Nuovo riconoscimento a livello nazionale per gli studenti del Lombardi al Concorso di idee “Piazza Affari Tedesco”

Nuovo riconoscimento a livello nazionale per gli studenti del Lombardi al Concorso di idee “Piazza Affari Tedesco”

AttualitàDalla Provincia

L’anno scolastico che volge al termine, ha portato un nuovo riconoscimento, in campo nazionale, al lavoro della comunità scolastica dell’Istituto Lombardi guidata dalla dirigente Maria Pirozzi.

A salire sul podio, gli studenti della classe 4C – RIM dell’Istituto Tecnico Economico, vincitori di un meritatissimo secondo posto grazie al progetto del Goethe-Institut per i Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO), organizzato d’intesa con il MIM e con il Ministero di ricerca e cultura tedesco, patrocinato dall’Ambasciata Tedesca.

Il Concorso di idee “Piazza Affari Tedesco” è finalizzato a promuove lo sviluppo delle competenze nei giovani e il loro orientamento professionale (PCTO). Gli alunni delle scuole secondarie di II grado sono stati invitati ad esplorare la realtà economica della propria regione e a sviluppare una nuova idea commerciale per un’azienda del territorio. Le imprese coinvolte nel progetto sono imprese tedesche con sede in Italia, oppure aziende italiane che vantano rapporti commerciali con la Germania.

<Il prodotto ideato e realizzato dai nostri studenti – spiega la prof.ssa Michelina Falzarano, referente del Progetto – è stato una borsetta, dal nome “Burzett”, che può essere riposta sotto la sella di una bicicletta e all’occorrenza si trasforma in una pochette e che, come declama lo slogan, racchiude “libertà, funzionalità, stile ed ecosostenibilità”>.

 <La partecipazione al concorso di idee – afferma la dirigente Pirozzi – è una preziosa opportunità di crescita che stimola la creatività e l’ingegno dei ragazzi, rafforza le competenze in lingua tedesca e consente loro, non solo di abbinare argomenti di economia all’insegnamento del tedesco, ma di avvicinarsi al mondo del lavoro e rafforzare i contatti con le imprese sul proprio territorio>.

Il premio in denaro vinto, potrà essere speso per favorire la partecipazione ad un nuovo, futuro Progetto. Inoltre è garantito un tirocinio, per 2 studenti, presso la BOSCH di Milano, da realizzarsi nel corso del prossimo anno scolastico.

Grande la soddisfazione di tutta la comunità scolastica del Lombardi che, grazie a questo ulteriore riconoscimento, non smentisce la qualità e la varietà della sua offerta formativa che sarà presentata, in tutte le sue componenti, alla III edizione del Lombardi EXPO, domani 7 giugno, presso l’Oasi della Pace del Convento di San Pasquale.

I.I.S “Lombardi” di Airola: fine anno scolastico all’insegna della musica

I.I.S “Lombardi” di Airola: fine anno scolastico all’insegna della musica

AttualitàDalla Provincia

Continua l’intensa attività del Liceo musicale dell’Istituto Lombardi che, con ritmo ancora più serrato in questo scorcio di anno scolastico, può vantare la realizzazione di eventi formativi e di produzione artistica di grande rilievo che premiano il protagonismo degli allievi.

Grande entusiasmo per la performance dell’Orchestra del liceo che, sotto la direzione del M° Pasquale Lanni, si è esibita nell’Auditorium Vitale del Conservatorio di Avellino in occasione della prima Rassegna “Licei al Cimarosa, riservata agli Istituti Superiori musicali della Campania.

Nel ringraziare il Conservatorio Cimarosa per aver promosso un’iniziativa di grande prestigio, così si è espressa la Dirigente scolastica dell’istituto caudino Maria Pirozzi, nel suo discorso di presentazione: “Grazie per questa magnifica opportunità offerta ai nostri ragazzi. Una manifestazione come questa è lodevole perché consente agli studenti dei licei musicali di mettersi alla prova, di mettersi in gioco e di confrontarsi anche con altre orchestre, ma soprattutto di vivere l’esperienza di calpestare il palcoscenico di un Conservatorio. Non nascondo che anch’io sono un tantino emozionata nel vedere la nostra orchestra, che io amo particolarmente, perché la vedo ogni giorno crescere, maturare e diventare sempre più sicura nella propria competenza musicale.

Sottolinea ancora l’osmosi che negli anni si è creata tra gli studenti del musicale con quelli degli altri indirizzi del Lombardi, accomunati da una progettualità condivisa ed annuncia le celebrazioni che verranno poste in essere in occasione del decennale della costituzione del Liceo musicale di Airola che ricade nel prossimo anno scolastico. Conclude il suo intervento con un messaggio di augurio e di speranza: “Ritengo che gli studenti del musicale rappresentino una nuova umanità, quella umanità che con la musica porta la Bellezza nel mondo”.

Da Avellino ad Airola, è la volta di uno spazio dedicato esclusivamente ai pianisti. Trentasei allievi delle classi di pianoforte del Liceo musicale e degli Istituti comprensivi ad indirizzo musicale di Sant’Agata de’ Goti, Cervino, San Felice a Cancello e San Leucio del Sannio, scuole appartenenti alla rete verticale territoriale, si sono avvicendati al pianoforte nell’auditorium comunale di Largo Capone. Ben tre ore di musica per la Maratona pianistica pensata in occasione del Piano Day 2024 per celebrare sì il pianoforte, come indicano le finalità dell’evento mondiale, ma soprattutto per offrire ai pianisti di acquisire un’ulteriore competenza: quella di essere capaci di gestire le proprie emozioni di fronte al pubblico.

La settimana in corso si concluderà per gli studenti del musicale, sabato 1° giugno, quando all’interno della III edizione del Lombardi EXPO, vetrina delle attività svolte in tutti gli indirizzi del Lombardi, proporranno ancora nuove performance con diversi ensemble, per concludere con l’esibizione dell’Orchestra Verticale Territoriale Junior (OVTJ) che ha partecipato lo scorso 15 maggio alla Rassegna di Paestum organizzata dal Polo Regionale e dall’Ufficio scolastico della Campania.

Airola, l’Istituto Lombardi aderisce alla “Passeggiata per Desdemona” contro la violenza di genere

Airola, l’Istituto Lombardi aderisce alla “Passeggiata per Desdemona” contro la violenza di genere

Dalla ProvinciaEventi

Con la prima edizione della “Passeggiata per Desdemona”, un corteo che intende celebrare la Giornata internazionale contro la violenza di genere, l’Istituto Lombardi di Airola, venerdì 24 novembre, con partenza alle ore 11 dalla sede centrale di Largo Capone, si accinge a portare all’attenzione del territorio il suo messaggio di sensibilizzazione civica sul tema.

Già programmato, in seno al collegio dei docenti lo scorso settembre, quale attività da promuovere con gli studenti e le studentesse per il raggiungimento del goal n. 5 dell’Agenda 2030, – Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’autodeterminazione di tutte le donne e ragazze – l’evento assume oggi, alla luce delle recenti notizie di cronaca, un significato di pregnante e stringente attualità.

“Urge una riflessione collettiva – afferma la dirigente scolastica Maria Pirozzi – sulla direzione che l’umanità del terzo millennio sta dando alla gestione delle emozioni. Educare all’amore è un processo che parte dalla famiglia con esempi di tenerezza, di dialogo, di ascolto, di reciprocità. La scuola – in quanto istituzione deputata alla formazione – può incidere poco se i modelli educativi che i giovani e le giovani, i ragazzi e le ragazze, i bambini e le bambine respirano fuori di essa hanno una matrice del tutto disorientante. Va recuperato – conclude la dirigente Pirozzi – lo spazio relazionale che contempli il NO del genitore al bambino senza ripensamenti destabilizzanti, la regola della Scuola che non deve essere messa in discussione da formule di pseudo- protezione, per giungere all’obiettivo sociale di insegnare a gestire le emozioni e con esse le frustrazioni”.

Accanto alla comunità scolastica del Lombardi ci sarà quella dell’Istituto comprensivo Vanvitelli. Insieme si sfilerà lungo le strade cittadine per riflettere sulle sfide quotidiane che molte donne affrontano, per promuovere l’uguaglianza di genere e condannare ogni forma di violenza.

Donna, cosa succederà quando a casa non tornerai?”

Fortemente incisivo il testo di “Donna” di Mia Martini che costituisce il leitmotiv dell’intera manifestazione. Campeggia sulla locandina dell’evento, ha ispirato le riflessioni degli studenti durante il percorso formativo che li ha visti impegnati nella rielaborazione creativa dei materiali che saranno esposti e illustrati durante la passeggiata che si concluderà nello spazio antistante la sede centrale del Lombardi con l’interpretazione dal vivo del brano da parte di alcune studentesse del liceo musicale.

Airola, en plein di premi per il Liceo musicale Lombardi alla prima edizione del Concorso SanSeverino Young Art

Airola, en plein di premi per il Liceo musicale Lombardi alla prima edizione del Concorso SanSeverino Young Art

AttualitàDalla Provincia

Ragguardevole risultato per il Liceo musicale del Lombardi che fa l’en plein di premi alla prima edizione del Concorso SanSeverino Young Art, Premio delle arti 2023, riservato agli studenti dei Licei Artistici, Musicali e Coreutici della Campania.

La kermesse si è tenuta presso il Palazzo di Città e si è conclusa al Teatro comunale di Mercato San Severino, con la cerimonia di premiazione dei vincitori delle Categorie Arte e Musica, previste dal Concorso promosso dal Comune di Mercato San Severino, in collaborazione con il Liceo Artistico “Sabatini Menna” e la Fondazione Francesco Terrone di Ripacandida e Ginestra.

I giovani talenti dell’istituto caudino, iscritti per la sezione Interpretazione musicale, hanno presentato l’opera dal titolo “Da Bach al Rock: la bellezza della musica”, un percorso attraverso generi e forme musicali che spaziano dal barocco ai nostri giorni.

Davanti alla commissione di esperti musicisti si sono presentati l’Ensemble strumentale, il duo clarinetto e chitarra, l’Ensemble di chitarre e la Rock band dell’istituto.

Grazie alla qualità dell’esecuzione sono stati riconosciuti un Primo premio al duo clarinetto-chitarra degli alunni Salvatore Tanucci e Martina Spera, un Secondo premio alla Rock band ed un Terzo premio all’Ensemble strumentale.

A spiegare nei dettagli i criteri adottati dalla Giuria per l’assegnazione dei Premi all’Interpretazione musicale, il M° Alessandro Crosta, docente del Conservatorio Cimarosa di Avellino: “Abbiamo valutato il tempo che hanno impiegato per mettere su quel brano, ed ancora il livello di maturazione e di maturità, l’attenzione che si riesce a percepire attraverso l’esecuzione dei musicisti e, soprattutto, l’attenzione che hanno rivolto loro gli insegnanti. Il tocco dell’artista, del musicista richiama assolutamente il transfert del docente e noi abbiamo voluto premiare, attraverso l’ascolto degli artisti, la presenza o meno di quella determinata scuola, di quella determinata docenza.  Altra caratteristica di cui abbiamo tenuto conto è la presenza di una famiglia alle spalle di un musicista…”.

Un indiscusso riconoscimento, dunque, al certosino lavoro dei docenti guidati dalla Dirigente Maria Pirozzi, all’impegno quotidiano e al talento dei giovani musicisti e al sostegno delle loro famiglie che hanno creduto e investito sulla musica.

I premiati: Matteo Pio Benedetto, Noemi Benedetto, Alessio Ciambriello, Francesco Ciardiello, Ivan Crisci, Jacopo Diodato, Lia Falco, Antonio Gagliardi, Nicoletta Assunta Pia Guida, Francesco Maddaloni, Manuel Maiello, Rosita Maione, Raffaele Marro, Vincenzo Passariello, Claudio Perrotta, Bianca Petrone, Salvatore Ruggiero, Giovanni Russo, Martina Carla Spera, Gabriele Angelo Sposito, Salvatore Tanucci, Aurora Tirino, Elisa Antonia Torone, Andrea Valentino.

Doppio appuntamento al Lombardi per “Napuleide”: lectio magistralis del prof. Guido D’Agostino e proiezione del film “Assunta Spina”

Doppio appuntamento al Lombardi per “Napuleide”: lectio magistralis del prof. Guido D’Agostino e proiezione del film “Assunta Spina”

Cultura

Prosegue con un doppio, interessante appuntamento il viaggio alla scoperta di Napoli, delle sue profonde radici storiche, culturali e artistiche. Dettagliatamente programmato nell’offerta formativa del Lombardi grazie al lungimirante progetto “Napuleide”, il percorso accompagnerà per l’intero anno scolastico le attività dell’istituto caudino attraverso incontri tematici, Cineforum, Lectiones Magistrales e concerti.

Dopo la proiezione del film di Nanni Loy “Le 4 giornate di Napoli”, sarà la presenza del Prof. Guido D’Agostino, docente di Storia e Istituzioni del Mezzogiorno d’Italia nell’età medioevale e moderna della Federico II di Napoli, ad interloquire con tutti gli studenti delle quinte classi dell’istituto.

Infatti, Giovedì 12 ottobre, presso l’auditorium comunale di Largo Capone, alle ore 11:00, terrà la sua Lectio magistralis sullo stesso tema del film. Si tratta di una preziosa occasione che consentirà ai presenti di immergersi nel passato affascinante e travolgente della città di Napoli, analizzando quell’evento storico che ha segnato la storia di Napoli durante la Seconda Guerra Mondiale.

Venerdì 13 ottobre, inoltre, è prevista alle ore 18:00 la proiezione del film di Mario Mattoli “Assunta Spina” (1948).

L’indimenticabile Anna Magnani – di cui quest’anno ricorrono i 50 anni dalla sua scomparsa – il talentuoso Eduardo De Filippo e la straordinaria Titina De Filippo si uniscono in un cast d’eccezione per portare sul grande schermo il capolavoro di Salvatore Di Giacomo, “Assunta Spina”.

La pellicola è una fedele trasposizione dell’omonimo dramma in due atti di Salvatore Di Giacomo, un’opera teatrale intramontabile scritta nel lontano 1909. Un film che aiuta a comprendere la Napoli dell’epoca, grazie al racconto avvincente che intreccia amore, passione e dramma in una città vibrante e colorata.

I prossimi appuntamenti con Napuleide sono previsti per il 26 e 27 ottobre, rispettivamente con la scrittrice Anna Vera Viva che presenterà il libro “La mia Napoli” e con il terzo appuntamento del cineforum LombardiMovie che vedrà la proiezione del film di Vittorio De Sica “L’oro di Napoli” (1954).

Airola, il “Lombardi” omaggia Giovambattista Cutolo nel giorno del ritorno a scuola

Airola, il “Lombardi” omaggia Giovambattista Cutolo nel giorno del ritorno a scuola

AttualitàDalla Provincia

Sarà il suono del corno a dare il via al nuovo anno scolastico nei 4 plessi dell’Istituto Lombardi di Airola. Domani, 11 settembre, ad accogliere gli alunni dell’istituto caudino non sarà il tradizionale suono della campanella bensì quello dello strumento che Giovambattista Cutolo, giovane musicista ucciso in strada a Napoli, aveva scelto come compagno di vita.

Una vita breve, la sua, spezzata da quei tre colpi di pistola in piazza Municipio dopo una lite per un parcheggio.

Per dire NO alla violenza e divulgare la bellezza della musica, il Lombardi ha aderito all’iniziativa promossa dalla Rete delle Scuole Secondarie di Primo Grado della Campania con percorsi a indirizzo musicale e dal Polo dei licei musicali e coreutici della Campania: iniziare l’anno scolastico 23/24 sostituendo il suono della prima campanella con il suono del corno, per ricordare e onorare il giovane musicista tragicamente scomparso.

Toccherà agli studenti della classe di corno del liceo musicale, intonare le note della speranza affinché i nostri giovani possano “imbracciare” sempre più strumenti musicali piuttosto che armi in modo da far crescere orchestre e non eserciti.

Airola, la Festa della Musica del “Lombardi” nel cortile della Reggia di Caserta

Airola, la Festa della Musica del “Lombardi” nel cortile della Reggia di Caserta

AttualitàDalla Provincia

Un tuffo nel glorioso passato per celebrare i fasti delle arti. Questa la formula con la quale l’istituto Lombardi di Airola ha voluto celebrare la 29ma edizione della Festa della Musica.

Un connubio di parole, suoni, gesti, immagini per esaltare la creatività studentesca intorno alla figura di Luigi Vanvitelli, a 250 anni dalla sua morte.

Le architetture neoclassiche da lui progettate su commissione dei Borbone, per la realizzazione della Reggia di Caserta, hanno fatto da sfondo alle performances delle studentesse e degli studenti dei vari indirizzi del Lombardi valorizzando le creazioni tessili dal Made in Italy (diurno e serale) quelle coreografiche del Liceo classico e le interpretazioni dell’Orchestra e Coro del Liceo musicale.

Nel consegnare una targa destinata alla direttrice della Reggia Tiziana Maffei in segno di gratitudine per la collaborazione e la sinergia attivate durante le celebrazioni vanvitelliane, la dirigente dell’Istituto scolastico caudino, Maria Pirozzi, ha ripercorso le tappe salienti che hanno visto protagonisti gli alunni del Lombardi: dalle visite guidate tese ad avvicinare le nuove generazioni alle meraviglie della dimora borbonica, ai percorsi laboratoriali e creativi utili a realizzare costumi, interpretare aspetti paesaggistici, architettonici e decorativi delle sale e dei giardini, a quelli storico-culturali che hanno consentito agli studenti del Liceo musicale di conoscere, approfondire e riproporre durante le esecuzioni dal vivo, le forme e gli stili della musica settecentesca.

“È stato un anno scolastico impegnativo, ma ricco di esperienze gratificanti e altamente formative, – afferma la dirigente Pirozzi – non solo per gli alunni ma per l’intera comunità scolastica che si è spesa su tutti i fronti per riuscire a produrre quello che, in minima parte, oggi avete avuto modo di ammirare in questo splendido contesto. Veder suonare, cantare, recitare gli alunni delle ultime classi dei nostri indirizzi, che solo fino a qualche ora fa erano alle prese con la prima prova scritta dell’esame di stato per il secondo ciclo di istruzione, significa essere riusciti a coinvolgerli in un Progetto solido e significativo che non dimenticheranno per il resto della loro vita. A loro, come agli alunni delle prime classi del nostro istituto, va l’augurio più sincero: quello di arrivare a raggiungere il successo formativo grazie ai percorsi offerti dalla scuola per aiutare a sviluppare capacità e conoscenze, nelle diverse aree di competenza”.

Un po’ stanchi, ma felici e decisamente più ricchi, gli alunni del Lombardi lasciano alle loro spalle la Reggia e le emozioni, miste ai ricordi, che questa esperienza ha saputo regalare loro.

Il Liceo Musicale Lombardi di Airola celebra il World Piano day (FOTO)

Il Liceo Musicale Lombardi di Airola celebra il World Piano day (FOTO)

AttualitàDalla Provincia

Non tutti sanno, forse solo pochi addetti ai lavori, che oggi 29 marzo è l’88esimo giorno dell’anno solare e, poiché 88 è il numero dei tasti di un pianoforte acustico standard, è stata scelta questa data per “celebrare il pianoforte e tutto ciò che lo circonda: esecutori, compositori, costruttori di pianoforti, accordatori, traslocatori e, soprattutto, l’ascoltatore.”

Così scrive Nils Frahm, pianista e compositore tedesco, ideatore dell’evento World Piano Day che, dal 2015 ha istituito la Giornata mondiale del pianoforte, per consentire a tutti gli appassionati, professionisti e non, di celebrare la magia e la versatilità di questo strumento.

Tra la foltissima lista degli eventi promossi in ogni parte del mondo, è presente sulla piattaforma ufficiale www.pianoday.org l’iniziativa programmata dal Liceo musicale di Airola dal titolo “Nu pianefforte ‘e notte…lascia la tua traccia” destinata agli alunni delle classi di pianoforte del proprio istituto e a quelli delle scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale appartenenti alla rete regionale di cui è capofila: “Oriani” di Sant’Agata dei Goti, “Galilei” di Arienzo, “Settembrini” di San Leucio del Sannio e “Moro” di Cancello Scalo.

Ispirandosi ai versi del poeta partenopeo Salvatore di Giacomo, i partecipanti sono stati invitati a presentare brani, sia del repertorio classico che moderno, di autori affermati ma anche proprie composizioni, che abbiano un carattere intimo, riflessivo, meditativo e sognante, quindi in linea con il titolo della manifestazione.

Grazie alle loro interpretazioni, oltre 30 studenti pianisti preparati dai docenti Dina Camerlengo, Maria Rosaria Celentano, Sergio Napolitano, Tiziana Romanello, Carlo Starita e Gennaro Tessitore, lasceranno la propria traccia sonora che verrà raccolta in un cd che sarà consegnato a ciascun partecipante durante un apposito evento conclusivo e caricato sulla piattaforma ufficiale del World Piano Day 2023. A fare da sfondo alle riprese video delle performances musicali, l’opera grafica del prof. Domanico Giordano, docente di Storia dell’Arte del liceo caudino.

Degno preludio alle attività di registrazione che fervono in queste ore nella sede del Liceo musicale di Corso Principe di Napoli di Airola, c’è stata ieri, presso la Sala Scarlatti del prestigioso Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, la maratona pianistica promossa dalla rete dei Licei Musicali della Campania che ha visto esibirsi per il Piano Day, gli allievi di 32 licei della regione.

A rappresentare il Liceo musicale “Lombardi”, gli alunni Matteo Pio Benedetto di classe seconda e Luca Piscitelli di quinta che hanno eseguito pagine di Schumann e Haydn.

La delegazione airolana di alunni, genitori e docenti, capeggiata dalla Dirigente scolastica Maria Pirozzi che ha fortemente creduto e sostenuto l’evento del piano Day, ha potuto godere del patrimonio di immenso valore storico, musicale e culturale custodito nelle sale del Museo e della Biblioteca considerata la più antica del mondo, scrigno di una pregevole raccolta di cimeli appartenenti a musicisti e compositori rappresentativi della nostra Storia musicale.

Campionati di fisica, studente di Airola tra i 100 migliori d’Italia

Campionati di fisica, studente di Airola tra i 100 migliori d’Italia

AttualitàDalla Provincia

Antonio Ciaramella, classe 2004, studente della V A Liceo Scientifico all’IIS “A. Lombardi” di Airola, ha raggiunto il gradino più alto della graduatoria nella gara distrettuale dei Campionati di Fisica – polo Salerno 2, lasciando dietro di sé tutti gli altri (circa 60) compagni provenienti dalla sua e dalle altre principali scuole superiori delle province di Benevento ed Avellino.

Dopo aver superato la gara d’istituto e la gara distrettuale che si è svolta presso l’Università di Salerno il 13 febbraio scorso, l’alunno si è qualificato per la gara nazionale, che si svolgerà a Senigallia presso il Liceo Scientifico “Medi” in aprile e vedrà i 100 migliori studenti di fisica provenienti da tutta Italia confrontarsi su una prova teorica ed una prova sperimentale.

“La Fisica – afferma il Dirigente scolastico Maria Pirozzi – è una disciplina affascinante e complessa che richiede abilità matematiche, logiche, di ragionamento e di osservazione. Per gli studenti, partecipare ai Campionati, è una ottima palestra per mettere in pratica ciò che hanno imparato in classe e per sviluppare le proprie capacità di problem solving. Si tratta, inoltre, di una preziosa occasione per confrontarsi con coetanei provenienti da diverse scuole e regioni del paese, creando un’esperienza di confronto e crescita”.

Antonio è sempre stato appassionato di fisica e, partecipando alla competizione, ha voluto mettersi alla prova per misurare le competenze acquisite durante il suo percorso di studi e le sue capacità di ragionamento autonomo. Alla gara nazionale la competizione diventerà ancora più difficile, ma Antonio è pronto a rimettersi in gioco per rappresentare al meglio se stesso, la sua scuola e la sua città.

La presenza di Antonio tra i 100 migliori studenti di fisica d’Italia è, infatti, un grande successo anche per l’istituto scolastico e per l’intera città di Airola: è la dimostrazione che il lavoro svolto dai docenti e dagli studenti ha dato i suoi frutti e che l’IIS “A. Lombardi” è in grado di coltivare e far crescere, con cura e professionalità, talenti ed eccellenze.

“Antonio ha dato prova di impegno e di passione per lo studio e per la cultura – conclude la dirigente Pirozzi – e ha dimostrato che con dedizione e perseveranza si possono raggiungere grandi traguardi. Siamo sicuri che questa esperienza lo motiverà a continuare a nutrire la sua passione per la fisica e a perseguire obiettivi sempre più ambiziosi nel futuro. A lui, alla sua famiglia e ai docenti che ne hanno curato la preparazione, va il plauso dell’intera comunità scolastica del Lombardi”.

<strong>Nei luoghi vanvitelliani, musica del Settecento per il concerto di Santa Cecilia</strong>

Nei luoghi vanvitelliani, musica del Settecento per il concerto di Santa Cecilia

AttualitàDalla Provincia

Alcune tra le più significative pagine del Settecento musicale italiano ed europeo saranno le protagoniste del tradizionale concerto in onore di Santa Cecilia, con cui il Liceo musicale “Lombardi” di Airola, anche quest’anno, vuole rendere omaggio alla Santa protettrice di strumentisti e cantanti. Cornice ideale, la chiesa della SS. Annunziata di Airola.

Mercoledì, 23 novembre, alle ore 19:00, gli studenti e le studentesse, in formazioni cameristiche, corali e strumentali, eseguiranno musiche di Giulio Caccini, Johann Sebastian Bach, Wolfgang Amadeus Mozart, Franz Joseph Haydn, Saverio Mercadante, Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Haendel e Mauro Giuliani.

Il programma così articolato – afferma la dirigente Maria Pirozzi – vuole essere un primo grande appuntamento del ricco percorso che abbiamo predisposto per far conoscere agli studenti del nostro istituto la figura di Luigi Vanvitelli e la sua epoca, in occasione dei 250 anni dalla sua morte. Tutte le iniziative che ci accingiamo a promuovere, (convegni, seminari sulle epistole vanvitelliane, eventi, mostre, concerti…) ci aiuteranno a comprendere non solo la sua figura di pittore e architetto, ma anche l’intero mondo artistico, il nostro territorio e la cultura che lo hanno plasmato. Poter ascoltare le composizioni di musicisti della sua epoca, che probabilmente lo stesso Vanvitelli ebbe modo di conoscere durante la sua vita, eseguite dai nostri giovani studenti del liceo musicale, costituisce un’occasione di crescita per tutti noi che, abbiamo bisogno di riappropriarci delle nostre solide radici”.

Un vero e proprio tuffo nel glorioso passato, raffinato e aristocratico, un po’ salottiero, che rappresenta l’identità della nostra cultura classica. Un tempo, apparentemente tanto lontano, le cui tracce, però, permangono indelebilmente sul territorio caudino e ne rappresentano potenziali opportunità di crescita, di sviluppo e di futuro.