Valle Telesina, incontro dei Circoli del territorio

Pd Valle Telesina, incontro dei Circoli del territorio

Politica

Venerdì 9 febbraio 2024, presso la sede territoriale del PD- alle Telesina, intitolata a “David Maria Sassoli”, in Castelvenere, si è svolto un importante  incontro dei rappresentanti dei Circoli del territorio. Di seguito gli argomenti trattati:

  • condividere  le tematiche proposte dal segretario Giovanni Cacciano, discusse e approvate  nella recente Direzione provinciale del PD del Sannio;
  • confrontarsi sulle esigenze territoriali, elaborare idee condivise e programmare iniziative  politiche. 

Ben rappresentativa del territorio è stata la nutrita partecipazione, oltre a chi, da parte di alcuni Circoli, non riuscendo a partecipare, ha inviato messaggio di consenso e disponibilità.

Gli intervenuti sono stati accolti dal segretario del Circolo di Castelvenere, Antonio Di Brigida che, nel porgere il saluto e ringraziare tutti per la loro presenza, ha evidenziato l’importanza  di avere periodicamente incontri territoriali, che favoriscono l’informazione e la conoscenza reciproca delle esigenze nelle nostre Comunità e  permettono di elaborare risposte condivise ed efficaci. 

Per la Direzione provinciale , informando  sull’Agenda 2024, è intervenuto poi Raffaele Simone, responsabile “Cultura, Culture  e Memoria”.

I vari interventi che si sono succeduti, fra gli altri, di Maria Guerrera, Rodolfo Simone, Carmelina Stabile, Raffaele Simone (vicesindaco di Castelvenere),  Alessandro Basile, Michele Santillo, hanno attraversato le seguenti tematiche : 1) Lavorare a costruire il partito nel territorio ed adeguarlo  ad affrontare i gravosi problemi e obbiettivi, locali e generali, nel sociale, nell’economico,  nei servizi,, nel governo delle comunità; 2) Promuovere  gruppi dirigenti preparati e consapevoli, capaci di dare una svolta ai governi territoriali, nel segno della democrazia partecipata e dell’alternativa; 3)  Giovani, formazione, lavoro:  una scuola tecnica di qualità, come polo scolastico territoriale  di alta  formazione specialistica per un sicuro sbocco occupazionale 4); L’ agricoltura, vocazione primaria del territorio, molto sofferente nella crisi attuale; 5)L’incidenza negativa  del Governo della Destra e della sua rappresentanza istituzionale sul nostro territorio; 6) L’Autonomia differenziata e le sue conseguenze gravissime per il Sud e le nostre zone interne. Nelle conclusioni si è condivisa, appunto, l’idea di preparare, in sintonia con il Provinciale, un prima iniziativa  sull’Autonomia Differenziata in Valle Telesina.

.

Cura_mondo: un bel momento di cultura dell’arte in Valle telesina

Cura_mondo: un bel momento di cultura dell’arte in Valle telesina

Cultura
Questo momento ha fatto anche da apripista al prossimo appuntamento previsto in galleria per il 17 febbraio, ovvero l’inaugurazione della collettiva Everything is possible.

Sabato scorso si è conclusa la collettiva Cura_MONDO, nella galleria Mondoromulo arte contemporanea, con un momento dedicato al confronto tra curatori, artisti e appassionati d’arte. Un talk, peraltro animato, fortemente voluto da Maria Venditti, curatrice della mostra, che oltre a oltre a fornire uno spazio stimolante per la riflessione e lo scambio di idee, ha creato nuovo terreno in cui innescare collaborazioni sincere.

“Ho desiderato questo momento di celebrazione per poter rendere onore a questa operazione, che per me è stata molto preziosa, di avere le opere degli artisti in mostra e di poter ragionare sul tema della cura” ha detto Maria Venditti.

“Il tutto si è tradotto in un rito di espressione e testimonianza, intorno alla sacralità dell’arte e dei luoghi e delle soggettività che la interpretano, la producono e la promuovono. Ribadendone la responsabilità. Un necessario esercizio di riflessione, che spesso avviene nel privato delle nostre coscienze o dei nostri dialoghi, e che io ho voluto collettivizzare. É stato il mio modo di prendermi cura, non solo della parte gestionale/artistica di questa esperienza, ma soprattutto del valore che questa ha avuto. In termini di opportunità e relazioni che sarà capace di sostenere e di far esistere.”

La chiusura della mostra si è poi trasformata in un’apertura, un nuovo percorso in cui dare sostegno soprattutto alle nuove visioni che tanto possono dare al mondo culturale del nostro territorio. Questo momento fa anche da apripista al prossimo appuntamento previsto in galleria per il 17 febbraio, ovvero l’inaugurazione della collettiva Everything is possible, affidata al curatore Marco Amore: “Questa esposizione riflette appieno l’essenza di Mondoromulo Arte Contemporanea, una realtà la cui missione – esatto, parlo di missione – va oltre la semplice presentazione di artisti già affermati, mirando invece a creare un ambiente che favorisca l’emergere di nuove voci nel panorama artistico nazionale. Sono entusiasta di poter condividere la mia esperienza e le mie competenze curatoriali con artisti alla loro prima esposizione. È una gratificante opportunità non solo per loro, ma anche per me, di cui non posso che ringraziare il caro amico Flavio Romualdo Garofano.”

Appuntamento al 17 febbraio a Castelvenere con ben 12 artisti con tecniche e visioni molto diverse tra di loro.

Controlli dei Carabinieri in Valle Telesina e del Tammaro

Controlli dei Carabinieri in Valle Telesina e del Tammaro

CronacaProvincia

Continua l’azione di controllo del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita, in tutti i 21 comuni di competenza, per prevenire i furti in abitazione e negli esercizi commerciali, oltre a contrastare il crescente numero di incidenti stradali, a volte anche gravi, in particolare lungo le principali arterie di comunicazione che collegano il Sannio con la Provincia di Caserta e Campobasso.

Nella sola giornata di ieri sono state impiegate 19 pattuglie che hanno controllato complessivamente 129 persone, tra cui alcuni soggetti già noti alle Forze dell’Ordine e 94 veicoli.

Sono state eseguite anche perquisizioni personali, veicolari e domiciliari alla ricerca di armi e di sostanze stupefacenti.  

Nel Comune di Cerreto Sannita sono stati sottoposti a sequestro amministrativo due veicoli gravati da fermo amministrativo condotti da due cittadini del posto; nel Comune di Amorosi e Cusano Mutri è stato eseguito il sequestro amministrativo di due autovetture non coperte da assicurazione obbligatoria; nei Comuni di Cusano Mutri, Pontelandolfo, Guardia Sanframondi e San Salvatore Telesino sono state fermate sette autovetture sprovviste di revisione obbligatoria; nel Comune di Frasso Telesino è stato sanzionato un automobilista trovato alla guida della propria autovettura con la patente scaduta.

Numerose sono state le altre sanzioni al Codice della Strada erogate, tra le quali, il mancato possesso dei documenti di circolazione e l’omesso utilizzo delle cinture di sicurezza, per un importo complessivo di circa  € 8.000.