Concluse le Giornate FAI di Primavera 2024

Concluse le Giornate FAI di Primavera 2024

AttualitàBenevento Città

Si sono concluse le Giornate FAI di Primavera 2024, uno dei grandi eventi organizzati dal Fondo per l’Ambiente Italiano e dedicato alla valorizzazione del patrimonio culturale nazionale. Quest’anno ricorre la 32ᵃ edizione di questa straordinaria iniziativa, e anche la Delegazione FAI di Benevento ha realizzato un programma ad hoc, con aperture davvero di eccezione e con il coinvolgimento e il prezioso supporto di tante istituzioni ed associazioni del territorio.

Di fondamentale importanza il contributo degli Apprendisti Ciceroni dell’I. I. S. “G. Alberti”, che da oramai diversi anni partecipano con entusiasmo e preparazione alla buona riuscita dell’evento. In particolare vanno ringraziati la dirigente dott.ssa Silvia Vinciguerra e i docenti Enzo Palumbo, Maria Grazia Piccolo, Stefania De Rienzo, Maria Grazia Meccariello, Raffaele Raffio, Gelsomina De Franco, Angela Porcaro e tutti gli studenti coinvolti, seri e preparati. 

Ringraziamo per il patrocinio morale e per il supporto logistico: il Comune di Benevento, nella persona del Sindaco Clemente Mastella, l’assessore con delega al Turismo Attilio Cappa e il dott. Corrado Giorgione; la Polizia Municipale, nella persona del Responsabile del Corpo e Comandante dott. Pasquale Pugliese.
Per la consulenza storico-scientifica, che ha permesso di avere una qualità di narrazione notevolmente più specifica e approfondita, ringraziamo il dott. Lamberto Ingaldi, la dott.ssa Tamara Coppola Baena, l’Arch. Luca Valerio Lonardo, la nostra delegata scuola  Prof.ssa Nunzia Zotti, la dott.ssa Maria Alessandra Petrucci, la dott.ssa Angela Iacobucci, il dott. Antonio Costanzo Gallo e la dott.ssa Macrina Iannelli.

La scelta per questa edizione è ricaduta su due luoghi che ben rappresentano la ricca e vivace storia del quartiere Porta Rufina:

la Chiesa delle Orsoline e Casa Cocchiarella.

La prima è stata simbolo dell’istruzione e della formazione cittadina; la visita si è caratterizzata per una forte componente emotiva e nostalgica dei tanti che hanno frequentato l’istituto. Anche l’apertura di Casa Cocchiarella, abitazione dei primi tempi del XX secolo che rappresenta un unicum del panorama urbanistico beneventano, grazie alla sua torre di gusto neogotico che si staglia tra i vicoli della città, ha riscosso grande curiosità.  
I numerosi visitatori hanno potuto scoprire le vicende della famiglia Cocchiarella, immaginando altre epoche e altri contesti, dal secondo dopoguerra agli anni Venti, durante i quali la casa fu edificata; fino ad arrivare addirittura al VI secolo, poiché nella stessa area su cui sorge l’abitazione vi era la chiesa di San Luca, poi dedicata al culto della bizantina Sant’Artelaide di Benevento, alla quale tutt’oggi è intitolato il piccolo vicolo. Per tale apertura è doveroso ringraziare l’attuale proprietario e la sua famiglia, che sin da subito hanno accolto l’iniziativa con gentilezza ed entusiasmo.

Menzione speciale va fatta a Marina Cocchiarella e sua figlia, discendenti della famiglia Cocchiarella che calorosamente hanno deciso di visitare la casa dei loro antenati, rivelando anche dettagli nascosti della propria famiglia.  

La visita è stata possibile anche grazie al supporto logistico dell’Università degli Studi del Sannio, nelle persone del Magnifico Rettore Gerardo Canfora e del dott. Giosuè Di Franco; nonché del Museo della pubblicità, del packaging e del commercio di San Marco dei Cavoti, nelle persone del dott. Andrea Jelardi e della dott.ssa Luisa Taiani.
Ringraziamo anche l’associazione Officina 35mm nella persona del presidente Luca Tarricone e dei volontari, che hanno dedicato il loro talento per immortalare la bellezza dei luoghi aperti.

Le Giornate FAI di Primavera quest’anno si sono concluse presso la celeberrima Chiesa di Santa Sofia, la cui apertura è stata resa possibile grazie al prezioso contributo di don Mario Capaldo e dell’Unità Pastorale San Filippo Neri, con un emozionante e apprezzatissimo momento musicale dedicato al canto beneventano –  canto liturgico longobardo, sviluppatosi tra il VI e l’VIII secolo e giunto sino ai giorni nostri – a cura della Schola cantorum Orbisophia guidata da Tetyana Shyshnyak, con la partecipazione straordinaria degli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di primo grado “G. Bosco Lucarelli”, che ringraziamo nella persona del dirigente prof. Domenico Zerella Venaglia. Ringraziamo tutti i docenti che si sono adoperati per preparare i ragazzi.

 Un ringraziamento speciale va ai nostri volontari, alla Protezione Civile e alla Stampa, che come sempre ha seguito con attenzione queste Giornate FAI di Primavera 2024.

FOTO – Benevento, amichevole con la Primavera nella seduta a porte aperte

FOTO – Benevento, amichevole con la Primavera nella seduta a porte aperte

Benevento CalcioCalcio

Questo pomeriggio il Benevento si è ritrovato all’Antistadio Carmelo Imbriani per la prevista sessione di allenamento a porte aperte. I giallorossi di Mister Andreoletti hanno svolto un’amichevole in famiglia contro la formazione Primavera di Mister Rocco, in vista della quattordicesima giornata di campionato contro il Monopoli nella trasferta del Vito Simone Veneziani.

Nel primo tempo dell’amichevole davanti a Manfredini il terzetto difensivo ha visto l’impiego di Viscardi, Terranova e Pastina. A centrocampo gli inamovibili Agazzi e Talia, con Rossi e Improta ad agire sulle fasce. In avanti invece c’era Ferrante, con il tandem CicirettiBolsius sulla trequarti. Nel secondo tempo, invece, il tecnico bergamasco ha impiego gli altri giocatori a disposizione: spazio quindi a Nunziante tra i pali con Alfieri, Capellini e Viscardi nel pacchetto arretrato. A centrocampo Masciangelo e Benedetti sulle corsie, Tello e Pinato in mezzo al campo. Karic e Kubica, infine, hanno agito alle spalle di Marotta.

Non ha preso parte al test odierno, terminato 3-1, Ciano, che ha lavorato in palestra. Berra ed El Kaouakibi, invece, hanno svolto un lavoro differenziato con ripetute insieme ai giovani Agnello, Perlingieri e Rillo.

La preparazione del Benevento proseguirà nella giornata di domani con una sessione mattutina. Sabato, alle 12:30, è in programma la conferenza stampa di Mister Andreoletti, mentre nel pomeriggio la Strega partirà in autobus alla volta di Monopoli.

Di seguito, quindi, le foto dell’allenamento odierno.

Salernitana, esonerato un ex giallorosso

Salernitana, esonerato un ex giallorosso

Benevento CalcioCalcio

Gennaro Scarlato non è più l’allenatore della Primavera della Salernitana: a sostituirlo, come reso noto dal club granata, sarà Alessandro Boccolini.

Scarlato, con un passato importante alla guida delle formazioni giovanili del Benevento, si era trasferito a Salerno la scorsa estate. Fatale, per l’ormai ex tecnico granata, la sconfitta in terra umbra contro il Perugia per 3-0.

L’ex allenatore delle giovanili della Strega lascia la panchina della Salernitana dopo 7 partite: una sola vittoria conquistata, due pareggi e quattro sconfitte messe a referto, con i granata al terzultimo posto in classifica.

Foto: Screen OttoChannel

Benevento, amichevole in famiglia contro la Primavera. Domani giornata di riposo

Benevento, amichevole in famiglia contro la Primavera. Domani giornata di riposo

Benevento CalcioCalcio

Dopo la vittoria di ieri pomeriggio al De Cristofaro contro il Giugliano, continua la preparazione del Benevento che questa mattina si è ritrovato sul manto erboso del Ciro Vigorito per un test amichevole contro la formazione Primavera di Mister Rocco.

Sono scesi in campo per la Strega i calciatori che non erano partiti dall’inizio nell’amichevole di ieri pomeriggio contro i gialloblù, oltre ai nuovi acquisti Berra e Pinato. Sempre out per infortunio Agazzi, come i vari Pastina, Alfieri, Karic, Kubica e Improta (assenti anche ieri).

La squadra giallorossa, che domani godrà di una giornata di riposo concessa dallo staff di Mister Andreoletti, si è data appuntamento a mercoledì 23 agosto, dopodomani, per una doppia seduta di allenamento. 

Aperture straordinarie della Rocca dei Rettori: le date

Aperture straordinarie della Rocca dei Rettori: le date

AttualitàBenevento Città

Il Presidente della Provincia di Benevento, Nino Lombardi, ha dato indirizzi per consentire le aperture straordinarie della Rocca dei Rettori, sede istituzionale e monumentale dell’Ente, nei giorni delle Festività di primavera fino alla Festa della Repubblica e nei week end che ricadono loro a ridosso.

A partire dunque dal 10 aprile, lunedì di Pasquetta, e poi il 22, sabato, il 23, domenica, e martedì 25 aprile Festa di Liberazione, e quindi il sabato 29, la domenica 30 aprile e il 1° maggio, lunedì, Festa dei Lavoratori e ancora quindi il 2 giugno, venerdì, Festa della Repubblica e nei giorni sabato 3 e domenica 4 giugno sarà possibile visitare liberamente il monumento longobardo-rinascimentale dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 20.

Il Presidente Lombardi ha voluto tali aperture straordinarie in considerazione delle richieste che sono pervenute a lui stesso e alle strutture dell’Ente per l’accesso al monumento; del resto, in questi giorni e nei prossimi altre richieste di visitare la Rocca dei Rettori sono venute da parte di scolaresche provenienti anche da fuori provincia.

Lombardi ha sottolineato che il provvedimento autorizzativo delle aperture si è reso necessarie per far fronte alle carenze di personale addetto alla vigilanza della struttura monumentale che, peraltro, fino alla fine dell’anno ospiterà numerose altre iniziative, quali attività convegnistica e formativa, mostre estemporanee di artisti, presentazione di saggi, etc.

Lombardi ha anche voluto ribadire che è in corso il lavoro da parte del consulente del Museo del Sannio prof. Marcello Rotili per rilanciare definitivamente le aree espositive e museali della Rocca, che, ha detto il Presidente, costituisce il cuore stesso del Sannio e della sua storia.

Conclusa la 31^ edizione de “Le Giornate FAI” di Primavera 2023

Conclusa la 31^ edizione de “Le Giornate FAI” di Primavera 2023

AttualitàDalla Provincia

Si è conclusa la 31ᵃ edizione le Giornate FAI di Primavera 2023, uno dei grandi eventi targati Fondo per l’Ambiente Italiano, dedicato alla valorizzazione del patrimonio culturale nazionale.

Anche quest’anno anche la Delegazione di Benevento ha realizzato un programma ricco e variegato tra Benevento e la città di Airola.

Il tema cardine di questa edizione sannita è stata la commemorazione del 250° anniversario della morte dell’architetto Luigi Vanvitelli, tra le maggiori personalità dell’architettura settecentesca, che ha lasciato tracce del suo operato anche nel beneventano.

Ad Airola protagonista assoluto è stato il Vivaio del Fizzo, nel quale vi sono le sorgenti che alimentano le fontane della Reggia di Caserta, grazie ad un sapiente lavoro di architettura e ingegneria idraulica del Vanvitelli, e che, nello splendore dell’esplosione della primavera, ha incantato i visitatori con profumi e colori.

I visitatori sono stati accolti il sabato dai ciceroni dell’I.I.S. Faicchio-Castelvenere che li hanno condotti alla scoperta non solo della straordinaria opera del genio vanvitelliano, ma anche della straordinaria varietà di piante coltivate nel vivaio.

Le visite della domenica sono state arricchite da balli settecenteschi, a cura della storica associazione “Passi e Note”, i cui danzatori per l’occasione hanno sfoggiato raffinati abiti di gala e campestri e da piacevoli concerti curati dagli studenti del liceo musicale “A. Lombardi”, guidati dal docente vicario Carmine Ruggiero.

Un grande omaggio alla Reggia di Caserta è stata l’inaspettata presentazione del tableau vivant organizzato, ideato con passione, competenza e gusto dalla docente Caterina Meccariello, avente come soggetto il gruppo scultoreo di Diana e Atteone, a cura degli studenti del “A. Lombardi” (nello specifico, Anna Maria Manfredonia, Benedetta Dell’Anno, Mariarita Ferrara, Camilla Martino, Mariasole De Lucia, Carmen De Angelis, Giulia Ferrara, Paola Stravino, Federica Porrino, Alessandra Mauro, Angelica Taddeo, Pasquale Falzarano, con il contributo delle docenti Anna Mazza, Brigida Iuliucci, Giovanna Giustiniani, Clelia Cecere): si è trattato di un momento dal grande impatto scenografico e artistico che ha colpito fortemente i visitatori, piacevolmente sorpresi dalla creatività sinergica degli studenti e dei docenti dell’I.I.S. A.Lombadi di Airola

Ringraziamo, dunque, per la ospitalità e collaborazione il Dipartimento delle Politiche agricole e forestali della Regione Campania nella persona della direttrice generale dott.ssa Maria Passaro, del direttore provinciale di Benevento dott. Francesco Paolo De Felice, del Dott. Aniello Andreotti e tutti gli operatori del sito sempre attenti e disponibili.

Ringraziamo la Proloco di Airola, nella persona del presidente Franco Napolitano, ricordando che le Giornate FAI di Primavera ad Airola sono inserite nel grande calendario di eventi per l’anno vanvitelliano, la Marathonart, grazie alla convenzione attivata dalla Proloco con la Reggia di Caserta.

A Benevento c’è stata l’apertura ai visitatori di Palazzo De Simone, sede dell’Università degli Studi del Sannio e del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala”, istituzioni protagoniste assolute del panorama culturale beneventano con le quali la Delegazione FAI di Benevento ha instaurato una proficua collaborazione.

Un ringraziamento particolare, dunque, va al Magnifico Rettore Gerardo Canfora e al Direttore del Conservatorio Giosuè Grassia.

All’interno degli ambienti dell’elegante palazzo, grazie al prestito della Proloco di Airola e alla disponibilità del suo Presidente Franco Napolitano, è stato possibile fruire di una interessante mostra delle tavole progettuali dell’Acquedotto Carolino, curata dagli architetti Francesco Ocarino e Franco Colussi, ai quali la Delegazione è grata.

La chicca del percorso al Palazzo De Simone è stata la straordinaria apertura della chiesa gentilizia, da decenni abbandonata e chiusa al pubblico, ma da diverso tempo ormai oggetto di attenzioni da parte dell’Università del Sannio, che tra i suoi progetti ha quello di restituire la chiesa alla comunità: questo piccolo gioiello nel cuore del centro storico beneventano ha colpito particolarmente i visitatori, che sono stati sorpresi e ammaliati dal suo fascino.

Tra i visitatori citiamo e ringraziamo per la sua presenza, la dott.ssa Antonella Tartaglia Polcini, docente universitaria e assessore alla cultura del Comune di Benevento, per averci fatto visita con la propria famiglia, ringraziando attraverso lei anche il Sindaco del Comune di Benevento on.Clemente Mastella per il supporto.

Un ringraziamento speciale per il supporto informativo su tale sito va agli architetti Luigi Salierno, René Bozzella, Giovanna Panarese ed Eloisa Papa.

Altra apertura cittadina è stata quella della chiesa di San Marco dei Sabariani in San Teresa ( conosciuta ai più come Santa Teresa), oramai, grazie al sopracitato polo universitario sannita, diventata un must per le Giornate FAI beneventane, un luogo amato dai volontari e dai visitatori che ogni anno ne chiedono con entusiasmo la riapertura.

All’interno della chiesa è stato possibile ascoltare, in occasione del Bach Day, diverse opere musicali del celeberrimo Johann Sebastian Bach, grazie al talento degli studenti, magistralmente guidati dai docenti del conservatorio, e ringraziamo tutti attraverso il maestro Fabrizio Fancello, nostro referente per l’iniziativa.

Inoltre, è stato possibile ammirare la toccante mostra “Percorso di vita” dell’artista Giovanni Morra, che ha aperto per tutti noi uno squarcio nel suo percorso di vita.

Ringraziamo inoltre tutti i partner della MaratonArt, tra cui la Reggia di Caserta, il Ministero della Cultura, l’Unesco e la ProLoco di Airola.

Vogliamo inoltre ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per l’ottima riuscita dell’evento, in particolare la nostra Delegata alla Cultura Dottoressa Tamara Coppola Baena e la volontaria Francesca Caruso per aver assistito in maniera impeccabile i ciceroni, il nostro Delegato Sicurezza e Logistica Mauro Altieri per aver allestito la mostra sull’acquedotto Carolino.

Un grazie va a tutti i volontari ed i delegati per l’impegno e la passione che hanno messo per la riuscita delle Giornate Fai.

Ultimi ma non per importanza, vanno ringraziati i volontari della Croce Rossa Italiana, la Protezione Civile, Asia Benevento per il supporto logistico, e la stampa tutta che ha seguito con attenzione queste Giornate FAI di Primavera 2023.

Come sempre, la riuscita dell’evento è frutto di grande sinergia e collaborazione con le istituzioni e le associazioni del territorio che partecipano con entusiasmo e, davvero, speriamo di non aver dimenticato nessuno e ci scusiamo con la stampa per questa lunga nota, per noi preziosa.
Vi ricordiamo che fino al 2 aprile è possibile donare 2 euro al FAI da cellulari e 5 o 10 euro da rete fissa con un SMS al 45584.

Primavera, il Benevento si impone in casa della Lazio: decide una rete di Umile

Primavera, il Benevento si impone in casa della Lazio: decide una rete di Umile

Benevento CalcioCalcio

Impresa dei giallorossini allenati da Gennaro Scarlato che si sono imposti per una rete a zero sul campo della Lazio. A regalare i tre punti al Benevento è Bruno Umile, ragazzo su cui la società sannita punta molto e che ha già timbrato anche con i grandi nell’amichevole vinta 5-0 in casa del Napoli lo scorso settembre.

Privamera giallorossa che, dopo 10 giornate, staziona a centro classifica con 15 punti. Nel prossimo turno i ragazzi di Scarlato se la vedranno con la Reggina, sconfitta proprio oggi dai “grandi”.

IL TABELLINO:

LAZIO
Furlanetto; Floriani Mussolini (18’st Marinacci), De Santis, Ferro, Adeagbo, Ruggeri, Adjaoudi (18’st Schuan), Troise (26’st Castigliani), Tare (18’st Pollini), Bertini, Crespi (47’st Riosa).
A disp.: Di Fusco, Migliorati, Sansovito, Shehu, Campagna, kane, Di Vinanzio.
All. Calori

BENEVENTO
Tartaro (1’st Bonagura); Galletti, Caserta (42’st Sena), Pellegrino (36’st Maiese), Veltri, Brocca, Umile (14’st Prisco), Parisi, Sorrentino, Marsiglia (14’st Malva), Aronica.
A disp.: Bonagura, Vottari, Viscardi, Riccio, Pastorella, Rossi, Altamura, Valentino.
All. Scarlato

Marcatori: 15’pt Umile (B)

Ammoniti: Troise (L), Ruggeri (L), Tartaro (B).

Arbitro: Bonacina di Bergamo
Assistenti: Lalomia e Spina